Vai al contenuto
Mr. Clarinet

Concerto di presentazione del CD "Johann Simon Mayr: Dodici Bagatelle a tre"

Recommended Posts

Cari amici clarinettisti, vi segnalo il concerto di presentazione del nuovo CD del Trio Böhm: "Johann Simon Mayr, Dodici Bagatelle a tre" (ed. Accademia Italiana del Clarinetto).

Nella Cappella della Chiesa dei Sacri Cuori di Gesù e Maria (via Magliano Sabina, 33 - Roma), venerdì 27 settembre alle ore 21 il Trio Böhm presenterà il CD "Johann Simon Mayr: Dodici Bagatelle a tre", pubblicato dallAccademia Italiana del Clarinetto.

Oltre ad una selezione dei brani contenuti nel CD, il trio formato da Michela Berti al flauto, Claudio Cavallaro al clarinetto e Daniele Veroli al corno di bassetto, proporrà al pubblico musiche di Sigfrid Karg-Elert, Robert Schumann e Giuseppe Verdi.

Le Dodici Bagatelle a tre possono essere certamente definite il capolavoro cameristico di Johann Simon Mayr, compositore del quale questanno ricorre il 250° anniversario della nascita. Maestro di Gaetano Donizetti e ispiratore dellopera di Gioacchino Rossini, che lo chiamava affettuosamente Papà Mayr, il compositore tedesco merita oggi di essere riscoperto e la sua musica deliziosa di essere diffusa.

Il Trio Böhm (Michela Berti, flauto; Claudio Cavallaro, clarinetto; Daniele Veroli, corno di bassetto) nasce nel 2004 dallidea dei tre giovani componenti di presentare un particolare repertorio di musica da camera in una veste nuova e mai sperimentata prima. Lunione di flauto, clarinetto e corno di bassetto, rappresenta infatti una novità nel panorama degli ensemble cameristici classici.

Limpasto timbrico che ne scaturisce non ha nulla da invidiare ad un trio di archi: lunione del timbro brillante ed omogeneo del flauto con quello dolce ed eterogeneo del clarinetto e con quello scuro e caldo del corno di bassetto crea un amalgama sonoro di grande effetto, tanto nellesecuzione dei tempi lenti quanto in quella dei tempi più brillanti.

Il Trio Böhm (Michela Berti, flauto; Claudio Cavallaro, clarinetto; Daniele Veroli, corno di bassetto) nasce nel 2004 dallidea dei tre giovani componenti di presentare un particolare repertorio di musica da camera in una veste nuova e mai sperimentata prima. Lunione di flauto, clarinetto e corno di bassetto, rappresenta infatti una novità nel panorama degli ensemble cameristici classici.

Limpasto timbrico che ne scaturisce non ha nulla da invidiare ad un trio di archi: lunione del timbro brillante ed omogeneo del flauto con quello dolce ed eterogeneo del clarinetto e con quello scuro e caldo del corno di bassetto crea un amalgama sonoro di grande effetto, tanto nellesecuzione dei tempi lenti quanto in quella dei tempi più brillanti.

Il nome del trio è un omaggio a Theobald Böhm, che nel 1846 definì scientificamente lesatta divisione del tubo del flauto ai fini dellintonazione, applicando allo strumento un congegno di chiavi e di anelli di grande praticità per lesecutore, impiegato in seguito per altri strumenti a fiato, quali il clarinetto e il corno di bassetto.

Lesordio del trio avviene nellaprile del 2004 presso Palazzo Mancini a via del Corso, in occasione dellevento Musica a Palazzo Mancini. Il riscontro da parte del pubblico è felice ed immediato e i tre musicisti vengono insigniti, nel giugno del 2004, del Premio Europeo Tindari Terzomillennio per meriti artistici.

Nei nove anni di attività il Trio Böhm si è esibito in prestigiose sedi quali la Basilica di Santa Maria in Via Lata, il Teatro Greco e il Teatro di Marcello a Roma e ha collaborato con il Banco di Sicilia, le Associazioni Culturali Il Tempietto, Eufonia la cittadella musicale e Collianiene Tribune di Roma, lAssociazione Anxur Musica di Terracina (LT) e con lUPTER di Roma in occasione della presentazione del film-documentario Haendel in Rom di Olaf Brühl presso Palazzo Englefield nel maggio 2008.

In occasione del primo lustro di attività concertistica, il Maestro Alessio Elia ha dedicato al Trio Böhm la composizione LOra Azzurra, eseguita in prima assoluta nel febbraio 2010 ad Oslo, dove il trio ha tenuto un concerto su invito dellAccademia Musicale Norvegese.

Il repertorio, che comprende oltre settanta composizioni, va dal periodo barocco fino ad oggi.

Nel 2013 il Trio Böhm è invitato a presentare il CD Johann Simon Mayr - Dodici Bagatelle a tre, recentemente pubblicato per le edizioni Accademia Italiana del Clarinetto, al ClarinetFest di Assisi, allUniversità Cattolica di Ingolstadt (Germania) e allIstituto Italiano di Cultura di Lubiana (Slovenia).

Venerdì 27 settembre

ore 21

Cappella Sacri Cuori di Gesù e Maria

Via Magliano Sabina, 33 - Roma

Ingresso libero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy