Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2012


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 11,9k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Franz LISZT

Quattro trascrizioni dal Lohengrin di Richard Wagner

Michele Campanella, pianoforte

Interessantissime e illuminanti le cinque trasmissioni su "Verdi e Wagner secondo Franz Liszt" curate dallo stesso Campanella per Radiotre e scaricabili da http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-b6b5f0a0-681d-4d1d-adaa-28047b201f95-podcast.html?refresh_ce

Link al commento
Condividi su altri siti

Boccherini - Sonate per violoncello G 565, 566 e G deest a vario titolo (mi bemolle, sol, la)

Puxeddu - Ferrarini

Andrebbero piuttosto chiamate sonate per due violoncelli, ma più propriamente divertimenti (per chi li suona, non per chi li ascolta, però). L'attesa della liberazione dal gingillismo boccheriniano si arricchisce di un altro tassello con questo CD tutto a beneficio della nobiltà e della corte. Togli la prima sonata, ricalco di un concerto per violoncello che in fin dei conti è uno dei meno peggio del bigoncio settecentesco, non un capolavoro, e ci si ritrova a dover fare i conti con il solito trionfo del divertimento fine a se stesso, in una cornice che non potrebbe essere più cortigiana e afosa.

Boccherini moglie di Haydn? Macché, ma quando: è il suo noioso tutore alla Don Bartolo, dal quale fortunatamente Joseph si affranca con le sue geniali arguzie, con i suoi provvidenziali e prodigiosi scarti dalla norma. Se la sconfinata routine boccheriniana avesse contagiato pure gli altri colleghi, il secondo '700 sarebbe veramente un inutile periodazzo di transizione come si tende a far credere dando di parrucconi ai suoi eroi. Non doveva né poteva, per fortuna.

Chiudere l'ultima sonata (G deest, e tte credo: la vorreste pure catalogare?) con un minuetto variazionato fino alla proibitiva durata di 7 minuti e mezzo, piccandoti d'essere originale perché ci piazzi i pizzicati degli strumenti alla fine, significa invero convenzionare quello che è già convenzionale fino all'eccesso, oltre che abusare della pazienza dell'ascoltatore, foss'anche il più sfegatato fine-settecentista. Mancava solo la ripetizione pari pari del tema nelle ultime battute: allora avremmo cominciato a scavare dopo aver toccato il fondo. Ma non è tanto la forma, è la qualità a stuccare l'auditorio.

Non so francamente cos'abbia indotto la Brilliant ad accumulare cd di sonatuzze e concertuzzi per violoncello (poi il Buscaroli ha il coraggio di chiamare concertuzzi i primi che Mozart scrisse per il pianoforte, o di chiamar squadre i salutari grappoli di sinfonie haydniane) per mettere insieme una "Boccherini Edition" che è eufemistico definire di dubbio gusto. Finirò d'ascoltarla per carità di patria e dovere di partito (e anche perché ormai alla fine ce so' 'rivato), ma già i quintetti bastavano avanzavano e crescevano. Diffidate, gente, diffidate dalle edition.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ascolto una roba strana di Elgar con i tromboni alla filodiffusione. Sembra Bach ubriaco di Gordon's gin.

Poi verificherò sul palinsesto che roba è.

a proposito, anche io ascolto Elgar in questo momento :D

Polonia, una vigorosa fantasia orchestrale scritta nel 1918 per festeggiare l'indipendenza di questo paese

Orchestra Sinfonica della Nuova Zelanda diretta da James Judd

Link al commento
Condividi su altri siti

Joseph Haydn,

Quartetto op.103 Hob.III:83,

Kodály Quartet

a street, kraus, burpo, Nit.

Domenico Scarlatti,

sonate Kk 347-348-349-350,

Scott Ross

stesse dediche, più Renato e Rinaldino.

Grazie Endy, sto ascoltando Scarlatti anch'io, benché in uno stato similcatatonico a causa della notte brava di ieri sera :) Te lo controdedico anche se mi trovo alcuni dischi indietro:

Kk 156-172

Con il tocco di Scott Ross, as capiss.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy