Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2012


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 11,9k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

J. Haydn,

sinfonia n°64 "Tempora mutantur",

Nicolaus Esterhazy Sinfonia, Béla Drahos

a kraus, super, bwv1080, 97clarinet

Georg Philipp Telemann,

"Deine Toten werden leben", cantata in mi minore per soprano, flauto e basso continuo,

Gemma Bertagnoli, soprano; Stefano Bagliano, flauto I e direzione;

Collegium Pro Musica: Lorenzo Casavanti, flauto II; Goiele Gusberti, violoncello; Gianluca Capuano, clavicembalo

a kraus e ai telemanniani, se ve ne sono.

Grazie :) Ti controdedico il tempo che sto analizzando per preparare la prossima "lezione" ;)

[media]http://www.youtube.com/watch?v=UU8tzi0iT20

Link al commento
Condividi su altri siti

Ora o mai più:


/>http://www.youtube.com/watch?v=W667lWMFQoo

bell'opera, questo è il Penderecki che vale fino all'ultima nota!

-----

io, invece, apprezzo certe forme di kitsch e dunque non posso non amare il capolavoro di Messiaen:

Turangalila-Symphonie

Loriod + Chung

le ultime discussioni forumistiche su Messiaen mi hanno fatto tornare la voglia di indagarlo un po' tutto.

Link al commento
Condividi su altri siti

le ultime discussioni forumistiche su Messiaen mi hanno fatto tornare la voglia di indagarlo un po' tutto.

L'ho fatto anch'io recentemente, ma comincio a trovarlo un po' ripetitivo. Mai ascoltare troppa musica di un unico compositore, si rischia l'indigestione, soprattutto con questa calura estiva.

Link al commento
Condividi su altri siti

L'ho fatto anch'io recentemente, ma comincio a trovarlo un po' ripetitivo. Mai ascoltare troppa musica di un unico compositore, si rischia l'indigestione, soprattutto con questa calura estiva.

hai perfettamente ragione. Riguardo alla ripetitività, ti dirò, è un commento che ho sentito fare diverse volte dalle più disparate persone. Più che altro, prossimamente farò una selezione di alcune opere che non conosco e che avevo accantonato a suo tempo quando mi prese l'allergia per la sua musica in generale. Ho preso di mira il Catalogue, strano a dirsi ma non ho mai avuto occasione di ascoltarlo completo.

Sulla calura, lasciamo perdere, giusto ieri ero dalle tue parti e sono ritornato a casa in treno quasi stecchito :horny_kid: Per qualche giorno staccherò le sinapsi :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Ora, sulla filodiffusione

Igor Stravinsky

apollon musagète, balletto in 2 quadri per orch d'archi,

quadro I (prologo): la nascita di apollo 1/11 4'57". quadro II: variazione di apollo 1/12 3'38". pas d'action 1/13 5'38". variazione di calliope 1/14 1'38". variazione di polimnia 1/15 1'10". variazione di tersicore 1/16 1'40". variazione di apollo 1/17 2'37". pas de deux 1/18 4'36". coda 1/19 3'36". apoteosi 1/20 4'17",

orch sinf di roma della RAI dir. igor stravinsky (reg. dal vivo, 1957)

sinfonia di salmi, per coro e orch,

exaudi orationem meam domine 1/4 3'24". expectans expectavi dominum 1/5 6'36". alleluja - laudate dominum 1/6 12'43",

orch berliner philharmoniker e coro della radio di berlino dir. simon rattle - m.° del coro: simon halsey

concerto in re mag per vl e orch,

toccata 1/1 5'51". aria I 1/2 4'09". aria II 1/3 5'13". capriccio 1/4 5'49",

anne sophie mutter, vl; philharmonia orch dir. paul sacher

3 brani dal I atto dell'opera: the rake's progress (la carriera di un libertino):

no word from tom 1/7 4'32". my father! can I desert him 1/8 1'11". I go I go to him 1/9 2'59",

kate royal, sopr; academy of st. martin-in-the-fields dir. edward gardner

a Stravel e Madiel.

Link al commento
Condividi su altri siti

Sulla calura, lasciamo perdere, giusto ieri ero dalle tue parti e sono ritornato a casa in treno quasi stecchito :horny_kid: Per qualche giorno staccherò le sinapsi :D

Se non altro a Cagliari c'è il mare che un po' mitiga. Prova ad andare nel medio Campidano...

Link al commento
Condividi su altri siti

Se non altro a Cagliari c'è il mare che un po' mitiga. Prova ad andare nel medio Campidano...

al ritorno il treno andava a tratti a passo d'uomo, con gente stipata all'inverosimile in appena due vagoni vecchi, sotto un sole a picco delle 12.00-16.00, senza aria condizionata, mentre fuori c'erano solo pietraie e steppa secca (e a volte bruciata). Sembravamo condannati inviati verso qualche lager, una esperienza da dimenticare :confused:

Link al commento
Condividi su altri siti

Come tutti quelli della "defunta" etichetta giapponese Denon (almeno di ripubblicazioni in altri cataloghi, vedi Brilliant).

°°°°°°

0093228072225_600.jpg

CD meraviglioso!

un programma quanto meno originale, gli abbinamenti dei compositori sono alquanto curiosi. Stevens e Porter non sono "moderni" nel vero senso del termine se confrontati con diversi della lista :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy