Vai al contenuto

Licostini vs Vandoren


Recommended Posts

Salve a tutti i clarinettisti! Ho aperto questa nuova discussione perchè sono curioso di sapere come vi trovate con gli uni e con gli altri. Personalmente nel corso degli anni ho sempre suonato con i Vandoren, partendo dall'M30 fino ad arrivare al B40, ma nell'ultimo anno dopo aver provato diversi Licostini ho optato per un 5G F2 con cui mi sono trovato benissimo, sia a livello di timbro (più scuro), che di emissione, di volume e di staccato, soprattutto quando suono da solo o accompagnato dal pianoforte. Ho riscontrato qualche problema invece nel momento in cui ho suonato e suono assieme ad altri strumenti, quindi in orchestra, in trio, ma anche in duo, in particolare negli ambienti acusticamente "secchi"; sembra quasi che il suono" non viaggiasse", con notevoli conseguenze dal punto di vista proprio della presenza timbrica del clarinetto. Problemi che invece non riscontro con il B40, benchè abbia un suono leggermente più chiaro e brillante, riesco a farmi sentire di più assieme agli altri.


Voi come vi trovate? C'è qualcuno che ha avuto i miei stessi inconvenienti?



Grazie a tutti in anticipo


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il sottoscritto è Pro-licostini, sebbene per un lungo periodo (un annetto) ho suonato con un B40 prof.88 (l'unico che tra i vandoren mi piaceva, il b45 mi sembrava un pò troppo aperto di suono, l'm30 era abbastanza statico di dinamiche- almeno quello che ho provato-). Suono con un 5german con cui mi trovo benissimo (insieme ad un Lomax Rocco Parisi), e devo dire che la mia impressione è pressocchè come la tua: in duo (quindi clarinetto e pianoforte), o in solo (studi, passi ecc) il Licostini è formidabile in qualsiasi ambiente: bel suono, ottime dinamiche, materiale che regge benissimo i fff, non tanto semplice di emissione; in ambienti "secchi" è chiaro che il suono perde almeno al nostro orecchio (soprattutto al nostro orecchio), anche se si suona in duo. E' una sensazione soggettiva di chi suona per poco tempo in questo tipo di ambienti, dopo in ci si abitua, ma soprattutto chi ascolta sente che il suono viaggia, eccome. Inoltre, il becco in sè, ha abbastanza proiezione (ovviamente anche il clarinetto fa la sua parte, e in primis l'emissione, sulla quale, suonando in insieme, bisogna studiare tanto!!). Ti consiglio di "studiare" un pò di più il tuo suono nella musica d'insieme, d'orchestra, ecc.. e soprattutto di studiare qualche giorno prima in ambienti acusticamente "secchi" (tipo studi di registrazione, o sale piccole con pannelli insonorizzanti, o ancora stanze piccole-medie stra-piene di oggetti - per evitare il ritorno del suono, tipico di spazi come chiese, stanze vuote, alcune sale da concerto, stanze per musica da camera possibilmente di antica costruzione. Rispondo all'altra tua domanda: il fatto per cui con vandoren non avevi questi problemi era per il semplice fatto che l'ebanite di vandoren vibra di più della resina naturale usata da licostini, per cui in parte ovviava al problema :)


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io direi che sono mezzo e mezzo!


Ho un licostini 5g in carbonio ed è un bellissimo becco! L'unica pecca è che essendo "aperto" le ance da utilizzare stanno sulle 2.5 massimo 3 e questo mi fa perdere un po nel suono! Se dedicassi dello studio a questo becco e perciò riuscissi a montare le 3.5 sarebbe il becco dei miei sogni! Per ora sono stabile con un b40 13 88


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy