Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2014


Recommended Posts

Non sto aprendo il video (qui in albergo youtube non va), ma credo siano i Berliner (il famoso ciclo dal vivo di Abbado all'auditorium di via della Conciliazione nel 2001).

Ok, grazie per la precisazione!

contraccambio dedicandoti l'ascolto del concerto "Grosso Moghul" di Antonio Vivaldi trascritto per organo da J.S.Bach

organista: Johannes-Ernst Köhler

organo: non specificato

http://www.youtube.com/watch?v=IzA9PcIBs0g

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 12,8k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Fibbo

    1373

  • Madiel

    1274

  • Antiphonal

    1065

  • Majaniello

    918

Boccherini alle prese col violino (rara avis in gurgite vasto):



Bock



Sonate per violino op. 5



Franco Angeleri, Enrico Gatti


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[...] E Barenboim riesce a tirare fuori queste componenti in modo ammirevole; per questo rimane, a mio avviso, uno dei massimi interpreti in vita della musica pianistica di Mozart. [..]

Io ho l'impressione, mi sbaglierò, che Mozart sia solitamente bistrattato tra i pianisti, soprattutto tra i giovani interpreti... se lo suonano è perché sono costretti da qualche bando di concorso. Cute%20Sheep%20Emoticon%20003.gif

Ho proseguito con l'ascolto comparativo della 4 ballata di Chopin (non prendetemi per pazzo, è stato emozionante) riporto solo i link.

Un viaggio, molti interpreti immensi, difficile dire il migliore, di sicuro una felice sopresa è stato il mio secondo ascolto postato prima, Fracois Samson, che non conoscevo.

Io l'avrò ascoltata talmente tante volte negli anni scorsi che poi non ho quasi più osato riascoltarla.

Però mi hai messo di nuovo la curiosità, ne riascolterò due versioni: l'una con fuoco e l'altra più meditativa. Ti dedico la seconda:

>http://www.youtube.com/watch?v=pe-GrRQz8pk

Na zdrowie!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

concordo, rispetto all'altra incisione che avevo sentito tempo fa - e che non mi aveva entusiasmato - c'è un signor organo e, soprattutto, una ripresa del suono che valorizza l'esecuzione. Appena fondo la Madiel Records, ti metto sotto contratto per un paio di cd organistici moderni :D

Madiel Records? Wow, così ho qualcuno a cui far pubblicare i miei capolavori :ph34r: :ph34r: ... Tra l'altro leggendo l'inizio del messaggio pensavo che il confronto tra incisioni fosse quello tra incisioni della Ballata n.°4 di Chopin... Ehm... Vabbé, adesso mi ascolto anch'io quell'album con Sinfonie da Cantate di Bach diretto da Dantone:

[media]https://www.youtube.com/watch?v=x7JZB-lC_Hw&list=WL&index=1

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esatto, proprio così ! Come hai capito ? :rofl::rofl::rofl::rofl:

Mai sentito Weingarden, dovrò informarmi ! Intanto, dalla quasi contemporaneità di Ligeti sono tornato indietro nel passato prossimo con uno dei pezzi musicali più originali di quel tempo

Varèse: Ecuatorial (1934)

Kevin Deas, basso

Coro e ASKO Ensemble diretti da Chailly

ricambio la dedica ed estendo a Endymion, che sono sicuro apprezza.

Grazie Mad, ho scoperto da poco Varèse e mi ha conquistato. Mi aspettavo chissà quali astrusità, e invece è musica immediatamente comunicativa.

concordo, rispetto all'altra incisione che avevo sentito tempo fa - e che non mi aveva entusiasmato - c'è un signor organo e, soprattutto, una ripresa del suono che valorizza l'esecuzione. Appena fondo la Madiel Records, ti metto sotto contratto per un paio di cd organistici moderni :D

Commissiona una Nona Sinfonia a Nørgård :o

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Mad, ho scoperto da poco Varèse e mi ha conquistato. Mi aspettavo chissà quali astrusità, e invece è musica immediatamente comunicativa.

Commissiona una Nona Sinfonia a Nørgård :o

nnaaaa, è talmente famoso e registrato che, alla fine, una sinfonia nuova o un disco in più o uno in meno non aggiungono niente alla grandezza del personaggio. Preferirei commissionare qualcosa a musicisti giovani di provata capacità. Piuttosto, cercherei con attenzione in tutti i cataloghi dei compositori del Novecento italiano, soprattutto in quelli a cavallo del secolo. Produrrei, per cominciare, dei dischi antologici orchestrali e cameristici, poi delle monografie per i compositori più interessanti. Oppure ancora, dischi con opere poco note di autori già noti. I margini di manovra ci sono, basta pensare solo a Malipiero o Ghedini. Poi farei qualcosa con i compositori d'avanguardia meno noti degli anni sessanta-settanta, così da dimostrare che non c'erano la solita triade Nono-Maderna-Berio o il solito Donatoni. Butterei volentieri via qualche milione di euro, avendolo :D Non credo neppure che spenderò chi sa quali soldi, l'Italia è ricca di musicisti bravi e sconosciuti. Per cominciare è essenziale valorizzare la tradizione del Novecento storico, senza consapevolezza delle radici non si guarda al futuro.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Madiel Records? Wow, così ho qualcuno a cui far pubblicare i miei capolavori :ph34r: :ph34r: ... Tra l'altro leggendo l'inizio del messaggio pensavo che il confronto tra incisioni fosse quello tra incisioni della Ballata n.°4 di Chopin... Ehm...

Chopin ?? Io ?? Magister Pollini, ma di cosa si è fatto ? new004.gif

-----

Milhaud: Les Choéphores

ecc.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nnaaaa, è talmente famoso e registrato che, alla fine, una sinfonia nuova o un disco in più o uno in meno non aggiungono niente alla grandezza del personaggio. Preferirei commissionare qualcosa a musicisti giovani di provata capacità. Piuttosto, cercherei con attenzione in tutti i cataloghi dei compositori del Novecento italiano, soprattutto in quelli a cavallo del secolo. Produrrei, per cominciare, dei dischi antologici orchestrali e cameristici, poi delle monografie per i compositori più interessanti. Oppure ancora, dischi con opere poco note di autori già noti. I margini di manovra ci sono, basta pensare solo a Malipiero o Ghedini. Poi farei qualcosa con i compositori d'avanguardia meno noti degli anni sessanta-settanta, così da dimostrare che non c'erano la solita triade Nono-Maderna-Berio o il solito Donatoni. Butterei volentieri via qualche milione di euro, avendolo :D Non credo neppure che spenderò chi sa quali soldi, l'Italia è ricca di musicisti bravi e sconosciuti. Per cominciare è essenziale valorizzare la tradizione del Novecento storico, senza consapevolezza delle radici non si guarda al futuro.

Allora vanno bene Le Baccanti di Ghedini!

Intanto

>http://www.youtube.com/watch?v=g12rwnZCRuo

a te e Nit.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chopin ?? Io ?? Magister Pollini, ma di cosa si è fatto ? new004.gif

Beh, se ha perso tempo ad ascoltare ciò che scrivo io può benissimo farlo per Chopin. Suvvia, mi parla di radici e poi schifa proprio il repertorio standard, quello da cui più o meno tutti siamo partiti :rolleyes: :rolleyes: ...

Comunque avevo interrotto un attimo il disco con le Sinfonie da Cantate di Bach per cenare e fare esercizî di contrappunto, ora ricomincio. Disco notevole, comunque.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infine, the last but not the least, Sergio Fiorentino.

Grazie ottima dritta, altro interprete che conosco poco, ringrazio anche gli altri e dedico a chi fornito altre indicazioni di interpretazioni interessanti questo ascolto:Nino Rota - Musica per pianoforte - Michelangelo Carbonara

51sXgLhvLzL.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Herbert HOWELLS


Requiem



Choir of St John's College, Cambridge


Christopher Robinson



Incuriosito da alcuni recenti post su Howells, di cui non avevo mai sentito una sola nota, ho comprato il disco qui sotto e sono rimasto molto colpito dall'espressività e dalla capacità attrattiva della sua musica. Ho già ascoltato i bellissimi Magnificat e Nunc dimittis e ora questo Requiem è sorprendentemente intimo e affettuoso.



51XNHRNH9QL.jpg


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

John Cage

First Construction (in Metal)

for percussion sextet, with assistant

Ars Ludi Percussion Ensemble

a chiunque apprezzi

ma quant'è bello questo doppio Brilliant !! :o

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eh, le grandi soddisfazioni della vita: andare a nanna sapendo che Kempe ha inciso la sua integrale tra il 1971 e il 1973, e non nel 1974 :rolleyes_anim:




























:rofl::rofl::rofl::rofl::rofl:



-----



Cage: Three Dances



Duo Pestova/Meyer


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.
  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy