Jump to content

IL VIOLONCELLO DA SPALLA


Subbasso97

Recommended Posts

Buon giorno, l'argomento di questa discussione è uno strumento, a mio parere, molto interessante, ossia, il violoncello da spalla. Per ragioni varie, sarei molto interessato a possedere un simile strumento, e sarei molto lieto se qualcuno potesse consigliarmi come reperirne uno (mi riferisco proprio al modello a cinque corde). Nel caso in cui mi vedessi costretto a ripiegare su un violoncello da 1/16 (dal suono terribile), anche se con un po' di rammarico, lo farò, poi cercherò di trovare un modo per migliorarne il timbro. Ad ogni modo, sarei ben lieto anche di visionare l'opinione di qualcuno di voi in merito a siffatto artifizio. Grazie in anticipo.


Link to comment
Share on other sites

Non te lo consiglierei, perché l'impostazione del violoncello "da spalla" è più da violino o da viola che non da violoncello, come dimostra questa immagine in cui esso viene suonato da Sigiswald Kuijken:



hqdefault.jpg



Al più ti consiglio di pensare al violoncello piccolo, il "tenore" della famiglia, che poteva essere a quattro (Sol1-Re2-La2-Mi3) od a cinque (con l'aggiunta di un Do1) corde, od al violino basso, simile al violoncello, ma intonato un tono sotto.


Link to comment
Share on other sites

Il violoncello da spalla ha 4 corde, a 5 sono più che altro eccezioni. E' stato usato ben poco, non ha un vero e proprio repertorio conosciuto, ed era come riferisce giustamente Pollini più che altro per violinisti/violisti che per diletto volevano suonare note gravi senza i problemi di cambiare impostazione. Non è certo uno strumento molto interessante, tenendo presente che l'accordatura è assolutamente sproporzionata alla lunghezza della corda vibrante con ovvie ripercussioni sul suono.


Link to comment
Share on other sites

Ringrazio entrambi per la risposta, tuttavia non si tratta di una questione di repertorio, ma di praticità: quando partecipo con il trio ad una processione, o dobbiamo effettuare un'entrata in scena suonando, il fisarmonicista e la cantante non hanno problemi, mentre io, non essendo in grado di dominare la tecnica di Sollima per deambulare suonando, sono costretto ad utilizzare uno strumento diverso dal violoncello, solitamente la viola, il sax o il flauto dolce basso, ma in alcuni brani si necessiterebbe del violoncello, o di uno strumento il cui timbro e la cui tesasitura siano il più simile possibile (sono costretto a eseguire alcuni temi in 4'), quindi, non volendo buttarmi a capofitto su una cineseria, ho pensato al violoncello da spalla. Ma se mi si dice che si tratta di un dispendio inutile, non mi resterà che ripiegare sulla cineseria... In realtà ci sarebbe anche il 16' della mia fisarmonica, ma il Maestro afferma che mancherebbe il "tocco classico", due fisarmoniche, anche se con registri differenti, in effetti costituiscono un surplus per il nostro tipo di repertorio.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 4 months later...

Sono strumenti che ho visto solo da qualche liutaio, non mi è capitato di beccare corrispettivi 'di fabbrica', abbordabili, insomma. Anche io vorrei provare il violoncello da spalla, da violinista..ma vista la spesa direi di no.. :whistle: XD


La butto lì, scusa la sciocchezza, se suoni un po' di chitarra ed essendo le stesse corde, hai mai pensanto al mandoloncello? Si trovano. Certo è uno strumento diverso, molto, rispetto a quelli che hai detto, ma chissà.. :laughingsmiley:

Link to comment
Share on other sites

La butto lì, scusa la sciocchezza, se suoni un po' di chitarra ed essendo le stesse corde, hai mai pensanto al mandoloncello? Si trovano. Certo è uno strumento diverso, molto, rispetto a quelli che hai detto, ma chissà.. :laughingsmiley:

Non è affatto una sciocchezza, inoltre passare da uno strumento ad arco ad uno a corde pizzicate è relativamente semplice, tanto che ho assistito a concerti in cui strumentisti passavano senza problemi dalla viola da gamba (che a proposito, secondo me vista la leggerezza di costruzione sarebbe molto più semplice da suonare in piedi, soprattutto se parliamo di quella tenore che può comunque coprire facilmente anche un registro da basso) al liuto.

[media]https://www.youtube.com/watch?v=Zja4o2S_q7I

Qui sarebbe la stessa situazione, secondo me non ci vuole molto a passare dal violoncello al mandocello; però se si vuole la risonanza delle corde "sfregate" a questo punto la soluzione migliore è forse proprio la viola da gamba tenore.

Link to comment
Share on other sites

Non è affatto una sciocchezza, inoltre passare da uno strumento ad arco ad uno a corde pizzicate è relativamente semplice, tanto che ho assistito a concerti in cui strumentisti passavano senza problemi dalla viola da gamba (che a proposito, secondo me vista la leggerezza di costruzione sarebbe molto più semplice da suonare in piedi, soprattutto se parliamo di quella tenore che può comunque coprire facilmente anche un registro da basso) al liuto.

[media]https://www.youtube.com/watch?v=Zja4o2S_q7I

Qui sarebbe la stessa situazione, secondo me non ci vuole molto a passare dal violoncello al mandocello; però se si vuole la risonanza delle corde "sfregate" a questo punto la soluzione migliore è forse proprio la viola da gamba tenore.

La viola da gamba tenore è comunque troppo grande per poter essere suonata alla clavicola; forse quella soprano potrebbe funzionare, ma il registro sarebbe più acuto

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
  • 1 month later...
  • 8 months later...
On 23/11/2016 at 20:41, Crisabell dice:

Credo che lei intenda per violoncello da spalla il violino. Io suono vari strumenti tra i quali anche il violoncello ma sono praticamente sicura che il violoncello da spalla non esista.

Esiste, ed è proprio un violoncello:

https://en.wikipedia.org/wiki/Cello_da_spalla

Viene chiamato con vari nomi, ma fondamentalmente il concetto è questo.

Link to comment
Share on other sites

On 23/11/2016 at 20:41, Crisabell dice:

Credo che lei intenda per violoncello da spalla il violino. Io suono vari strumenti tra i quali anche il violoncello ma sono praticamente sicura che il violoncello da spalla non esista.

Normalmente non mi cimento nelle ciliegie estive poiché sono molto velenose. Da quando ho letto il tuo post è arrivato un babbuino cattivissimo, il quale minacciandomi di contattare Rosario Muniz voleva lanciare una bomba a casa mia. Non ti permettere di mangiare i polpi. Poiché essendo crudi sono violenti. Ho sete, tanta sete, e fame. È da giorni che non mangio un piatto di pasta e ho sete, tanta sete e da giorni che non bevo della saliva. Basta basta bastaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!! 

Link to comment
Share on other sites

  • 6 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy