Vai al contenuto
elisac

Flauto dolce o traverso e conservatorio

Recommended Posts

Buongiorno mi presento, sto iniziando ora a studiare flauto traverso, ma mi chiedevo...Posto che a uno piacciano entrambi i tipi, flauto traverso e dolce...cosa consigliereste per avere più possibilità di lavorare dopo il conservatorio?

E per chi ha fatto prova di ammissione al triennio, quanti aspiranti c'erano per l'ammissione al triennio con voi?

Semplice curiosità al momento, sono ben lontana dal livello adatto :)

E poi...per chi ha studiato flauto dolce...come avete fatto a trovare insegnante? Sembrano introvabili :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

... Flauto dolce è banale come strumento, se tu vai al conservatorio e dici << c'è il corso per flauto dolce? >> prendono tutti gli strumenti che ci sono e te li lanciano, senza offesa, poi la possibilità di lavorare... ecco una domanda splendida alla quale ti do una risposta splendida:

il mondo musicale, specialmente in italia è orribile, si, non solo a causa della crisi dove è difficile trovare un posto dove suonare, ma per altri fattori, allora tu ipotizza che fai il flauto traverso fai tutti gli anni diventi una professoressa a tutti gli effetti, perché in effetti lo diventi, ora tu giovane maggiorenne sei alla ricerca del lavoro, cosa vorrai fare? tutto ciò dipende da te, tu hai fatto un corso classico o jazz, ma non importa questo, importa che tu sai fare, e lo dico chiaro e tondo, il xxx a tutti, perché tu dovessi cercare il lavoro come musicista in una audizione e ci sono davanti a te 1000 flauti traverso, tu devi sapere suonare bene, non basta solo che tu prendi lo strumento che lo suonano in meno, prendi per esempio l'oboe, è uno strumento a dir poco celestiale, un bel suono, l'oboe lo fanno pochissimi, ma con l'oboe poi dove vuoi andare?

io non so quanti anni hai, ma io, ne ho 17 e suono il clarinetto, c'è stato un periodo in cui molte persone che suonavo con loro mi hanno fatto credere che io non potessi essere capace di suonare il clarinetto, di cambiare strumento, di passare al fagotto o all'oboe o addirittura al corno, cioè me lo hanno detto cosi per farmi capire che ero inutile, ho fatto 6 anni di clarinetto ( o 5 non me lo ricordo più) e tutta la fatica che ho fatto per poi cambiare uno strumento, che poi non sarei mai bravo abbastanza con quello strumento, la musica la prendono come un lavoro molte persone, ma nel mondo attuale se non sei bravo o se non fai qualcosa che alla gente interessa veramente perché ora come ora ci sono sempre più ragazzi e la classica la ascoltano sempre meno persone, la maggior parte dei ragazzi ascolta il rock, o vanno a ascoltare la " tecno " che io sinceramente disprezzo, con l'evento di tutte queste cose nuove è difficile davvero trovare qualcosa che interessa alle persone, per cui la musica si evita di pensare come un lavoro, la si fa perché la si ama, se tu vuoi guadagnare qualche spicciolo suona nei portici,li si che ti fai i soldi, non fai niente dalla mattina alla sera, suoni soltanto e lo fai perché lo ami, evito di pensare alla musica come un lavoro da quello che mi è successo l'ultima volta, ogni persona è diversa, c'è uno che ha idee completamente diverse, ma penso che se tutti pensassero al mio stesso modo capirebbero veramente cosa significa amare la musica.

per il resto non so come aiutarti, il flauto dolce lo si studia alle medie, lo so suonare pure con il naso, il flauto traverso invece è un bellissimo strumento, lo provato tanti anni fa ma è troppo complicato, non riuscivo mai a farci uscire un suono, invece mia madre ci riusciva e mi ha fatto rimanere male... e l'ho lasciato, se avessi continuato forse sarei stato l'unico flautista maschio della mia big band, invece sono il primo clarinetto e ne vado fiero.

Spero comunque che tu vieni presa al conservatorio, e se vuoi un consiglio se ci tieni a fare la classica di entrarci prima,circa a 13 anni,perché nei periodi attuali a causa delle numerose riforme che hanno fatto, se tu hai la mia età anche se tu sei una grandissima flautista sceglieranno un bambino, perché alla mia età lo vedono come un maestro; ecco il mio unico consiglio, entraci il prima possibile, porta un pezzo cantabile, studiati bene le scale maggiori, poi non so a me hanno fatto cantare... roba da matti, e non fare pezzi veloci, poi a me mi hanno chiesto anche di riconoscere quante note ci sono in un accordo, se 3 o 4 o 5, poi di battere un tempo, cose bizzarre...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno mi presento, sto iniziando ora a studiare flauto traverso, ma mi chiedevo...Posto che a uno piacciano entrambi i tipi, flauto traverso e dolce...cosa consigliereste per avere più possibilità di lavorare dopo il conservatorio?

E per chi ha fatto prova di ammissione al triennio, quanti aspiranti c'erano per l'ammissione al triennio con voi?

Benvenuta Elisac,

puoi trovare vecchie discussioni nell'indice generale di sezione.

A mirko, che ringrazio per la partecipazione, vorrei però rivolgere un invito a moderare i toni. :D

Capisco il tuo disappunto, e in parte condivido alcuni tuoi pensieri, ma non è affatto vero che il flauto dolce lo sanno suonare bene tutti

e alle medie difficilmente affronti il suo vero repertorio, semmai ti limiti alle canzonette.

Di certo con il dolce si potrebbero avere meno occasioni che con il traverso (forse più versatile e sicuramente c'è una classe di triennio in ogni conservatorio), ma è anche vero che quest'ultimo sia la scelta di molti e sapersi distinguere è un'ardua impresa...

Circa due settimane sono andata ad assistere ad un concorso flautistico polacco di nome ma internazionale di fatto, purtroppo ho potuto seguire solo il concerto dei laureati (tra i quali un italiano). Il livello era sicuramente alto, in giuria c'erano tra gli altri Adorján, Graf, Wye e ho ringraziato di non aver scelto una carriera da professionista con quello strumento :ninja: anche se ad avermi colpito è stato soprattutto lo spagnolo.

Comunque dal modo di scrivere non credo Elisac abbia 13 anni, in tal caso i miei complimenti per la padronanza di linguaggio. ^^

In bocca al lupo per i tuoi studi e ti auguro di scegliere con il cuore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehehhe no no Flaux, infatti sono vecchia e come dicevo era più che altro una curiosità, perché il livello è lontanissimo :) fino alle medie ho suonato il flauto dolce, poi sono passata alla chitarra classica. Ora mentre continuo chitarra sto iniziando col flauto traverso perché l'ho sempre adorato :)

Però girando sui forum di flautisti e su youtube mi è venuto sott'occhio il flauto dolce di nuovo e ho visto che ci sono anche diversi conservatori che fanno il corso e qualche scuola privata di musica antica...pensavo che forse potrebbe essere meno inflazionato...anche solo per suonare in qualche piccola formazione locale...perché poi non ho velleità da concertista internazionale ^_^

Comunque secondo voi con un buon maestro, sapendo già leggere la musica, in quanto tempo si può raggiungere un livello da ex quinto anno? :) non vedo l'ora di iniziare le lezioni, per ora sto andando da autodidatta :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Il quinto anno...uhm... Io sinceramente non ho idea ma questo maestro deve essere uno che uscito dal conservatorio, o che è li dentro...quelli dentro il conservatorio sono buoni a chiederti 50€ a lezione, parlando di esperienza personale a me mi avevano parlato anche di 60€ a lezione per un insegnante del conservatorio , non è conveniente, potresti andare in una banda se cerchi un insegnamento, perche io so per esperienza personale che l'autodidatta serve poco ed niente, pensi di sapere di insegnarti ma hai bisogno di qualcuno che ti fermi perche tu stai andando fuori tempo,è difficile essere autodidatti perche bisogna essere severi con se stessi; sarebbe l'ultima cosa che una persona farebbe.

Comunque se tu ti impegni puoi entrare nel triennio e piano piano ce la fai, ma per entrare nel triennio devi essere più brava, non solo le competenze di base devi avere ma anche quelle avanzate, lo strumento che hai deve essere come un controller, sai le posizioni alternate alle note, hai una tua tecnica che deve essere efficace, insomma conosci lo strumento a memoria, un consiglio che ti do è che se vuoi realmente entrare nel triennio ti alleni qualche annetto in modo che conosci lo strumento bene bene ma non deve diventare uno stress, deve anche essere, almeno in mia opinione una cosa molto rilassante e divertente e quando vuoi realmente provare a fare la prova di ammissione interessati con il maestro di flauto, lo chiamo d chiedi informazioni, ci dici cosa devi portare, cosa devi prepararti,e se ci riesci trovi un momento libero per vederlo prima dell'esame per farti sentire, non sai ma i professori ci tengono a queste cose per quanto tu sia fuori dal conservatorio, devi interessarti veramente, ma ovviamente questo è una previsione futura, per adesso impegnati, non so poi qual'è il limite di eta... Mia sorella che ha 30 anni circa non la possono più prendere... Quindi migliora bene, spero di averti dato quella dritta, almeno, dal'mio punto di vista è stato cosi... Ho avuto una situazione un po scatenata a causa del conservatorio ma dopo quelle poche volte so come sono dentro, almeno per la maggior parte.

Ah, se poi vuoi un consiglio SD ne hai la possibilità diventa uditore, cosi hai la possibilità di ascoltare le lezioni, conosci gli insegnanti e ti fai l'idea di come sono dentro, che non si suona semplicemente, si fa coro, si fanno tante cose,'che sinceramente non ho mai capito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si ma infatti al momento è solo curiosità, non so neanche se mai ci penserò seriamente...ora come ora voglio divertirmi a suonare ^_^

Comunque ci sono tante scuole convenzionate con i conservatori ormai e lì si fanno i programmi che sarebbero necessari per arrivare preparati all'ammissione al triennio...e comunque non c'è più limite di età, di questo sono sicura. Anzi, dovrebbero prendere solo diplomati o che si possono diplomare entro il tempo della laurea triennale...quindi se tua sorella vuole può entrare benissimo ;)

Mi sono informata presso qualche scuola e vediamo come va...ma dovrei spendere sui 20-25. Mi chiedevo solo quanto fosse rapida la progressione in genere...

Comunque sul flauto dolce, prova a guardare su youtube, ci sono concertisti che suonano meravigliosamente ^_^

Ma poi tu alla fine sei entrato in conservatorio con clarinetto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

No cara,tra poco saranno 7 anni che suono, ho una mia esperienza nelle bande e nella mia adorata big band, ho avuto svariati modi e momenti ma dico veramente tanti di fare parte di diverse bande ma se devo essere sincero nel mio paese sono tutti degli sfruttatori, nel periodo di mio nonno lui si faceva pagare almeno 4 lire, io che sono tipo esterno in alcune bande anche se do il mio piccolo contributo non mi hanno mai dato qualcosa, una cosa orribile, non per il fatto che non ti pagano ma per il fatto che ti usano cosi, che ci vai come volontario, inoltre parlando del mio conservatorio, se pensi che li dentro sono tutte rose e fiori ti sbagli, li nel conservatorio e non solo nel mio ma anche a Alessandria dove ho una cara amica che suona, sono veramente rigidi, e so che fino a un certo punto è giusto, ma dopo la musica è fatta per divertirti sul serio, non per essere dei robot, il mio errore è forse l'espressione che non do molto spesso, al fatto che "cazzeggio" su gli spartiti, ci metto tutti gli abbellimenti che non esistono, ecco perché non entrerò mai, perché io penso di amare la musica da un punto di vista diverso che vuole un maestro di musica classica,ma non permetterò che per due persone del conservatorio o delle bande di perdere la mia passione, suono perché amo suonare, e non importa se non entro nella classica o nel jazz,anche se sarebbe meglio per me entrarci,comunque, poi diciamo che ciò che suono ha una sua logica, so che sto suonando una musica si fa maggiore e devo rispettare il criterio della scala di fa maggiore, posso farla blues o normale o scrittura armonica che mi piace tanto, tendo a farle blues, quando faccio klemzer le faccio armoniche.


Insomma, io poi ho visto ciò che fanno al conservatorio a un certo livello tipo il 4 o 5 anno da un clarinettista, è sono pezzi difficilissimi e inutili, pezzi con 8 bemolli o diesis, e fino al sol bemolle maggiore ci arrivo , poi basta , sono impossibili quei pezzi, diciamo che poi grazie al tempo ci si arriva a studiarli, ma io ne ho poca di voglia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque si fa bene a suonare anche senza conservatori vari...

Ho trovato da prendere lezioni e inizierò presto col flauto traverso, avevo cercato anche qualcuno che insegnasse flauto dolce ma è faticoso :(

Col flauto dolce è vero che mi riesce decisamente facile fare uscire i suoni. Sto usando il monkemeyer ma anche se ci sono vari pezzettini di musica, sarebbe utile avere un riscontro, nel senso che magari sbaglio la lettura ritmica e non me ne accorgo :(

C'è nessuno qua che suona il flauto dolce? Dove avete imparato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è uscita la seconda ottava! ^_^

:clapping:

@Mirko . Ti dirò, talvolta avrei preferito studiare pezzi difficilissimi ma classici piuttosto che quello che si suona in banda... ovvero di tutto. ;)

E io in banda volevo andarci con il flauto dolce. :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:clapping:

@Mirko . Ti dirò, talvolta avrei preferito studiare pezzi difficilissimi ma classici piuttosto che quello che si suona in banda... ovvero di tutto. ;)

E io in banda volevo andarci con il flauto dolce. :lol:

Anche per me il flauto dolce è bellissimo!

Però effettivamente il suono del flauto traverso è più pieno, no? :)

Anche suonare di tutto in banda deve essere bello però! Non prendetemi in giro ma oggi ho imparato harry potter a tempo perso ^_^ bellooooooooooooo grande soddisfazione :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

:clapping:

@Mirko . Ti dirò, talvolta avrei preferito studiare pezzi difficilissimi ma classici piuttosto che quello che si suona in banda... ovvero di tutto. ;)

E io in banda volevo andarci con il flauto dolce. :lol:

Riprendendo il discorso dell'ultima volta, anche se in realtà non dovrei, però la scorsa volta ero molto nervoso e agitato, chiedo scusa.

allora... in cio non hai torto, alla banda fai i pezzi della banda, non guadagni tanto, niente pezzi difficili.

i pezzi difficili danno una soddisfazione.

Diciamo che per fare poi qualcosa di difficile devi entrare dentro dentro la banda, cioè i pezzi da fare in concerto, la big band, le orchestre.

poi bisogna vedere il tipo di orchestra che ti aggrada, ma nulla è facile, anche cio che sembra facile in realtà è difficile, questo lo sempre saputo.

diciamo anche che c'è più una soddisfazione a suonare i pezzi difficili che quelli facili facili.

ovvio che però un pezzo deve essere apprezzabile al pubblico, è importante anche questo.

poi si. preferirei anch'io, piuttosto che fare saggi o pezzi da banda qualcosa di più complesso, c'è un limite però, secondo me, al grado di difficolta, l'esagerazione è da evitare, alla fine porta al disorientamento, per esempio ho avuto modo di suonare in una orchestra molto grande anni fa, a finale ligure, dove i pezzi erano belli orecchiabili, per esempio gleen miller ( penso si scriva cosi, se no correggetemi ) oppure la gazza ladra, movie, pezzi belli, per carità, complessi al punto giusto, orecchiabili, ma io che suonavo, a causa di piccoli errori ero disorientato, per esempio non era scritto dopo la seconda riga le alterazioni o il tempo, dico quel grado di complessità, deve essere agevolato chi suona, comunque ho detto un caso accaduto a me.

fine della storiella.

In poche parole meglio i pezzi difficili, ma non troppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

diciamo anche che c'è più una soddisfazione a suonare i pezzi difficili che quelli facili facili. [...]

poi si. preferirei anch'io, piuttosto che fare saggi o pezzi da banda qualcosa di più complesso, [...] ma io che suonavo, a causa di piccoli errori ero disorientato, per esempio non era scritto dopo la seconda riga le alterazioni o il tempo, dico quel grado di complessità,

La soddisfazione non è proporzionale alla difficoltà del brano... che poi c'è difficoltà e difficoltà, alle volte suonare un Largo ben legato etc può essere più insidioso di un Allegro con tante notine.

La banda offre anche molte riduzioni operistiche (che sono toste) ma non sei quasi mai solo, hai i colleghi di sezione.

Se prendiamo la famosa sonata in Fa di Telemann, ad esempio, credo sia più difficile da suonare con il dolce che con il traverso. :ph34r_anim:

>http://www.youtube.com/watch?v=MAr-k9ZO3eA

Certo non sarà quel mostro di difficoltà, ma è una soddisfazione pure questa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

La banda offre anche molte riduzioni operistiche (che sono toste) ma non sei quasi mai solo, hai i colleghi di sezione.

adesso ci sono arrivato, ed si, gli altri ti vengono incontro, la difficoltà sta anche nell'esecuzione da solistà, e da altri piccoli fattori, che senza altri fai più fatica, forse sbaglio, forse no, quando suoni insieme ad altri gli altri ti coprono, anche se ti perdi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...