Vai al contenuto
Guest Mad Chemist

Mahler vs Bruckner

Chi dei due?  

80 voti

  1. 1.

    • Mahler
      53
    • Bruckner
      20
    • Entrambi a pari merito (però non vale)
      6


Recommended Posts

Bruckner mi piace, ma non sono ancora riuscito ad entrare in sintonia col suo mondo sonoro. Mahler, invece, è uno dei miei compositori preferiti, quindi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mahler senza alcun indugio!!!Non c'è storia tra i due!Orchestrazione e creatività sono assolutamente a favore del primo!!Poi le emozioni che mi danno le sinfonie mahleriane non posso manco fare alcun confronto rispetto quelle bruckneriane.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...un pò come chiedere ad un trentino se preferisce la pasta con le sarde alla polenta e viceversa ad un siciliano? :worried_anim:

basterebbe osservare il diverso rapporto dei due compositori nei confronti delle proprie sinfonie: Mahler ci metteva in genere un bel pò per finirle, ma, quando decideva che erano ultimate, non la ritoccava più (tranne la 5à, ma semplicemente perchè non lo aveva mai convinto totalmente)... Bruckner invece è andato avanti a ritocchi e revisioni praticamente fino alla fine della sua vita.

il risultato è che, Mahler ha completato la sua ultima (intera) a 49 anni, Bruckner (a parte la 1à) le ha definitivamente ultimate tutte oltre i 60...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Carlin

...un pò come chiedere ad un trentino se preferisce la pasta con le sarde alla polenta e viceversa ad un siciliano? :worried_anim:

basterebbe osservare il diverso rapporto dei due compositori nei confronti delle proprie sinfonie: Mahler ci metteva in genere un bel pò per finirle, ma, quando decideva che erano ultimate, non la ritoccava più (tranne la 5à, ma semplicemente perchè non lo aveva mai convinto totalmente)... Bruckner invece è andato avanti a ritocchi e revisioni praticamente fino alla fine della sua vita.

il risultato è che, Mahler ha completato la sua ultima (intera) a 59 anni, Bruckner (a parte la 1à) le ha definitivamente ultimate tutte oltre i 60...

Non so Bruckner ma a me pareva che Mahler ritoccasse di continuo le sue sinfonie.

E poi non è morto a 51 anni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so Bruckner ma a me pareva che Mahler ritoccasse di continuo le sue sinfonie.

E poi non è morto a 51 anni?

hai ragione, correggo subito! :)

le ritoccava probabilmente, ma senza far delle revisioni a distanza di 20 anni... il concetto era comunque: di Mahler conosciamo le sue opere di quando aveva 20anni e quelle di quando ne aveva 49... di Bruckner, in pratica, quasi solo quelle di quando ne aveva 60...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai ragione, correggo subito! :)

le ritoccava probabilmente, ma senza far delle revisioni a distanza di 20 anni... il concetto era comunque: di Mahler conosciamo le sue opere di quando aveva 20anni e quelle di quando ne aveva 49... di Bruckner, in pratica, quasi solo quelle di quando ne aveva 60...

Non esageriamo, Bruckner cominciò a comporre le sinfonie intorno ai 40 anni, alcune composizioni sacre come la bellissima Ave Maria sono anche precedenti. Mahler fu molto più precoce, ma la leggenda che le opere profane di Bruckner sono tutte del suo periodo tardo va sfatata. La Quinta, che è già un capolavoro, è del 1875-1877, quando Bruckner era appena entrato nella cinquantina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Barenboim dice che dalla Quinta in poi c'è il Bruckner "che conta".

Dagli ascolti fatti, credo abbia ragione (anche se la Settima non mi ha mai persuaso molto, esclusi certi passi dell'Adagio.)

Comunque, a me piacciono entrambi, anche se sono un mahleriano di lungo corso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non esageriamo, Bruckner cominciò a comporre le sinfonie intorno ai 40 anni, alcune composizioni sacre come la bellissima Ave Maria sono anche precedenti. Mahler fu molto più precoce, ma la leggenda che le opere profane di Bruckner sono tutte del suo periodo tardo va sfatata. La Quinta, che è già un capolavoro, è del 1875-1877, quando Bruckner era appena entrato nella cinquantina.

qui leggo che ci son state 2 ulteriori revisioni, una nel'88 ed un'ultima di Schalk nel '93...

in definitiva e visti i precedenti, manco Mahler fu tanto precoce...io comunque non parlavo di quello ma, riferendomi in particolare alle sinfonie, dicevo che in questo modo non ci è dato sapere come fosse Bruckner a 30-40 anni, come immaginasse la sua musica, come si rapportava ai suoi predecessori ed ai suoi contemporanei, cosa avrebbe apportato alla musica sinfonica......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adoro Bruckner, le sue messe (in particolare il Requiem WAB 39) e le sue sinfonie di ampio respiro (ad esempio, la cosiddetta No. 0, la Prima, la Quarta, la Sesta e la splendida Settima), ma Mahler la vince su tutta la linea. Per come la vedo io Mahler ha racchiuso l'universo intero nelle sue sinfonie: quando le ascolto, che siano strumenti o voci umane, mi pare di sentire un albero mosso dal vento, di percepire la possanza di una montagna, di avvertire la tranquillità di un prato sconfinato, ma anche la furia di un vulcano o di una tempesta marina. Mi viene in mente il pianissimo nel finale della Nona Sinfonia e la descrizione che ne fa Claudio Abbado: "E' come il suono di neve che cade...". Una definizione perfetta, secondo me, della "musica della natura" mahleriana. A grandi linee, è per questo motivo che preferisco Mahler all'altrettanto valido Bruckner.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mahler sicuramente e non certo perchè mi piaccia stare nella "maggioranza". Perchè ritengo che sinfonicamente parlando rispetto al buon Bruckner, non ci sia, come si suol dire, trippa per gatti. Dall'orchestrazione all'invenzione sonora...nessun raffronto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, papageno dice:

Mahler sicuramente e non certo perchè mi piaccia stare nella "maggioranza". Perchè ritengo che sinfonicamente parlando rispetto al buon Bruckner, non ci sia, come si suol dire, trippa per gatti. Dall'orchestrazione all'invenzione sonora...nessun raffronto!

 

On 9/3/2011 at 19:04, papageno dice:

Mahler senza alcun indugio!!!Non c'è storia tra i due!Orchestrazione e creatività sono assolutamente a favore del primo!!Poi le emozioni che mi danno le sinfonie mahleriane non posso manco fare alcun confronto rispetto quelle bruckneriane.

Sei meglio di Giudici!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy