Vai al contenuto

Cosa state studiando....??


Chopin25
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 5,2k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Ma secondo voi "La grande porta di Kiev" sarebbe fattibile per me?(solo per il fatto tecnico,non per quello interpretativo).

ma si, se ti piace studiala.. ti darà problemi nella parte centrale, quella dove la sinistra (mi pare, nn ho lo spartito sotto mano) faccia sib-mib e la destra delle quartine poco simpatiche per la mano.

Quando la studiavo all'epoca, ricordo che mi aveva dato qlc problemino anche nella riga immediatamente precedente quella dei lenti accordi conclusivi...intendo il passaggio con gli accordi ripetuti a specchio su 2 ottave diverse sia da dx che da sx (e che modulano).

Vabbè ma è assolutamente fattibile, basta studiare un po'!

tieni conto che chi l'ha composta NON era un pianista e questa cosa purtroppo si traduce in posizioni scomode e quindi in un difficile controllo del suono :)

Link al commento
Condividi su altri siti

il mio simpaticissimo maestro, per staccare dal programma del concerto mi ha suggerito (ordinato..) di iniziare il Mazeppa di Liszt -.-

Me lo son letto tutto stamattina,ma ho l'impressione che la parte finale invece di dare l'idea di un cavallo al galoppo darà quella del mio cane obeso che corre con l'osso in bocca -.-

Mi sa che l'unica è studiarlo direttamente a memoria, sennò vien mal di testa a spostare continuamente l'occhio dallo spartito alla tastiera.....

Chi è che l'ha già studiato? così poi quando sarà il momento gli romperò un po' le scatole..... :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ieri la mia insegnante mi ha caricato :wacko:,avendo la maturità l'anno prossimo(scolastico per intenderci) è meglio se faccio il grosso ora :

Beethoven : Sonata n.8 Op.13 Patetica (da finire entro la metà di ottobre)

Schubert : Fantasia in Fa minore,D.940 per pianoforte a quattro mani(idem,ma fatta a vista :ok: )

sotto consiglio di Goyescas e anche della mia insegnante ;) parto dal secondo movimento del Concerto per pianoforte e orchestra n.3 di Rachmaninoff

Chopin - Sonata n.2 op.35 (da finire entro Gennaio,lo spero)

Liszt - Studio Trascendentale n.4 Mazeppa (mi associo a Goyescas :D )

e a Maggio :heat:, incomincerò a leggere il Primo concerto di Chopin che studierò parallelamente a quello di Rach durante l'estate :beach:

spero solo che non mi venga un infarto :suicide_anim::hang3:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ieri la mia insegnante mi ha caricato :wacko:,avendo la maturità l'anno prossimo(scolastico per intenderci) è meglio se faccio il grosso ora :

Beethoven : Sonata n.8 Op.13 Patetica (da finire entro la metà di ottobre)

Schubert : Fantasia in Fa minore,D.940 per pianoforte a quattro mani(idem,ma fatta a vista :ok: )

sotto consiglio di Goyescas e anche della mia insegnante ;) parto dal secondo movimento del Concerto per pianoforte e orchestra n.3 di Rachmaninoff

Chopin - Sonata n.2 op.35 (da finire entro Gennaio,lo spero)

Liszt - Studio Trascendentale n.5 Mazeppa (mi associo a Goyescas :D )

e a Maggio :heat:, incomincerò a leggere il Primo concerto di Chopin che studierò parallelamente a quello di Rach durante l'estate :beach:

spero solo che non mi venga un infarto :suicide_anim::hang3:

Ma non è il 4 il Mazeppa e il 5 il Feux Follets?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ieri la mia insegnante mi ha caricato :wacko:,avendo la maturità l'anno prossimo(scolastico per intenderci) è meglio se faccio il grosso ora :

Beethoven : Sonata n.8 Op.13 Patetica (da finire entro la metà di ottobre)

Schubert : Fantasia in Fa minore,D.940 per pianoforte a quattro mani(idem,ma fatta a vista :ok: )

sotto consiglio di Goyescas e anche della mia insegnante ;) parto dal secondo movimento del Concerto per pianoforte e orchestra n.3 di Rachmaninoff

Chopin - Sonata n.2 op.35 (da finire entro Gennaio,lo spero)

Liszt - Studio Trascendentale n.4 Mazeppa (mi associo a Goyescas :D )

e a Maggio :heat:, incomincerò a leggere il Primo concerto di Chopin che studierò parallelamente a quello di Rach durante l'estate :beach:

spero solo che non mi venga un infarto :suicide_anim::hang3:

Tanto per non perdere l'allenamento...

Link al commento
Condividi su altri siti

Be,il Rach 3 non è che sia la polonaise italiana di racuccio,e il concerto di Chopin non è come i valzer,mazeppa come la prima consolatione e via dicendo. Buono studio!

lo so benissimo, anche io ho risposto con altrettanta ironia,comunque ti ringrazio ;)

Una cosetta:in quanto tempo si potrebbe studiare la prima pagina de folies d'espagne de la rapsodia espagnola?

premesso che dipende dall'impegno,io credo in poche ore

Link al commento
Condividi su altri siti

[scrivo a nome di un'amica che non ha internet]

A lei piace la famosa polonaise heroica di Chopin,e si è messa a studiarla(ma ci sta mettendo tutta se stessa).

Mi direte:"che problema c'è?".Che fa l quarto.ho cercato di dissuaderla dallo studiarla seriamente adesso,per non avere forti delusioni.E lei ora vi chiede:cosa mi consigliate di fare,come studiarla?

Link al commento
Condividi su altri siti

Debussy, Il piccolo negro

cominciato stamattina

vai Giorgio, io ti incoraggio!

É stato uno dei miei sogni (non realizzati) di bambina: lo suonava mia cugina più grande di me di tre anni e io la invidiavo tantissimo :P

Link al commento
Condividi su altri siti

[scrivo a nome di un'amica che non ha internet]

A lei piace la famosa polonaise heroica di Chopin,e si è messa a studiarla(ma ci sta mettendo tutta se stessa).

Mi direte:"che problema c'è?".Che fa l quarto.ho cercato di dissuaderla dallo studiarla seriamente adesso,per non avere forti delusioni.E lei ora vi chiede:cosa mi consigliate di fare,come studiarla?

E' un pezzo difficilissimo, ai limiti della corretta esecuzione (la Argherich fa una porcheria e Horowitz pure, parlo di note sbagliate eh, poi sono meravigliose esecuzioni).

E' difficile specie se si ha la mano piccola, nella parte con le decime settime arpeggiate è un casino.

La parte con le ottave per me era abbastanza semplice.

E' antipatica anche da capire: non si sa mai come fare per dare i giusti respiri e dargli il carattere eroico senza il quale diventa un pezzaccio senza senso.

Anche la parte lenta è un casino da questo punto di vista.

Link al commento
Condividi su altri siti

E' un pezzo difficilissimo, ai limiti della corretta esecuzione (la Argherich fa una porcheria e Horowitz pure, parlo di note sbagliate eh, poi sono meravigliose esecuzioni).

E' difficile specie se si ha la mano piccola, nella parte con le decime settime arpeggiate è un casino.

La parte con le ottave per me era abbastanza semplice.

E' antipatica anche da capire: non si sa mai come fare per dare i giusti respiri e dargli il carattere eroico senza il quale diventa un pezzaccio senza senso.

Anche la parte lenta è un casino da questo punto di vista.

Ha una mano do-do di striscio. cavolo,la madre mi ha detto che la studia 3 ore al giorno!speriamo non le prenda qualcosa!

ha una coccia piu dura di un sasso.Mah.

Link al commento
Condividi su altri siti

E' un pezzo difficilissimo, ai limiti della corretta esecuzione (la Argherich fa una porcheria e Horowitz pure, parlo di note sbagliate eh, poi sono meravigliose esecuzioni).

E' difficile specie se si ha la mano piccola, nella parte con le decime settime arpeggiate è un casino.

La parte con le ottave per me era abbastanza semplice.

E' antipatica anche da capire: non si sa mai come fare per dare i giusti respiri e dargli il carattere eroico senza il quale diventa un pezzaccio senza senso.

Anche la parte lenta è un casino da questo punto di vista.

io non l'ho trovata per nulla difficile, anzi ricordo che quando l'ho studiata l'ho fatto proprio in pochissimi giorni. L'unico punto che rompeva era la prima pagina perchè bisognava per forza "studiare" le diteggiature per le scale cromatiche. Ma trovo che sia cmq un pezzo abbordabilissimo. E poi i salti della sinistra sono utilissimi per "far prendere confidenza con la tastiera", quindi che se la studi pure, la perfezionerà + avanti !

Piuttosto trovo assolutamente difficile la Polonaise Fantasie. Ben altra cosa, sempre rispetto all'op.53, anche sotto il punto di vista dello "spessore musicale" :)

Link al commento
Condividi su altri siti

E' un pezzo difficilissimo, ai limiti della corretta esecuzione (la Argherich fa una porcheria e Horowitz pure, parlo di note sbagliate eh, poi sono meravigliose esecuzioni).

E' difficile specie se si ha la mano piccola, nella parte con le decime settime arpeggiate è un casino.

La parte con le ottave per me era abbastanza semplice.

E' antipatica anche da capire: non si sa mai come fare per dare i giusti respiri e dargli il carattere eroico senza il quale diventa un pezzaccio senza senso.

Anche la parte lenta è un casino da questo punto di vista.

Ho riferito,ma ancora non capisco dov'è la parte lenta.Da quale battuta?

Ah,per Goyescas:fra 4 anni c'è il concorso Van Cliburn,o anche quello tchaikovsky,se ti interessa

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho riferito,ma ancora non capisco dov'è la parte lenta.Da quale battuta?

Ah,per Goyescas:fra 4 anni c'è il concorso Van Cliburn,o anche quello tchaikovsky,se ti interessa

volodya si riferiva alla parte "calma" che segue l'episodio in mi maggiore (quello con le famose ottave della mano sinistra).

Questa parte "calma" inizia col re bequadro della battuta 128 per ritornare al soggetto principale alla battuta 155.

Questo passaggio è facile tecnicamente ma difficile, come dice Volodya, per quanto riguarda l'interpretazione, inquanto è facile scivolare in inutili sentimentalismi a volte davvero troppo pesanti. Rubinstein(come anche pollini) in questi casi cercava di spogliare il + possibile il pezzo dai "fronzoli" che ci stanno attorno. I respiri di cui parla volodya penso siano i passaggi di collegamento alla fine della battuta 132 133 136 141..... Si consiglia sempre grande semplicità :)

Il "per Goyescas: fra 4 anni... ecc " la trovo una caduta di tono altrettanto sgradevole che sentire una sbagliata e rozza intepretazione dell'opera in questione.

Come tutti quelli che hanno studiato seriamente pianoforte sanno, un pezzo può essere più o meno difficile a seconda della persona che lo studia.

Personalmente mi trovo molto + a mio agio nel repertorio romantico e post-romantico che nel classico. é un dato di fatto. Per esempio faccio un'enorme fatica ad interpretare mozart e a trovarci un tocco decente, o a suonare a memoria bach, di cui l'unica cosa che ho mai suonato in pubblico è la trascrizione(fra l'altro..-.-) fatta da Myra-Hess della cantata 147.

Qui si è su un forum dove si spiegano i propri punti di vista.

Il mio è che se è l'alunno stesso ad avere una gran passione per un determinato pezzo e vuole studiarlo io non lo scoraggerei MAI dal farlo !

Al massimo succederà che, se non è ancora pronto per il pezzo, prima o poi si scontrerà coi propri limiti e lo capirà da solo. Il tempo che ci avrà dedicato sarà stato cmq UTILISSIMO. E la polonaise op 53 la trovo particolarmente propedeuita al "prendere confidenza" (cioè a percepire le distanze nei salti) con la tastiera. Quindi male non fa..

ps.: quelli che si presentano alle selezioni del Van Cliburn o del Tchaikovsky son tutta gente che tecnicamente si legge l'op 53 come leggere i fumetti di topolino, quindi temo proprio non sia il mio caso -.-

Link al commento
Condividi su altri siti

Non volevo assolutamente offendere,per carità.Solo che la polonaise in questione non è che sia molto facile!

La ragazza in questione,come dicevo,fa il 4 anno, e per il suo bene non vorrei che avesse forti delusioni. Non inendo mica scoraggiarla.anzi,ben venga.(pochi minuti fa ho letto 3 pagine:porca miseria!Via sul fuoco,di corsa!)

Certo che leggere la polonaise come i fumetti...

Mah,meglio che mi faccia un po di scale,che è meglio!

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy