Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2015


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

cribbio, ormai credo che sia troppo tardi arrivare a metà opera...

E ascoltatela su YouTube:

[media]https://www.youtube.com/watch?v=Au5xo8SfiAw

Comunque adesso la prima donna s'è un po' data una regolata. In ogni caso resto dell'idea che tutti i cantanti lirici debbano studiare un po' di canto "Barocco" e magari un pochettino anche uno strumento a fiato per imparare a modulare per bene la voce, vi assicuro che già solo saper buttare bene il fiato in un flauto dolce e saperne tirar fuori un bel suono dopo un po' ti fa avere una percezione diversa di quello che stai facendo del tuo diaframma.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 9,6k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

cribbio, ormai credo che sia troppo tardi arrivare a metà opera...

Se vuoi partire da qualcosa di Puccini ti consiglio la più famosa Bohème. Se vuoi un anticipo "alla Liszt" serviti pure...

Puccini/Labé: Grande Fantasia sui temi de La Bohème

per pianoforte solo

>https://www.youtube.com/watch?v=k-Na5rq1K3k

Vedo che Puccini trascritto/arrangiato non è molto gettonato, che peccato.

Dovessi dirigere un'Opera assumerei advisors specializzati per ricostruire fedelmente le atmosfere in cui si dovrebbe svolgere...

Io avrei fatto di tutto fuorché quello visto questa sera... XD

Secondo me l'Opera è come un film, solo che il "copione" è in Versi e cantato.

Concordo. Inoltre finché è cantata in Italiano con tanto di video-libretto è sempre altamente digeribile. Tuttavia oramai il cambio di scena non esiste nemmeno più... ^^ Son volati alcuni «buuu» mi pare di aver sentito, ma erano soprattutto per l'interprete di Calaf. Da ogni parte piovevano invece complimentissimi per i costumi, meravigliosi. Beh, bisogna avere una scala del "meraviglioso" tendente al ribasso o non trovo altre spiegazioni. :mellow: Nella sua semplicità si salva forse solo Liù. Non avevo comunque letto il cast, non avevo fatto caso che era una cosa "tedesca"... insomma, come snaturare Puccini. In uno degli approfondimenti hanno rimarcato come la Cina di Puccini non sia quella turistica, però dai, di fiabesco io ho visto poco e niente.

Avevo una mezza idea di acquistare un biglietto per Bohemé (dovrebbe essere tradizionale) , ma quando vedo queste cose sono sempre più perplessa. Non so, dovrei andare alle rappresentazioni destinate ai bambini, forse lì ancora si ha l'obiettivo di stupire e meravigliare più che tormentare, avvilire, intimorire, lacerare l'animo del povero spettatore. :sad_x:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma infatti, di per sè non ne ha (a quanto mi risulta). Le due coppie di concerti che ha inciso anche come direttore (Beethoven 1-2 e Chopin 1-2) sono il frutto di due occasioni diverse e in sè irripetibili. [...] Per Chopin invece si trattò di un progetto particolare, coltivato per lungo tempo e culminato nella creazione ad hoc di un'orchestra della quale egli stesso scelse ad uno ad uno i componenti. Voleva dar corpo a una sua personalissima idea dell'interpretazione dei concerti chopiniani; in effetti la sua incisione è particolarissima (ben diversa dalle precedenti con Giulini) e ha suscitato critiche assai contrastanti.

Non avrà forse mire direttoriali, ma quando emergono non si può dire che Zimerman non abbia stile! Cioè, si è scelto tutti i componenti!! :o Come dicevo mi avete tanto incuriosita, ma leggendo bene il commento di Fibbo, c'è un aspetto che mi frena:

Ebbene questi di Zimerman si caratterizzano per una propensione alla dilatazione dei tempi che ha del letargico, specialmente nel primo concerto ( il TT del CD è 81 minuti, almeno 15 minuti di più circa rispetto ai concorrenti).

Questo già mi porta alla mente mille perché. Avrà fatto completamente di testa sua? Quali edizioni hai di riferimento? Solo per curiosità. Comunque appena ho tempo vedo se riesco a recuperare l'ascolto.

Chiudiamo la serata con un notturno: Op.9 n.2

>https://www.youtube.com/watch?v=t5FJH_FkD7c

A tutti gli chopiniani.

Ho quasi una mezza idea di ascoltare Lang^2 alle prese con le sonate di Mozart e gli scherzi di Chopin nel prossimo concerto in diretta su RAI5. asd.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

In fondo conta veramente solo ciò che piace.

beh su questa mi arrendo davvero! se sapevo mi risparmiavo tutti gli esempi musicali che ho portato...

in fondo, ti dirò, mi va pure bene ammettere la sconfitta, finalmente mi permette di rivelare una verità nella quale credo e che per pudore tenevo per me: Elvis è meglio di Brahms! in fondo mi piace molto di più, e si sa che io ho sempre avuto buon gusto :P

°°°°

>https://www.youtube.com/watch?v=QCp7bL-AWvw

a endy e SJ

Link al commento
Condividi su altri siti

E ascoltatela su YouTube:

[media]https://www.youtube.com/watch?v=Au5xo8SfiAw

Comunque adesso la prima donna s'è un po' data una regolata. In ogni caso resto dell'idea che tutti i cantanti lirici debbano studiare un po' di canto "Barocco" e magari un pochettino anche uno strumento a fiato per imparare a modulare per bene la voce, vi assicuro che già solo saper buttare bene il fiato in un flauto dolce e saperne tirar fuori un bel suono dopo un po' ti fa avere una percezione diversa di quello che stai facendo del tuo diaframma.

Grazie mille, sarà fatto, domani o domenica spaparanzato sul divano casse e tv collegate al pc e me la guarderò...

Se vuoi partire da qualcosa di Puccini ti consiglio la più famosa Bohème. Se vuoi un anticipo "alla Liszt" serviti pure...

Puccini/Labé: Grande Fantasia sui temi de La Bohème

per pianoforte solo

>https://www.youtube.com/watch?v=k-Na5rq1K3k

Vedo che Puccini trascritto/arrangiato non è molto gettonato, che peccato.

Concordo. Inoltre finché è cantata in Italiano con tanto di video-libretto è sempre altamente digeribile. Tuttavia oramai il cambio di scena non esiste nemmeno più... ^^ Son volati alcuni «buuu» mi pare di aver sentito, ma erano soprattutto per l'interprete di Calaf. Da ogni parte piovevano invece complimentissimi per i costumi, meravigliosi. Beh, bisogna avere una scala del "meraviglioso" tendente al ribasso o non trovo altre spiegazioni. :mellow: Nella sua semplicità si salva forse solo Liù. Non avevo comunque letto il cast, non avevo fatto caso che era una cosa "tedesca"... insomma, come snaturare Puccini. In uno degli approfondimenti hanno rimarcato come la Cina di Puccini non sia quella turistica, però dai, di fiabesco io ho visto poco e niente.

Avevo una mezza idea di acquistare un biglietto per Bohemé (dovrebbe essere tradizionale) , ma quando vedo queste cose sono sempre più perplessa. Non so, dovrei andare alle rappresentazioni destinate ai bambini, forse lì ancora si ha l'obiettivo di stupire e meravigliare più che tormentare, avvilire, intimorire, lacerare l'animo del povero spettatore. :sad_x:

Ascoltato ma dovrò sentirlo parecchie volte per aprezzarlo bene nella sua interezza..

Cmq grazie a tutti e 2

Link al commento
Condividi su altri siti

solo 6 minuti stavolta? L'autore non sta bene :D

Infatti non è che questo disco sia proprio una meraviglia, visto che Scodanibbio si lascia andare con trascrizioni di roba di Bach e temi spagnoleggianti (mi pare che fosse in Messico, quando scrisse questi brani).

>https://www.youtube.com/watch?v=8I1dg9JTVf8

In contro dedica a chi gradisce.

Link al commento
Condividi su altri siti

Purcell



What Power Art Thou



Cold Air from King Arthur



Peter Harvey, baritone



Le Concert Spirituel



Hervé Niquet



>https://www.youtube.com/watch?v=0GbFgBQOzNg



A Fibbo. Inserita anche nella colonna sonora dell'ultimo distruttivo e orgiastico Scorsese di The Wolf of Wall Street.


Link al commento
Condividi su altri siti

Se vuoi partire da qualcosa di Puccini ti consiglio la più famosa Bohème. Se vuoi un anticipo "alla Liszt" serviti pure...

Puccini/Labé: Grande Fantasia sui temi de La Bohème

per pianoforte solo

>https://www.youtube.com/watch?v=k-Na5rq1K3k

Vedo che Puccini trascritto/arrangiato non è molto gettonato, che peccato.

Concordo. Inoltre finché è cantata in Italiano con tanto di video-libretto è sempre altamente digeribile. Tuttavia oramai il cambio di scena non esiste nemmeno più... ^^ Son volati alcuni «buuu» mi pare di aver sentito, ma erano soprattutto per l'interprete di Calaf. Da ogni parte piovevano invece complimentissimi per i costumi, meravigliosi. Beh, bisogna avere una scala del "meraviglioso" tendente al ribasso o non trovo altre spiegazioni. :mellow: Nella sua semplicità si salva forse solo Liù. Non avevo comunque letto il cast, non avevo fatto caso che era una cosa "tedesca"... insomma, come snaturare Puccini. In uno degli approfondimenti hanno rimarcato come la Cina di Puccini non sia quella turistica, però dai, di fiabesco io ho visto poco e niente.

Avevo una mezza idea di acquistare un biglietto per Bohemé (dovrebbe essere tradizionale) , ma quando vedo queste cose sono sempre più perplessa. Non so, dovrei andare alle rappresentazioni destinate ai bambini, forse lì ancora si ha l'obiettivo di stupire e meravigliare più che tormentare, avvilire, intimorire, lacerare l'animo del povero spettatore. :sad_x:

Qui più che di ribasso parlerei di perversione... Cioé, "Calaf" secondo me ha cantato bene, quello da fischiare era il regista! Ma davvero abbiamo perso ogni minimo buon gusto?!?

Ora mi ascolto Chopin, la Fantasie-Impromptu eseguita da Cziffra che qui è in una delle sue giornate di grazia e sa anche esser musicalissimo.

[media]https://www.youtube.com/watch?v=wtsg9AIusQg

A Flaux.

Link al commento
Condividi su altri siti

Suppongo che sia per ragioni cronologiche, più che altro.

Non ci sono più i Liszt di una volta, che mondo! :lol:

Ora mi ascolto Chopin, la Fantasie-Impromptu eseguita da Cziffra che qui è in una delle sue giornate di grazia e sa anche esser musicalissimo.

[media]https://www.youtube.com/watch?v=wtsg9AIusQg

A Flaux.

Grazieee! Me lo ascolto anch'io ora. ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

>https://www.youtube.com/watch?v=lBlVARagiSk

l'avete caricato, grande Wellesz! :)

certo che sì! Abbiamo altri progetti riguardanti questa grande compositrice, poco alla volta caricheremo diversi suoi pezzi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Puccini - Piccolo valzer


per pianoforte



>https://www.youtube.com/watch?v=giqLx6YV5C0



Dovrebbe essere il Piccolo valzer del 1894.


In dedica a Pollini.


Link al commento
Condividi su altri siti

Reznicek: Der Sieger



III. Der Tod



Beate Koepp, contralto


coro e orchestra WDR Colonia diretti da Michail Jurowski




"Se i beni terreni ti sono sfuggiti,


non essere triste: erano il niente.



Se hai guadagnato dei beni,


non rallegrarti: erano il niente.



Le pene e le gioie passano,


oltrepassa il mondo, perchè è il niente."



:nerd:


Link al commento
Condividi su altri siti

certo che sì! Abbiamo altri progetti riguardanti questa grande compositrice, poco alla volta caricheremo diversi suoi pezzi.

Mi fa davvero piacere, ormai è una presenza fissa nei miei ascolti, peccato che non si trovi tutto in giro... alcune sue composizioni sono ancora non registrate.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Madiel locked this topic
Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy