Vai al contenuto

Imboccatura Vandoren


Recommended Posts

Salve ho da poco acquistato un Vandoren B40 profilo 88, ma non riesco ad abituarmici vorrei provare a sostituirlo con un B40 o 45 con profilo normale poichè utilizzando un classico stupido 4C yamaha mi rendo conto che probabilmente per la mia conformazione il piano meno inclinato mi aiuta. Cosa ne pensate? c'è differenza di suono tra i due vandoren? mi piacerebbe un suono più rotondo tra i due. Ci sarebbe qualcuno interessato? è proprio nuovo o delle foto! Grazie.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve ho da poco acquistato un Vandoren B40 profilo 88, ma non riesco ad abituarmici vorrei provare a sostituirlo con un B40 o 45 con profilo normale poichè utilizzando un classico stupido 4C yamaha mi rendo conto che probabilmente per la mia conformazione il piano meno inclinato mi aiuta. Cosa ne pensate? c'è differenza di suono tra i due vandoren? mi piacerebbe un suono più rotondo tra i due. Ci sarebbe qualcuno interessato? è proprio nuovo o delle foto! Grazie.

Le differenze tra b40 e b45 sono sostanzialmente 2 : 1- il b45 ha più proiezione ed è più adatto a grandi spazi mentre il b40 è più adatto alla musica da camera; 2- il b40 è più lento nello staccato. Il b45 ha un suono un tantino + chiaro, mentre il b40 è molto più scuro. La pecca di tutti e due i becchi è che sono statici, cioè hai difficoltà a far uscire particolari sfumature, a meno che studi tanto (ma dico proprio tanto, tipo 2 ore al giorno) solo sul suono. Per la questione di abitudine ti consiglio di fare questo studio, è inutile che spendi altri soldi per un b45 (che poi siamo sempre lì come materiale..): ti consiglio vivamente di fare note lunghe con le dinamiche (quindi da ppp a fff e poi di nuovo a ppp) dal mi grave al mi acuto tutti i giorni, perdi 15,20 min massimo, ma i risultati sono ottimi dal punto di vista sonoro, impari a controllare il becco a tuo piacimento.. anche se scoprirai molto presto che il materiale vandoren non può darti + di tanto, ma è cmq ottimo . Buono studio

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GRazie davvero per gli utilissimi suggerimenti ed incoragiamenti, mi sembra di capire che personalmente sei orientato verso altre soluzioni come brand? sono curioso di conoscere verso dove! E' strano che sembra che gli standard siano Vandoren o è solo alla fine una questione pubblicitaria? Mi riferivo al discorso del piano troppo inclinato per me del B40 perchè con il piano dello scontatissimo e iniziale 4C Yamaha la mia bocca si trova meglio molto più a suo agio cpome impostazione non parlo di forza nello spingere nello scorrimento insomma dell'aria ma proprio come riposo dei denti delle labbra ecc.... per questo ero propenso a cambiare per un profilo normale e non 88. Che ne pensi??? Grazie davvero.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve ho da poco acquistato un Vandoren B40 profilo 88, ma non riesco ad abituarmici vorrei provare a sostituirlo con un B40 o 45 con profilo normale poichè utilizzando un classico stupido 4C yamaha mi rendo conto che probabilmente per la mia conformazione il piano meno inclinato mi aiuta. Cosa ne pensate? c'è differenza di suono tra i due vandoren? mi piacerebbe un suono più rotondo tra i due. Ci sarebbe qualcuno interessato? è proprio nuovo o delle foto! Grazie.

Marti, il suono dipende sopratutto dall'emissione e in parte dalle ance, se hai intenzione di cambiare un B40 profile 88 con un B40 normale per avere un suono migliore, sappi che non ne troverai grandi giovamenti. Il discorso del comfort invece dipende molto dalle abitudini, quindi sicuramente come ti ha detto Marco una buona dose di note lunghe ti può aiutare.

Detto questo anch'io come Marco ritengo che esistano bocchini decisamente migliori del B40 e dei Vandoren in generale. Tuttavia è innegabile che i Vandoren rappresentino uno standard per i clarinettisti, e moltissimi professionisti svolgono la loro professione con questi bocchini, quindi io non fisserei troppo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora grazie, ma non avevo l'intenzione di cambiare l'imboccatura per via del suono ma come dicevo per la comodità di lavoro di emissione. Ho notato che con un imboccatura con piano regolare e non inclinato, come quello del Profilo 88, lavoro meglio l'emissione è più fluida mi stanco meno, non sfiato dal labbro inferiore e riesco a controllare meglio i ppp e i fff, sopratutto nelle note del registro superiore. Quindi mi pare di capire che mi suggerite di non cambiare il profilo?

Le note lunghe le posso fare anche intercalando i semitoni?

Grazie ancora per i vostri consigli che trovo importanti!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora grazie, ma non avevo l'intenzione di cambiare l'imboccatura per via del suono ma come dicevo per la comodità di lavoro di emissione. Ho notato che con un imboccatura con piano regolare e non inclinato, come quello del Profilo 88, lavoro meglio l'emissione è più fluida mi stanco meno, non sfiato dal labbro inferiore e riesco a controllare meglio i ppp e i fff, sopratutto nelle note del registro superiore. Quindi mi pare di capire che mi suggerite di non cambiare il profilo?

Le note lunghe le posso fare anche intercalando i semitoni?

Grazie ancora per i vostri consigli che trovo importanti!

Ovvio che le note lunghe devi fare anche i semitoni! falle cromatiche.. per non sfiatare segui questo metodo: mettiti davanti ad uno specchio e vedi da dove sfiati e poi provi a controllare quella parte di labbro, modulando il suono ma non sfiatando.. all'inizio sembra impossibile ma è così che si "impara a non sfiatare". Devi considerare che tutta l'aria che metti nello strumento o che, ancora meglio, utilizzi nel suonare deve trasformarsi in suono. Io non ti consiglio di cambiare becco o il profilo. Ho capito che stai iniziando ora o che cmq suoni da poco e cambiare becco ti confonde solo le idee. se ti piace il suono del b40 88 suona con quello, insomma per il fatto dell' abituarsi, devi abituarti tu, non il becco; non è cambiando becco che si risolvono molti problemi. Lo studio aiuta.. segui i consigli che ti abbiamo dato io e Maestro e fra 7 giorni facci sapere come è andata

ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono rimasto senza insegnante a Palermo e si vede, la mia è stata assunta a tempo pieno come responsabile in un punto vendita sosushi e si è iscritta ad un master al conservatorio perché vorrebbe insegnare ai bambini nelle scuole e non riesco a trovare qualcuno in città disponibile e non oneroso. Qualcuno mi ha suggerito di provare nelle bande delle chiese perché sembra che dovrebbero insegnare....????? ma non so intanto continuo col solfeggio e con lo strumento sul Magnani.

E' brutto essere abbandonati.

Help, help!!

"Modulare il suono" cosa si intende?

:thumbsup_still:

Grazie , per tutto continuerò seguendo i consigli e mi farò risentire.

Cordialità

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono rimasto senza insegnante a Palermo e si vede, la mia è stata assunta a tempo pieno come responsabile in un punto vendita sosushi e si è iscritta ad un master al conservatorio perché vorrebbe insegnare ai bambini nelle scuole e non riesco a trovare qualcuno in città disponibile e non oneroso. Qualcuno mi ha suggerito di provare nelle bande delle chiese perché sembra che dovrebbero insegnare....????? ma non so intanto continuo col solfeggio e con lo strumento sul Magnani.

E' brutto essere abbandonati.

Help, help!!

"Modulare il suono" cosa si intende?

:thumbsup_still:

Grazie , per tutto continuerò seguendo i consigli e mi farò risentire.

Cordialità

quando si fanno note lunghe si prova anche a modulare il suono, cioè a rendere il suono come l'idea di suono che si ha nella propria mente.. cioè se io cerco un suono scuro corposo pastoso chiamalo come vuoi e ne ho un idea tutta mia in mente provo a riportarla nello strumento e faccio note lunghe.. (era ovviamente un esempio). Io ti consiglierei di iscriverti in un'accademia privata che sai che è gestita da buoni insegnanti, con prezzi moderati e che ha anche un bel "curriculum come accademia, o ente".. le bande ti preparano per quello che serve a loro: Suonare alcune marce dove ti basta studiare un po la melodia della marcia e riportarla con lo strumento, non sono perfezionisti. se conosci privatisti che vogliono pochi soldi o cmq abbordabili vai da questi, ma sono sempre limitate le conoscenze che ti possono insegnare.. se vai da uno di clarinetto è molto difficile che riesca ad insegnarti bene il solfeggio,o l'armonia, o almeno non riesce (nell' 80% dei casi) a farlo come un insegnante specifico.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie farò tesoro di questi consigli ritornando a lavorare col B40 88. Nel frattempo proverò a trovare un'altro insegnante. :i-m_so_happy: anche se mi sarebbe piaciuto a questo punto provare col conservatorio di Palermo al livello propedeutico.

E' una buona idea, ma devi avere un'insegnnate che comunque ti prepari per l'esame di ammissione. Inoltre le domande per le ammissioni in conservatorio di norma si presentano nel mese di aprile

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie farò tesoro di questi consigli ritornando a lavorare col B40 88. Nel frattempo proverò a trovare un'altro insegnante. :i-m_so_happy: anche se mi sarebbe piaciuto a questo punto provare col conservatorio di Palermo al livello propedeutico.

Ciao,io sono il maestro di una delle bande musicali presenti a Palermo. La nostra associazione prevede dei corsi di musica tenuti da insegnanti diplomati proprio al conservatorio di Palermo e con una buona carriera artistica alle spalle. Per il clarinetto l'insegnante sono io.

Oltre ad una preparazione di base utile per essere inseriti come membri della banda, i nostri corsi possono essere più approfonditi per dare la formazione necessaria all'ammissione sia ai corsi propedeutici che ai trienni accademici.

Se vuoi più informazioni puoi contattarmi via email: turidduzzu_spera@hotmail.it

Comunque la domanda di ammissione ai corsi base scade l'8 Giugno,cioè domani... vedi il sito del conservatorio!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 months later...

Marti, il suono dipende sopratutto dall'emissione e in parte dalle ance, se hai intenzione di cambiare un B40 profile 88 con un B40 normale per avere un suono migliore, sappi che non ne troverai grandi giovamenti. Il discorso del comfort invece dipende molto dalle abitudini, quindi sicuramente come ti ha detto Marco una buona dose di note lunghe ti può aiutare.

Detto questo anch'io come Marco ritengo che esistano bocchini decisamente migliori del B40 e dei Vandoren in generale. Tuttavia è innegabile che i Vandoren rappresentino uno standard per i clarinettisti, e moltissimi professionisti svolgono la loro professione con questi bocchini, quindi io non fisserei troppo.

Condivido pienamente. Fai come ti è stato suggerito e troverai ottime risposte dal B40 prof.88 senza fissazioni varie che ti portano a perdere tempo e spendere soldi inutili.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy