Vai al contenuto
Palestrina78

Anton Webern (1883 - 1945)

Recommended Posts

Ma non è morto a Vienna?

P.S.: No, sbaglio. Ne ero sempre stato convinto.

P.P.S.: Giacchè ci sono, mi sapete dire come mai rimase in Austria anche dopo l'Anschluss? Gli andava bene non pubblicare? Pubblicava? Insomma, che faceva? Mi ha sempre incuriosito questa cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma non è morto a Vienna?

P.S.: No, sbaglio. Ne ero sempre stato convinto.

P.P.S.: Giacchè ci sono, mi sapete dire come mai rimase in Austria anche dopo l'Anschluss? Gli andava bene non pubblicare? Pubblicava? Insomma, che faceva? Mi ha sempre incuriosito questa cosa.

certo che pubblicava, aveva un contratto con Universal, che dopo l'Anschluss si era trasferita a Londra. Però la sua musica veniva raramente eseguita. Webern viveva di lezioni private e dava qualche concerto all'estero, in effetti se la passava abbastanza male ed era il più povero dei tre grandi viennesi. Fu aiutato molto dall'industriale svizzero Werner Reinhardt, suo ammiratore, che gli pagava delle somme attraverso commissioni o sottobanco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che dire su Webern? Un grande, il più particolare dei viennesi.

Fu anche l'anima nera del periodo successivo, anche se non per sua colpa. Adorno e i suoi amici lo presero come esempio di autentica arte elitaria, e come tale da imitare assolutamente, pena l'accademismo.

I darmstadtiani lo elessero a musa ispiratrice, tanto che un Boulez particolarmente sanguigno scrisse un duro articolo contro il povero Schonberg, considerato reazionario al cospetto del vero innovatore Webern.

Com'è finita lo sappiamo tutti: quest'adesione compatta al serialismo finì per germinare lo stesso accademismo che si voleva combattere. I veri grandi di Darmstadt alla fine furono quelli che decisero di battere strade diverse.

Webern dal cielo secondo me ha sempre sorriso di tutto il grossissimo casino che la sua musica ha indirettamente provocato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi consigliate qualche brano da ascoltare di Webern? Le cose da non perdere insomma.

Ho sentito solo la passacaglia, la sinfonia, le variazioni per orchestra, i 5 pezzi per orchestra

e una trascrizione di un pezzo di Bach (ora non ricordo il titolo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi consigliate qualche brano da ascoltare di Webern? Le cose da non perdere insomma.

Ho sentito solo la passacaglia, la sinfonia, le variazioni per orchestra, i 5 pezzi per orchestra

e una trascrizione di un pezzo di Bach (ora non ricordo il titolo).

Guarda, sarebbe facile suggerirti qualche selezione, per esempio le opere per quartetto d'archi, che a partire dal meraviglioso Langsamer Satz percorrono tutta l'opera di Webern, ma ti consiglio caldamente di approfittare della possibilità di prendere l'integrale curata da Boulez per la DG (più completa di quella vecchia e altrettanto valida della Sony), disponibile su Amazon.uk al prezzo di due cd a prezzo pieno. L'opera di Webern è così limitata e concisa che pressoché tutto è importante o addirittura indispensabile e sentire tutto avendo la possibilità di seguire l'evoluzione stilistica, di linguaggio e timbrica è una vera entusiasmante avventura dell'ascolto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda, sarebbe facile suggerirti qualche selezione, per esempio le opere per quartetto d'archi, che a partire dal meraviglioso Langsamer Satz percorrono tutta l'opera di Webern, ma ti consiglio caldamente di approfittare della possibilità di prendere l'integrale curata da Boulez per la DG (più completa di quella vecchia e altrettanto valida della Sony), disponibile su Amazon.uk al prezzo di due cd a prezzo pieno. L'opera di Webern è così limitata e concisa che pressoché tutto è importante o addirittura indispensabile e sentire tutto avendo la possibilità di seguire l'evoluzione stilistica, di linguaggio e timbrica è una vera entusiasmante avventura dell'ascolto.

Se hai quell'integrale di Boulez stai messo già abbastanza bene. Se non vado errato contiene i lavori che vanno dall'op.1 all'op. 31. Mancano soltanto le composizioni non numerate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti, ho chiesto un'indicazione proprio perché ho un'integrale di 6 cd

della DG diretta da Boulez, ci sono pure i lavori senza numero d'opus.

Il problema è che anche se i brani sono relativamente pochi e di piccola

durata sono molto impegnativi. Devo ascoltarli innumerevoli volte (una cinquantina

magari...) prima di afferrare qualcosa. quindi mi volevo accostare prima a

quelli più importanti (oppure i più semplici, lasciando da parte i lavori non seriali).

Ora provo a sentire i brani che avete indicato, i 6 pezzi e

il Langsamer Satz smile.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti, ho chiesto un'indicazione proprio perché ho un'integrale di 6 cd

della DG diretta da Boulez, ci sono pure i lavori senza numero d'opus.

Il problema è che anche se i brani sono relativamente pochi e di piccola

durata sono molto impegnativi. Devo ascoltarli innumerevoli volte (una cinquantina

magari...) prima di afferrare qualcosa. quindi mi volevo accostare prima a

quelli più importanti (oppure i più semplici, lasciando da parte i lavori non seriali).

Ora provo a sentire i brani che avete indicato, i 6 pezzi e

il Langsamer Satz smile.gif

Uaz! Buono a sapersi allora, pensavo fosse una raccolta dei soli lavori numerati! Se è ancora disponibile la prendo anche io, tra l'altro diretto da Boulez...non credo si possa chiedere di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uaz! Buono a sapersi allora, pensavo fosse una raccolta dei soli lavori numerati! Se è ancora disponibile la prendo anche io, tra l'altro diretto da Boulez...non credo si possa chiedere di più.

E' la vecchia integrale Sony (ex CBS) a comprendere soltanto i pezzi numerati (con una o due eccezioni se mal non ricordo). Quella DG, che infatti occupa più cd, ha anche i pezzi giovanili e senza numero d'opera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' la vecchia integrale Sony (ex CBS) a comprendere soltanto i pezzi numerati (con una o due eccezioni se mal non ricordo). Quella DG, che infatti occupa più cd, ha anche i pezzi giovanili e senza numero d'opera.

Grazie per l'info giobar :thumbsup_x:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' la vecchia integrale Sony (ex CBS) a comprendere soltanto i pezzi numerati (con una o due eccezioni se mal non ricordo). Quella DG, che infatti occupa più cd, ha anche i pezzi giovanili e senza numero d'opera.

Ma ci sono anche i quartetti? Se sì, fatti con un'orchestra d'archi o da un quartetto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma ci sono anche i quartetti? Se sì, fatti con un'orchestra d'archi o da un quartetto?

Certo che ci sono! Eseguiti molto bene dal quartetto Juilliard. Se non è chiaro ciò che ho detto nei post precedenti, l'integrale Sony concerne esclusivamente le opere con numero di catalogo, dalla Passacaglia op. 1 alla Cantata n. 2 op. 31. In più ci sono soltanto la trascrizione della fuga dell'Offerta musicale di Bach e la trascrizione per orchestra di Webern di sei danze tedesche di Schubert. Le sei danze schubertiane sono presentate in una registrazione del 1932: lo stesso Webern dirige l'orchestra di Radio Francoforte. Non ci sono le opere escluse dal catalogo ufficiale, le più famose delle quali sono Im Sommerwind per orchestra e il Langsamer Satz per quartetto. Il fatto che l'integrale Sony sia stata curata da Boulez, come quella successiva e più ampia della DG, non significa che siano stati orchestrati i pezzi che non prevedono l'orchestra :thumbsup_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo che ci sono! Eseguiti molto bene dal quartetto Juilliard. Se non è chiaro ciò che ho detto nei post precedenti, l'integrale Sony concerne esclusivamente le opere con numero di catalogo, dalla Passacaglia op. 1 alla Cantata n. 2 op. 31. In più ci sono soltanto la trascrizione della fuga dell'Offerta musicale di Bach e la trascrizione per orchestra di Webern di sei danze tedesche di Schubert. Le sei danze schubertiane sono presentate in una registrazione del 1932: lo stesso Webern dirige l'orchestra di Radio Francoforte. Non ci sono le opere escluse dal catalogo ufficiale, le più famose delle quali sono Im Sommerwind per orchestra e il Langsamer Satz per quartetto. Il fatto che l'integrale Sony sia stata curata da Boulez, come quella successiva e più ampia della DG, non significa che siano stati orchestrati i pezzi che non prevedono l'orchestra :thumbsup_anim:

Buono a sapersi, grazie mille ;).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho anche io l'integrale di Boulez.

E' musica molto intensa e suggestiva con vertiti di lirismo assoluti...

Di tanto in tanto provate a riascoltarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho scoperto la composizione Im Sommerwind. Una sorta di Idillio di Sigfrido post litteram. Un po' straussiano, eppuro l'ho trovato abbastanza personale. Molto bellino...

http://www.youtube.com/watch?v=uS4jtglXfmg

L'ho ascoltato ieri alla radio per la prima volta, è un po' come Mondrian, che prima della fase geometrica dipingeva figurativo, paesaggi con fiumi e boschi... questa è la fase "figurativa" di Webern.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

da non esperto, posso dire che la Passacaglia diretta da Karajan è uno dei pezzi di musica più belli in assoluto che abbia mai ascoltato... diretta invece da Boulez mi ha leggermente deluso

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, gatto_giuliano dice:

da non esperto, posso dire che la Passacaglia diretta da Karajan è uno dei pezzi di musica più belli in assoluto che abbia mai ascoltato... diretta invece da Boulez mi ha leggermente deluso

 

Beh, credo sia vero... :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×