Vai al contenuto
Renato Colculli

Andrea Bocelli

Recommended Posts

27 minuti fa, Snorlax dice:

Eh, penso che chiunque sia incappato in una performance del Bocelli, e ne abbia notato le miserie artistiche, si sia posto in cuor suo questa domanda. Per me, anche se non vorrei mai ammettere una cosa del genere, la cecità è stata, e continua ad essere, un fattore fondamentale del suo successo. E purtroppo ci si continua a marciare su questo -  e sarebbe ancor peggio pensare che ci marci lui stesso - vedasi il patetico e agiografico biopic che è passato in Rai pochi mesi fa. Evidentemente certo pubblico - che siano santini o cantantini - ha bisogno di essere rassicurato con personaggi e storie di un certo tipo...

Bah forse su questo non sono d'accordo. Come diceva alfio, se la sfortuna (una grossa sfortuna) ti offre la possibilità di riscattarti in qualche modo perchè no (ci sarebbe da capire se lui poi si è convinto di essere un gran tenore o è consapevole che il suo successo è frutto di una serie di congiunture, ma questo è un altro discorso). Il punto è ciò che questo suscita nel pubblico, in questo senso diceva bene Pinkerton: Dire che Bocelli è un grande ci fa sentire magnanimi, buoni, generosi, umani...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Majaniello dice:

Bah forse su questo non sono d'accordo. Come diceva alfio, se la sfortuna (una grossa sfortuna) ti offre la possibilità di riscattarti in qualche modo perchè no (ci sarebbe da capire se lui poi si è convinto di essere un gran tenore o è consapevole che il suo successo è frutto di una serie di congiunture, ma questo è un altro discorso). Il punto è ciò che questo suscita nel pubblico, in questo senso diceva bene Pinkerton: Dire che Bocelli è un grande ci fa sentire magnanimi, buoni, generosi, umani...

 

Maja, su questo non ci piove. Tuttavia trovo di cattivo gusto il fatto che si autorizzi uno sceneggiato sulla propria vita - con tanto di narrazione del diretto interessato - pur trovando l'escamotage di un protagonista sotto pseudonimo, che sia tutta un'esaltazione, nel senso più retorico del termine, di questo riscatto. Non so se sia mancanza di modestia o altro. E poi penso porti pure sfiga, come dedicare una via a una persona vivente! :cat_lol:

Vabbé, ma non voglio fare il moralista con nessuno, tantomeno con Bocelli. Qui si giudica l'artista, non la persona...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente il discorso cecità lo tratterei in punta di piedi, forse perché la mancanza della vista è una "menomazione" che francamente un poco mi spaventa a pensarci. Eppoi se contasse tanto, allora un cantante come Aleandro Baldi che nei primi anni 90 credo vinse anche un Sanremo, a quest' ora dovrebbe essere ai vertici delle classifiche. Aggiungo anche che se bocelli è un tenorino ,forse però è un bravo musicista suonando senza poter leggere lo spartito e cantando senza vedere il direttore d'orchestra. Ribadisco che x me il suo successone nasce da doti naturali (piccole rispetto al successo planetario poi avuto), fortuna x essere stato scelto da zucchero e x l' endorsement di Pavarotti e x essere finito in mano a gente come Tony renis che dava del tu a Sinatra ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque ragazzi consolatevi ! Bocelli ha 60 anni. Non potrà cantare all' infinito ed ecco i suoi validi eredi come lo confermano i commenti al video x i quali siamo di fronte a un nuovo Caruso:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, alfiocarrettiere dice:

Comunque ragazzi consolatevi ! Bocelli ha 60 anni. Non potrà cantare all' infinito ed ecco i suoi validi eredi come lo confermano i commenti al video x i quali siamo di fronte a un nuovo Caruso:

 

Ho ascoltato ,Alfio, tutta l'esecuzione e proprio di esecuzione si tratta: sul patibolo è la musica di Puccini. Dizione zero, "legato" neanche l'ombra, emissione o ingolata o aperta con acuti buttati lì  a caso e mezzevoci afone e strozzate; c'è persino qualche bercio; difficile trovare una nota che è una quanto meno passabile. Qui il nostro tenore veramente si è superato. Peggio di così è difficile fare, anche considerando che l'aria non è fra le più ostiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, alfiocarrettiere dice:

Eperfidamente, ecco la medesima aria cantata da un Domingo 70 ennehttps://youtu.be/D5VKrMz1eKM

Qui il direttore gli dà delle belle pause per riprendere fiato e probabilmente la tonalità è abbassata.Inoltre Domingo indulge a qualche inflessione verista ( quella corona mezza gridata alla fine se la poteva risparmiare). L'acuto conclusivo inoltre è  un poco aperto. Però hai ragione tu Alfio: lega bene, accenta con sapienza ed anima, e il mezzo forte di "disgiungea" (optato in luogo di una mezzevoce smorzata, ormai forse troppo rischiosa) è  colmo di pathos ed emesso correttamente.

La differenza con il guaglione del Volo è abissale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho preso apposta un Domingo 70 enne perché sarei stato troppo cattivo a fare un paragone con un Domingo giovane. Tra l' altro, pur basandomi su meri ascolto o video, mentre il Bocelli, soprattutto x me quello più giovane, aveva perlomeno un colore vocale gradevole, il colore della voce di questi ragazzi manco me lo ricordo. Cioè, avessero almeno voci belle uno potrebbe dire: meglio che non cantino l' opera, ma che bella voce!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×