Vai al contenuto

Marche e modelli di clarinetto


Recommended Posts

buongiorno! suono il clarinetto da 6 anni e momentaneamente ho un E10 della buffet, ma dovrei cambiarlo. Inizialmente pensavo di comprarne un altro della buffet, ma mi pare che ultimamente i clarinetti stiano un po' perdendo di qualità. Che marca e modello mi consigliate? (vorrei spendere al massimo 2000 euro o poco più)


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buongiorno! suono il clarinetto da 6 anni e momentaneamente ho un E10 della buffet, ma dovrei cambiarlo. Inizialmente pensavo di comprarne un altro della buffet, ma mi pare che ultimamente i clarinetti stiano un po' perdendo di qualità. Che marca e modello mi consigliate? (vorrei spendere al massimo 2000 euro o poco più)

Premesso che ognuno ha le sue idee, strumenti professionali ne esistono parecchi validi in commercio, oltre ai soliti Buffet e Selmer ci sono Patricola, Yamaha, Backun ecc... Dovresti fare qualche prova e vedere cosa preferisci. I miei preferiti sono i Patricola, in seconda battuta gli Yamaha, di Buffet ne ho avuti tre, (un E11 e una coppia di RC), li ho venduti e non mi sento di consigliarteli, di Selmer non ne ho mai avuti e mai ne avrò per due semplici motivi: il primo è che li trovo troppo pesanti di emissione, e l'altro è che il 90% delle persone che conosco (e che hanno acquistato un Selmer) si sono ritrovati con lo strumento crepato dopo poco tempo. I Backun non saprei come definirli, ne ho provati diversi, alcuni pessimi per via della disomogeneità timbrica e molto afoni, altri abbastanza buoni in generale, in ogni caso trovo che il rapporto qualità/prezzo (anche rispetto ai migliori) sia assolutamente ingiustificato. Queste sono le miei opinioni, poi vedi tu... Fai delle prove e cerca di capire cosa ti convince di più.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premesso che ognuno ha le sue idee, strumenti professionali ne esistono parecchi validi in commercio, oltre ai soliti Buffet e Selmer ci sono Patricola, Yamaha, Backun ecc... Dovresti fare qualche prova e vedere cosa preferisci. I miei preferiti sono i Patricola, in seconda battuta gli Yamaha, di Buffet ne ho avuti tre, (un E11 e una coppia di RC), li ho venduti e non mi sento di consigliarteli, di Selmer non ne ho mai avuti e mai ne avrò per due semplici motivi: il primo è che li trovo troppo pesanti di emissione, e l'altro è che il 90% delle persone che conosco (e che hanno acquistato un Selmer) si sono ritrovati con lo strumento crepato dopo poco tempo. I Backun non saprei come definirli, ne ho provati diversi, alcuni pessimi per via della disomogeneità timbrica e molto afoni, altri abbastanza buoni in generale, in ogni caso trovo che il rapporto qualità/prezzo (anche rispetto ai migliori) sia assolutamente ingiustificato. Queste sono le miei opinioni, poi vedi tu... Fai delle prove e cerca di capire cosa ti convince di più.

Grazie del consiglio. I patricola mi ispirano molto... Ne ho sentiti diversi (anche se mai provati) e mi sembrano molto buoni, solo che credo siano fuori budget (ho richiesto il catalogo dei prezzi, ma non mi é ancora arrivato)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I Patricola stufano dopo poco! Li ho avuti e venduti dopo un anno rimettendoci praticamente il 50% del valore perché non li vuole nessuno.

Di Selmer non esiste solo il recital! Il Seles e il privilege sono molto leggeri e molto tradizionali!

Ora la buffet ha lanciato un nuovo RC che mi sembra davvero un gran strumento! Ho provato un clarinetto in la della nuova serie ed è bellissimo, nulla a che fare con i vecchi! Strumenti molto curati!!" Forse la buffet ha finalmente capito che da un po stava producendo solo porcherie!

Come Yamaha il nuovo modello csgiii è di gran lunga superiore ai vecchi ed è molto valido ad un prezzo contenuto

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I Patricola stufano dopo poco! Li ho avuti e venduti dopo un anno rimettendoci praticamente il 50% del valore perché non li vuole nessuno.

Di Selmer non esiste solo il recital! Il Seles e il privilege sono molto leggeri e molto tradizionali!

Ora la buffet ha lanciato un nuovo RC che mi sembra davvero un gran strumento! Ho provato un clarinetto in la della nuova serie ed è bellissimo, nulla a che fare con i vecchi! Strumenti molto curati!!" Forse la buffet ha finalmente capito che da un po stava producendo solo porcherie!

Come Yamaha il nuovo modello csgiii è di gran lunga superiore ai vecchi ed è molto valido ad un prezzo contenuto

I Patricola hanno stufato te dopo poco tempo, ma c'è da dire che non solo quelli ti hanno stufato dopo poco... hai cambiato molti strumenti e ad ogni cambio hai decantato le qualità del nuovo strumento come se fosse l'unico buono esistente al mondo. Io eviterei di lanciarmi in questi voli pindarici e cercherei di essere un pò più obiettivo... Ogni marca ha pregi e difetti, poi ognuno sceglie un pò in base a quello che si aspetta di trovare...

Non è assolutamente vero che i Patricola non li vuole nessuno, al Nord sono diffusissimi, al sud meno.

Io suono Patricola da diversi anni, ne ho tre (Sib, La e Mib) e per ora non ho ancora trovato degli strumenti così nettamente superiori da farmi decidere di venderli e cambiare marca. Sono strumenti molto intonati (e per me questo è fondamentale), di facile emissione, con un timbro molto morbido, omogeneo e sonoro anche nel registro centrale, la meccanica è molto veloce, il legno è di altissima qualità, cosa chiedere di più? Non saranno certo gli unici strumenti così, ne ho provati anche di altre marche molto buoni, ma ognuno di noi poi viene colpito da una particolare caratteristica di uno strumento in un determinato momento e sceglie in base a questo.

Tornando in Topic ti posso dire carissima Laretta che tutti gli strumenti professionali superano i 2000€ di prezzo. Si trovano dei rivenditori che vendono i Buffet Rc a poco più di 2000€ ma valuta bene la scelta, se non hai molti soldi da spendere puoi anche optare per il mercato dell'usato risparmiando molto, oppure puoi decidere di aspettare e comprare quello che più ti piace. In ogni caso cerca di provare molti strumenti e non farti condizionare troppo da marca e modello, se uno strumento è buono, è buono e basta. Questo dipende dal fatto che i clarinetti sono di legno e il legno non è tutto uguale, ci vuole un pò di fortuna :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

io ti consiglio di provare il maggior numero di strumenti possibile e di vedere quale ti piace di più.Lo strumento è una cosa personale ci sono tanti clarinettisti molto bravi che suonano Buffet altri Selmer, Patricola ecc.....

Comunque se io fossi in te piuttosto che puntare su uno strumento da 2000 euro o sull' usato aspetterei ancora un po' e proverei i Buffet o i Patricola.

I Patricola per me sono degli strumenti meravigliosi. Io ho il sib da circa 4 anni e il la da meno di un anno e ti posso dire che non mi hanno mai stufato e non mi è mai venuta in mente l' idea di cambiarli.

I miei hanno una buonissima intonazione un suono omogeneo e soprattutto un timbro che mi piace moltissimo in più hanno una meccanica curatissima senza parlare poi della qualità del legno.L' unica e la sola cosa che ho constatato di negativo è che, almeno sul mio, rispetto al prestige del mio insegnante( Che per altro è un orchestrale ed ha uno strumento giusto un po' sfogato....)ha un po' di meno suono sulle note della mano destra quando di deve suonare veramente ma veramente forte.Però penso che la qualità del suono sia decisamente superiore come peraltro l' intonazione e la meccanica.
In ogni caso i selmer buoni(che comunque a me non piacciono poi così tanto) costano ben più del Patricola e per questo penso sia inutile prenderli in considerazione.

Ciaooo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non conosco nessuno che,dopo anni,suoni ancora il primo clarinetto che ha avuto e,così,arriva il momento di cambiare...dopo sei anni di studi,credo tu sia in grado di giudicare e,siccome i duemila sono pochi per comprare il nuovo professionale,il mio consiglio è recarsi in un negozio ben fornito che abbia anche un laboratorio riparazioni e provare tutto ciò che d'usato pro hanno e vedrai che la marca conta fino a un certo punto:vero che Buffet è peggiorata,ma ci sono ottimi clarinetti,vero che Selmer abbia problemi di crepe,ma ne ho visti tanti bellissimi e perfetti,si trovano a poco i Leblanc,gli Orsi,Yamaha e,talvolta,anche Patricola...l'elenco serve solo a dire che bisogna che tu provi e provi senza nemmeno guardare la marca:chiudi gli occhi e suona...spenderai la metà e rinvierai il prossimo cambio di altri anni mettendo da parte soldi ed esperienza... Qualunque clarinetto sia intonato,te ne piaccia la voce,abbia una meccanica accettabile ti permetterà di avere un bel suono e studiare per migliorarlo.Tutto il resto è un elenco di nomi di produttori che,nessuno escluso,ha nel passato costruito grandi strumenti e qualche volta in questo resto c'è la moda del momento a cui molti non sanno resistere.


auguri e buona ricerca


il nero


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me i Patricola sono dei clarinetti abbastanza buoni, ma non al livello dei Buffet e Selmer veramente riusciti! Quelli sono un altra cosa!

I Patricola in linea di massima sono tutti molto intonati e omogenei, ma peccano di poco suono, una meccanica troppo leggera e poco compatta sotto le dita, e di un suono che tende a diventare un po stridulo, e questo non lo dico io, ma tutte le persone che lo hanno acquistato e che ora non lo hanno più!

Se fosse davvero un clarinetto perfetto credo che nessuno si sarebbe anche solo sognato di venderlo! Anche io lo acquistai e a primo acchito sembrava davvero un ottimo clarinetto, poi però continuandolo a suonare mi accorsi che, suonava piano, il suono non era proprio il mio e che peccava di poca proiezione!

Poi però de gustibus!

Io riprovandolo oggi posso affermare con assoluta certezza che il Tosca che avevo" e che ha acquistato il mio professore" era tutto un altro mondo! Un suono perfetto, proiezione assurda e meccanica davvero comoda, solida e morbida e rimpiango il fatto di averlo venduto!

Anche i Selmer che ho sono di molto superiori!

Suono molto più grande scuro e presente!

Ma sono clarinetti atipici e non mi sento di consigliarli!

I Selmer pressoché tradizionali sono i privilege,

Il Seles, e in secondo luogo i Saint louis e arthea!

Anche i buffet stanno migliorando! Nel corso del 2000 hanno cominciato a produrre, per quanto riguarda RC e Prestige, davvero delle ciofeche!

Ma ho provato un nuovo RC, della nuova serie, tral'altro di un nostro amico in comune ed è davvero un clarinetto pazzesco! Intonatissimo, un bellissimo suono, facile,proiezione ottima, omogeneo!

Visto che comunque hai un budget" magari con l'aggiunta di qualche altro spicciolo" che ti apre la porta a svariati strumenti professionali, ti consiglio di fare un giro anche da daminelli! Sono fornitissimi, e un tecnico di segue passo passo così da poter soddisfare le tue richieste e adattare perfettamente lo strumento a te!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buongiorno! suono il clarinetto da 6 anni e momentaneamente ho un E10 della buffet, ma dovrei cambiarlo. Inizialmente pensavo di comprarne un altro della buffet, ma mi pare che ultimamente i clarinetti stiano un po' perdendo di qualità. Che marca e modello mi consigliate? (vorrei spendere al massimo 2000 euro o poco più)

se ti interessa un Arthea Selmer nuovo a 1650 euro compreso spedizione

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...
  • 2 weeks later...

Salve a tutti. Devo acquistare un clarinetto per mio figlio,il prof mi chiede che abbia la doppia chiave del Mib. Lo yamaha 450 450 N 450 NE può fare al caso mio? Grazie a chi vorrà rispondermi. Buon pomeriggio

Lo Yamaha 450 è un ottimo strumento per gli studenti e forse il migliore in assoluto tra gli strumenti da studio. Assicurati solo che abbia la sigla E finale, quello vuol dire che è dotato di doppia leva del Mib. La sigla N sta per Nickel. NE vuol dire chiavi nichelate e leva del MIb, il migliore secondo me è quello con la sigla SE, chiavi argentate e leva del MIb, perché il Nickel può dare problemi legati all'allergia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 year later...

Ciao a tutti. Sono appena entrato nel forum per condividere una esperienza piuttosto deludente, che spero sia un caso isolato.

Ho di recente acquistato un Buffet Crampon modello DIVINE, bellissimo (e carissimo) e sia io che il mio maestro abbiamo notato che la nota LA di gola (secondo spazio) esce molto afona e sbilanciata rispetto alle altre note, assai più di quanto accade fisiologicamente in quasi tutti i clarinetti.

Sono veramente stupito di questo, in quanto da un brand così prestigioso e pubblicizzato mi aspettavo la quasi perfezione, almeno negli aspetti tradizionalmente critici dello strumento.

Vorrei sapere se qualcuno ha riscontrato lo stesso problema, per sondare l'utilità di portarlo da un riparatore specializzato (temo, a mie spese..!) per effettuare delle modifiche, con i conseguenti rischi...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Tino dice:

Ciao a tutti. Sono appena entrato nel forum per condividere una esperienza piuttosto deludente, che spero sia un caso isolato.

Ho di recente acquistato un Buffet Crampon modello DIVINE, bellissimo (e carissimo) e sia io che il mio maestro abbiamo notato che la nota LA di gola (secondo spazio) esce molto afona e sbilanciata rispetto alle altre note, assai più di quanto accade fisiologicamente in quasi tutti i clarinetti.

Sono veramente stupito di questo, in quanto da un brand così prestigioso e pubblicizzato mi aspettavo la quasi perfezione, almeno negli aspetti tradizionalmente critici dello strumento.

Vorrei sapere se qualcuno ha riscontrato lo stesso problema, per sondare l'utilità di portarlo da un riparatore specializzato (temo, a mie spese..!) per effettuare delle modifiche, con i conseguenti rischi...

Ogni strumento può avere dei difetti, per questo è sempre bene provarli e scegliere dopo un attenta analisi! 

Non so quanto sia grave il problema da te descritto, ma sicuramente qualcosa si può fare!

Vai da un riparatore COMPETENTE e magari insieme cercate di trovare una soluzione! Possibilmente sarà una cosa da niente, come i tamponi che non aprono abbastanza in quelle determinate chiavi, e quindi l'aria quando esce va a sbattere con troppa forza in quei tamponi producendo i sibili che descrivi!

Esistono anche tantissime posizioni per "Sistemare" le note dello chalumeau, però se è troppo grave il problema è bene farlo vedere da una persona competente!

Personalmente, anche se il problema non si dovesse risolvere semplicemente regolando l'altezza del tampone, non farei ritoccare il foro a meno che non sapessi come lavora il riparatore a cui mi sto affidando, ma comunque diciamo che dovrebbe essere l'ultima spiaggia!

Facci sapere

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 10 months later...
On 3/6/2015 at 21:16, Laretta. dice:

 

Grazie del consiglio. I patricola mi ispirano molto... Ne ho sentiti diversi (anche se mai provati) e mi sembrano molto buoni, solo che credo siano fuori budget (ho richiesto il catalogo dei prezzi, ma non mi é ancora arrivato)

Suono da 11 anni e ho comprato un Patricola rosewood ed è qualcosa di insuperabile. Ti consiglio vivamente di provarli. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy