Vai al contenuto
Alexandro

Metodi e studi

Recommended Posts

Ciao amici chitarristi,

Sono nuovo del forum quindi faccio un saluto di presentazione ed inizio facendo i miei più sentiti complimenti.

Desidererei "usarvi" per un consiglio e un confronto.

Studio chitarra classica da poco e con il mio insegnante (ottimo e autorevole) abbiamo delineato un percorso di studio atipico e molto personale per varie ragioni. Sono già pianista e studio composizione in conservatorio e in un'altra scuola privata più varie altre cose: morale, conosco già la musica e ho chiesto di sviluppare un percorso che mi portasse al più presto a vedere le cose della chitarra che più mi interessavano dal punto di vista compositivo.

A causa di ciò studio scale e tecnica varia su materiale di Chiesa (con qualcosa "spizzicato" da Sagreras) e lavoro su studi presi da Guitarkosmos di Reginald Smith Brindle, "Modern Times" e sto iniziando con timidezza a vedere gli "Estudios Sencillos" di Brouwer. A questo filone per così dire contemporaneo affiancherò presto qualcosa preso dal repertorio vihuelistico.

-So quello che state pensando: al pazzo piace la musica antica e quella rinascimentale... assurdo lol.

Qui arriva la domanda: vorrei studiare per conto mio, usando cioè il mio insegnante come "controllo sporadico", un materiale più tradizionale per mia cultura personale e volevo chiedervi cosa mi consigliereste di prendere per il mio livello.

So ad esempio di un libro che si chiama "Required Studies for Classical Guitar" che dovrebbe rappresentare una bella antologia al riguardo.

Un piccolo chiarimento: so di essere poco ortodosso nel chiedere del materiale da studiare per conto mio ma sto studiando la chitarra da compositore (ehm... aspirante tale), per allargare le mie vedute e conoscere vari strumenti, quindi non ho particolari pretese interpretative o tecniche, ho bisogno di conoscere un pò di letteratura!

Grazie per l'aiuto che sicuramente saprete darmi!

Ale

PS Ho visto un libro che mi ha incuriosito in libreria, questo metodo:
/>http://www.spartiti.biz/descrizione.asp?Ref=100252

Lo conoscete? Se si, com'è? (magari è famosissimo e io faccio la figura dell'ignorante ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stranamente questo topic è stato postato due volte, vi chiedo scusa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal punto di vista della tecnica chitarristica, l'hai già nominato tu, trovo che siano imprescindibili i volumi di Ruggero Chiesa sulle scale e i legati (Tecnica Fondamentale della chitarra Vol. I-II, rispettivamente scale e legati, ed. Suvini Zerboni), le classiche scale diatoniche maggiori e minori "segoviane" e l'op. 1 di Mauro Giuliani, i famosi 120 arpeggi per la mano destra. A questi esercizi di pura tecnica puoi aggiungere una gran mole di "studi" di tanti compositori, i quali, oltre a sviluppare un particolare aspetto della tecnica chitarristica, abbinano a ciò anche una compiutezza -per quanto minuta e limitata- musicale. Sopra tutti, gli studi di Giuliani, di Carcassi, di Legnani, di Sor.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy