Vai al contenuto

Iniziare a studiare il violino


megalor
 Condividi

Recommended Posts

Buon giorno a tutti!

è proprio da tanto tempo che non mi faccio rivedere su questi lidi... allora poco più di un anno fa ho deciso di appendere il violino al chiodo (ovviamente in senso metaforico) dopo tre anni di studio con un maestro imbecille che mi ha fatto odiare questo strumento, ma ora, a un anno di distanza, mi rendo conto che il violino mi manca quindi le domande sono: ho perso totalmente la tecnica?

Il violino si può riiniziare ad utilizzare?

Posso lavorare da autodidatta per questo primo periodo?

Vi ringrazio per la pazienza, perdonatemi se sono stato poco chiaro,

A presto

Ciao, non credo di averti conosciuto/a prima, io sono una insegnante e penso che il violino si può sempre studiare a qualsiasi età se si ha metodo, determinazione e amore per lo strumento

Non so quanti anni hai e quale era il tuo livello prima che smettessi di studiare (che peccato!) per cui non mi sento di risponderti circa la possibilità di studiare da autodidatta ma in generale io sconsiglio sempre questa soluzione perchè ci sono mille cose che è importante tenere in considerazione quando si studia e un occhio attento di un buon maestro è sempre utile, l'importante è trovare un BUON Maestro e qui le cose si complicano ma non è impossibile... :rolleyes_anim:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 658
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Salve a tutti.

Forse non merito nemmeno di stare in questo forum ma spero che la vostra bontà d'animo possa darmi una mano.

Ho sempre pensato di voler suonare il violino ma non ho mai avuto nè basi nè possibilità.

Suono già altri strumenti come la chitarra e il sax, tutto da autodidatta. Da qualche giorno posseggo un violino, niente di troppo sofisticato, solo qualcosa per cominciare, regalatomi per il mio compleanno.

La mia sfida è quella di imparare il violino da solo a casa ma ho bisogno di piccole basi spero possiate rispondere a questa richiesta di aiuto, anche se molti di voi impartiscono lezioni e quindi operano su altri business.

grazie dell'attenzione......

Come si accorda un violino?

Bisogna accordare anche l'arco(se così tecnicamente è chiamato)?

c'è una posizione standard, o ognuno ha il proprio stile nel tenere lo strumento?

Mi dispiace ma quello che ti è stato appena detto sopra è la sacrosanta verità...come si accorda un violino? è una parola a spiegarlo! dici che suoni anche altri strumenti da autodidatta quindi immagino che tu abbia un buon orecchio, se hai una tastiera prendi il La e cerca di riprodurlo sulla 2° corda del violino(2° corda da destra a sinistra imbracciando lo strumento) poi o accordi per quinte se ci riesci o fai lo stesso procedimento con le altre corde, la prima è il Mi (4° spazio del pentagramma in chiave di violino) la seconda è il La (2° spazio del pentagramma)la 3° è il Re (sotto il pentagramma) e la 4° corda è il Sol (con due tagli in gola sotto il pentagramma)

Considera che i miei allievi prima del 2°-3° anno non sanno accordare per quinte perciò magari puoi usare anche un accordatore digitale...

L'archetto non si accorda ma si tira, ossia bisogna tirare i crini a seconda della necessità e metterci tanta pece la prima volta che si usa altrimenti non suona proprio, la pece è un accessorio che si compra a parte ma alcuni violini da studio ce l'hanno compresa nella custodia

Acquista un metodo di base per lo studio dello strumento tipo il Curci Tecnica fondamentale opp il Laoureaux opp il Sevcik op 6 (io li faccio acquistare tutti e tre) e inizia a seguire le indicazioni e a provare i primi esercizi ma il consiglio che ti posso dare è di trovarti un insegnante al più presto!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 weeks later...

:suicide_anim: se esiste già (so che esiste da qualche parte)

comunque io non so gnente di musica e volevo iniziare a studiare violino (a livello dilettantistico)

il mio dilemma è violino acustico da 80 euro o violino eletrico da 80 euro (non posso andare oltre, quando ne avrò la possibilità ne prenderò uno migliore) ma per ora la scelta è questa.

pro violino acustico:

-molti dicono che migliore

pro violino eletrico:

-vivo in un condominio e non fa caciara

voi che siete esperti aiutatemi (please :crying_anim02: )

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao,

mi sono da poco avvicinato al violino,

ho 32 anni e non ho altra esperienza di musica a parte ascoltare la radio e la diamonica alle scuole medie!

se vuoi iniziare da autodidatta puoi sfruttare almeno quattro fonti:

un accordatore cromatico e metronomo come questo: http://www.bosscorp.co.jp/products/en/TU-80/ (ti dice in che nota sei e quanto ne sei distante, in modo molto comprensibile e facilmente leggibile)

il libro per autodidatti della volonté: http://www.volonte-co.com/prodet.aspx?cat=2&id=43 (ha anche un cd)

il canale del professorV su youtube (in inglese): http://www.youtube.com/user/professorv?blend=1&ob=4 (mi pare sia un insegnante del metodo suzuki, ma comunque va bene per iniziare)

il libro Basics di Simon Fischer (che si scarica tranquillamente da internet), il libro é in inglese (se sei pigro puoi mandarmi un PM e io ti mando un link dove - forse - potresti trovare questo libro)

peró, come ti é giá stato detto, non é il caso di iniziare da soli

ieri sera ho avuto la mia seconda lezione di violino, non con un super professore, ma con un semplice studente: bene, ho imparato a fare un suono decente semplicemente seguendo l'altra persona che a sua volta suonava la stessa nota sulla stessa corda, semplicemente imitanto il suono sono riuscito a farlo (un pó come i bambini piccoli imparano una nuova lingua)

per trovare le note, puoi anche usare l'accordatore che ti ho mostrato, ma non é mai cosí efficace come seguire il suono corretto di un'altra persona e cercare di riprodurlo nello stesso momento

francamente, l'ho trovato di enorme soddisfazione! mi ha proprio galvanizzato!

ciao

luca

Link al commento
Condividi su altri siti

Sinceramente penso che per iniziare sarebbe meglio prendere un violino classico...

perchè a parte il suono....che ovviamente non è paragonabile a quello di un violino elettrico :huh:

ci sono parecchie differenze che all'inizio , quando è essenziale curare la posizione , potrebbero portarti ad assumere dei difetti che poi diventano parecchio fastidiosi e difficili da correggere...e poi sono daccordo con pagan e ti consiglio caldamente di prendere un insegnante , almeno per i primi tempi perchè a mio parere se si inizia da autodidatti si rischia di fare più danno che altro....

spero di esserti stata d'aiuto ^_^

ciao

chiara

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 weeks later...

Ciao a tutti,

ho 30 anni, un diploma di organo al conservatorio e privatamente ho studiato anche pianoforte, chitarra e flauto traverso quando ero alle superiori.

Sto valutando la possibilità di studiare il violino (privatamente, con un insegnante diplomato in conservatorio). E' uno strumento che ho sempre amato solo che non ho mai avuto l'occasione o il tempo di studiarlo.

Alcune domande telegrafiche:

1) Mi pongo l'obiettivo di riuscire a tirar fuori delle belle melodie dal violino, non di eseguire i Capricci di Paganini... Ma quanto tempo ci vuole per suonare il violino in modo accettabile? Intendo dire per fare delle melodie intonate e "credbili"? Ho sentito molti principianti suonare e anche molti professionisti, ma mi manca completamente il concetto "intermedio", che credo sia il livello di qualcuno che è a metà del percorso del conservatorio...

2) Ovviamente la domanda precedente è inutile senza il "nella vostra esperienza quanto serve studiare al giorno per ottenere dei progressi accettabili per uno che vuole restare un dilettante"? Io posso dedicare al massimo 20-30 minuti al giorno.

3) In altre parole voi consigliereste di provare? Conoscete casi di persone che sono riusciti a ottenere risultati accettabili con il violino iniziando tardi?

4) Mi potete dare un link a una pagina che spiega quali sono le tappe classiche per lo studio del violino (tipo: note lunghe su "corde a vuoto" (3 mesi), "diteggiature prima posizione" (5 mesi)...)... Intendo qualcosa de genere, non esattamente l'esempio che ho fatto!

Ogni altro tipo di commento (offese a parte :) ) è ben accetto!

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

Alcune domande telegrafiche:

1) Mi pongo l'obiettivo di riuscire a tirar fuori delle belle melodie dal violino, non di eseguire i Capricci di Paganini... Ma quanto tempo ci vuole per suonare il violino in modo accettabile? Intendo dire per fare delle melodie intonate e "credbili"? Ho sentito molti principianti suonare e anche molti professionisti, ma mi manca completamente il concetto "intermedio", che credo sia il livello di qualcuno che è a metà del percorso del conservatorio...

Ovviamente è soggettivo per tutti, io personalmente ritengo un violinista "accettabile" anche da profani dopo almeno 3-4 anni di studio...prima è difficile, a meno che non si sia dei talenti eccezionali

2) Ovviamente la domanda precedente è inutile senza il "nella vostra esperienza quanto serve studiare al giorno per ottenere dei progressi accettabili per uno che vuole restare un dilettante"? Io posso dedicare al massimo 20-30 minuti al giorno.

Secondo me dovrebbero bastare, sono pochi sul serio ma se fatti costantemente possono essere sufficienti.

3) In altre parole voi consigliereste di provare? Conoscete casi di persone che sono riusciti a ottenere risultati accettabili con il violino iniziando tardi?

Se ti può interessare conosco un celebre violinista che ha studiato alla Chigiana di Siena con Gulli, che poi ha insegnato per anni al "Verdi" di Milano che ha cominciato a 14 anni :D

4) Mi potete dare un link a una pagina che spiega quali sono le tappe classiche per lo studio del violino (tipo: note lunghe su "corde a vuoto" (3 mesi), "diteggiature prima posizione" (5 mesi)...)... Intendo qualcosa de genere, non esattamente l'esempio che ho fatto!

mi spiace ma qui non ti posso aiutare...in queste cose didattiche non sono molto ferrato, onestamente quando ho cominciato ero troppo piccolo e non ricordo quale è stato il mio iter :)

Grazie

in bocca al lupo per il tuo progetto!!

Link al commento
Condividi su altri siti

1) Perchè i principianti violinisti devono sempre usare un violino scrauso (tarocco, cinese, schifoso) ?

2) Che marca mi consigliate di violini e archetti?

3) Conoscete dei buon liutai nel nord Italia (tipo Friuli o Veneto) ?

4) Quanto costa un violino con archetto e accessori vari (non so quali sono quindi) ?

5) Come si fa ad entrare nel conservatorio? Avevo già una mezza idea dato che una mia amica è entrata come flautista

6) E' vera la regola delle 10.000 ore?

7) Se inizio a 15 anni posso lo stesso avere un futuro come concertista?

Grazie in anticipo :*

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

1) Perchè i principianti violinisti devono sempre usare un violino scrauso (tarocco, cinese, schifoso) ?

be', se hai occasione di usare uno Stradivari buon per te :D

2) Che marca mi consigliate di violini e archetti?

per cominciare direi che un buon violino di fabbrica tedesco o boemo sia buono. Ti costa sui 500-1000 euro credo.

3) Conoscete dei buon liutai nel nord Italia (tipo Friuli o Veneto) ?

Io vivo in Veneto, ti posso consigliare Simeoni di Treviso e Lanaro di Albignasego, vicino a Padova. Il primo fa degli ottimi strumenti ed è anche ben inserito nella compravendita di violini, mentre il secondo è eccezionale nei lavori di manutenzione.

4) Quanto costa un violino con archetto e accessori vari (non so quali sono quindi) ?

mah, tra violino pece custodia spalliera all'inizio ti costerà sui 1000-1500 euro credo. Dipende moltissimo, puoi anche cominciare con un violino da 50 euro ma secondo me non ci puoi imparare granché sopra. Periodicamente dovrai cambiare le corde, una muta di corde nuova costa in genere sui 40-50 euro.

5) Come si fa ad entrare nel conservatorio? Avevo già una mezza idea dato che una mia amica è entrata come flautista

con tutti questi nuovi ordinamenti a dir la verità ci capisco poco. prova a informarti presso la segreteria del più vicino conservatorio a te.

6) E' vera la regola delle 10.000 ore?

mai sentita :mellow:

7) Se inizio a 15 anni posso lo stesso avere un futuro come concertista?

io non vendo false speranze a nessuno, conosco gente diplomata con la menzione d'onore che non trova da lavorare. Al di là di questo, se ti può dar fiducia conosco un violinista di fama internazionale e celebre didatta che ha iniziato a suonare a 14 anni. :) certo, forse dovrai lottare tra mille pregiudizi, ma non credo sia impossibile se studi tanto tanto.

Grazie in anticipo :*

spero di essere stato utile ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

1) Perchè i principianti violinisti devono sempre usare un violino scrauso (tarocco, cinese, schifoso) ?

2) Che marca mi consigliate di violini e archetti?

3) Conoscete dei buon liutai nel nord Italia (tipo Friuli o Veneto) ?

4) Quanto costa un violino con archetto e accessori vari (non so quali sono quindi) ?

5) Come si fa ad entrare nel conservatorio? Avevo già una mezza idea dato che una mia amica è entrata come flautista

6) E' vera la regola delle 10.000 ore?

7) Se inizio a 15 anni posso lo stesso avere un futuro come concertista?

Grazie in anticipo :*

ciao! tu sei iscritta anche a yahoo answer, vero? hai fatto la stessa domanda e io ti ho già risposto là... comunque segirò questa discussione perchè mi interessa proprio

Link al commento
Condividi su altri siti

1) Perchè i principianti violinisti devono sempre usare un violino scrauso (tarocco, cinese, schifoso) ?

2) Che marca mi consigliate di violini e archetti?

3) Conoscete dei buon liutai nel nord Italia (tipo Friuli o Veneto) ?

4) Quanto costa un violino con archetto e accessori vari (non so quali sono quindi) ?

5) Come si fa ad entrare nel conservatorio? Avevo già una mezza idea dato che una mia amica è entrata come flautista

6) E' vera la regola delle 10.000 ore?

7) Se inizio a 15 anni posso lo stesso avere un futuro come concertista?

Grazie in anticipo :*

1) quello dipende unicamente dal portafoglio dello studente nessuna legge impone che uno studente non possa iniziare con un buon violino. Anzi, un noto trattato di letteratura violinistica ribadisce che è addirittura sconsigliato studiare violino con strumenti tarocchi poichè non permette allo studente di curare il gusto.

2) io non ti consiglierei nessuna "marca", ti consiglio invece di acquistare un violino da un buon liutaio anzichè un violino di fabbrica come quelli.

3) Friuli o Veneto no, ma se vai a Cremona ne trovi quanti ne vuoi. Solo nel centro storico di Cremona sono presenti quasi 60 liutai operanti secondo i canoni ufficiali della scuola cremonese.

4) un violino di fabbrica va dai 50/60 euro ai 500 euro circa, anche se ne ho visto pure a 900 euro. Se ti rivolgi ad un liutaio puoi acquistare qualche vecchio violino dai 1500 euro in su, mentre se compri un violino nuovo di liuteria in media si oscilla tra i 5mila e i 20mila euro, e mi fermo qui.

Un buon arco da studio invece può arrivare a costare anche 4mila euro se fatto a mano da un archettaio.

5) per entrare al Conservatorio occorre sostenere 1 esame di ammissione.

6) mai sentita.

7) volere è potere, l'età conta fino a un certo punto. Io ho quasi 20 anni eppure non sono arrivato ancora al compimento inferiore perchè ho deciso da poco di riprendere lo studio del violino.

Link al commento
Condividi su altri siti

1) Perchè i principianti violinisti devono sempre usare un violino scrauso (tarocco, cinese, schifoso) ?

perché generalmente quando si inizia, purtroppo, non si pensa alla possibilità di iniziare da subito a parlare di musica. Infatti sarebbe necessario studiare su strumenti medio-buoni per imparare anche il concetto di qualità del suono e abituarsi da subito a ricercarla.

2) Che marca mi consigliate di violini e archetti?

io credo che andando in cerca alle aste oppure da liutai bravi e quatati si possono trovare strumenti buoni a prezzi onesti. Per esempio conosco liutai che con 5000-6000 euro ti fanno strumenti ottimi. Strumenti che comunque dopo alcuni anni puoi rivendere se decidi di non studiare. E li rivendi anche a prezzi superiori visto che con l'anno aumentano di prezzo

3) Conoscete dei buon liutai nel nord Italia (tipo Friuli o Veneto) ?

ce ne sono diversi bravi...

4) Quanto costa un violino con archetto e accessori vari (non so quali sono quindi) ?

può costare dai 50 euro ed arrivare fino al milione di euro... ;)

5) Come si fa ad entrare nel conservatorio? Avevo già una mezza idea dato che una mia amica è entrata come flautista

basta varcare la porta, parlare con la segreteria e richiedere le informazioni per l'iscrizione ;)

Cmq, con la fame di iscritti che soffre il Conservatorio, ora è più semplice accedere rispetto a diversi anni fa

6) E' vera la regola delle 10.000 ore?

non la conosco... però nel caso io rientrerei abbondantemente...

7) Se inizio a 15 anni posso lo stesso avere un futuro come concertista?

Si. a patto che tu

1)ci credi veramente

2)scegli l'insegnante giusto

3)dedichi diverse ore al giorno (dalle 4 alle 8 ore)

4)sei dotata di buon orecchio, buona memoria e buona volontà

Grazie in anticipo :*

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

La regola delle 10.000 ore l'ho letta su Focus, nell'articolo che riguardava i tre fattori del successo.

In poche parole per avere successo nel campo musicale alla base si devono avere come minimo 10.000 ore di esercizio.

> Altra domanda: a che età si può entrare al conservatorio?

:rofl: :rofl: :rofl: :rofl: :rofl: :rofl:

(traduzione: 'sta "regola" è una pu**anata, come il 99,9% delle cose che scrive quella sottospecie di, pfui, rivista, con tutto il rispetto. Dammi retta, butta via Focus, è per il tuo bene ;) )

in quanto all'altra tua domanda, non ne ho la più pallida idea, credo che ogni corso abbia limiti d'età diversi in ogni conservatorio.

Link al commento
Condividi su altri siti

la regola delle ore... mah

Mi ricordo che Focus andava bene nei primi numeri dalla fondazione. Ho smesso di comprarlo dopo un anno... Troppa pubblicità per i miei gusti e poco approfondimento...

cmq mi pare non corretto matematicamente e statisticamente decidere un numero di ore dopo le quali si diventa violinista.

Allora se passi 10.000 ore a fare corde vuote?

Link al commento
Condividi su altri siti

Riguardo alle 10mila ore mi sembra logico che sia solo una stima media statistica. 10mila ore di violino non fanno il violinista.

Riguardo all'età per entrare al conservatorio, il discorso si complica.

Ufficialmente tutti i conservatorii italiani hanno un limite di età fissato per l'iscrizione al primo corso. Tale limite è quasi sempre dai 9 ai 14 anni di età. Se si è più grandi di 14 anni per entrare allora occorre o calcolare per quale corso va bene la tua età (ad esempio il limite per il primo corso è 14 e magari tu hai 16 anni? allora a 16 anni saresti in regola per dare l'esame di terzo corso), o è possibile fare una domanda di iscrizione con una deroga per l'età (in tal caso l'esame di ammissione diventa più severo in quanto la tua ammissione è decretata a discrezione del direttore, quindi valutano se ne vale davvero la pena).

Link al commento
Condividi su altri siti

A proposito dell'ammissione al cons: parlo per sentito dire, quindi prendete con le molle quello che dico, cmq ho sentito in giro che molti cons hanno carenza di iscritti, quindi chiudono abbondantemente un occhio sull'età. Di recente un prof mi ha chiesto se volevo iscrivermi al cons dopo aver dato il quinto da privatista, io gli faccio "non posso perchè ho quasi 24 anni" e lui mi ha fatto capire che non sarebbe stato assolutamente un problema. Poi chiaro che dipende da cons a cons, ma secondo me la cosa non è così drastica e inflessibile come la dipinge Delyrium..

Link al commento
Condividi su altri siti

Elvira questo discorso dipende esclusivamente da conservatorio a conservatorio, la norma generale è quella che ho scritto... Il fatto della carenza di allievi mi sembra mooolto improbabile per le ammissioni a strumenti come pianoforte e violino, dove ogni volta ci sono listoni di 5 pagine di candidati appesi nella bacheca del conservatorio... pensa che quest'anno al conservatorio di cagliari hanno preso meno candidati del solito, addirittura non è passato chi ha avuto 8 come valutazione pensa un pò...

Link al commento
Condividi su altri siti

In parte è vero quello che dici sull'età. Tieni presente però che per entrare in conservatorio a 24 anni devi aver terminato il programma del quinto anno e portare all'esame di ammissione studi di Kreutzer, Dont e Rode. Saresti quindi ammessa direttamente al biennio superiore (del nuovo ordinamento che prevede un triennio seguito da un biennio di perfezionamento).

Link al commento
Condividi su altri siti

Aspetta occorre distinguere tra corso tradizionale e trienni di 1°livello...

Per il corso tradizionale (attivo nella maggior parte dei conservatorii) vige un limite di età come ho descritto sopra,

per il triennio di 1° livello non vige alcun tipo di limite di età, ma per poter entrare dovresti avere un livello da compimento medio. Il biennio di 2°livello è accessibile SOLO previo diploma di laurea ottenuto con il triennio di 1°livello.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 weeks later...

Ciao a tutti,

ho 30 anni, un diploma di organo al conservatorio e privatamente ho studiato anche pianoforte, chitarra e flauto traverso quando ero alle superiori.

Sto valutando la possibilità di studiare il violino (privatamente, con un insegnante diplomato in conservatorio). E' uno strumento che ho sempre amato solo che non ho mai avuto l'occasione o il tempo di studiarlo.

Alcune domande telegrafiche:

1) Mi pongo l'obiettivo di riuscire a tirar fuori delle belle melodie dal violino, non di eseguire i Capricci di Paganini... Ma quanto tempo ci vuole per suonare il violino in modo accettabile? Intendo dire per fare delle melodie intonate e "credbili"? Ho sentito molti principianti suonare e anche molti professionisti, ma mi manca completamente il concetto "intermedio", che credo sia il livello di qualcuno che è a metà del percorso del conservatorio...

2) Ovviamente la domanda precedente è inutile senza il "nella vostra esperienza quanto serve studiare al giorno per ottenere dei progressi accettabili per uno che vuole restare un dilettante"? Io posso dedicare al massimo 20-30 minuti al giorno.

3) In altre parole voi consigliereste di provare? Conoscete casi di persone che sono riusciti a ottenere risultati accettabili con il violino iniziando tardi?

4) Mi potete dare un link a una pagina che spiega quali sono le tappe classiche per lo studio del violino (tipo: note lunghe su "corde a vuoto" (3 mesi), "diteggiature prima posizione" (5 mesi)...)... Intendo qualcosa de genere, non esattamente l'esempio che ho fatto!

Ogni altro tipo di commento (offese a parte :) ) è ben accetto!

Grazie

secondo me sei un po' troppo in ritardo, anche perchè già all'età di 30 anni le mani incominciano a rigidirsi e quindi sarà un'impresa studiare violino tranne che ci fosse un miracolo. Poi per quanto riguarda lo studio io ti consiglio di studiare minimo un'ora al giorno, ma se puoi fare di meglio allora studia pure 2 ore al giorno.Io ti consiglio di provare, e spera che otterrai dei buoni risultati...in bocca al lupo e sopratutto buono studio!!! :thumbsup_still:

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy