Vai al contenuto
giordanoted

Filosofia

Recommended Posts

Ospite

@Snorlax, prima di rilanciare la gara tra chi di noi due è più superficiale (😁), qualche precisazione.

1) Esiste una classe di oggetti inemendabili, ovvero che sono tali indipendentemente che qualcuno li pensi o percepisca. (Lo segnalo anche se il tuo “emendabile” forse era solo un refuso).

2) Gli schemi concettuali sono evocati in relazione allo schematismo di Kant, che è stato il primo a girare compiutamente l’ontologia in epistemologia.

3) Realismo ingenuo certo, che io però preferisco chiamare senso comune, sul calco anglosassone common sense, il cui apporto in saggezza, a dispetto di quanto crede certa arroganza filosofica, non è da sottovalutare.

4) Se tu utilizzi l’aggettivo “italiana” restringi automaticamente la filosofia a una filosofia riferita a una determinata tradizione linguistico-culturale, che inevitabilmente diventa anche geografica. Va bene, uno può benissimo specializzarsi in filosofia italiana, ci mancherebbe. Ma nel momento in cui si inizia ad accordare a questa delimitazione di campo una forma di preminenza su altre, o semplicemente la si mette in competizione con altre, inizia l’angusto e asfissiante giochino del nazionalismo. C’è poco da fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Dì la verità, @Snorlax, ma detesti di più Ferraris o Paavo Jarvi? 😁

A parte gli scherzi, cerchiamo di uscire da questo vicolo cieco di Ferraris, la cui abilitazione filosofica non mi scalda il cuore, non essendo io neanche il suo avvocato speculativo. Ho solo provato a dire che tra ciò che oggi va sotto il nome di “new realism” ci sono cose - certo, per il mio modo di vedere le faccende filosofiche - assai stimolanti e sull’onda di ciò ho provato, nella mia inguaribile è imperdonabile ingenuità, a suggeriti la lettura di un dato autore. Bene, il gesto ha sortito l’effetto d’ifiammare ulteriormente la tua indignazione sprezzante verso un certo milieu. Ne prendo atto, ma credo anche che così non ci siano le condizioni per una discussione sensata, che non sia un battibecco un po’ isterico “Ferraris sì/Ferraris no”.

Qunato, invece, dici sulla rivelanza specifica della filosofia italiana nelle questioni gnoseologiche è una clamorosa falsificazione della storia della filosofia, operata dal provincialismo di certa accademia italica. Gli autori che tu nomini hanno fatto filosofia sulle spalle dei giganti, in prima istanza quelli dell’idealismo tedesco.

Perdonami, ma al bricolage filosofico di Spaventa, preferisco l’originalità “visionaria” di un Whitehead.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Snorlax dice:

[....................]La questione della realtà del mondo esterno - che io chiederei a Ferraris, come a tanti altri disinvolti come lui di prendere seriamente in considerazione, onde non ricadere in ridicolaggini come questa - non è una bazzecola. E' non è nemmeno una lotta tra idealismi  e realismi. Perché, ripeto, c'è realismo e realismo, e questo ce lo mostra bene la grande lezione, ad esempio, di Gustavo Bontadini.[....................]

 

Io comunque mi sono iscritto a questo bel Forum per discutere di musica, quindi non preoccupatevi, penso che le mie sortite in questa discussione saranno più uniche che rare. Tanto non vi perdete niente.

Peccato, Snorlax, perché, anche se solo come "uditore" (io, ad andar bene, sono al massimo un melomane, capirai!....), a me questa discussione fra te e Zeit, per ora tutta riferimenti e sottintesi, cominciava a piacere. Nei tuoi interventi, il  richiamo costante al rigore speculativo, mi incuriosiva e mi affascinava. Come mi interessava il fatto, già citato, degli snodi del pensiero occidentale o la questione della realtà del mondo esterno ( a me interessava anche quella della realtà del mondo interno a ciascuno di noi, ma lasciamo perdere) o anche sapere finalmente cosa ci fosse dietro alla frase, da te ripetuta più volte, "c'è realismo e realismo", o anche tante altre cose di cui mi sarebbe piaciuto conoscere il vostro parere personale (fatte salve, naturalmente, le "grandi lezioni" di questo o di quello e, naturalmente, fatto tesoro di esse). Ma tu, un po' risentito e infastidito, ribadisci che ti vuoi defilare e limitarti a parlare di musica. In questo campo io ne so veramente pochissimo, ma posso darti una mano per valutare la discografia operistica di repertorio, anche perché ho avuto modo di apprezzare, se non di approfondire, la "grande lezione" di Rodolfo Celletti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
8 ore fa, Snorlax dice:

(...)

"E' un vero peccato che all'estero Gentile non si studi seriamente [ma in Italia la situazione non mi sembra andare meglio]... peggio per loro, non sanno che cosa si perdono, la radicalità del pensiero gentiliano non è stata raggiunta da nessuno".

(...)

 

Avresti dovuto chiedergli dove e quando lui, Severino, si sia mai occupato in maniera sistemica e sistematica del pensiero di Gentile, visto che ha preferito passare la maggior parte del suo tempo (filosofico) a impersonare lo Heidegger della laguna veneziana. Una frase come quella, magari ripulita dal suo carico retorico, suonerebbe più credibile e sincera nella bocca di Augusto Del Noce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
7 minuti fa, Snorlax dice:

Pur non essendo assolutamente un severiniano, è indubbio che quello che il bresciano ha scritto intorno a Gentile - pochi articoli, ma di grandissimo peso - costituisce una pietra miliare dell'interpretazione gentiliana. E sicuramente, durante la sua formazione - ma non solo, dato che Gentile è un pensatore di cui Severino ha fatto grande tesoro - Severino il Gentile se l'è sciroppato per bene, avendo alla Cattolica, due proff. come Bontadini e Sofia Vanni Rovighi, che seppur appartenendo all'orizzonte della neoscolastica - ma sappiamo bene il valore di queste etichette - erano molto sensibili alla lezione gentiliana.

Lo Heidegger della laguna veneziana... eh?!

Per che quel riguarda Del Noce, con me sfondi una porta aperta. Trovo sia stato il primo a rilevare certi aspetti della speculazione gentiliana, anche se in maniera un po' troppo rapsodica (tra l'altro anche Del Noce non ebbe un rapporto continuativo e facile con la filosofia gentiliana, approdandoci solo attorno agli anni '60)  E - se si approfondisse un po' - le interpretazioni di Del Noce e Severino, pur avendo un retroterra differente, non sono così distanti tra loro, vedendo entrambi gli interpreti in Gentile una funzione, come dire, sommamente riepilogativa, in quanto per Severino Gentile rappresenta lo scacco del nichilismo, per Del Noce lo scacco della modernità...

Ma non sono qui per impartire lezioncine a nessuno - non ne sono assolutamente in grado - anche perché vedo che il mio interlocutore è così sicuro e avveduto con le sue sentenze...

 

Chioso il nostro monsieur tranchant con una osservazione da realismo ingenuo: il bove che dice cornuto all'asino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
1 minuto fa, Snorlax dice:

Bravo! Bravo!! Ancora complimenti al mio aforista preferito... chi è il tuo mentore, Karl Kraus? :cat_lol:

No, io sono nato già imparato. :dance:

Lascia che ti dica anche un'altra cosa: tu sei il classico sputasentenze che si compiace di esserlo e si esalta nell'esserlo, salvo poi, quando incontra uno sputasentenze più grande di lui,  ritirarsi in difesa e accusare quest'ultimo di essere uno sputasentenze. Sei proprio una bella sagoma, snor... ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy