Vai al contenuto

Problemi con il proprio "maestro"


Guest staccatino

Recommended Posts

Guest 97clarinet

Premetto che sono cosciente del fatto che più che in clarinetto andrebbe postata in "Pensieri 2", ma per favore abbiate pazienza.

La situazione è questa: oramai quasi tre anni fa, mia madre mi iscrisse alla scuola allievi della banda del mio paese. Io volevo suonare il violino; lei mi iscrisse in banda. Ma vabbè. Lasciamo perdere. Mi diedero un clarinetto; passai il primo anno a non fare assolutamente nulla - rimasi fermo sei mesi (!) sulle pagine dei primi studi sui salti del Lefevre - poi, iniziai a conoscere meglio lo strumento, il repertorio ecc e mi misi a studiare seriamente. L'anno dopo entrai in banda. E poi... basta. Succede che il mio maestro ha smesso di farci (a me e ad un mio amico, siamo entrati in banda insieme, abbiamo studiato insieme ecc) lezione a quel punto; o meglio, al posto di far lezione, proviamo i brani che suoniamo in banda. Che non presentano - salvo rari casi - grandi difficoltà, e che possiamo preparare da soli. Noi abbiamo cercato di fargli capire, a qualche modo, che desidereremmo portare avanti gli studi, ma o lui è scemo, o fa finta di non capire. Al di là di tutto, è anche un pessimo maestro. Come metodo usavamo solamente il Lefevre, l'attenzione che ci dedicava era minima e non era proprio capace di insegnare musica! Cioè, il ruolo dell'insegnante di musica sostanzialmente è di assegnare dei brani da studiare, spiegare come studiarli e poi verificarli. Lui si limitava al primo e all'ultimo passaggio, saltando il più importante. Ora, io vorrei andare avanti a studiare, non punto ad entrare in conservatorio, ma a progredire un po' sì! Ora io non so che fare. Andare da qualche altro insegnante mi secca, perchè lo verrebbe a sapere e si offenderebbe (e non è che posso dire "E va beh, si è offeso, peggio per lui", lo vedo spesso e la cosa mi infastidirebbe); ma d'altra parte non posso neanche continuare così. E poi c'è anche il discorso soldi, io faccio già pianoforte, e non so se mia madre spenderebbe degli altri soldi per la musica (non pago per le "lezioni" che mi da, perchè sono in banda, e quindi ne ho diritto gratuitamente).

Se avessi delle basi più solide, si potrebbe anche tentare di andare avanti da solo, e prendere qualche lezione sporadicamente da qualche bravo maestro, ma io non ho delle basi solide!

E boh... Non so che fare... Qualche saggio qui ha dei consigli? :scratch_one-s_head:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'anno dopo entrai in banda. E poi... basta. Succede che il mio maestro ha smesso di farci (a me e ad un mio amico, siamo entrati in banda insieme, abbiamo studiato insieme ecc) lezione a quel punto; o meglio, al posto di far lezione, proviamo i brani che suoniamo in banda. [...] Ora, io vorrei andare avanti a studiare, non punto ad entrare in conservatorio, ma a progredire un po' sì! Ora io non so che fare. Andare da qualche altro insegnante mi secca, perchè lo verrebbe a sapere e si offenderebbe (e non è che posso dire "E va beh, si è offeso, peggio per lui", lo vedo spesso e la cosa mi infastidirebbe); ma d'altra parte non posso neanche continuare così.

[...]Qualche saggio qui ha dei consigli? :scratch_one-s_head:

No, più che altro andava postata nella sezione Banda... ^^

Dal basso della mia esperienza bandistica ti vorrei dare qualche piccolo spunto e suggerimento. :)

Purtroppo credo che situazioni come la tua siano molto frequenti soprattutto quando il maestro è tutto fare,

ovvero uno unico per tutti gli strumenti e gli allievi.

Non pagando nulla non potresti nemmeno pretendere di avere un insegnamento a 360 gradi personalizzato e molto approfondito solo per te,

non credo ci sia qualche clausola nel regolamento bandistico che imponga ciò. (ma potrei sbagliarmi :D)

Se poi in banda "te la cavi" ti sei anche autocondannato, l'attenzione del maestro si sposta spesso sugli allievi più deboli.

Prima di tutto vorrei capire: il tuo maestro è diplomato in clarinetto?

Domanda non scontata da cui poi partono tutte le conseguenze.

Come alternative potrei proporti: chiedi a qualche primo clarinetto. Magari c'è qualcuno che ha fatto il conservatorio e, se ha tempo e voglia, potrebbe decidere di dedicarti il suo tempo.

Molto spesso sono i bandisti anziani che si prendono la briga di indirizzare i novellini a partire dalle prove di gruppo. :rolleyes:

Se ciò non fosse possibile, fai un discorso serio con il tuo maestro.

Certo... mmm, non buttarla su "o mi insegni meglio o me ne vado" :lol: ma mostra la tua voglia di crescere musicalmente.

Le lezioni private altrimenti sono un'alternativa valida, ma economicamente svantaggiosa.

[!] Ma ti avverto: con le lezioni private rischi di catapultarti in un mondo nuovo, magari nella dimensione classica

e senza rendertene conto ti ritrovi fuori da banda perché cambi tutta la tua scala delle priorità. :ninja: (esperienza personale!)

Ci sono, o c'erano (?), anche i corsi estivi dell'ANBIMA che riuniscono giovani bandisti e si fanno qualche settimana

di musica insieme, lezioni e concerto. (a pagamento, ma ora non sono più informata)

Credo che la lettera arrivi a tutte le bande associate.

Edit: Okay, ho controllato, almeno x la Lombardia i corsi ci sono ancora... anche nuovi stage! Certo sono a pagamento, ma

potresti chiedere alla tua banda. Insomma, potresti rinunciare ad una vacanza normale e fartene una musicale. :wub:

Oppure scrivi a Muti che si interessa espressamente di banda e giovani, chissà che il tuo caso non sollevi

una bella polemica nazionale. B) Alla faccia dei soliti giovani scansafatiche!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

No, più che altro andava postata nella sezione Banda... ^^

Dal basso della mia esperienza bandistica ti vorrei dare qualche piccolo spunto e suggerimento. :)

Purtroppo credo che situazioni come la tua siano molto frequenti soprattutto quando il maestro è tutto fare,

ovvero uno unico per tutti gli strumenti e gli allievi.

Non pagando nulla non potresti nemmeno pretendere di avere un insegnamento a 360 gradi personalizzato e molto approfondito solo per te,

non credo ci sia qualche clausola nel regolamento bandistico che imponga ciò. (ma potrei sbagliarmi :D)

Se poi in banda "te la cavi" ti sei anche autocondannato, l'attenzione del maestro si sposta spesso sugli allievi più deboli.

Prima di tutto vorrei capire: il tuo maestro è diplomato in clarinetto?

Domanda non scontata da cui poi partono tutte le conseguenze.

Come alternative potrei proporti: chiedi a qualche primo clarinetto. Magari c'è qualcuno che ha fatto il conservatorio e, se ha tempo e voglia, potrebbe decidere di dedicarti il suo tempo.

Molto spesso sono i bandisti anziani che si prendono la briga di indirizzare i novellini a partire dalle prove di gruppo. :rolleyes:

Se ciò non fosse possibile, fai un discorso serio con il tuo maestro.

Certo... mmm, non buttarla su "o mi insegni meglio o me ne vado" :lol: ma mostra la tua voglia di crescere musicalmente.

Le lezioni private altrimenti sono un'alternativa valida, ma economicamente svantaggiosa.

[!] Ma ti avverto: con le lezioni private rischi di catapultarti in un mondo nuovo, magari nella dimensione classica

e senza rendertene conto ti ritrovi fuori da banda perché cambi tutta la tua scala delle priorità. :ninja: (esperienza personale!)

Ci sono, o c'erano (?), anche i corsi estivi dell'ANBIMA che riuniscono giovani bandisti e si fanno qualche settimana

di musica insieme, lezioni e concerto. (a pagamento, ma ora non sono più informata)

Credo che la lettera arrivi a tutte le bande associate.

Grazie Flaux :)

Essì... Andava in banda... Ma non ci passa mai nessuno! Quanto alla situazione, è esattamente come dici tu. Il mio maestro ha fatto il conservatorio, ha dato il quinto hanno, e si è ritirato, ed è in effetti il tuttofare: insegna ai clarinetti, ai flauti e ai sax!

Chiedere a qualche primo... Considera che nella mia banda i primi sono tre più io di riserva xD

Uno è il mio "Maestro", poi c'è una signora che insomma... E' li perchè oramai è in banda da tanto, ma non è capace. E poi c'è un signore che in effetti ce ne capisce, e si dimostra interessato agli allievi... Ma non so... Non lo conosco bene e mi secca...

Il mio maestro... Cioè, se glielo chiedessi seriamente magari mi direbbe anche di sì... Ma, voglio dire, è proprio un cattivo maestro!

Quanto alle lezioni private... La cosa che mi frena è il lato economico. Se chiedo a mia madre di pagarmi altre lezioni, quella mi uccide... Un po' di bravi maestri li conosco, e probabilmente non farebbero neanche prezzi esagerati, c'è in particolare una ragazza, che mi hanno detto che è particolarmente brava, che è il primo solo dell'altra banda del nostro direttore, verso la quale mi orienterei in questo caso... Ma mancano i fondi. (Vabbè, le mie priorità sono già cambiate, e in banda ci rimango soltanto perchè loro hanno un disperato bisogno di clarinetti per rimpolpare l'organico e perchè oramai non posso più staccarmene... E poi non è un grande impegno in fondo..)

Secondo voi l'idea di farsi fare lezione da uno studente di conservatorio com'è?

Grazie ancora :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao

credo sia un guaio.

prova a parlare col consiglio,col presidente,con qualcuno della banda che conti più del tuo maestro...

Oppure cambia banda e scegline una migliore che abbia una buona scuola,magari continua a suonare ed aiutare anche quella dove hai iniziato:la riconoscenza la merita comunque! insomma,pensa a tutto,ma anche a te stesso,non rinunciare a crescere per mancanza di soldi:chiedi e domanda,alla tua età non è impossibile trovare qualcuno che ti aiuta,fatti avanti e risolverai!

il nero :to_become_senile:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo che sia una situazione così drammatica ...

Prima di tutto complimenti per la passione che hai per la musica che ti porta a viverla a 360°.

Cercare un nuovo maestro non è andare contro gli interessi del tuo maestro attuale che, a quanto ho capito, gratuitamente dona il suo tempo per preparare gli allievi per la banda del paese. Sarebbe sufficiente dirgli che hai deciso di integrare i tuoi studi con una preparazione più classica o jazzistica: quindi pur continuando a prepararti diligentemente per suonare il meglio possibile (quindi con l'attuale maestro) i pezzi bandistici (e per il quale non dovresti aver bisogno di molto tempo, data la loro semplicità come dici), potresti dedicare del tempo con un nuovo maestro a studiare qualcosa che ti permetta di progredire (con il quale faresti una cosa diversa che non ha nulla a che vedere con il progetto della banda).

Io credo che il tuo maestro dovrebbe essere solo contento per te che hai questa passione e lasciarti il giusto spazio: considera che quello che impari da una parte poi lo investi anche dall'altra.

Non dovrebbe essere "geloso" del tuo cammino considerando anche il fatto che non gli porti via soldi per darli ad un altro e stai cercando qualcosa che lui, probabilmente per motivi di tempo o non so, non riesce ad insegnarti.

In poche parole non gli stai dando dell'incompetente, per parlare chiaramente, stai solo facendogli notare che tu cerchi qualcosa di diverso. Per fare un esempio molto banale: se stai scegliendo di comprare un'automobile non per forza quelle che non comprerai sono brutte, ma solo meno adatte a te.

Questa è solo una modesta opinione poi non so in che rapporti siete e con quale confidenza o amicizia, ma l'unico consiglio che posso darti è di non mischiare l'amicizia con il rapporto dell'insegnamento (anzi se c'è amicizia può solo capire e approvare).

Per quanto riguarda la gratuità delle lezioni con un nuovo maestro ...

Ciao!

mereo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

ciao

credo sia un guaio.

prova a parlare col consiglio,col presidente,con qualcuno della banda che conti più del tuo maestro...

Oppure cambia banda e scegline una migliore che abbia una buona scuola,magari continua a suonare ed aiutare anche quella dove hai iniziato:la riconoscenza la merita comunque! insomma,pensa a tutto,ma anche a te stesso,non rinunciare a crescere per mancanza di soldi:chiedi e domanda,alla tua età non è impossibile trovare qualcuno che ti aiuta,fatti avanti e risolverai!

il nero :to_become_senile:

La soluzione dell'altra banda non mi era venuta in mente! mi pare molto valida, sinceramente :) La terrò in seria considerazione. Grazie :)

Non credo che sia una situazione così drammatica ...

Prima di tutto complimenti per la passione che hai per la musica che ti porta a viverla a 360°.

Cercare un nuovo maestro non è andare contro gli interessi del tuo maestro attuale che, a quanto ho capito, gratuitamente dona il suo tempo per preparare gli allievi per la banda del paese. Sarebbe sufficiente dirgli che hai deciso di integrare i tuoi studi con una preparazione più classica o jazzistica: quindi pur continuando a prepararti diligentemente per suonare il meglio possibile (quindi con l'attuale maestro) i pezzi bandistici (e per il quale non dovresti aver bisogno di molto tempo, data la loro semplicità come dici), potresti dedicare del tempo con un nuovo maestro a studiare qualcosa che ti permetta di progredire (con il quale faresti una cosa diversa che non ha nulla a che vedere con il progetto della banda).

Io credo che il tuo maestro dovrebbe essere solo contento per te che hai questa passione e lasciarti il giusto spazio: considera che quello che impari da una parte poi lo investi anche dall'altra.

Non dovrebbe essere "geloso" del tuo cammino considerando anche il fatto che non gli porti via soldi per darli ad un altro e stai cercando qualcosa che lui, probabilmente per motivi di tempo o non so, non riesce ad insegnarti.

In poche parole non gli stai dando dell'incompetente, per parlare chiaramente, stai solo facendogli notare che tu cerchi qualcosa di diverso. Per fare un esempio molto banale: se stai scegliendo di comprare un'automobile non per forza quelle che non comprerai sono brutte, ma solo meno adatte a te.

Questa è solo una modesta opinione poi non so in che rapporti siete e con quale confidenza o amicizia, ma l'unico consiglio che posso darti è di non mischiare l'amicizia con il rapporto dell'insegnamento (anzi se c'è amicizia può solo capire e approvare).

Per quanto riguarda la gratuità delle lezioni con un nuovo maestro ...

Ciao!

mereo

???

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premetto di non essere sicurissima che la figura del maestro svolga sempre il suo lavoro gratuitamente... :unsure:

Ma questo lo sanno solo i piani alti della banda, il direttivo e gli accordi che si sono presi tra loro.

Per questo ignoro se effettivamente un tuo allontanamento avrebbe ripercussioni sul tuo attuale maestro

in termini economici, ma nulla ti vieta di avere doppio maestro.

c'è in particolare una ragazza, che mi hanno detto che è particolarmente brava, che è il primo solo dell'altra banda del nostro direttore, verso la quale mi orienterei in questo caso... Ma mancano i fondi.

Se le due bande sono in buoni rapporti potrebbero proporti lo scambio o lo proponi tu solo per la parte didattica.

A me è successo che venissi dirottata altrove per le lezioni proprio da un ragazzo di un'altra banda e a costo zero.

Però se è giovane o coetanea, insomma... alla fine non mi è bastata nemmeno quella soluzione. :ninja:

Buona fortuna!!

Anch'io voto il cambio di banda!!! :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Premetto di non essere sicurissima che la figura del maestro svolga sempre il suo lavoro gratuitamente... :unsure:

Ma questo lo sanno solo i piani alti della banda, il direttivo e gli accordi che si sono presi tra loro.

Da me funziona così: quando ancora non si è in banda, si paga (mi sembra 15 al mese) quando si entra, non si paga più e si ha diritto ancora a tre anni di lezione. Il maestro comunque qualcosa prende, anche se non so quanto. (Ma molto poco)

Se le due bande sono in buoni rapporti potrebbero proporti lo scambio o lo proponi tu solo per la parte didattica.

A me è successo che venissi dirottata altrove per le lezioni proprio da un ragazzo di un'altra banda e a costo zero.

Però se è giovane o coetanea, insomma... alla fine non mi è bastata nemmeno quella soluzione. :ninja:

Buona fortuna!!

Anch'io voto il cambio di banda!!! :)

Dunque, il cambio di banda non mi sembra una brutta idea, ma poi mia madre mi ammazza: già si lamenta che sono stressato e che faccio troppe cose, figurarsi con due bande! E poi ho comunque bisogno di chi mi ci porta, in un altro paese. E abbandonare la mia per quell'altra no. E' improponibile. Mi odierebbero. Pff. Mi convinco sempre più che non c'è soluzione :crying_x:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...

Ma trovarti un lavorettino forfaittario con cui guadagnarti qualche soldo per prendere lezioni private?

Alla fine con un budget di 20-30€ a settimana ti potresti permettere delle signori lezioni private ;)

Il maestro di cosa si dovrebbe offendere? E' in grado di portarti a un certo livello e non oltre. Glielo spieghi, se non lo capisce diventa un problema suo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Ma trovarti un lavorettino forfaittario con cui guadagnarti qualche soldo per prendere lezioni private?

Alla fine con un budget di 20-30€ a settimana ti potresti permettere delle signori lezioni private ;)

Il maestro di cosa si dovrebbe offendere? E' in grado di portarti a un certo livello e non oltre. Glielo spieghi, se non lo capisce diventa un problema suo.

Se... Mi avevano proposto di suonare l'organo in chiesa. 20 euro a funzione. Che è tantissimo, per suonare l'organo. Mia madre mi ha detto di no perchè non ho 16 anni e sarebbe illegale. :thumbsdown_anim:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...

Ciao!

Ho letto tutta la discussione.. la situazione è ingarbugliata, le proposte sono valide tutte e secondo me dovresti arrenderti al fatto che, se vuoi risolvere la cosa e progredire con lo strumento, dovrai scontentare qualcuno.. non c'è verso!

Però ti dico anche che non puoi perdere opportunità di studio e di miglioramento personale per non pestare i piedi al tuo maestro, per non chiedere a tua madre di portarti a lezioni da un'altra parte o cose simili.

E' la TUA vita, la tua formazione musicale, la tua possibilità di migliorare.

Se ci pensi, alla banda del tuo paese farebbe comodo avere un ragazzo che studia e migliora, perché avrebbe un giovane che traina la sezione dei clarinetti.

Sono certa che tua madre è disposta a portarti ovunque per farti studiare.. forse brontola, ma è di certo contenta che suo figlio studi musica.

E poi ripeto.. rinunciare per non offendere gli altri è la più misera delle motivazioni.

Parlo per esperienza personale: ad un certo punto della mia vita clarinettistica ho lasciato la scuola di musica della banda del mio paese per una (a 30 km..) migliore. Ho continuato comunque a suonare la mia banda d'origine. Ovviamente all'inizio il consiglio direttivo non era entusiasta della cosa, ma dopo aver visto che partecipavo a prove e concerti e stavo migliorando nessuno ha avuto più nulla da dire. Mi hanno anche aiutato a prendere lo strumento professionale una volta entrata in conservatorio.

Devi fare quello che vuoi fare tu, non quello che gli altri vogliono che tu faccia. E se qualcuno di offenderà.. pazienza.

caiociao e scusa per la lungaggine!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se... Mi avevano proposto di suonare l'organo in chiesa. 20 euro a funzione. Che è tantissimo, per suonare l'organo. Mia madre mi ha detto di no perchè non ho 16 anni e sarebbe illegale. :thumbsdown_anim:

noo!!! vacci assolutamente! poi tanto il prete mica ti fa il contratto, ti da 20 euro e basta, quindi non vedo proprio il problema...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao

Leggo che avresti voluto suonare il violino.

Non rinunciare a provare a studiare che splendido strumento. Sei tu che devi scegliere lo strumento che più ti piace.

Da giovane iniziai a studiare musica, mi misero un clarinetto Mib in mano e iniziai.

Da allora suono solo il clarinetto, e mi piace. Ma col senno di poi sarebbe stato più interessante provare diversi strumenti e scegliere poi quello che più mi piaceva.

Cmq leggo anche che studi pianoforte. Forse però 3 strumenti contemporaneamente sono un po' troppi.

Ti auguro buona fortuna.

Americo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Ciao!

Ho letto tutta la discussione.. la situazione è ingarbugliata, le proposte sono valide tutte e secondo me dovresti arrenderti al fatto che, se vuoi risolvere la cosa e progredire con lo strumento, dovrai scontentare qualcuno.. non c'è verso!

Però ti dico anche che non puoi perdere opportunità di studio e di miglioramento personale per non pestare i piedi al tuo maestro, per non chiedere a tua madre di portarti a lezioni da un'altra parte o cose simili.

E' la TUA vita, la tua formazione musicale, la tua possibilità di migliorare.

Se ci pensi, alla banda del tuo paese farebbe comodo avere un ragazzo che studia e migliora, perché avrebbe un giovane che traina la sezione dei clarinetti.

Sono certa che tua madre è disposta a portarti ovunque per farti studiare.. forse brontola, ma è di certo contenta che suo figlio studi musica.

E poi ripeto.. rinunciare per non offendere gli altri è la più misera delle motivazioni.

Parlo per esperienza personale: ad un certo punto della mia vita clarinettistica ho lasciato la scuola di musica della banda del mio paese per una (a 30 km..) migliore. Ho continuato comunque a suonare la mia banda d'origine. Ovviamente all'inizio il consiglio direttivo non era entusiasta della cosa, ma dopo aver visto che partecipavo a prove e concerti e stavo migliorando nessuno ha avuto più nulla da dire. Mi hanno anche aiutato a prendere lo strumento professionale una volta entrata in conservatorio.

Devi fare quello che vuoi fare tu, non quello che gli altri vogliono che tu faccia. E se qualcuno di offenderà.. pazienza.

caiociao e scusa per la lungaggine!

noo!!! vacci assolutamente! poi tanto il prete mica ti fa il contratto, ti da 20 euro e basta, quindi non vedo proprio il problema...

Il problema è mia madre. Perchè io dipendo in tutto e per tutto da lei. se lei non paga non posso fare lezione. Se non mi ci porta, non posso. E dal momento che è seriamente fissata col fatto che io pensi solo alla musica nella mia vita, e che sia ad un livello da psicopatico, penso sia tutto inutile.

ciao

Leggo che avresti voluto suonare il violino.

Non rinunciare a provare a studiare che splendido strumento. Sei tu che devi scegliere lo strumento che più ti piace.

Da giovane iniziai a studiare musica, mi misero un clarinetto Mib in mano e iniziai.

Da allora suono solo il clarinetto, e mi piace. Ma col senno di poi sarebbe stato più interessante provare diversi strumenti e scegliere poi quello che più mi piaceva.

Cmq leggo anche che studi pianoforte. Forse però 3 strumenti contemporaneamente sono un po' troppi.

Ti auguro buona fortuna.

Americo

Ah, ma se fosse per me suonerei un'orchestra intera :) anche se ora il violoncello ha superato il violino in classifica :thumbsup_still:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...

Belli tutti gli strumenti, comunque credo che approfondendo il CL e magari anche provando il CL basso, ti passera' il rimorso per gli altri strumenti. Da ragazzo ricordo che pur suonando il clarinetto con grande divertimento, ero affascinato dagli strumenti a corda, ad esempio il mandolino. Oppure a volte pensavo a quanto piu' facile sarebbe stato studiare basso elettrico e fare il fighetto con gli amici, mentre quando si parlava di gruppi e cantanti vari in voga un clarinettista non poteva subentrare molto nella conversazione.

Fossi in te chiederei onestamente a tua madre di pagarti un insegnante privato, magari a domicilio (non sai mai se passa in zona qualche maestro per altri allievi che potenzialmente puo' avere), se non vuole che ti procacci 20 euro a botta col tuo lavoretto ( che comunque vedo bene perche' ti abitua a suonare davanti alla gente...e poi il Signore ama un organo suonato bene! Buttala sul piano religioso che magari tua mamma si commuove e te lo lascia fare!). Un genitore, e te lo dico da padre, non rifiuta mai laddove veda serieta' ma anche maturita' nei figli.

Se mostri a tua madre i tuoi desideri in modo capriccioso, magari imbronciandoti per un eventuale rifiuto o borbottando, logicamente la metti in una cattiva disposizione d'animo.

Per il tuo maestro e per la banda attuale potresti prefissarti in futuro, di divenire, come dicono altri, il caposcuola dei clarinetti, se ora come ora non sei soddisfatto.

Mi pare un peccato creare attriti inutili con gente che comunque non ti ha fatto niente di male. Tieniteli buoni e ricerca anche nuove occasioni finche' comunque non avrai deciso per bene cosa vuoi fare...magari in futuro decidi di entrare in Conservatorio trasferendoti in un'altra citta'...sei giovane e hai tantissime possibilita' aperte.

Anch'io ebbi il clarinetto in fato, non per scelta mia...ma ne sono molto contento!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy