Vai al contenuto

Wagner-Der Ring


Bernstein
 Condividi

Recommended Posts

Non ne so nulla, non ho mai letto da nessuna altra parte di questo fantomatico finale alternativo.

Comunque il Ring di Boulez mi sta delundendo alquanto, ho appena finito di sentire La Valchiria. E' freddo, estetizzante, decorativo, ammazza le emozioni. In genere all'"addio" di Wotan mi metto a piangere come una donnicciuola, invece qui è tutto uguale e tutto piatto. Non c'è nulla di mitico o di magico. Anche il baritono più che Wotan sembra Rigoletto.

L'edizione più bella della Valchiria che ho ascoltato è quella della Decca: London Symphony Orchestra diretta da Erich Leinsdorf, con Birgit Nilsson George London Jon Vickers Gre Brouwenstijn...

Gli addi di Wotan e l'incantesimo del fuoco in questa versione mettono i brividi...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 148
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Comunque il Ring di Boulez mi sta delundendo alquanto, ho appena finito di sentire La Valchiria. E' freddo, estetizzante, decorativo, ammazza le emozioni. In genere all'"addio" di Wotan mi metto a piangere come una donnicciuola, invece qui è tutto uguale e tutto piatto. Non c'è nulla di mitico o di magico.

E' proprio quello che aveva intenzione di fare Boulez. Da Boulez mi sarei aspettato esattamente quelle caratteristiche che te lo stanno facendo scadere...

Dario

Link al commento
Condividi su altri siti

L'edizione più bella della Valchiria che ho ascoltato è quella della Decca: London Symphony Orchestra diretta da Erich Leinsdorf, con Birgit Nilsson George London Jon Vickers Gre Brouwenstijn...

Gli addi di Wotan e l'incantesimo del fuoco in questa versione mettono i brividi...

Grazie a Dio ce l'ho. La mia prima Valchiria. Questo tuo giudizio mi conforta, ma mi trattiene dal cercarne altre migliori, cosa che stavo facendo. Quel Wotan è magnifico. La passione di Siegmund (Wintersturme...) è trascinante. Il Siegmud di Boulez sembra Tamino al confronto.

Ora ho da sentire quella di Bohm.

Esiste tutto il Ring di Leinsdorf?

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie a Dio ce l'ho. La mia prima Valchiria. Questo tuo giudizio mi conforta, ma mi trattiene dal cercarne altre migliori, cosa che stavo facendo. Quel Wotan è magnifico. La passione di Siegmund (Wintersturme...) è trascinante. Il Siegmud di Boulez sembra Tamino al confronto.

Ora ho da sentire quella di Bohm.

Esiste tutto il Ring di Leinsdorf?

Purtroppo non so se esiste, ma se esistesse sarebbe da acquistare al volo, a qualsiasi prezzo...

Quest'edizione della Valchiria me la ragalarono i miei amici per il mio compleanno qualche anno fa...

Link al commento
Condividi su altri siti

Io l'ho trovata in un mercatino, copie invendute della rivista Lyrica...pagata forse 10.000 lire.

Un altro momento che in questa versione rende benissimo è quando Sieglinde ringrazia e saluta Bruhnhilde al canto di "O hehrstes Wunder! Herrlichste Maid!" che introduce per la prima volta il motivo della redenzione di Bruhnhilde che chiude il Gotterdammerung e quindi l'intero ciclo... è da brividi quel momento!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Un altro momento che in questa versione rende benissimo è quando Sieglinde ringrazia e saluta Bruhnhilde al canto di "O hehrstes Wunder! Herrlichste Maid!" che introduce per la prima volta il motivo della redenzione di Bruhnhilde che chiude il Gotterdammerung e quindi l'intero ciclo... è da brividi quel momento!!!

Vabbè scusa...l'annuncio di morte allora?!?

Mi sembra che quell'esecuzione più che essere eccezionale in se si "limita" ad sottolineare i momenti salienti coerentemente con lo spirito dell'opera. Cosa che Boulez evita accuratamente di fare.

Il Siegfried non mi è sembrato così disastroso, un po' forse perchè è il primo che ho sentito, e un po' anche per il carattere meno lirico e intimo dell'opera.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

Sono appena tornato dal negozio di musica dove ho comprato il der ring de nibelungen diretto da Boulez,costava 131 euro ma con lo sconto stava a 57quindi l'ho preso....anche se non è tra le migliori direzioni non farà proprio schifo,no?....vi prego ditemi che l'ha diretta bene che non sono stati57 euro buttati........

C'era anche quella del 1950 di cui parlavate voi,ma ho optato per una registrazione più recente...

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

Sono appena tornato dal negozio di musica dove ho comprato il der ring de nibelungen diretto da Boulez,costava 131 euro ma con lo sconto stava a 57quindi l'ho preso....anche se non è tra le migliori direzioni non farà proprio schifo,no?....vi prego ditemi che l'ha diretta bene che non sono stati57 euro buttati........

C'era anche quella del 1950 di cui parlavate voi,ma ho optato per una registrazione più recente...

Purtroppo anche io ho commesso il tuo stesso errore :SHABLON_padonak_01:

L'interpretazione di Boulez è ok (e comunque resta una lettura alternativa che è bene possedere), ma i cantanti fanno veramente schifo (almeno rispetto alle edizioni di Solti e Karajan), Gwyneth Jones a parte.

Consolati pensando che almeno non ne hai buttati 130 :confused:

Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho sia la registrazione audio che la ripresa in dvd. Ho sempre saputo che i cantanti di Boulez non sono paragonabili a quelli del Ring di Solti o di Karajan, però non mi lamento dell'acquisto. L'esecuzione di Boulez va conosciuta, non fosse altro perchè si tratta di uno dei più importanti direttori del'900. E' chiaro, però, che il suo Wagner è qualcosa di molto personale, così come lo sono anche alcune sue altre celebri incisioni.

Dario

Link al commento
Condividi su altri siti

Sto dicendo che non ci si può aspettare da Boulez quello che lui non ha mai dimostrato di voler fare. E' come aspettarsi da lui una lettura del "Parsifal" mistica e sacrale...

Che poi i cantanti non siano all'altezza, questo è un altro discorso, anche se basta leggere i nomi per rendersi conto che i più non sono dei fuoriclasse.

Dario

Link al commento
Condividi su altri siti

Inoltre l'incisione non è nemmeno perfetta tecnicamente.

Io sono comunque contento di aver trovato questo Ring a quel prezzo (ovvio che 130 euro sono un furto e ce li avrei mai spesi), una versione interessante.

Ora dovrei procurarmi Karajan e Solti. Quella di Karajan nei negozi è un po' che non la vedo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Aspetteri ad acquistare quella di Karajan: non vorrei che la DG la ristampi in edizione un po' più economica, come sta facendo per molte cose incise da questo grande direttore...Se non hai già quello di Bohm, puoi acquistarlo per un prezzo irrisorio in ogni negozio di musica insieme ad altre opere di wagner della Decca.

Dario

Link al commento
Condividi su altri siti

Aspetteri ad acquistare quella di Karajan: non vorrei che la DG la ristampi in edizione un po' più economica, come sta facendo per molte cose incise da questo grande direttore...Se non hai già quello di Bohm, puoi acquistarlo per un prezzo irrisorio in ogni negozio di musica insieme ad altre opere di wagner della Decca.

Dario

Bohm già lo ebbi.

Per Karajan in effetti dopo la Symphony Edition (tutta quella roba per 60 euro!), spero in qualche altra mega offerta. Ho preso Tristano e Isotta, ma quello è EMI.

Link al commento
Condividi su altri siti

Che versioni preferite del Ring?

Io quella con Furtwangler su tutte,seguita da Solti poi Karajan..come prime 3 versioni dico.

Ho perso la testa per Wagner da tempo ormai,me lo diceva il mio insegnante di stare attento,una volta entrati nel suo mondo non se ne esce più..è così anche per voi?

Pensate che quando lo ascolto a volte non dormo da quanto mi sconvolge!Una volta mi toccò a prendere qualcosa per dormire addirittura!

Pensate un mio collega ha 25 versioni del Ring e sa tutto di Wagner e ha ammaliato tanto anche me che alla fine mi son comprato tutte le sue opere!

Immenso. :wub:

Anche io sono stato praticamente stregato da wagner. prima di lui c'erano puccini, mozart, bach, beethoven, stravinskij... quando è arrivato lui nella mia vita è tutto cambiato... come è arrivato? è arrivato come il preludio del parsifal: piano, composto, quasi non si sente, in un silenzio rispettoso e poi è stato come un fiore fatto di luce il quale profumo vorticoso mi ha reso suo schiavo e ci sono rimasto incastrato. si può dire che è come una medusa. wagner e il suo mondo, il suo stesso modo di concepire il mondo, e la sua musica mi hanno rapito e io sono ben contento di essere in questa condizione di dipendenza perchè certo non mi spiace, si intende... da quando wagner è la luce per me ho sperperato molti soldi per comprare tutte le sue opere e per quelle che non ci sono nel mercato (le primissime, per capirci) provo un'angoscia quasi da cleptomane. wagner è davvero una droga che ti inebria perennemente e certe volte mi ci immedesimo così tanto che non mi controllo e forse mi emoziono pure troppo, cioè, non riesco a controllarmi e rimango suggestionato e a volte penso di essere parsifal o sigfrido: infatti ho scelto parsifal come mio nome in questo blog e sto pensando di recarmi all'anagrafe o al notaio o a qualche giudice per avere un secondo nome effettivamente ufficiale come parsifal... mio figlio, se il cielo lo vorrà un giorno, lo voglio chiamare come un personaggio wagneriano, ma con un nome accettabile: insomma, non lo posso chiamare lohengrin (se fossimo in un paese di lingua tedesca sarebbe si un'altra cosa) però brunilde, ad esempio, non guasta di certo... eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Link al commento
Condividi su altri siti

Mannaggia, qualche tempo fa avevo individuato un punto ne La Valchiria in cui si sentono due leit motiv sovrapposti, ma ora non lo trovo più. Ho sentito l'opera con lo spartito sotto gli occhi ma mi è sfuggito. Mi pare fosse nel terzo atto, nella parte centrale, ma ora non ne sono più tanto sicuro.

A propostio, conoscete questo simpatico sito?

http://www.rwagner.net/

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...

Mamma mia, cosa non è il terzo atto di Siegfried. Non ci volevo tanto credere, ma è proprio vero che rispetto a quello che precede, la scrittura musicale cambia completamente, spartito alla mano non v'è alcun dubbio, diventa molto più ricca e complessa, in pratica diventa un poema sinfonico cantato di 80 minuti, senza interruzioni, e senza i "recitativi" che comunque nel Ring fino al sencondo atto di Siegfried ogni tanto appaiono più o meno mascherati.

Eppure stilisticamente non si avvertono cesure fastidiose (infatti "non ci volevo credere"), il Maestro ha fatto propria l'esperienza di Tristano, ma si è comunque imposto un rigore creativo rigidissimo per non stonare con l'atmosfera sonora del resto del Ring.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
  • 4 months later...
Comunque mi piacerebbe vedere un bel Ring dal vivo... chissà, magari un giorno.

Lo stanno facendo al Maggio musicale fiornetino...

Solo che sono già al Crepuscolo quest'anno...

Io ormai mi sono rassegnato: in Italia, con la crisi dei teatri che c'è, sarà quasi impossibile vedere un'edizione integrale del Ring montata da qualche teatro...

Se va fatta bene si vede in quattro anni, un opera a stagione...

Link al commento
Condividi su altri siti

Lo stanno facendo al Maggio musicale fiornetino...

Solo che sono già al Crepuscolo quest'anno...

Io ormai mi sono rassegnato: in Italia, con la crisi dei teatri che c'è, sarà quasi impossibile vedere un'edizione integrale del Ring montata da qualche teatro...

Se va fatta bene si vede in quattro anni, un opera a stagione...

Ho assistito all'Oro del Reno e alla Valchiria proprio a Firenze: splendidi!!!!

Peccato che ho perso Sigfried e perderò sempre per motivi di lavoro anche il Crepuscolo degli Dei. Ho stimolato il Teatro, poichè Valencia, con cui il Ring è co-prodotto, lo replica per intero e per ben due volte questa estate; ebbene mi hanno risposto di rimanere in attesa perchè ci saranno delle sorprese..... secondo voi mi hanno preso in giro???? Quali saranno queste sorprese???

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy