Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2014

Recommended Posts

Grazie Endy :)

sto ascoltando, intercalando, gli ultimi cofanettini acquistati... stamane ho cominciato con il 3° cd delle Cantate di Bach, che a tratti sono pura avanguardia. Anche se l'ensemble di quest'edizione Brilliant non è blasonato come altri l'esecuzione mi sembra molto buona (magari gli esperti avranno da ridire su qualche voce, come d'abitudine) :D Te le controdedico. ;)

leggevo che quelle cantate Brilliant ( l'integrale intendo) hanno venduto parecchio quindi male non devono essere, quelle poche cose che ho sentito mi sono piaciute. A quel prezzo di vendita (su amazon.de sono a 40 eur) è comunque un rapporto prezzo/qualità alto e per iniziare ad avvicinarsi al mondo delle cantate bachiane penso non ci sia di meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Johann Sebastian Bach

Great Organ Works

Gustav Leonhardt

SEON

a Endy e Nitriero

Grazie Fibbo :) ti controdedico Album für die Jugend di Schumann (Angela Bownridge, piano) sperando che ti piaccia.

bellissimo CD!

Sì. Me l'aspettavo più pesante ma devo dire che è piuttosto varia, soprattutto con gli organici. Avevo un pregiudizio un po' affrettato... Ho ascoltato solo il 1° cd, proseguirò un po' in giornata. :)

leggevo che quelle cantate Brilliant ( l'integrale intendo) hanno venduto parecchio quindi male non devono essere, quelle poche cose che ho sentito mi sono piaciute. A quel prezzo di vendita (su amazon.de sono a 40 eur) è comunque un rapporto prezzo/qualità alto e per iniziare ad avvicinarsi al mondo delle cantate bachiane penso non ci sia di meglio.

Io ho preso il boxino da 5 cd con le Cantate principali, per il momento non me la sento di affrontare un monumento simile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"...Che cosa vuoi dire della Quarta? Così chiusa, senza fessure per il fazzoletto. Così ferma, così perfetta: limpida ed indifferente, eppure capace di accumulate minacce, di celestiali sorrisi. Quando la penso, mi appare uno di quei gioielli da contemplare da lontano. Perché ci sono le Sinfonie vicine e quelle lontane, in Beethoven: quelle da suonare e quelle che è meglio contemplare..." (p.588 del Beethoven di PB)

Vero, forse è la più bistrattata tra le Sinfonie di Beethoven; forse a giocar contro di essa è che rispetto alla Terza agli occhi (ed alle orecchie) dei suoi contemporanei rappresentasse un passo indietro: ho idea che ad ordine invertito la Quarta sarebbe stata più apprezzata.

_______________________

Annibale Padovano, Messa a 24 (Huelgas Ensemble / Paul van Nevel).

[media]https://www.youtube.com/watch?v=wumLjVlahrQ&list=WL&index=2

Che meraviglia :o :o ! A quanti debba controdediche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non hai tutti i torti... Comunque quel genio di Schumann la definì "una slanciata fanciulla mediterranea fra due giganti nordici"... :rolleyes:... la Terza e la Quinta appunto..

Quindi secondo me alla fin fine sta bene lì dov' è :whistle: al sicuro e protetta dai suoi bodyguards :angel:

Conosci anche tu le bellissime pagine di Schumann dove riempie di elogi le sinfonie di Beethoven paragonandole alle muse?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

>https://www.youtube.com/watch?v=dGqbf9H-7vA

a chi gradisce.

non è nemmeno nato da 2 giorni e già lo metti in croce?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non è nemmeno nato da 2 giorni e già lo metti in croce?

:lol:

Non ci avevo pensato

:blush:

spero di non aver urtato la sensibilità di qualcuno, nel caso mi scuso

:ninja:

e ti pareva che non facessi qualche figuraccia prima della fine dell'anno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:lol:

Non ci avevo pensato

:blush:

spero di non aver urtato la sensibilità di qualcuno, nel caso mi scuso

:ninja:

e ti pareva che non facessi qualche figuraccia prima della fine dell'anno...

tranquillo endy... ci voleva in mezzo a tutto sto fiorire di oratori e cantate di Natale una bella crocifissione fatta come dio comanda... e chi meglio di Petrassi?! :D

***

io sto ascoltando qualcosa di più light:

2360331.jpg

alle fanciulle del forum che passano da qui e certo gradiranno questo Liszt intimista ed al contempo enigmatico. Bell'interpretazione, anche se su queste trascrizioni non ho termini di paragone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://youtu.be/eQjSQk9ml_w?list=PLTE-CPCv9G18InYzJXeID1p270nLfGROY

Françaix: Concerto per clavicembalo (1959)

Guarda che coincidenza! Stavo ascoltando la stessa cosa. Comunque secondo me definirlo neoclassico è riduttivo....

Visto che Francaix è già stato preso rilancio con:

Alfred Schnittke: Sinfonia n.1 diretta da Gennadi Rozhdestvensky

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto ascoltando il Violin concerto da questo doppio cd, interamente dedicato a Thomas Adès:



Ades.%20Antology.%202cd.%20EMI%20fu.JPG




Sarei curioso di sapere che cosa ne pensate di questo compositore (piuttosto famoso in patria).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che coincidenza! Stavo ascoltando la stessa cosa. Comunque secondo me definirlo neoclassico è riduttivo....

Visto che Francaix è già stato preso rilancio con:

Alfred Schnittke: Sinfonia n.1 diretta da Gennadi Rozhdestvensky

formalmente sarebbe neoclassico, però la sua estetica ha un disinvoltura, una semplicità e una ironia così disarmanti da farne un compositore isolato, un mondo a parte nel periodo in cui visse. Andò testardamente contro tutte le correnti e le mode del Novecento, restando fedele ai suoi principi. A causa del fanatismo che ha caratterizzato il novecento musicale a suo modo è stato un vero eroe. Nella sua arte non c'è genio, forse al massimo un supremo artigianato, però senza dubbio si trova tanta musica di classe, ispirata, scritta benissimo e che non copia nessuno. Cosa rara in altri autori "rétro", che finiscono sempre per essere l'epigono di qualcuno.

L'umorismo di Françaix è proprio dissacrante :D

http://youtu.be/DA37haEnsgc?list=PLTE-CPCv9G18InYzJXeID1p270nLfGROY

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

formalmente sarebbe neoclassico, però la sua estetica ha un disinvoltura, una semplicità e una ironia così disarmanti da farne un compositore isolato, un mondo a parte nel periodo in cui visse. Andò testardamente contro tutte le correnti e le mode del Novecento, restando fedele ai suoi principi. A causa del fanatismo che ha caratterizzato il novecento musicale a suo modo è stato un vero eroe. Nella sua arte non c'è genio, forse al massimo un supremo artigianato, però senza dubbio si trova tanta musica di classe, ispirata, scritta benissimo e che non copia nessuno. Cosa rara in altri autori "rétro", che finiscono sempre per essere l'epigono di qualcuno.

L'umorismo di Françaix è proprio dissacrante :D

http://youtu.be/DA37haEnsgc?list=PLTE-CPCv9G18InYzJXeID1p270nLfGROY

Lo ascolto anch'io.

Modificato da Madiel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tranquillo endy... ci voleva in mezzo a tutto sto fiorire di oratori e cantate di Natale una bella crocifissione fatta come dio comanda... e chi meglio di Petrassi?! :D

Magari in sala mensa :lol:.

No, purtroppo no, non sono così colta.. Quella citazione di Schumann l' ho letta su wikipedia.it :ph34r_anim:

Ma sono curiosa, dimmi di più, di che scritti si tratta?

E' la raccolta di articoli che Schumann pubblicava sull'Allgemeine musikalische Zeitung. Sono raccolti in due volumi belli corposi che mio padre ha preso qualche anno fa nonostante avessimo fotocopiato un libretto più piccolo che ne contiene alcuni.

Li trovi anche qui http://www.rodoni.ch/schumann/scritti.htmldove c'è proprio il passo che dicevo io:

"Se fossi un principe costrurrei per lui un tempio nello stile del Palladio: vi sarebbero dieci statue; Thorwaidsen e Dannecker non potrebbero crearle tutte, ma almeno potrebbero farle finire sotto i loro occhi; nove sarebbero le statue, come le Muse, per le sue sinfonie: Clio sarebbe l’Eroica, Talia la Quarta, Euterpe la Pastorale e così via, Egli il divino Musagete. Là dovrebbe raccogliersi di tempo in tempo il popolo dei cantori tedeschi, là dovrebbero tenersi gare, feste, là dovrebbero essere eseguite le sue opere nel modo più perfetto. Oppure, un’altra cosa: prendete centinaia di querce centenarie e servitevene per scrivere sul terreno con tale scrittura gigantesca il suo nome. Oppure scolpitelo in una forma colossale come il san Carlo Borromeo al Lago Maggiore, affinché Egli possa, come già faceva nella vita, guardare al di sopra di tutte le montagne, - e quando i battelli del Reno scorreranno e gli stranieri chiederanno che cosa significhi quel gigante, ogni fanciullo potrà rispondere: è Beethoven, - ed essi penseranno che sia un imperatore tedesco."

(la parte finale l'ho messa anche in firma qui sul forum)

Sto proseguendo l'ascolto di Françaix con le variazioni sulla 94.a sinfonia di Haydn, simpatiche. Poi ascolterò il concerto per clavicembalo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' la raccolta di articoli che Schumann pubblicava sull'Allgemeine musikalische Zeitung. Sono raccolti in due volumi belli corposi che mio padre ha preso qualche anno fa nonostante avessimo fotocopiato un libretto più piccolo che ne contiene alcuni.

Li trovi anche qui http://www.rodoni.ch/schumann/scritti.htmldove c'è proprio il passo che dicevo io:

"Se fossi un principe costrurrei per lui un tempio nello stile del Palladio: vi sarebbero dieci statue; Thorwaidsen e Dannecker non potrebbero crearle tutte, ma almeno potrebbero farle finire sotto i loro occhi; nove sarebbero le statue, come le Muse, per le sue sinfonie: Clio sarebbe l’Eroica, Talia la Quarta, Euterpe la Pastorale e così via, Egli il divino Musagete. Là dovrebbe raccogliersi di tempo in tempo il popolo dei cantori tedeschi, là dovrebbero tenersi gare, feste, là dovrebbero essere eseguite le sue opere nel modo più perfetto. Oppure, un’altra cosa: prendete centinaia di querce centenarie e servitevene per scrivere sul terreno con tale scrittura gigantesca il suo nome. Oppure scolpitelo in una forma colossale come il san Carlo Borromeo al Lago Maggiore, affinché Egli possa, come già faceva nella vita, guardare al di sopra di tutte le montagne, - e quando i battelli del Reno scorreranno e gli stranieri chiederanno che cosa significhi quel gigante, ogni fanciullo potrà rispondere: è Beethoven, - ed essi penseranno che sia un imperatore tedesco."

Mamma mia, che esaltati 'sti tedeschi.... :scratch_one-s_head:

Intanto credo di essere lì lì per palestrinizzarmi

MI0003183107.jpg?partner=allrovi.com

Giovanni Pierluigi da Palestrina,

Salve Regina,

The Sixteen, Harry Christophers

a Fibbo, Pollini, Ives, Anti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' la raccolta di articoli che Schumann pubblicava sull'Allgemeine musikalische Zeitung. Sono raccolti in due volumi belli corposi che mio padre ha preso qualche anno fa nonostante avessimo fotocopiato un libretto più piccolo che ne contiene alcuni.

Li trovi anche qui http://www.rodoni.ch/schumann/scritti.htmldove c'è proprio il passo che dicevo io:

"[...] Oppure scolpitelo in una forma colossale come il san Carlo Borromeo al Lago Maggiore, affinché Egli possa, come già faceva nella vita, guardare al di sopra di tutte le montagne, - e quando i battelli del Reno scorreranno e gli stranieri chiederanno che cosa significhi quel gigante, ogni fanciullo potrà rispondere: è Beethoven, - ed essi penseranno che sia un imperatore tedesco."

Grazie superburp! Schumann conosceva il San Carlone? :ninja:

Quando parla di Chopin è così tenero :wub:, peccato che l'ammirazione non fosse reciproca.

<Le opere di Chopin sono cannoni sepolti sotto i fiori.

In questa sua origine, nel destino della sua terra riposa dunque la spiegazione dei suoi pregi, come pure dei suoi difetti. Se si parla di fantasticheria, di grazia, o di presenza di spirito, di fiamma o di nobiltà, chi non penserebbe allora a Chopin? ma chi non vi penserebbe pure parlando di bizzarria, di eccentricità morbosa, di odio anzi e di ferocia? [...] Per esser chiamati poeti, non c’è bisogno di ponderosi volumi: per una o due vere poesie si può meritarne il nome e Chopin ne ha scritte ben più di una o due.> :wub:

Poi mi cade con <Chopin condusse lo spirito di Beethoven nella sala da concerto.> <_<

>https://www.youtube.com/watch?v=baZGdj0xLYg

In dedica a Pollini dal mirabile gusto musicale, al vagabondo Despy con altrettanto buon gusto e a Maja in versione gentleman, estendo anche a tutti coloro che sono già rientrati in ufficio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mamma mia, che esaltati 'sti tedeschi.... :scratch_one-s_head:

Intanto credo di essere lì lì per palestrinizzarmi

MI0003183107.jpg?partner=allrovi.com

Giovanni Pierluigi da Palestrina,

Salve Regina,

The Sixteen, Harry Christophers

a Fibbo, Pollini, Ives, Anti.

grazie Endy, se ben ricordo Ives parlava molto bene dei quelle esecuzioni palestriniane di Christophers e dei suoi Sixteen, io ho optato per il boxino Brilliant con i Pro Cantione Antiqua che mi sembra altrettanto valido

Ricambio con

Wolfgang Amadeus Mozart

Horn Concertos/Horn Quintet

David Pyatt,horn

Academy of St. Martin in the Fields

Sir Neville Marriner

Erato

51v6bWR2vpL.jpg

estendo a Flaux,noone,Ives,Super e Kraus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy