Vai al contenuto
mirougil

L'amore è...

Recommended Posts

...soprattutto paranoie :ninja:



Ma oggi no; oggi l'amore è quello delle poesie, dei cioccolatini, dei fiori, dei regali smielatissimi e anche di quelli seri: io ho ricevuto lo Strolghino di Parma, un salame di culatello :ninja:



E anche questo è san valentino :D


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

...e anche di questi versi indimenticabili di Enzo Ghinazzi:

Era San Valentino, ma che Valentino
se tanto l'amore non c'è !
Nella mente nel cuore se manca l'amore
è un giorno qualunque per te

...

Era San Valentino di un giorno sereno,
cantava la tua gioventù
Sei tornata un mattino a cercare il profumo
che non hai trovato laggiù

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io invece non amo da almeno 5 anni. e con gli stessi alti e bassi di quando si ama si vive comunque.


talvolta si prova un po' d'invidia per quelli che 'sanno insieme'. a volte, specie nei rapporti a distanza, è più bello fare l'amore di quando non si ama. ma solo perché, fra non innamorati, prima o poi si perde la libertà di pensiero, e uno dei due si dichiara innamorato dell'altro. e quello che era un piacere di stare insieme, diventa routine insopportabile.


ieri la littizzetto ha fatto un discorso generalista e populista. perché colpisce solo 'gli uomini' con i piedi puzzolenti, gli uomini che non chiudono i barattoli, gli uomini medi insomma. e le donne medie: quelle che stanno con uomini che le schiaffeggiano (anche una sola volta).


la littizzetto ha detto pure alle donne di ficcarsi in testa che l'uomo che le picchia anche una sola volta 'è uno stronzo'. ha detto che l'uomo che vi picchia non vi ama, è solo uno stronzo.


uno stronzo?


ci sono ragazze che fanno la fila fuori dalla tua porta se sanno che sei uno stronzo. e sicuramente le 'picchiate' ascoltando le sue parole si sono un po' consolate pensando di stare con un fantastico stronzo.


gli uomini che alzano anche una sola volta le mani con le donne sono delle teste di cazzo. sono dei coglioni violenti. e vanno denunciati.


gli uomini che alzano anche una sola volta le mani non sono uomini.


e se il genere umano fa così mediamente schifo fra uomini violenti, uomini ladri, furbetti del quartiere o furbetti della finanza o della politica: la colpa è ANCHE delle donne che fanno a gara per pigliarseli talvolta solo perché sono anche 'leader' e 'affascinanti'.


le donne hanno una responsabilità immensa. e non sto pensando ai luoghi comuni secondo i quali dietro ogni grande guerra c'è una donna. o dietro ogni grande uomo c'è una donna.


sto solo pensando a tutte le donne altrettanto idiote degli uomini che continuano ad accoppiarsi.


maree di russe che fanno figli con imprenditori milanesi che frodano lo stato con socità fasulle e sperperando denaro (per loro).


maree di donne che si eccitano di fronte ad un coglione che sostiene ideali inaccettabil.


all'epoca delle caverne si riproduceva il più forte e il miglior cacciatore (si dice).


le cose non sono cambiate. oggi il più forte e il miglior cacciatore è un truffatore un disonesto e un violento.


le persone arricchite e oneste sono troppo low-profile per innamorarsi di suddette donne.


e infatti siamo ancora nelle caverne. e per intenderci, provo astio soprattutto nei confronti di quelle che credono di stare dalla parte dei giusti ('per fortuna di lui mi fido, non farebbe mai una cosa così'). sono le prime a non accorgersi della realtà delle cose.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torniamo ai sacri testi dove tutto è molto, molto più semplice:





".....se c'è un veleno morirò



ma sarà dolce accanto a te



perchè l'amore che non c'era



adesso c'è"





http://www.youtube.com/watch?v=U1WXwdxU5F8


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le donne medie: quelle che stanno con uomini che le schiaffeggiano (anche una sola volta).

la littizzetto ha detto pure alle donne di ficcarsi in testa che l'uomo che le picchia anche una sola volta 'è uno stronzo'. ha detto che l'uomo che vi picchia non vi ama, è solo uno stronzo.

uno stronzo?

ci sono ragazze che fanno la fila fuori dalla tua porta se sanno che sei uno stronzo. e sicuramente le 'picchiate' ascoltando le sue parole si sono un po' consolate pensando di stare con un fantastico stronzo.

gli uomini che alzano anche una sola volta le mani con le donne sono delle teste di cazzo. sono dei coglioni violenti. e vanno denunciati.

gli uomini che alzano anche una sola volta le mani non sono uomini.

e se il genere umano fa così mediamente schifo fra uomini violenti, uomini ladri, furbetti del quartiere o furbetti della finanza o della politica: la colpa è ANCHE delle donne che fanno a gara per pigliarseli talvolta solo perché sono anche 'leader' e 'affascinanti'.

le donne hanno una responsabilità immensa. e non sto pensando ai luoghi comuni secondo i quali dietro ogni grande guerra c'è una donna. o dietro ogni grande uomo c'è una donna.

sto solo pensando a tutte le donne altrettanto idiote degli uomini che continuano ad accoppiarsi.

maree di russe che fanno figli con imprenditori milanesi che frodano lo stato con socità fasulle e sperperando denaro (per loro).

maree di donne che si eccitano di fronte ad un coglione che sostiene ideali inaccettabil.

all'epoca delle caverne si riproduceva il più forte e il miglior cacciatore (si dice).

le cose non sono cambiate. oggi il più forte e il miglior cacciatore è un truffatore un disonesto e un violento.

le persone arricchite e oneste sono troppo low-profile per innamorarsi di suddette donne.

e infatti siamo ancora nelle caverne. e per intenderci, provo astio soprattutto nei confronti di quelle che credono di stare dalla parte dei giusti ('per fortuna di lui mi fido, non farebbe mai una cosa così'). sono le prime a non accorgersi della realtà delle cose.

Quoto tutto. Sono quelle stesse ragazze che piangnucolano, si lamentano, ti propinano frasi del tipo: "ma esiste ancora il principe azzurro, sul suo bel cavallo bianco?". Sono solo stupide verbalizzazioni. Le ragazze vogliono una persona sicura, di polso, carismatica, che sappia stare al mondo e sappia guidarle. Era così secoli fa, è così anche oggi. Il più delle volte - quasi sempre - quella persona, che sulla carta ha tutti i tratti distintivi dell'uomo di valore cela, dietro tante caratteristiche auree, falsità, sfrontatezza negativa e quella stronzaggine che provoca, almeno in molte, rugiada nelle parti basse. Non sentirai mai, e dico, MAI una ragazza che ammetterà quanto ho scritto, salvo rare eccezioni. Penso sia capitato a chiunque di vedere dall'esterno o, ancora meglio, di trovarsi nel pieno di un triangolo amoroso. Donna, uomo da due lire e bravo ragazzo. Quest'ultimo puntualmente va in bianco. E' pur vero che, vuoi la società di oggi, vuoi in generale i media e l'immaginario collettivo, ci siamo abituati a un'immagine maschile più quotata al servilismo e al bisogno femmineo esasperato (morti di fiGa) che all'essere uomo alfa, fatto di autonomia, leadership e sicurezza. Non sai quanti amici ho visto colare a picco con le donne per certi comportamenti, in via definitiva, sbagliati all'inverosimile. Bei ragazzi, dalle tante qualità, che hanno peccato di troppa disponibilità, dolcezza, considerazione gratuita verso l'altro sesso. Errori che tutti commettiamo, chi più chi meno. Anche io, almeno qualche anno fa, mi giocavo la stragrande maggioranza dei rapporti con l'altro sesso, inflazionando il legame di eccessivà bontà e bisogno di approvazione delle mie (buone) azioni, oltre a difettare in gesti eclatanti che lasciano il tempo che trovano. Con l'esperienza ho capito ancor più che dapprima bisogna essere individui completi e in grado di vivere in totale serenità con la propria persona. La positività derivante dal rapporto con una donna non deve essere una NECESSITA' o, ancor più, un completamento di ciò che siamo. Il bello di un rapporto deve andarsi ad incastonare su ciò che già abbiamo di conclamato: un supplemento di felicità da sommare a quella che già interiormente sappiamo di possedere. L'errore di molti è quello di ricercare nell'altra quella gioia di vivere persa strada facendo, mettendo la propria storia sullo stesso piano del rapporto madre-figlio.

Con ciò non voglio dire che dovremmo tutti conformarci a un modello maschile, in fin dei conti, negativo e stereotipato (anch'esso): essere stronzi, tout court. Mi voglio adoperare di un luogo comune, ovvero che la verità sta nel mezzo. In una frase? Essere uomini. Mantenere un certo grado di individualità, infondere sicurezza e mai dipendere dall'altra persona.

Sono quasi sicuro che, semmai ci sarà una ragazza che leggerà questo mio intervento, verrò smentito o tacciato di maschilismo. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con l'esperienza ho capito ancor più che dapprima bisogna essere individui completi e in grado di vivere in totale serenità con la propria persona. La positività derivante dal rapporto con una donna non deve essere una NECESSITA' o, ancor più, un completamento di ciò che siamo. Il bello di un rapporto deve andarsi ad incastonare su ciò che già abbiamo di conclamato: un supplemento di felicità da sommare a quella che già interiormente sappiamo di possedere. L'errore di molti è quello di ricercare nell'altra quella gioia di vivere persa strada facendo, mettendo la propria storia sullo stesso piano del rapporto madre-figlio.

Con ciò non voglio dire che dovremmo tutti conformarci a un modello maschile, in fin dei conti, negativo e stereotipato (anch'esso): essere stronzi, tout court. Mi voglio adoperare di un luogo comune, ovvero che la verità sta nel mezzo. In una frase? Essere uomini. Mantenere un certo grado di individualità, infondere sicurezza e mai dipendere dall'altra persona.

Sono quasi sicuro che, semmai ci sarà una ragazza che leggerà questo mio intervento, verrò smentito o tacciato di maschilismo. :D

Questa mi sembra una verità sacrosanta, e sarà meglio che lo impari bene il più in fretta possibile :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto che ci siamo, dico anche la mia: io voglio un maschio alfa. Voglio uno che ne sappia più di me, che in generale sappia del mondo più di quanto so io, che sia forte, saldo e rassicurante. Se non lo trovo pazienza, ma per meno di così un fidanzato non lo voglio proprio (perché per tutto il resto mi basto io).


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ben detto Miroù, l'unico inconveniente è quando con l'urina comincia a segnare il territorio intorno alla tua casa ma per il resto un maschio alpha è quello che ci vuole. :D


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ben detto Miroù, l'unico inconveniente è quando con l'urina comincia a segnare il territorio intorno alla tua casa ma per il resto un maschio alpha è quello che ci vuole. :D

forse abbiamo due idee diverse di maschio alfa :lol:

la mia sicuramente è appunto solo un'idea che non trova né troverà mai riscontro pratico nella realtà :ninja:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

forse abbiamo due idee diverse di maschio alfa :lol:

la mia sicuramente è appunto solo un'idea che non trova né troverà mai riscontro pratico nella realtà :ninja:

Si, perché nella realtà esistono prevalentemente maschi meno phi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

forse abbiamo due idee diverse di maschio alfa :lol:

la mia sicuramente è appunto solo un'idea che non trova né troverà mai riscontro pratico nella realtà :ninja:

Sono le categorie etologiche applicate al genere umano che mi fanno specie, per rispetto verso gli animali, ovvio. :D

Comunque non hai considerato che un maschio alpha potrebbe desiderare una femmina completamente beta?

valeria_marini_matrimonio_briatore_grego

...ecco, non so se ti conviene... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono le categorie etologiche applicate al genere umano che mi fanno specie, per rispetto verso gli animali, ovvio. :D

Comunque non hai considerato che un maschio alpha potrebbe desiderare una femmina completamente beta?

valeria_marini_matrimonio_briatore_grego

...ecco, non so se ti conviene... :D

Questa, quanto a QI, non è beta... è omega (la Fine)! :D

P.S.: Mirou, attenzione alle idealizzazioni... ricordati sempre (se mai ce ne fosse bisogno, perché so che lo sai) che la perfezione non è di questo mondo! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono le categorie etologiche applicate al genere umano che mi fanno specie, per rispetto verso gli animali, ovvio. :D

Comunque non hai considerato che un maschio alpha potrebbe desiderare una femmina completamente beta?

valeria_marini_matrimonio_briatore_grego

...ecco, non so se ti conviene... :D

ma secondo me è perché io e te intendiamo due cose diverse quando parliamo di maschio alfa!

Al mio maschio alfa piaccio io e ok, forse le misure del mirouculo sono alquanto in linea con quello della marini, ma penso che la somiglianza finisca qui.

No, no, il mio maschione è un vero figo, uno che trae la sua forza dalle cose giuste ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volente o nolente la selezione naturale, e quella tra simili (e non), esiste da tempo immemore e si perpetuerà all'infinito, per quanto possano senz'altro influire i repentini cambi di natura generazionale e tutto ciò concernente la sfera antropologica. La donna cerca l'uomo sicuro del proprio mezzo - niente doppi sensi - e che ha capacità tali da garantire la sopravvivenza di sè, del proprio branco e dell'eventuale prole al seguito. Il leader che abbia mano ferma sul proprio timone, imperturbabile e di valore. Non è un voler appiccicare una teoria darwiniana, magari relegata ai primati superiori, al genere uomo. Ma non dimentichiamolo: noi stessi siamo il risultato di milioni di anni evolutivi; ma siamo pur sempre scimmie civilizzate (e su quest'ultimo punto ci sarebbe da disquisire) :original_x:


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma secondo me è perché io e te intendiamo due cose diverse quando parliamo di maschio alfa!

Al mio maschio alfa piaccio io e ok, forse le misure del mirouculo sono alquanto in linea con quello della marini, ma penso che la somiglianza finisca qui.

No, no, il mio maschione è un vero figo, uno che trae la sua forza dalle cose giuste ;)

Ma sì Miroù cosa mi rispondi, so benissimo che non sceglieresti mai un troglodita proprio perchè con la marini non hai niente in comune. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La donna cerca l'uomo sicuro del proprio mezzo

Parole sante.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andiamo bene... se pure Pink conferma, allora vuol dire che proprio non c'è speranza per chi vuole fare a mezzo del mezzo con la dolce metà... :(


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andiamo bene... se pure Pink conferma, allora vuol dire che proprio non c'è speranza per chi vuole fare a mezzo del mezzo con la dolce metà... :(

Non badare, Miasko, a quel che dice Pink che è un vecchio lupo di mare, un uomo rozzo , abituato ad avere a che fare con gente grossolana e volgare.

Piuttosto, per concludere il tuo ragionamento matematico, direi che per avere una mezza speranza di fare a mezzo del mezzo con la dolce metà occorrerebbe un mezzo che non sia necessariamente un mezzo e mezzo ma comunque neppure un mezzo mezzo. Insomma un mezzo intero dovrebbe essere una onesta soluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh no-no, Pink, il tuo è un giudizio che pesa, qualificato, tu conosci il modo giusto di pensare. E infatti siamo tornati al punto di partenza, se io questo mezzo intero non ce l'ho e quello che ho voglio sommarlo al mezzo della mia metà (escludendo quelle che hanno il mezzo completo per ovvie ragioni) dici che non funziona? Insomma un poco di condivisone in questa vitaccia lo si potrà pretendere o no? Oppure spetterà sempre a me prendermi responsabilità per due, tre, quattro (basta)? :ninja:


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E infatti siamo tornati al punto di partenza

Al punto di partenza o al punto di arrivo, miasko, l'importante è non restare in mezzo alla strada a metà del viaggio senza mezzo con la propria metà a mezzo servizio. Metà di metà fa un quarto e con un quarto si resta sobri e non si va lontano. Anzi non si va da nessuna parte. Come dice il proverbio "Con metà di metà alla meta non si va".

As-tu compris, Miaskò?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al punto di partenza o al punto di arrivo, miasko, l'importante è non restare in mezzo alla strada a metà del viaggio senza mezzo con la propria metà a mezzo servizio. Metà di metà fa un quarto e con un quarto si resta sobri e non si va lontano. Anzi non si va da nessuna parte. Come dice il proverbio "Con metà di metà alla meta non si va".

As-tu compris, Miaskò?

Capito, capito... ;)

Però anche l'amore a mezzo servizio o a tempo determinato ha i suoi vantaggi, ad esempio ti permette di saltare a piè pari i dissidi che nascono dal fastidio che una persona ad un certo punto ti dà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questo momento arriva in ogni storia.

si sta seduti al bar uno di fronte all'altro a bere il caffè.

come ogni volta, uno dei tanti caffè che si beve insieme.

non si parla, si è rilassati. si versa lo zucchero e si mescola.

poi alzi il viso e guardi dietro le sue spalle e lei guarda dietro alle tue.

e capisci che lei non esiste più.

e che quando le dimostri affetto o la baci o piangi con lei o ci ridi o ci fai l'amore, lo fai solo per colmare di piacere quel vuoto del suo non esserci.

lei era l'amore. ora è solo una compagna di vita che, come te, cerca di non pensare che è già tutto finito da un bel pezzo.

vedo tanti silenzi sui tavolini dei bar. e più sono colmati da carezze e più vedo quei tavolini sprofondare. anche quando lei cerca d'aggrapparsi a quel vuoto puntando gli occhi su di me che me ne sto tranquillo in piedi al bancone. o sulla schiena dell'anziana seduta al tavolo di fronte. con o senza anziano marito (ancora) al seguito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×