Vai al contenuto

Recommended Posts

il tosca ha tanta proiezione, i suoi vantaggi si vedono in teatro... recentemente ho ascoltato un'orchestra (alto livello eh) dove i clarinetti si sono scambiati a metà concerto, uno suonava il recital, uno il tosca. quello col recital nella musica da camera ha un suono che definire meraviglioso è poco, ma in un grande spazio non rendeva per niente durante il solo, viceversa quando ha suonato il solo quello col tosca lo sentivo estremamente chiaro limpido e forte, come se ci fosse stato uno a suonare dietro le mie orecchie

In parte suono e proiezione possono anche dipendere dallo strumento, ma di solito la maggiorparte del lavoro lo fa il clarinettista. Meloni ha un bel suono pur non suonando un Selmer recital e Carbonare ha un'ottima proiezione pur non suonando un Tosca. Solitamente ciò che distingue un clarinetto mediocre da un ottimo clarinetto è la facilità con cui il clarinettista riesce ad ottenere ciò che vuole.

In sostanza uno strumento che facilita il suonatore nell'emissione, nell'intonazione, nella proiezione del suono ecc... è un ottimo clarinetto; ciò non toglie però che quando il suonatore è molto bravo, può ottenere ottenere tutto ciò che vuole a prescindere dalla marca dello strumento che sta suonando, ciò che cambia sarà solamente il suo sforzo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 85
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

In parte suono e proiezione possono anche dipendere dallo strumento, ma di solito la maggiorparte del lavoro lo fa il clarinettista. Meloni ha un bel suono pur non suonando un Selmer recital e Carbonare ha un'ottima proiezione pur non suonando un Tosca. Solitamente ciò che distingue un clarinetto mediocre da un ottimo clarinetto è la facilità con cui il clarinettista riesce ad ottenere ciò che vuole.

In sostanza uno strumento che facilita il suonatore nell'emissione, nell'intonazione, nella proiezione del suono ecc... è un ottimo clarinetto; ciò non toglie però che quando il suonatore è molto bravo, può ottenere ottenere tutto ciò che vuole a prescindere dalla marca dello strumento che sta suonando, ciò che cambia sarà solamente il suo sforzo.

vero, però ho sentito carbonare parecchie volte sia da solista sia in orchestra a fare i passi a solo, sempre in spazi molto grandi e secondo me si sente che la proiezione è limitata dal suo strumento: il suono arriva bene perchè lui è un fenomeno, ma potrebbe arrivare meglio. poi certamente lui ha scelto quello strumento perchè è per lui il miglior compromesso. un tosca (ma in generale un buffet) secondo me arriverebbe meglio, poi però ci sono altri difetti.

lo strumento perfetto non esiste, ognuno deve mettere sul piatto della bilancia pregi e difetti e vedere cosa è disposto a sacrificare per ottenere ciò che vuole dal proprio clarinetto

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vero, però ho sentito carbonare parecchie volte sia da solista sia in orchestra a fare i passi a solo, sempre in spazi molto grandi e secondo me si sente che la proiezione è limitata dal suo strumento: il suono arriva bene perchè lui è un fenomeno, ma potrebbe arrivare meglio. poi certamente lui ha scelto quello strumento perchè è per lui il miglior compromesso. un tosca (ma in generale un buffet) secondo me arriverebbe meglio, poi però ci sono altri difetti.

lo strumento perfetto non esiste, ognuno deve mettere sul piatto della bilancia pregi e difetti e vedere cosa è disposto a sacrificare per ottenere ciò che vuole dal proprio clarinetto

Meglio di così non si può !

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vero, però ho sentito carbonare parecchie volte sia da solista sia in orchestra a fare i passi a solo, sempre in spazi molto grandi e secondo me si sente che la proiezione è limitata dal suo strumento: il suono arriva bene perchè lui è un fenomeno, ma potrebbe arrivare meglio. poi certamente lui ha scelto quello strumento perchè è per lui il miglior compromesso. un tosca (ma in generale un buffet) secondo me arriverebbe meglio, poi però ci sono altri difetti.

lo strumento perfetto non esiste, ognuno deve mettere sul piatto della bilancia pregi e difetti e vedere cosa è disposto a sacrificare per ottenere ciò che vuole dal proprio clarinetto

Il recital non può avere una buona proiezione per via del canneggio esageratamente largo. Ma questo sarebbe il probelma minore, il problema maggiore sta nel fatto che per compensare il canneggio gigante i costruttori hanno accorciato lo strumento di circa due dita rispetto ad un clarinetto normale per evitare che si sballi l'intonazione. Se ti capiterà l'occasione, prova a mettere il tuo Rc in piedi su di un tavolo vicino ad un recital e vedrai. Per quanto riguarda il Tosca avrà anche una buona proiezione ma la cameratura è troppo piccola invece, e il suono ne risente sia in lontananza che da vicino, influendo anche sul range dinamico.

Detto questo poi ognuno è libero di fare e comprare ciò che vuole, però io gli consiglio di provarli ogni tanto sti benedetti strumenti e non di comprarli sempre a scatola chiusa solo perchè li suonano Tizio, Caio e Sempronio oppure perchè gliel'ha detto il maestro...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di ance, in che senso non andavano più bene?? che diventavano leggerissime..? anche a me è capitato, uso un B40 prof 88 infatti sto meditando di passare alle 3.5... ora uso le 3....

Sostanzialmente mi riferisco al fatto che mi risulta più difficile trovare un'ancia che vada bene nel pacchetto Vandoren, nel senso di una buona ancia che ti soddisfa e sono dovuto passare anche a una misura 3/3.5 dal 2.5 di prima per avere un pò di più controllo, perchè devo spingere di più per avere suono.

Insomma con questo strumento mi ritrovo a dovere cercare maggiormente l'affinazione tra ancia, bocchino (ah un vecchio B40) e strumento che prima non mi capitava cosi frequentemente con "l'Italiano".

Io sinceramente non sono molto contento di avere cambiato il mio precedente clarinetto con quest'ultimo appena ne avrò la possibilità tornero indietro sicuramente.

Io mi domando se sono stato sfigato nell'acquisto o dove sono tutti questi clarinetti cosi belli (a parte quelli bravi che cè l'hanno messo a posto per loro).

Un caro saluto a tutti.

Sandro

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Meglio di così non si può !

Non bisogna però perdere di vista il fatto che si parla di uno di quei due o tre che nascono ogni tanto con già incorporato nel DNA il clarinetto e che qualsiasi cosa gli dai in mano lo sanno fare andare ad arte (specialmente se anche messo a posto per loro ad Hoc).

Ciao

Sandro

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è così difficile vendere un Tosca perchè comunque ci sono moltissimi clarinettisti affezionati al marchio Buffet il vero problema sono i soldi che si perdono rivendendo uno strumento ancora nuovo. Comunque se ti trovi male fai bene a rivenderlo.

Grazie lo sò anche io che se lo vendessi a 2000 anziche sui 4000 lo venderei subito, ma non pensi che sarei uno stupido a farlo dopo averne spesi cosi tanti.

Sandro

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che scrivi non mi convince e probabilmente non convince neanche te. Basta poco o niente per condizionare la mente umana: E' sufficiente l'alzata di spalle di un amico per condizionarci e poi "riprendersi" è quasi impossibile ! Non ho mai provato il Tosca purtroppo e quindi non posso dire niente di questo strumento (sono un felice possessore di un R13). Sono estimatore del Patricola che ritengo un grande clarinetto. Ma da questo a demonizzare uno strumento che costa sui 4000 euro, ce ne corre !

Bè prima provali, ma alcuni non solo uno e poi mi saprai dire.

Bisogna parlarne per conoscenza di causa e non per sentito dire.

Ma poi tu non hai preso un R13 perchè era a buon prezzo e ti piaceva, se costava quello che costa l'altro lo avresti preso?, ho i miei dubbi.

Ciao

Sandro

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 months later...

qualcuno ha provato o ha dei pareri sull'ultimo nato in casa buffet, ovvero il tosca piccolo in mib? è uno strumento interessante? ha un prezzo "umano"?

L'ho provato, ti dico solo che costa più di 5000 euro. Valuta tu se vale la pena di tenerlo in considerazione contando il fatto che non suona da solo, non ti ringrazia per averlo suonato quando lo riponi nella custodia e se lo assembli in maniera diversa non funziona anche come macchina per il caffè... :to_become_senile:

Scherzi a parte, è fatto meglio dell'Rc prestige, sia livello timbrico che meccanico.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...

L'ho provato, ti dico solo che costa più di 5000 euro. Valuta tu se vale la pena di tenerlo in considerazione contando il fatto che non suona da solo, non ti ringrazia per averlo suonato quando lo riponi nella custodia e se lo assembli in maniera diversa non funziona anche come macchina per il caffè... :to_become_senile:

Scherzi a parte, è fatto meglio dell'Rc prestige, sia livello timbrico che meccanico.

ahahah, comunque allora deve essere molto buono.... pure il recital in mib (che pensavo fosse il migliore) costa sui 5000 euro, poi mi è stato detto che ancora meglio del recital è il prestige

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ahahah, comunque allora deve essere molto buono.... pure il recital in mib (che pensavo fosse il migliore) costa sui 5000 euro, poi mi è stato detto che ancora meglio del recital è il prestige

A me piace il piccolo Patricola e secondo me meglio di quello non c'è niente, però se proprio dovessi scegliere un'altra marca magari cercherei un Leblanc, (non so se li fanno ancora), in passato ne ho provati di molto buoni e sopratutto intonati, oppure mi orienterei verso un Orsi. I piccoli Buffet non mi hanno mai convinto nemmeno quando ero un Buffettaro incallito e continuano a non convincermi, lo stesso vale per i Selmer e non solo per il prezzo assolutamente ingiustificato. Il piccolo dev'essere innanzitutto intonato e poi facile da suonare, altrimenti quando alle audizioni ti chiedono di suonare Strauss sputi sangue!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me piace il piccolo Patricola e secondo me meglio di quello non c'è niente, però se proprio dovessi scegliere un'altra marca magari cercherei un Leblanc, (non so se li fanno ancora), in passato ne ho provati di molto buoni e sopratutto intonati, oppure mi orienterei verso un Orsi. I piccoli Buffet non mi hanno mai convinto nemmeno quando ero un Buffettaro incallito e continuano a non convincermi, lo stesso vale per i Selmer e non solo per il prezzo assolutamente ingiustificato. Il piccolo dev'essere innanzitutto intonato e poi facile da suonare, altrimenti quando alle audizioni ti chiedono di suonare Strauss sputi sangue!

i selmer recital in sib e la hanno sicuramente un'emissione meno spontanea di altre marche, ma per quanto riguarda il piccolo in mib ti posso assicuirare, avendolo provato in prima persona, che è uno strumento molto libero e "facile", infatti è utilizzatissimo nei teatri. nonstante ciò ho sentito parlare altrettanto bene del prestige, che dovrebbe essere radicalmente diverso dall'rc normale in mib (il quale non mi risulta essere un gran clarinetto...)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i selmer recital in sib e la hanno sicuramente un'emissione meno spontanea di altre marche, ma per quanto riguarda il piccolo in mib ti posso assicuirare, avendolo provato in prima persona, che è uno strumento molto libero e "facile", infatti è utilizzatissimo nei teatri. nonstante ciò ho sentito parlare altrettanto bene del prestige, che dovrebbe essere radicalmente diverso dall'rc normale in mib (il quale non mi risulta essere un gran clarinetto...)

L'ho provato anch'io il recital in mib, come ho provato anche i Buffet (l'ultima volta a settembre ad un'esposizione)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 months later...

ma te suoni in un'orchestra?

vado dove mi chiamano, ma non è questo il punto, ho detto così stando dalla parte dell'ascoltatore, e ti garantisco che in teatro il tosca ha il suono veramente grande, cosa che da vicino non sembra affatto, e non sembra nemmeno a chi lo suona

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy