Vai al contenuto
Rinaldino

Cinema

Recommended Posts

2 ore fa, hurdy-gurdy dice:

Per quel poco che posso capire da questo forum penso tu sia una persona di una sensibilità più unica che rara, con una considerazione per le questioni di principio che definirei quasi cavalleresca.

In effetti ho letto fin troppo Ariosto, Tasso e Cervantes...bastava meno..

(grazie per tutti questi bellissimi complimenti, spero di meritarmeli veramente!)

Cita

Personalmente reputo ammirevoli entrambe le cose. Per cui non ti crucciare per l'umorismo scadente del primo hurdy-gurdy che passa.

Macché umorismo scadente... non essere così severo con te stesso Hurdy! It's my fault, don' t worry.

(scusate l' off topic)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L’ALBUM PER RAGAZZI 1.jpg

C'è un film di animazione per ragazzi del 1976, in cui vi sono i brani per pianoforte op. 39 di Cajkovskij, ma è misconosciuto; chi lo ha visto lo ha trovato molto interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Che dire dei registi che decidono di utilizzare la musica di Giacomo Puccini nei loro film? Niente, direi che non c'è un bel niente da dire. Sono semplicemente delle persone che hanno capito tutto della vita. E che hanno ben chiaro quel "tutto".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Il matrimonio più dolce e perfetto di sempre: due sposi follemente innamorati davanti ad un frate francescano e a Gesù, il suono dell' organo, una voce che canta l' Ave Maria. Unici testimoni: sei gigli bianchi. Fine. Niente di più, ma assolutamente niente di meno.
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@zeitnoteHo visto Phantom Thread, Il filo fantasma di P.T. Anderson, e insomma, sono un po' perplesso. Carino, sì, ma non quel film imperdibile che sento dire in giro.

Lei, l'attrice Vicky Krieps, molto più brava di lui, Daniel Day Lewis, sempre con quella mutria da grande attore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
8 ore fa, giordanoted dice:

@zeitnoteHo visto Phantom Thread, Il filo fantasma di P.T. Anderson, e insomma, sono un po' perplesso. Carino, sì, ma non quel film imperdibile che sento dire in giro.

Lei, l'attrice Vicky Krieps, molto più brava di lui, Daniel Day Lewis, sempre con quella mutria da grande attore.

Sì è vero, sempre agitato tra i due venti dell'homme de désir e l'homme de pensèe. Anche Jeremy Irons mi fa lo stesso effetto.

Del film, invece, non so nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto per la prima volta Miracolo a Milano di Vittorio De Sica, da un romanzo di Zavattini (che ha scritto anche la sceneggiatura con altri).

Ora, ho letto qua e là nei forum di cinema, qualcuno che chiama questo film "buonista", "cattolico" (in senso spregiativo, per dire moralista), ecc.

Altri dicono che è "datato", be', certo che lo è, è del '51.

A me è parso un capolavoro di umanità e di immaginazione. E molto commovente. Uno dei grandi film della storia del cinema.

Ma ognuno ha il diritto di dire la sua, anche se sono sempre un po' sconcertato quando c'è chi riesce a stroncare anche un film come questo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, giordanoted dice:

Ho visto per la prima volta Miracolo a Milano di Vittorio De Sica, da un romanzo di Zavattini (che ha scritto anche la sceneggiatura con altri).

Ora, ho letto qua e là nei forum di cinema, qualcuno che chiama questo film "buonista", "cattolico" (in senso spregiativo, per dire moralista), ecc.

Altri dicono che è "datato", be', certo che lo è, è del '51.

A me è parso un capolavoro di umanità e di immaginazione. E molto commovente. Uno dei grandi film della storia del cinema.

Ma ognuno ha il diritto di dire la sua, anche se sono sempre un po' sconcertato quando c'è chi riesce a stroncare anche un film come questo.

Come tutte le fiabe ben raccontate, Giordano, anche questo film e' totalmente fuori dal tempo e quindi sempre attuale. Come ogni fiaba che si rispetti, anche Miracolo a Milano sa entrare nell'intimo della realtà e rappresentarla fino in fondo. Il buonismo, il cattolicesimo, il moralismo, non c'entrano proprio niente. Diglielo Giordano, se li incontri, a quelli che dicono queste cose ai cineforum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
22 ore fa, giordanoted dice:

Ho visto per la prima volta Miracolo a Milano di Vittorio De Sica, da un romanzo di Zavattini (che ha scritto anche la sceneggiatura con altri).

Ora, ho letto qua e là nei forum di cinema, qualcuno che chiama questo film "buonista", "cattolico" (in senso spregiativo, per dire moralista), ecc.

Altri dicono che è "datato", be', certo che lo è, è del '51.

A me è parso un capolavoro di umanità e di immaginazione. E molto commovente. Uno dei grandi film della storia del cinema.

Ma ognuno ha il diritto di dire la sua, anche se sono sempre un po' sconcertato quando c'è chi riesce a stroncare anche un film come questo.

Tutto ciò conferma ancora una volta che la rete - a parte qualche isola qua e là - è il teatro dell’idiozia interconnessa su scala globale.

Io non capisco molto di cinema, ma quel film per me ha la stessa potenza poetica di quelli di Buñuel.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più ancora dei suoi film, bozzettistici e fiabeschi, pervasi dalla provvisorietà di un realismo vero e profondo, immerso nella memoria e nell'inconscio, io ho sempre ammirato di Federico Fellini la straordinaria valenza comunicativa del suo eloquio, la capacità di concettualizzazione,  la nitidezza e la proprietà e, perché no? anche l'eleganza di linguaggio.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto Jackie Brown, uno dei primi film di Tarantino e mi è piaciuto.

Le cose che ho apprezzato di più sono i dialoghi, ben fatti e non eccessivi come nei film successivi, e la recitazione di Robert Forster (che ho letto essere stato candidato giustamente all'oscar).

P.S.: Ho appena scoperto che è il terzo film e che viene dopo Le iene e Pulp fiction, quindi i dialoghi più misurati non sono solo un segno di gioventù (per quanto nei primi due film sono comunque molto più belli rispetto agli ultimi suoi film).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sto guardando “Cleopatra” di Mankiewicz. Ma cos’è Liz Taylor in quel film. Una dea, una regina, entrambe le cose? Ogni suo fotogramma ti stende al tappeto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×