Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2012


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 11,9k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione


/>http://www.youtube.com/watch?v=sGZcEfsCHpU

Ma quanto cavolo li fa durare quegli acuti "Wälse, Wälse"? Non mi piace affatto. Pink, che ne pensi?

Del Monaco, Super, qui esagera e le due corone interminabili che tu citi sono una prodezza atletica di dubbia grana musicale. Il suo tedesco è molto "italianizzato" e poi tende a cantare tutto forte. Certo, anche se nel '66 era già in fase calante, la voce del tenore fiorentino è ancora bronzea e il fraseggio scolpito. Al suo Sigmund non mancano certo né il risentimento né lo slancio eroico e certe frasi( su tutte, a 2:56," im Zwange halt sie der Mann, der mich Wehrlosen hohnt!") di taglio declamatorio restano impresse per lo straordinario vigore.

Nelle aperture liriche ed estatiche invece Del Monaco denuncia gravi crepe nelle mezzevoci che sono stirate e prive di dolcezza.

Ti dedico una versione di questo brano che rende bene sia il lato eroico che quello amoroso ( nota, a 0:45 l'eccellente attacco di Melchior sull'apertura lirica " Ein Weib sach ich").


/>http://www.youtube.com/watch?v=NWp_uTn8o9w

Estendo a Miasko, Giordano, Carlin, Nitriero, Antheil, kraus e al wagneriano von Hardenberg.

Link al commento
Condividi su altri siti


/>http://www.youtube.com/watch?v=tXGVuSwEQVU

Parere di pink e wittel? Suppongo negativo da quello che posso dedurre ascoltando io.

La voce, Alu, è molto fissa, monocorde, puntuta, e manca quasi totalmente di espansione e di colori. Così ridotta risulta petulante e infantile.

Nondimeno il canto ha una sua linea e molte agilità ( tra cui quattro trilli di varia intensità) sono fluide e precise, per cui una certa valenza espressiva

alla fine salta fuori.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ancora Kraus


/>http://www.youtube.com/watch?v=f0wnqyuw1Wo

Nella "Siciliana" e nella Tosca, Miasko, Kraus si dimostra ragguardrvole anche nel repertorio lirico-verista. La pulizia del timbro, l'eccellente dizione, il fraseggio

sobrio ed essenziale, alieno da leziosità e autocompiacimenti, doti queste unite a un tipo di emissione ben sostenuta ma prevalentemente di petto, lo rendevano atto anche

a impersonare alcuni ruoli del periodo a cavallo fra i due secoli.

Qui ancora in Tosca, ti dedico un Cavaradossi limpido e aristocratico:


/>http://www.youtube.com/watch?v=-tKTAqji-OM

Estendo a Rinaldino, Giorgione,Endy, Giobar, Clarinet, Alfiocarrettiere, Max.

Link al commento
Condividi su altri siti

Estendo a Miasko, Giordano, Carlin, Nitriero, Antheil, kraus e al wagneriano von Hardenberg.

Grazie Pink. :)

Reduce da una faticosissima serata fuori, attendo il meritato riposo con:

ARNOLD BAX

Winter Legends

Ashley Wass pianoforte

Bournemouth Symphony Orchestra

James Judd

e te lo controdedico.

Buona notte a tutti!

Link al commento
Condividi su altri siti

Haydn, Theresienmesse (Bernstein, NYP). Magnifica! A Endymion, kraus, 97clarinet (vedi che ti piace se la ascolti ;)), Ives, bwv1080, L'Orfeo e chi altro gradisce.

Felix MENDELSSOHN-BARTHOLDY

Sogno di una notte di mezza estate

Barbara Sukova, voce recitante

Sylvia McNair, soprano

Angelika Kirschlager, mezzosoprano

Voci femminili dell'Ernst-Senff Chor

Berliner Philharmoniker

Claudio Abbado

Ma sono le musiche di scena complete o più o meno sempre i soliti estratti? Perchè non ho mai ascoltato nessun pezzo del Sogno con la voce recitante.

Del Monaco, Super, qui esagera e le due corone interminabili che tu citi sono una prodezza atletica di dubbia grana musicale. Il suo tedesco è molto "italianizzato" e poi tende a cantare tutto forte. Certo, anche se nel '66 era già in fase calante, la voce del tenore fiorentino è ancora bronzea e il fraseggio scolpito. Al suo Sigmund non mancano certo né il risentimento né lo slancio eroico e certe frasi( su tutte, a 2:56," im Zwange halt sie der Mann, der mich Wehrlosen hohnt!") di taglio declamatorio restano impresse per lo straordinario vigore.

Nelle aperture liriche ed estatiche invece Del Monaco denuncia gravi crepe nelle mezzevoci che sono stirate e prive di dolcezza.

Ti dedico una versione di questo brano che rende bene sia il lato eroico che quello amoroso ( nota, a 0:45 l'eccellente attacco di Melchior sull'apertura lirica " Ein Weib sach ich").


/>http://www.youtube.com/watch?v=NWp_uTn8o9w

Estendo a Miasko, Giordano, Carlin, Nitriero, Antheil, kraus e al wagneriano von Hardenberg.

Grazie, sempre istruttivo leggerti :hi:. Dopo Haydn ascolterò Melchior per rifarmi un po' dal Siegmund di Del Monaco.

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest 97clarinet

97clarinet (vedi che ti piace se la ascolti ;)

Grazie, proverò :) Il mio problema con il classicismo è che fin quando il tutto è veloce e movimentato, riesco a seguire, poi mi perdo negli adagi e negli andanti. Anche con la Haffner (come in ogni altra sinfonia di Mozart), prima, non sono andato oltre il primo movimento, il secondo mi stava facendo addormentare. Con Haydn è già meglio però :thumbsup_still:

Nel frattempo:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=OTy1QEUF7O8&feature=related

Link al commento
Condividi su altri siti

Ci riprova con Wolfy :thumbsup_still:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=4yCYN7WZ_0I&feature=g-vrec

A Endy e Kraus, a street e desa il secondo.

Haydn, Theresienmesse (Bernstein, NYP). Magnifica! A Endymion, kraus, 97clarinet (vedi che ti piace se la ascolti ;)), Ives, bwv1080, L'Orfeo e chi altro gradisce.

Kraus, sinfonia buffa. A kraus, Novalis ed Endy. L'inizio non mi sembra tanto buffo :scratch_one-s_head: . Mi sa che leggerò con calma le lezioni del prof.kraus sull'apposita discussione :D.

Grazie, oggi comincio le sinfonie di Haydn del periodo classico, con

J. Haydn,

sinfonia n°50,

Swedish Chamber Orchestra, Béla Drahos

estendo a kraus, bwv1080 (devo ancora ascoltare bene le due versioni che hai postato del concerto per violoncello di CPE Bach, ma per ora ho le tue stesse impressioni), L'Orfeo, Antheil.

Link al commento
Condividi su altri siti

Inizio a seguire con ordine le lezioni di kraus sul suo omonimo, quindi sinfonia in la maggiore VB128. Vediamo se Kraus supera Vanhal nella mia preferenza tra i sinfonisti "minori" del '700 (non che ne conosca chissà quanti, ma vabbe').

Non male. Ora questa:


/>http://www.youtube.com/watch?v=fBjDjKf2mMo

A miasko ovviamente

Link al commento
Condividi su altri siti

Del Monaco, Super, qui esagera e le due corone interminabili che tu citi sono una prodezza atletica di dubbia grana musicale. Il suo tedesco è molto "italianizzato" e poi tende a cantare tutto forte. Certo, anche se nel '66 era già in fase calante, la voce del tenore fiorentino è ancora bronzea e il fraseggio scolpito. Al suo Sigmund non mancano certo né il risentimento né lo slancio eroico e certe frasi( su tutte, a 2:56," im Zwange halt sie der Mann, der mich Wehrlosen hohnt!") di taglio declamatorio restano impresse per lo straordinario vigore.

Nelle aperture liriche ed estatiche invece Del Monaco denuncia gravi crepe nelle mezzevoci che sono stirate e prive di dolcezza.

Ti dedico una versione di questo brano che rende bene sia il lato eroico che quello amoroso ( nota, a 0:45 l'eccellente attacco di Melchior sull'apertura lirica " Ein Weib sach ich").

http://www.youtube.c...h?v=NWp_uTn8o9w

Estendo a Miasko, Giordano, Carlin, Nitriero, Antheil, kraus e al wagneriano von Hardenberg.

Ci riprova con Wolfy :thumbsup_still:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=4yCYN7WZ_0I&feature=g-vrec

Nel caso mi annoi...

[media]http://www.youtube.com/watch?v=A8iBxNnh3wc

A Endy e Kraus, a street e desa il secondo.

Haydn, Theresienmesse (Bernstein, NYP). Magnifica! A Endymion, kraus, 97clarinet (vedi che ti piace se la ascolti ;)), Ives, bwv1080, L'Orfeo e chi altro gradisce.

Ma sono le musiche di scena complete o più o meno sempre i soliti estratti? Perchè non ho mai ascoltato nessun pezzo del Sogno con la voce recitante.

Grazie, sempre istruttivo leggerti :hi:. Dopo Haydn ascolterò Melchior per rifarmi un po' dal Siegmund di Del Monaco.

Kraus, sinfonia buffa. A kraus, Novalis ed Endy. L'inizio non mi sembra tanto buffo :scratch_one-s_head: . Mi sa che leggerò con calma le lezioni del prof.kraus sull'apposita discussione :D.

Beh, di buffo in effetti c'è solo il fatto che questa sinfonia potrebbe essere scambiata per un'ouverture di un'opera buffa. Ma in effetti questo autore mantiene, anche nelle sue opere più sfrontate e gagliarde, una serietà di fondo innegabile e già romantica. D'altronde le sue sinfonie in modo minore sono, in percentuale, molto più numerose rispetto ai contemporanei.

Grazie, oggi comincio le sinfonie di Haydn del periodo classico, con

J. Haydn,

sinfonia n°50,

Swedish Chamber Orchestra, Béla Drahos

estendo a kraus, bwv1080 (devo ancora ascoltare bene le due versioni che hai postato del concerto per violoncello di CPE Bach, ma per ora ho le tue stesse impressioni), L'Orfeo, Antheil.

Grazie mille a tutti :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Inizio a seguire con ordine le lezioni di kraus sul suo omonimo, quindi sinfonia in la maggiore VB128. Vediamo se Kraus supera Vanhal nella mia preferenza tra i sinfonisti "minori" del '700 (non che ne conosca chissà quanti, ma vabbe').

Probabilmente sì, anche se Vanhal va benissimo quando si cerca qualcosa di leggero per passare il pomeriggio o la serata. Ci sarebbe anche quel pazzo discontinuo di Dittersdorf, che però sembra essersi guastato la piazza pubblicando quelle sinfonie sulle metamorfosi di Ovidio che sono state bollate come "noiose". Ne conosco solo alcune e non mi sono parse granché.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma sono le musiche di scena complete o più o meno sempre i soliti estratti? Perchè non ho mai ascoltato nessun pezzo del Sogno con la voce recitante.

Non sono complete ma non è neanche la "solita" selezione. Sembrerebbe essere una selezione (più ampia del solito) curata da Abbado (o da suoi collaboratori) per il concerto di San Silvestro del 1995, anche con qualche pezzo, immagino di raccordo, per la voce recitante. Purtroppo il cd fa parte di un box Sony dedicato ad Abbado alla guida dei Berliner che è di una sciatteria editoriale incommensurabile: il booklet è il nulla assoluto e sono pochissime le informazioni sulle registrazioni. Probabile che qualcuno dei forumisti abbia il cd originale e sappia dire qualcosa di più.

Link al commento
Condividi su altri siti

Georg Philipp Telemann,

"Deine Toten werden leben", cantata in mi minore per soprano, flauto e basso continuo,

Gemma Bertagnoli, soprano; Stefano Bagliano, flauto I e direzione;

Collegium Pro Musica: Lorenzo Casavanti, flauto II; Goiele Gusberti, violoncello; Gianluca Capuano, clavicembalo

a kraus e ai telemanniani, se ve ne sono.

Link al commento
Condividi su altri siti

Inizio a seguire con ordine le lezioni di kraus sul suo omonimo, quindi sinfonia in la maggiore VB128. Vediamo se Kraus supera Vanhal nella mia preferenza tra i sinfonisti "minori" del '700 (non che ne conosca chissà quanti, ma vabbe').

Sto facendo lo stesso anch'io. Insieme a Clementi ormai è terzo fra i compositori classici classici. Grande kraus per avergli fatto pubblicità :thank_you2:

Link al commento
Condividi su altri siti

Sul 5° canale della filodiffusione

Sergei Prokofiev,

Matrimonio al convento, opera lirico-comica in 4 atti e 9 quadri op. 86,

su libretto proprio. prima rappresentazione: Leningrado, Teatro Kirov, 3 novembre 1946. preludio e atto I 1/1 - 1/9 29'24". atto II 1/10 - 1/21 e 2/1 - 2/4 50'56". atto III 2/5 - 2/16 41'39". atto IV 3/1 - 3/10 30'32"

personaggi ed interpreti: don gerolamo: nikolai gassiev, ten; don ferdinando: alexandr gergalov, br; luisa: anna netrebko, sopr; duenna: larissa diadkova, msopr; don antonio: evgeny akimov, ten; clara d'almanza: marianna tarassova, msopr; mendoza: sergei alexashkin, bs; don carlos: yuri shkliar, br; padre agostino: vladimir vanee, br; elustaf: sergei liadov, ten; chartreuse / 2a maschera / pedro: georgy zastavny, br; benedettino / 3a maschera / miguel: fiodor kuznetzov, bs; lauretta: liudmila kassianenko, sopr; rosina: liubov sokolova, msop; lopez: vladimir zhivopistsev, ten; 1a maschera / pablo: sergei liadov, ten; 1° novizio: valery sobanov, ten; 2° novizio: vladimir kniazev, ten; orch e coro del teatro kirov di san pietroburgo dir. valery gergiev - m° del coro: valery borisov (reg. 1997)

Spulciando su internet pare non sia un lavoro memorabile...vediamo un pò!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy