Vai al contenuto

Iniziare a studiare il violino


megalor
 Condividi

Recommended Posts

Io invece credo che tu qualcosa di buono la possa tirar fuori dal violino! Ho allievi che hanno iniziato più tardi di te e che non avevano la tua preparazione musicale e che ora suonano. E' vero che si dice che dopo i vent'anni è difficile, per tanti motivi (il primo la mancanza di elasticità), ma non credo che tu voglia suonare i capricci di Paganini - e poi comunque non è detto. Lo stesso vale per i venti minuti giornalieri: non sono molti, ma meglio di niente... Prova, inizia e rimboccati le maniche, la passione ci porta molto più lontano di quello che immaginiamo.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 658
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Anche io la penso come susa. conosco persone che hanno iniziato a suonare quando erano parecchio avanti con l'età (insomma i tuoi 30 sono niente in confronto). Si, dei limiti e delle difficoltà ci sono, però poi bisogna vedere a cosa si mira. Di certo si possono ottenere parecchie soddisfazioni a livello personale! quindi in bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

al conservatorio di catania è moooolto diverso, e forse sono più bast***di...l'anno scorso per gli esami di ammissione ci sono stati più di 100 iscritti per violino, e indovinate un po'!! solo un posto disponibile. Quest'anno ci sono stati circa 70 iscritti e solo 4 posti disponibili. Adesso voi ditemi come si fa ad andare avanti!!!! :crying_anim02:

Link al commento
Condividi su altri siti

mmm ho visto il sito del conservatorio di catania... si stai parlando di corso tradizionale visto che di trienni ne hanno programmato solo 3... Ma mi pare molto strano che ci siano così pochi posti disponibili all'anno... d'altronde in quel conservatorio ci sono ben SEI insegnanti di violino, significa che potrebbero prendere potenzialmente almeno 12-18 allievi totali del primo anno, non mi sembra una cosa così assurda... Ma si sa, in Italia non si ha voglia di lavorare, lo dimostra anche solo chi abbiamo al governo, ma questo è un altro discorso...

Link al commento
Condividi su altri siti

mmm ho visto il sito del conservatorio di catania... si stai parlando di corso tradizionale visto che di trienni ne hanno programmato solo 3... Ma mi pare molto strano che ci siano così pochi posti disponibili all'anno... d'altronde in quel conservatorio ci sono ben SEI insegnanti di violino, significa che potrebbero prendere potenzialmente almeno 12-18 allievi totali del primo anno, non mi sembra una cosa così assurda... Ma si sa, in Italia non si ha voglia di lavorare, lo dimostra anche solo chi abbiamo al governo, ma questo è un altro discorso...

invece è proprio così...poi si sa, entrano sempre quelli raccomandati...

Link al commento
Condividi su altri siti

in questo caso non si può che dire "viva l'Italia", l'Italia che distrugge la cultura e l'arte (e la sua ministra dell'istruzione che voleva far chiudere più della metà dei conservatorii italiani... ma vabbe meglio non parlare di politica, non è questo il luogo)

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

Ciao a tutti!!! Mi chiamo Cinzia e sono nata ben 46 anni fa...Circa 2 settimane fa ho appreso che partiva un corso di violino vicino a casa mia. Anche se sono un po' grandina ho deciso di iscrivermi, devo anche specificare che 2 anni fa ho acquistato un violino perche' volevo imparare a suonarlo ma non avevo ancora trovato nessuno che lo insegnasse vicino a casa!!!Sono molto carica, anche se devo dire che purtroppo tutti mi dicono che non posso farcela perche' e' uno strumento difficilissimo!!! Premesso che non voglio suonare alla Fenice , mi accontenterei di poter suonare qualcosa per me stessa... Voi che mi dite vado avanti o e' una causa persa? GRAZIE

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

Ciao a tutti!!! Mi chiamo Cinzia e sono nata ben 46 anni fa...Circa 2 settimane fa ho appreso che partiva un corso di violino vicino a casa mia. Anche se sono un po' grandina ho deciso di iscrivermi, devo anche specificare che 2 anni fa ho acquistato un violino perche' volevo imparare a suonarlo ma non avevo ancora trovato nessuno che lo insegnasse vicino a casa!!!Sono molto carica, anche se devo dire che purtroppo tutti mi dicono che non posso farcela perche' e' uno strumento difficilissimo!!! Premesso che non voglio suonare alla Fenice , mi accontenterei di poter suonare qualcosa per me stessa... Voi che mi dite vado avanti o e' una causa persa? GRAZIE

ti rispondo qui, sperando che i moderatori spostino la discussione nella sezione "Violino" ;)

guarda, io non vendo false speranze né dico bugie! Dipende anche da quelle che sono le tue aspettative e da quanto ti ci vuoi impegnare. Non nego che potenzialmente tu possa anche vincere il concorso "Paganini" :) però ti avverto che il violino non è come, non so, un corso di origami, che dopo qualche lezione tu hai ottenuto dei risultati dei quali puoi già essere soddisfatta. Il violino è uno strumento che va metabolizzato in un tempo molto lungo e con molto sacrificio. E non nego che ci sono violinisti che, ancora dopo 9-10 anni, suonano penosamente (mi chiamo fuori dalla categoria :lol: ).

Io penso che dei pezzi già abbastanza soddisfacenti (concertini vari, tipo Rieding o Curci) si possono già affrontare dopo 2-3 anni, studiando almeno 1h-1h e mezza al giorno.

Volevo però fare una raccomandazione che mi preme molto il cuore ;). Tu vuoi suonare il violino perché ti piace il violino o perché ti piace la musica? cioè, sei proprio affascinata dallo strumento violino, o quello che vuoi fare è avere un mezzo per poter riprodurre (o quantomeno, poter capire chi riproduce col violino ;) ) le musiche che ami? Ad esempio, se adori il concerto di Mendelssohn per violino, se lo ascolti da "profano" è un conto, se lo ascolti da violinista, anche mediocre, capisci molte piu' cose e lo godi di piu'.

Io credo che non si dovrebbe suonare il violino perché il violino "è un bello strumento". Io credo che si debba suonare il violino soprattutto perché è bella la musica. se sei già musicista magari in altro ambito allora ti dico cose che già sai :), se no ti invito, innanzitutto, a frequentare questo forum dove si impara veramente tantissimo, e poi ad ascoltare musica di tutti i tipi, per tutti gli strumenti, dal violino alla viola, dalla marimba al contrabbasso, dal mandolino allo scacciapensieri. Vedrai, ti si aprirà un mondo nuovo tutto da esplorare.

In bocca al lupo ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Se come il mio illustre collega suggerisce sopra, ti piace la musica, consiglio di più il pianoforte, è uno strumento più in grado di dare soddisfazione immediata (attenzione, non più facile) perchè di fatto l'accordatura è già prestabilita e premendo un tasto comunque qualcosa esce (poi è chiaro, per un pianista questo è un problema essenziale) mentre il violino richiede una continua cura di intonazione, pulizia di suono e così via (ovvero è una tortura psicologica).

Se invece ti piace veramente il violino, puoi provare, ma comunque si va incontro a notevoli difficoltà di apprendimento man mano che gli anni passano, per cui se per un 15enne suonare il violino richiede già un grande sforzo di volontà, per una 46enne la volontà deve essere ferrea e indistruttibile :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi vi ringrazio per le vostre risposte. Premetto che non conosco la musica e non ne so proprio niente di note, pause ecc.. Pero' vi posso assicurare che a me la musica e' sempre piaciuta tantissimo, credo anche di avere un buon orecchio e, venendo da una famiglia in cui mia madre ha studiato pianoforte per 10 anni e mio marito e' un trombettista, non so ancora perche' ho aspettato cosi' tanto a cominciare a studiare musica!! forse perche', da bambina, mia madre ha sempre cercato di insegnarmi solfeggio ma ...era la mamma e quindi non c'era nulla da fare, non la prendevo sul serio!!! Comunque, grazie anche a voi, sono intenzionata a iniziare e... speriamo bene! Vi terro' sicuramente informati sugli sviluppi :sweatingbullets_x:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 weeks later...

Ciao a tutti,

come già alcuni di voi sanno sono iscritto in una scuola che non ha la classe pareggiata di violino. Sorvolando sul fatto che la promettono da anni senza muovere un dito per ottenerla, vorrei capire una cosa sulle materie complementari.

Sono a buon punto con il programma del V, ma mi manca l'esame di pianoforte complementare (solfeggio l'avevo dato in conservatorio a suo tempo anni fa). Ora, a me hanno sempre detto che non potevo sostenere l'esame di pianoforte nella scuola perchè non c'è attivato il corso di violino, però...

le classi di chitarra, pianoforte e percussioni (più un'altra che non ricordo, mi pare canto) sono pareggiate, quindi ci sono tutte le complementari. Il che significa che ogni semestre si fa una commissione e ci sono delle regolari sessioni d'esame per le materie complementari, tra cui pianoforte.

Ora, dato che la commissione c'è, gli esami si fanno, oltretutto i programmi sono anche simili... perchè dovrei andarmene fuori provincia per dare un esame complementare (pagando anche, e non poco...) quando le sessioni e le commissioni ci sono nella mia scuola? è possibile, con la commissione sotto casa, che io sia costretto ad andarmene a 150Km per fare un cavolo di esame complementare?

Molti di voi mi diranno: chiedi a scuola. L'ho fatto, ottenendo risposte evasive e inesaurienti, e non poteva essere altrimenti conoscendo con chi ho a che fare. Vorrei sapere se qualcuno di voi ha avuto un problema simile.

grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 months later...

Ciao a tutti, dal prossimo settembre ho intenzione di iniziare a studiare violino; in attesa dell'inizio delle lezioni non vorrei arrivare del tutto impreparato, esistono esercizi in vista delle lezioni? Premetto che inizio violino da 0 ma ho studiato e tutt'ora suono chitarra classica da parecchi anni. Naturalmente voglio evitare di prendere brutte abitudini o impostazioni errate, quindi mi rifaccio alla vs. esperienza. Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao TenTen,

Ti sconsiglio calorosamente di inquinare la tua non-conoscenza dello strumento senza la guida di un maestro. Il fatto che suoni la chitarra classica ti sarà di grande aiuto per la mano sinistra e vedrai che tutto filerà liscio. Anch'io ho cominciato il violino da zero avendo prima praticato la chitarra (e il pianoforte) e devo dire che le cose vanno abbastanza bene :-)

Forse una cosa che potresti fare è studiarti mentalmente la posizione di alcune note sulle corde. Sapendo che le corde a vuoto sono SOL (la più grave), RE, LA, MI, e sapendo che la posizione "naturale" della mano sinistra è quella in cui l'indice, il medio, l'anulare e il mignolo, allineati sulla stessa corda, sono disposti in modo che ci sia:

un tono tra la corda vuota e l'indice

un tono tra l'indice e il medio

mezzo-tono tra il medio e l'anulare (evidentemente si deve lasciare meno spazio per salire di un mezzo tono. In questo caso il medio e l'anulare si toccano)

un tono tra l'anulare e il mignolo.

Quindi, per esempio avrai:

SOL: sulla corda vuota di SOL

LA: premendo l'indice sulla corda di SOL

SI: premendo il medio sulla corda di SOL

DO: premendo l'anulare sulla corda di SOL

RE: premendo il mignolo sulla corda di SOL oppure sulla corda vuota di RE

MI: premndo l'indice sulla corda di RE

FA#: premendo il medio sulla corda di RE

SOL: premendo l'anulare sulla corda di RE

Ecco fatta la scala di SOL su un'ottava.

Ti sconsiglio di provare concretamente sul violino perchè potresti sbagliare la posizione della mano, del pollice, l'inclinazione delle dita, ecc.

Ma puoi cercare di visualizzare la posizione della mano con tutte le dita allineate sulla stessa corda nella loro posizione naturale e cominciare a ricordare che note si trovano sotto alle dita in quella posizione. Se non ti devi concentrare troppo nel trovare le note, ti sarà più facile controllare la posizione della mano sinistra e il movimento dell'archetto. All'inizio riuscire a fare tutto insieme non è proprio facile facile ;-). Se poi avrai un'insegante come la mia che a volte mi chiede pure di camminare mentre suono, canta cavallo!

Comunque non è assolutamente necessario fare questo studio prima di cominciare le lezioni, in quanto tutto ti verrà automaticamente man mano che affronterai dei nuovi spartiti.

Ti sconsiglio tra l'altro di chiedere magari a un amico di mostrarti alcune cose e poi provare da solo durante l'estate. Potresti registrare dei movimenti scorretti che potrebbero diventare difficili da correggere.

La mia insegnante a volte mi proibisce di esercitare alcune cose da solo perchè preferisce essere lì pronta a correggermi.

In bocca al lupo e complimenti per la tua volontà di studiare il violino.

PS: ti sei già attrezzato con i vari accessori? Io ho impiegato 3 mesi a capire tutto quello che mi serviva (cuscino, pece, sordina, accordatore, liquido per pulire le corde, panno per pulire lo strumento, pelle di daino per evitare i bubboni sul collo, ufff ;-))

Link al commento
Condividi su altri siti

Bene bene, è più o meno quello che mi ero immaginato, di fatti la mia paura più grande è proprio prendere cattive abitudini difficili poi da correggere. Riguardo all'attrezzatura, si ho pressocché tutto, ma vorrei provare ad utilizzare un violino silent per il "mero" studio; che né pensi?

non ho idea di che attenuazione possa produrre la sordina sulle corde, dato che per il mio strumento nativo non esiste alcuna sordina (so che esistono differenti tipi di sordine e di materiali: piombo, metallo pesante, gomma, ebano, ecc ma non ho idea di quale possa risultare la più efficace)...e francamente me ne fregavo di andare avanti fino alle 0.00 per studiare (per la felicità dei vicini di casa), ma la sonorità prodotta dallo sfregamento della corda piuttosto che dal pizzico è un pò differente...

grazie cmq della risposta!

Ciao TenTen,

Ti sconsiglio calorosamente di inquinare la tua non-conoscenza dello strumento senza la guida di un maestro. Il fatto che suoni la chitarra classica ti sarà di grande aiuto per la mano sinistra e vedrai che tutto filerà liscio. Anch'io ho cominciato il violino da zero avendo prima praticato la chitarra (e il pianoforte) e devo dire che le cose vanno abbastanza bene :-)

Forse una cosa che potresti fare è studiarti mentalmente la posizione di alcune note sulle corde. Sapendo che le corde a vuoto sono SOL (la più grave), RE, LA, MI, e sapendo che la posizione "naturale" della mano sinistra è quella in cui l'indice, il medio, l'anulare e il mignolo, allineati sulla stessa corda, sono disposti in modo che ci sia:

un tono tra la corda vuota e l'indice

un tono tra l'indice e il medio

mezzo-tono tra il medio e l'anulare (evidentemente si deve lasciare meno spazio per salire di un mezzo tono. In questo caso il medio e l'anulare si toccano)

un tono tra l'anulare e il mignolo.

Quindi, per esempio avrai:

SOL: sulla corda vuota di SOL

LA: premendo l'indice sulla corda di SOL

SI: premendo il medio sulla corda di SOL

DO: premendo l'anulare sulla corda di SOL

RE: premendo il mignolo sulla corda di SOL oppure sulla corda vuota di RE

MI: premndo l'indice sulla corda di RE

FA#: premendo il medio sulla corda di RE

SOL: premendo l'anulare sulla corda di RE

Ecco fatta la scala di SOL su un'ottava.

Ti sconsiglio di provare concretamente sul violino perchè potresti sbagliare la posizione della mano, del pollice, l'inclinazione delle dita, ecc.

Ma puoi cercare di visualizzare la posizione della mano con tutte le dita allineate sulla stessa corda nella loro posizione naturale e cominciare a ricordare che note si trovano sotto alle dita in quella posizione. Se non ti devi concentrare troppo nel trovare le note, ti sarà più facile controllare la posizione della mano sinistra e il movimento dell'archetto. All'inizio riuscire a fare tutto insieme non è proprio facile facile ;-). Se poi avrai un'insegante come la mia che a volte mi chiede pure di camminare mentre suono, canta cavallo!

Comunque non è assolutamente necessario fare questo studio prima di cominciare le lezioni, in quanto tutto ti verrà automaticamente man mano che affronterai dei nuovi spartiti.

Ti sconsiglio tra l'altro di chiedere magari a un amico di mostrarti alcune cose e poi provare da solo durante l'estate. Potresti registrare dei movimenti scorretti che potrebbero diventare difficili da correggere.

La mia insegnante a volte mi proibisce di esercitare alcune cose da solo perchè preferisce essere lì pronta a correggermi.

In bocca al lupo e complimenti per la tua volontà di studiare il violino.

PS: ti sei già attrezzato con i vari accessori? Io ho impiegato 3 mesi a capire tutto quello che mi serviva (cuscino, pece, sordina, accordatore, liquido per pulire le corde, panno per pulire lo strumento, pelle di daino per evitare i bubboni sul collo, ufff ;-))

Link al commento
Condividi su altri siti

Non ho esperienza con il violino silent. Mi è stato detto che il suono non è il massimo e che inoltre, non essendoci la cassa armonica, si perdono dei preziosi punti di riferimento... mah...

Comunque all'inizio non potrai studiare troppo a lungo in quanto dovrai abituarti adagio adagio ad una posizione del corpo non molto naturale.

Le sordine sono abbastanza efficaci. Quelle che attenuano di più sono quelle pesanti di metallo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh il violino "silent" non è nient'altro che un paliativo per evitare di farsi mandare a quel paese dai vicini... uno strumento che costa poche decine o centinaia di euro non può che essere una baracca... è sicuramente imparagonabile ad uno strumento "reale"... proverò con una sordina in metallo pesante, grazie per il prezioso consiglio

Non ho esperienza con il violino silent. Mi è stato detto che il suono non è il massimo e che inoltre, non essendoci la cassa armonica, si perdono dei preziosi punti di riferimento... mah...

Comunque all'inizio non potrai studiare troppo a lungo in quanto dovrai abituarti adagio adagio ad una posizione del corpo non molto naturale.

Le sordine sono abbastanza efficaci. Quelle che attenuano di più sono quelle pesanti di metallo.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Ciao a tutti..

Alla veneranda età di 20 anni ho deciso che vorrei riprendere in mano il violino che avevo suonato da piccola per due anni.

Sono sempre stata portata per la musica e per gli strumenti quindi credo che con parecchia pazienza e forza di volontà possa riprendere benissimo a suonare anche dopo anni che sono ferma da quest'attività.

Mio padre ha parecchi libri di musica, anche se la maggior parte sono in chiave di basso perchè lui suona il sax, e quei pochi che ha in chiave di violino sono troppo "complicati" per il momento per riprendere.

Volevo sapere se voi sapete consigliarmi se esistono libri di esercizi, magari specifici per il violino, o opere sempliciotte con cui riprendere scioglievolezza nel destreggiarmi tra le note.

a Settembre ho intenzione di iscrivermi ad una scuola di musica, però sarebbe un peccato non arrivarci già un pò pronta su quello che almeno sapevo già fare da piccola..

Grazie mille in anticipo.. Dani :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

Ciao a tutti..

Alla veneranda età di 20 anni ho deciso che vorrei riprendere in mano il violino che avevo suonato da piccola per due anni.

Sono sempre stata portata per la musica e per gli strumenti quindi credo che con parecchia pazienza e forza di volontà possa riprendere benissimo a suonare anche dopo anni che sono ferma da quest'attività.

Mio padre ha parecchi libri di musica, anche se la maggior parte sono in chiave di basso perchè lui suona il sax, e quei pochi che ha in chiave di violino sono troppo "complicati" per il momento per riprendere.

Volevo sapere se voi sapete consigliarmi se esistono libri di esercizi, magari specifici per il violino, o opere sempliciotte con cui riprendere scioglievolezza nel destreggiarmi tra le note.

a Settembre ho intenzione di iscrivermi ad una scuola di musica, però sarebbe un peccato non arrivarci già un pò pronta su quello che almeno sapevo già fare da piccola..

Grazie mille in anticipo.. Dani :)

ciao. be', è difficile consigliare libri se non sappiamo esattamente il tuo livello, comunque considerando che hai suonato per 2 anni, penso che tu possa riprendere con qualche studio di Ferrara, i primi volumi di Sitt, senza contare le scale e la tecnica! Come brani da suonare, invece, penso che i concertini di Curci (io mi ricordo che dopo 2 anni avevo studiato dei divertenti duetti di Mazas)....materiale ce n'è tanto :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy