Vai al contenuto

Scacchi


kraus
 Condividi

Recommended Posts

2 ore fa, mdm67 dice:

per amore della precisione ho allungato una mano e ho preso un libro Batsford di una ventina d'anni fa The Giuoco Piano di Gufeld e Stetsko: Gioco Piano e Italiana sono la stessa cosa fino alla terza mossa del Bianco - Ac4 - con Ac5 si entra nel Gioco Piano e con 4.d3 nel Gioco Pianissimo - invece 4.c3 - come giocato da Kramnik - è la variante originale del Gioco Piano.

Mi sembra di ricordare dal glorioso Chicco e Porreca che la differenza fra Partita Italiana e Gioco Piano fosse proprio nella 4^ mossa: 4. c3 = Italiana 4. d3 = Gioco Piano.
Per i due che hai citato si parla di Gioco Piano e Gioco Pianissimo. La sostanza non cambia, ma in questo caso mi sento nazionalista.

Comunque (per quel che vale), a Pistoia sono della mia stessa idea:

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 592
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Ma guarda che niente è più nazionalista che dire che dopo 3.Ac4 si è nella partita italiana e che tutto quello - compresa che so la due cavalli - ne è una variante. In effetti è tutta una serie di aperture studiate da Greco e altri all'epoca.

Link al commento
Condividi su altri siti

Carlsen, battuto e raggiunto in testa da Aronian, deve interrompere una brillante serie positiva che durava da una quarantina di partite (non ho il dato preciso, però). 

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest zeitnote
5 minuti fa, mdm67 dice:

GARRY!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

finita patta accidenti, non è risucito a mettere KO Caruana, imapagabile l'espressione di Garry dopo la conclusione.

 

Che sagoma; è lì che da filo da torcere agli engine-boys! Dove vedi il video?

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, mdm67 dice:

GARRY!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

finita patta accidenti, non è risucito a mettere KO Caruana, imapagabile l'espressione di Garry dopo la conclusione.

 

Adesso sìììììì!

Grande Garry! E ha mancato un altro paio di punti nel 3° giro di partite, altrimenti avrebbe sfasciato tutta la nuova guardia. El retorno del Rey.

Link al commento
Condividi su altri siti

15 minuti fa, kraus dice:

Adesso sìììììì!

Grande Garry! E ha mancato un altro paio di punti nel 3° giro di partite, altrimenti avrebbe sfasciato tutta la nuova guardia. El retorno del Rey.

mancati purtroppo alla stessa maniera, troppo tempo consumato all'inizio e poi mancanza di lucidità nonostante il forte vantaggio: 53 anni, ritirato e si vede poi ... è Kasparov, saranno anche blitz, ma che spirito, che incessante ricerca dell'iniziativa, fantastica coordinazione dei pezzi, pedoni che sprigionano energia da pezzi (la seconda con Caruana) diavolerie tattiche (Cf6 contro So) - gli altri 3 riescono a essere noiosi anche giocando blitz. Domani, ore 20: GARRY FACCI SOGNARE!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Adesso, mdm67 dice:

mancati purtroppo alla stessa maniera, troppo tempo consumato all'inizio e poi mancanza di lucidità nonostante il forte vantaggio: 53 anni, ritirato e si vede poi ... è Kasparov, saranno anche blitz, ma che spirito, che incessante ricerca dell'iniziativa, fantastica coordinazione dei pezzi, pedoni che sprigionano energia da pezzi (la seconda con Caruana) diavolerie tattiche (Cf6 contro So) - gli altri 3 riescono a essere noiosi anche giocando blitz. Domani, ore 20: GARRY FACCI SOGNARE!!!

È davvero un grande! L'attacco col N. al 6° turno è stato devastante, peccato davvero non aver trovato la mossa decisiva. Ad ogni modo un ritorno davvero impressionante!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

a 85 anni se ne è andato il terribile Viktor, senza dubbio nella top 5 degli scacchisti grandissimi pur non avendo mai vinto il titolo mondiale.

Talento tardivo ma duraturo come nessuno - GM solo a 25 anni, ma 50 anni dopo ancora nella top 100 mondiale - senza dubbio una rara e inestinguibile passione per il gioco e la competizione, ricordo che una quindicina d'anni fa, intervistato da New in Chess dopo un torneo in cui aveva commesso un paio di sviste, diceva con laconica serenità: dalla prossima settimana devo riprendere gli esercizi di tattica. Che lezione per tanti pigri spingilegna (termine molto datato, ormai è tutta plastica).

Link al commento
Condividi su altri siti

21 ore fa, PetarPopara dice:

a 85 anni se ne è andato il terribile Viktor, senza dubbio nella top 5 degli scacchisti grandissimi pur non avendo mai vinto il titolo mondiale.

Talento tardivo ma duraturo come nessuno - GM solo a 25 anni, ma 50 anni dopo ancora nella top 100 mondiale - senza dubbio una rara e inestinguibile passione per il gioco e la competizione, ricordo che una quindicina d'anni fa, intervistato da New in Chess dopo un torneo in cui aveva commesso un paio di sviste, diceva con laconica serenità: dalla prossima settimana devo riprendere gli esercizi di tattica. Che lezione per tanti pigri spingilegna (termine molto datato, ormai è tutta plastica).

Il sito di Kingscrusher ricorda così Viktor:

Così Chess24:

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Tornei in parallelo: quello di Dortmund, dove il traditore/mercenario/voltacaruana/grazieKarjakin se la vede con Kramnik, Vachier-Lagrave (contro cui le ha già prese al primo turno, ihih), Ponomarev e un altro paio d'ossi duri, e quello di Bilbao, che parte domani e vede ai nastri di partenza gente tipo Carlsen, Nakamura, Giri, Karjakin, So e Wei Yi. Fate i buoni!

Link al commento
Condividi su altri siti

Carlsen torna nell'agone scacchistico e giuoca una bellissima 2. Ce2 in risposta alla Sicula di Nakamura. Segue doppio fianchetto da parte del norvegese e stupore catramato da parte del giapu. All'undicesima mossa siamo grosso modo pari. 

Link al commento
Condividi su altri siti

La notizia del giorno (alias di ieri) è la sconfitta di Carlsen col B. ad opera di Nakamura. Tripla sorpresa dunque, perché 1) il campione del mondo le ha prese col bianco, 2) le ha buscate da Naka che è sempre stata la sua fata bianca (nel senso che non ci ha mai perso, almeno fino a ieri, salvo smentite) e 3) ha perso col vantaggio del tratto contro uno che non lo aveva mai battuto prima. Nell'altro torneo Vachier-Lagrave allunga la classifica battendo Buhman e confermandosi primo con mezzo punto su Dominguez, ma oggi tutti riposeranno consegnando tutto il palcoscenico a Carlsen, Nakamura e So(ci). 

Partita del giorno: Wei Yi (soprannominato Juanito dagli scugnizzi di Chess24) affronta Carlsen nella speranza di rifilare un altro sgambetto al norvegese. A Nakamura toccherà di nuovo il N. contro So, mentre Karjakin e Giri possono mostrare un altro saggio di pareggite simultaneamente, in quanto saranno l'un contro l'altro armati.

Regalo a chi non può soffrire Carlo Magnus una pallida immagine di uno dei momenti chiave dell'incontro (poi non venitemi a dire che non penso a voi). Secondo Chesspro, qui pare che Carlsen, complicando i giuochi con 14. f3 anziché semplificarli con 14. e5 Cd7 15. ed6 Axb2 16. Cxb2 ed6 17. Cd3 (o 14... de5 15. Dxe5) sia andato a impelagarsi in un sacrificio di pedone (quello centrale) senza alcun compenso, dopodiché Nakamura ha dilagato fin al punto di annunciare il matto in 7 alla 50a mossa (vedi variopinta imago in calce). Poi dice che fare sacrifici alla fine paga...

cases25br.png
cases25br.png
cases25bk.png
cases25bp.png
cases25bp.png
cases25bb.png
cases25bp.png
cases25bp.png
cases25bp.png
cases25bp.png
cases25bn.png
white.png
1503014.jpg

Carlsen, Magnus

 2855 6
0
Edit: scusate, ma non prende le immagini delle posizioni scacchistiche. Manaccia... In fase di redazione del messaggio, curiosamente, si vedeva tutto bene.
In mancanza di cotante immagini, chi ha pazienza potrà godersi il commento (della durata di quasi cinque ore) delle partite di entrambi i tornei. Buona visione e buon ascolto:
 

 

 

 

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Leggo sempre con piacere le tue cronache brillanti @kraus ma confesso che faccio una fatica enorme a capire quello che accade nelle mie partite, ormai ho rinunciato a guardare quelle dei SuperGM - le guardo solo quando cappellano di brutto, ossia quando fanno cose di cui ho pratica pure io :content_kid:

Link al commento
Condividi su altri siti

4 minuti fa, PetarPopara dice:

faccio una fatica enorme a capire quello che accade nelle mie partite, ormai ho rinunciato a guardare quelle dei SuperGM - le guardo solo quando cappellano di brutto, ossia quando fanno cose di cui ho pratica pure io :content_kid:

Ma detto tra noi (ora che nessuno ci legge), nemmeno io capisco il senso delle mosse di questi GM, foss'anche solo il senso apparente, però cerco di fingere bene, da bravo non classificato :D I commenti li prendo di peso da Chess(pro, 24, bomb, inthemorning, ecc.), oltre a riportare qualche impressione da bar tanto per colorire un minimo uno sport-giùoco-arte-scienza-passatempo visto sempre come troppo serio, troppo lungo e troppo noioso. 

Link al commento
Condividi su altri siti

Estote collegati per il secondo turno del torneo che si sta svolgendo nella magica città di Bilbao... Intanto radio Chessworm conferma trionfalmente che Nakamura è riuscito nell'impresona di squassare Carlsen dopo 10 anni di tentativi infruttuosi. Ecco il nostro giapu tarocco mentre si bea dell'inopinata vittoria:

Per chi invece è alla ricerca di curiosità scacchistiche, segnalo che in questo preciso momento Short sta affrontando il prodigio iraniano Firouzja, 13 anni e 2481 punti ELO, nella Stars Cup. Pestando il pulsante del mouse sul link potete assistere in diretta alle mosse.

Intanto Chesspro apre i microfoni virtuali, come li chiama il sito stesso, incentrando la cronaca odierna sull'incontro So-Nakamura, benché sulle prime volesse seguire la partita di Karjakin. Una conseguenza diretta della sorpresa di ieri.

Link al commento
Condividi su altri siti

Si parte: Nimzoindiana per Nakamura, Difesa Pirc o qualcosa del genere per Wei Yi - Carlsen, Italiana per Karjakin, forse in piena vena occultista per celare le aperture al suo futuro avversario novembrino.

Sembra che Carlsen, a dispetto dell'apertura dimessa, abbia intenzione di giocarsela a viso aperto per imbastire un'immediata rimonta: 4...b5 annuncia una pressione fastidiosa sull'ala di Donna. Dopo neanche venti mosse la So-Nakamura potrebbe avviarsi verso la patta perché è in vista una serie di cambi semplificanti che portano dritti dritti in finale*, mentre la Karjakin-Giri l'è tutta da gioàre.

* Non a caso Chesspro annunzia che, ove si verificassero tali cambi pattaioli, passerebbe dritto pe' dritto a occuparsi di una delle altre due partite in corso nel frattempo. Infatti, ora che riguardo, si è già messo sulle tracce di Wei Yi - Karjakin.

Link al commento
Condividi su altri siti

Patta da GM tra So e Nakamura (leggi: noia galattica). Dopo 46 mosse di equilibrio assoluto finisce con la spartizione dei punti (uno ciascuno perché qui, a differenza di molti altri tornei, la vittoria vale 3 e il pari 1), mentre la vera partita tesa si sta combattendo al tavolo 2 tra Wei Yi e Carlsen: appena superato il controllo del tempo, il norvegese è passato in forte vantaggio e sembra condurre in porto il cucuzzaro con i complimenti del pubblico. Giri invece ha avuto l'occasione di mandare all'aria Karjakin, ma dopo qualche tratto ha commesso una svista a sua volta ed è tornato sui consueti binari della patta obbligata, fermo restando che la partita è interessante in ogni caso (attualmente c'è la qualità e due pedoni per il B. in cambio della T. del N.).

Se le cose vanno come stanno andando, Nakamura mantiene il primo posto in solitaria anche oggi, ma non si sa mai.

Link al commento
Condividi su altri siti

Se Carlsen ha tenuto saldamente in pugno il titolo di campione finora, è anche per questa sua prodigiosa capacità di rialzarsi a misirizzi o a saltamartino dopo una sconfitta; il rovescio subito ieri ad opera di Naka è stato quanto meno deprimente e avrebbe potuto stendere anche un giocatore di classe. Invece il norvegese arriva, ti prende l'iniziativa contro uno dei più promettenti peperini della generazione cinese e al primo errore che questi commette colpisce a sangue: il tutto col Nero, e non ci son santi. Qualche piccola sbavatura occorsa nel finale non cambia il corso della partita; Wei Yi non dà mai l'impressione di recuperare lo svantaggio di pedoni e di posizione che Carlsen gli ha pazientemente procurato dopo il controllo del tempo.

Karjakin ha avuto dalla sua una pressione impetuosa, ma Giri, oltre che pareggione incallito, è anche un difensore con la barba e i baffi e ha rintuzzato al meglio l'attacco del B. sferrato intorno alla 30a mossa, conquistandosi in fretta l'ennesima parità. Ciò nonostante, e malgrado il risultato nullo fosse pressoché inevitabile, l'incontro è durato ancora per una cinquantina di mosse, fino allo stallo (!), alla faccia del big match che oggi ha lasciato l'amaro in bocca a chi si attendeva le scintille tra So e Nakamura. Totale: l'ex giapu mantiene sì il primato provvisorio per distacco con 4 punti, ma si ritrova già a fare i conti con un diretto inseguitore di nome Magnus Carlsen (3) e domani sarà bene che cerchi nuovamente d'imporsi su Wei YI, attualmente ultimo ma tutt'altro che disposto a restarci. 

Se Giri-So fa obiettivamente poca gola, domani non potrà passare inosservata la Carlsen-Karjakin. Sì, d'accordo, questo confronto non avrà nulla che fare con quelli che decideranno il nome del prossimo campione mondiale, magari i due giocheranno a nascondino (non son da escludersi aperture a balzamerenda, che so... 1 a3 h6 o 1 c4 f5, per stare sul classico), ma son loro che giocheranno, mica due sosia. Astenersi imitatori.

Link al commento
Condividi su altri siti

mio caro kraus, fai ironie su quello che ti pare ma mai su 1...f5, non in mia presenza almeno, grazie - che in settimana mi sono guadagnato un nuovo nickname (unica cosa guadagnata, ahimè): il maniaco di Leningrado :cheerful_kid:

in assenza del patriottico vasilievic, faccio presente che è in corso questa settimana anche la semifinale del campionato italiano assoluto, dopo 6 turni è solo al comando Francesco Sonis (leva scacchistica della classe 2002) che ha una incollatura di vantaggio - la metafora ippica ci sta tutta non tanto perchè negli scacchi ci sono effettivamente cavalli in campo, ma soprattutto perchè tanti scacchisti a cominciare dal sottoscritto farebbero meglio a dedicarsi a quella (per quanto il fisico da fantino per molti sarebbe più difficile da ottenere della maestria nel finale) - su un gruppetto che comprende altre 3 grandi speranze dello scacchismo tricolore: Basso, Moroni e Lodici. Mezzo punto più in là acquattata ma pronta al balzo (frase da leggere come pronunciata dalla voce di Oreste Lionello) la potenza scacchistica della vecchia tigre Godena (sempre e comunque il mio preferito, chiamasi solidarietà generazionale).

 

Link al commento
Condividi su altri siti

41 minuti fa, PetarPopara dice:

mio caro kraus, fai ironie su quello che ti pare ma mai su 1...f5, non in mia presenza almeno, grazie - che in settimana mi sono guadagnato un nuovo nickname (unica cosa guadagnata, ahimè): il maniaco di Leningrado :cheerful_kid:

Cavolo, stavo per mettere 1 f4 c5 e poi mi sono corretto, mannaggia a me :D Difesa Olandese, che passione (la praticava anche il teorico del circolo che frequentavo nei primi anni '90, prima che diventasse un postaccio). E dire che, dal canto mio, sono il maniaco di 1..c5 (un giorno o l'altro mi incolleranno quel pedone su quella casa, tanto la mia prima mossa col N. la conoscono già)... 

Cita

in assenza del patriottico vasilievic, faccio presente che è in corso questa settimana anche la semifinale del campionato italiano assoluto, dopo 6 turni è solo al comando Francesco Sonis (leva scacchistica della classe 2002) che ha una incollatura di vantaggio - la metafora ippica ci sta tutta non tanto perchè negli scacchi ci sono effettivamente cavalli in campo, ma soprattutto perchè tanti scacchisti a cominciare dal sottoscritto farebbero meglio a dedicarsi a quella (per quanto il fisico da fantino per molti sarebbe più difficile da ottenere della maestria nel finale) - su un gruppetto che comprende altre 3 grandi speranze dello scacchismo tricolore: Basso, Moroni e Lodici. Mezzo punto più in là acquattata ma pronta al balzo (frase da leggere come pronunciata dalla voce di Oreste Lionello) la potenza scacchistica della vecchia tigre Godena (sempre e comunque il mio preferito, chiamasi solidarietà generazionale).

 

Godena è stato veramente una bella frustata dopo anni di stagnazione italica in questo giùòco; ciò detto, coltivo vivamente la malcelata speranza che Basso, Moroni e Rambaldi (i più promettenti), in particolare, ci riportino ai livelli del pioniere Dubois (te ttu gguarda ni' llink quant'era forte!).

Mea culpa per non aver dedicato veruna attenzione alla semifinale del CIA, dovrei fare più spesso una capatina dalle parti di Scacchierando.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy