Vai al contenuto

Topic interamente OT & politically Scorrect!


Antiphonal
 Condividi

Recommended Posts

E' vero che nel Forum "non si fa politica" e non si possono fare tante altre cose.

Però non si può nemmeno eccedere in angelico buonismo.

QUI in questo nuovo topic si può trattare ogni argomento scabroso.

EVITANDO di fare i nomi, è possibile scrivere "tutti gli organisti sono comunisti" e "tutti i preti sono fascisti". Ovviamente chi lo scrive se ne assume le responsabilità e magari lo scrive solo a ragion veduta...

Si può anche discettare di Governo e Opposizione. Ma a quel punto nessun contrasto che dovesse sorgere in questo topic deve essere portato negli altri topic. Poiché negli altri topic si esige "aplomb" da veri organisti.

Qui magari possiamo anche dire "Piove governo ladro". Vi assicuro che è vero: qui sta piovendo!!! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 83
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Qui c'è il cielo grigio, governo così così!

Non possiamo aprire un topic così anche a livello generale (ovvero per tutti gli strumenti ecc.)? Mi sembra una buona idea.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi ricordo quel Professorone di Meccanica Razionale che agli esami faceva autentici "show" a spese dei malcapitati interrogati da lui personalmente e non dagli assistenti.

Quando lo studente sotto esame commetteva un errore o dimenticava qualcosa nelle equazioni, lui la prendeva come un'offesa personale alle sue lezioni e si metteva ad urlare verso il pubblico (cioè gli altri esaminandi o altri studenti) cose di questo genere:

"Ma a lezione mi avete mai inteso dire che i preti odiano più la povertà che la castità?"

...pausa...

"Ma a lezione mi avete mai inteso dire che Cesare praticava la sodomia continuativa?"

...pausa... e ripresa:

"Ma a lezione mi avete mai inteso dire che le suore si danno senza ritegno al meretricio?"

...altra pausa più lunga:

"Ma a lezione mi avete mai inteso dire che luna e terra di notte si danno a rapporti incestuosi?"

....conclusione

"Allora a lezione mi avete mai inteso dire una caz^^^ata così grossa come questa che il vostro esimio collega ha scritto or ora alla lavagna?!?"

Link al commento
Condividi su altri siti

Già che siamo in tema di sQuola .........

Un ispettore del ministero della pubblica istruzione visita una scuola media

Entra in una classe a caso per vedere il livello di preparazione e subito chiede a uno studente:

"Chi ha preso la Bastiglia ?"

E lo studente:

"Io non sono stato"

L'ispettore inorridisce e rivolto all'insegnante:

"Ma che cavolo insegnate ai ragazzi ?"

E il professore:

"Rossi è un bravissimo ragazzo, se ha detto che non è stato lui gli deve credere"

A sto punto all'ispettore esce il fumo dalle orecchie, come una furia vola giù dal preside:

"Ma che razza di scuola è mai questa ???????????"

E il preside:

"Senta ispettore, non la faccia tanto lunga, mi dica cosa costa 'sta Bastiglia e gliela ricompro ..........."

Link al commento
Condividi su altri siti

Alla cortese attenzione di Guilmant di Organum 86 e di Antiphonal.

Immensi Maestri Organisti mi rivolgo a voi con un senso di trepidante deferenza. Alcuni comuni amici mi hanno segnalato una citazione che mi riguarda in una delle Vostre illuminate discussioni.

Mi sono sentito profondamente onorato e non meritevole di una citazione all’interno di un forum frequentato sicuramente dai migliori organisti italiani. Ad ogni modo la curiosità e l’atavica immodestia che, aihmè, mi affligge, mi hanno spinto ad andare a vedere il contenuto del magico scritto. Si trova nella discussione “disposizioni foniche” iniziata dal sommo M° Guilmant, si parla dell'organo Zanin/Paccagnella della Chiesa di S. Severino a Bologna e recita esattamente così:

Il concerto inaugurale è stato tenuto da Arlotti, che non ha fatto una nota giusta!!!!!!!!!!!

Aveva portato anke la 564 di Bach e nella fuga ha sbagliato completamente il tema del Pedale!!!!!!!!

Trovo queste frasi gravemente offensive, quantomai generiche e denigratorie della mia persona e della mia professionalità e chiedo mi venga dato lo spazio per replicare.

Mi rivolgo prima di tutto a Lei, gentile Guilmant. E’ comodo nascondersi dietro uno pseudonimo (il cui titolare credo si stia ancora rivoltando nella tomba) ma io la conosco e so chi è. Il suo Illuminato nome di battesimo si associa ad un componente della biblica triade degli Arcangeli e qui mi fermo.

Vede gentile Arcangelo lei è ovviamente libero di esprimere le sue critiche ma la qualunquistica denigrazione non è accettabile. Lei ha scritto che io in quel concerto “non ho fatto una nota giusta” .Perbacco! Sono andato a vedere i miei appunti e riporto di seguito il programma della serata a beneficio degli ignari lettori:

N. DE GRIGNY - Veni Creator Spiritus” en taille a 5 voci

(1672-1703)

J. SEBASTIAN BACH -Corale “Schmücke dich o liebe Seele" BWV 654

(1685-1750) -Toccata, Adagio e Fuga in Do maggiore BWV 564

G.F. HANDEL -Ouverture in “Esther”

(1685-1759) (trascrizione di J. Walsh 1755)

F.MENDELSSOHN -Andante con variazioni in Re Maggiore

(1809-1847)

V. A. PETRALI -Studio n. 2 in Fa Maggiore

(1832-1889) Da « studi per l’organo moderno »

P. A. YON -“Toccatina per i flauti”

(1886-1943)

O. JANTSCHENKO/G.F.HANDEL - "Preambulum II° sulle note G F H

(1939-2002) e Fuga in Sol Maggiore

G. LITAIZE -Prélude et Danse Fuguèe

(1909-1992)

Programma molto vario e impegnativo a mio modo di vedere. Dunque secondo Lei caro Guilmant io non avrei fatto una sola nota giusta in tutti questi brani, ma l'unico esempio che porta è quello del tema al pedale della Fuga 564! Accidenti, ma come ha potuto dimenticare la cadenza per solo pedale della stessa toccata? Se non ho fatto una sola nota giusta quello sarebbe stato un esempio ben più eclatante. E che dire, solo per fare un esempio, dell'Andante in Re Maggiore di Mendelssohn? Quello è un brano facile, roba da principianti che Lei, sono sicuro, nella sua Immensa Perfezione non prende neanche in considerazione. Neanche in quel brano mi concede, che so, l’attacco del tema all’inizio, (un pacato e semplice accordo di re Maggiore) di aver preso le note giuste? Oppure nell’accordo finale, secondo Lei caro Arcangelo cosa ho suonato? l’accordo di Mib maggiore invece di quello di Re?

Pare proprio di sì perché Lei afferma: “non ha fatto una nota giusta.” Me ne concederà almeno mezza?

Preoccupato della mia eventuale cattiva memoria sono andato subito ad ascoltare la registrazione del concerto. E francamente di note sbagliate ne ho sentite ben poche!

Non è per caso che Lei, caro Guilmant, ha scambiato per note sbagliate delle note che invece erano giuste, sia pure dissonanti? Ad esempio nella Toccatina di Yon ho usato delle registrazioni molto brillanti basate sugli armonici acuti e spesso senza basi. Forse questo l’ha tratta in inganno e me ne scuso. Non credo sia giusto pretendere che un musicista della Sua levatura possa conoscere proprio tutto il repertorio. E che dire del Preambulum su GFH di Jantschenko? O del Prelude et danse Fuguee di Litaize? Perché non mi cita anche in quei brani le note (tutte) che ho sbagliato?

Una cosa però che mi colpisce nel Suo Illuminato scritto caro Guilmant: Lei non fa alcun accenno all’interpretazione dei brani, Tanto per fare un esempio poteva dire che (essendo lei di scuola francese) non le è piaciuto il Veni Creator di de Grigny. O che l’articolazione di Bach, ecc. Nulla di nulla. ma capisco bene che Lei era tutto intento a prendere nota delle migliaia di note sbagliate e non poteva prestare attenzione a queste quisquilie.

Quindi oserei anch’io un’interpretazione su di Lei, gentile Arcangelo. Le piacciono i dattilografi, quelli che non sbagliano una nota e che importa se la musica è la grande assente dalle loro esecuzioni?

Non voglio tirarla troppo per le lunghe Maestro, Sinceramente non mi ha fatto piacere leggere ciò che ho letto (soprattutto perché non è vero), mi è venuto persino il dubbio che Lei non fosse presente a quel concerto. Erano presenti comunque molti musicisti, organisti professionisti e colleghi. Le loro sincere congratulazioni al termine del concerto e anche nei giorni successivi mi avevano confortato sulla buona riuscita dell’esecuzione. Che gente incompetente! Non si sono proprio accorti di nulla!

Vede Guilmant, scrivere sui forum è molto facile e le confesso che anch'io sono tentato di aprire un altro post. Pensi che mi potrebbe (del tutto casualmente) venire voglia di intitolarlo "Concorso Organistico di Viterbo 2009” dove (indegnamente s’intende) ero a far parte della giuria. Potrei raccontare di certi concorrenti che sbagliavano sì qualche nota (ma non certo al mio livello) ma soprattutto presentavano scelte interpretative da far rabbrividire. Non lo farò ovviamente perchè la mia etica professionale non tollera certe gratuite bassezze.

Gentile M° Arcangelo come saprà dal prossimo Novembre prenderò servizio al Conservatorio di Bologna avendo ottenuto il trasferimento. ( le chiedo scusa fin da ora se occuperò indegnamente quel posto ma la rassicuro: appena Lei avrà raggiunto le dovute competenze non esiterò a farmi da parte in Suo favore...ubi major...) Avremo quindi senz’altro occasione di vederci e di ascoltare insieme il Cd di quel concerto (che ho già infilato nella borsa) potrà così espormi in faccia e senza nascondigli il dettaglio delle migliaia e migliaia di note sbagliate che le sue Illuminate orecchie hanno percepito. La attendo in Conservatorio, non abbia timore.

E ora un appunto su di Lei Maestro Organum 86, ma qui sarò brevissimo. Lei ha commentato il post di Guilmant cosi:

“Guarda caso stanno tutti a Pesaro...”

la prego o Immenso, abbia la cortesia di soddisfare la mia curiosità spiegandomi cosa intende con questa frase sibillina. Chi sono “tutti quelli che stanno a Pesaro”?

Quelli che sbagliano tutte le note? Quelli che non sanno suonare? Quelli che non sanno insegnare?

Me lo dica per favore, e magari abbia anche il coraggio di firmarsi con nome e cognome. Attendo fiducioso.

Infine vengo a Lei caro M° Antiphonal, sa com’è ho curiosato un poco nelle varie discussioni e ho trovato questa interessante annotazione riguardante l’organo Tamburini del conservatorio di Pesaro:

Si trova nella discussione “video”

Comunque, su un organo come quel Tamburini del Conservatorio di Pesaro, far suonare agli allievi i brani di Bach è già un azzardo, far suonare agli allievi i romantici o i moderni è un esercizio di puro sadismo della peggiore specie. Certo le cose non sono migliori in altri conservatori, anzi... Se incontrassi di persona uno dei docenti glielo direi a muso duro, talmente duro che non se lo dimenticano finché campano... e mi divertirei a osservare loro mentre suonano quegli strumenti lì (sempre che riescano a farlo meglio dei loro stessi allievi). bah.

Se ho ben capito l'antifona Lei non vede l’ora di incontrare uno dei docenti. Bene io sono senz’altro disponibile, mi dica pure tutto a muso duro, talmente duro che…….. (chissà perché sono convinto che Lei nelle sue antifone prediliga l’esacordo duro).

Ma sarebbe fatica sprecata perché mi direbbe cose che so già. La tranquillizzo caro M° Antiphonal, considero il Tamburini del Conservatorio di Pesaro un organo orrendo, assolutamente inadatto ad un qualsiasi tipo di letteratura, ma cosa dobbiamo fare? Me lo dica Lei o Illuminato. Aboliamo gli esami nei Conservatori dove non ci sono strumenti degni? Sarebbe proprio una bella soluzione non trova? Lei parla di sadismo della peggiore specie? Si sbaglia di grosso, l’esperienza didattica (per me trentennale, non so la Sua) mi ha fatto capire che si imparano molte cose anche studiando con fatica e sofferenza su strumenti “maledetti”

Venga a trovarci a Pesaro e si diverta pure ad osservare noi poveri derelitti alle prese con questi strumenti. Ci permetterà però, in seconda battuta, di divertirci pure noi a veder suonare Lei, Immenso Maestro.

Per dare il buon esempio mi firmo con nome e cognome

Marco Arlotti

Link al commento
Condividi su altri siti

Ecco, il Sig. Maestro Traerialettitamburini ha dato una stupenda dimostrazione di un intervento perfettamente "in topic" in questo topic che difatti ha come sottotitolo "sfoghi umori e contumelie" (inutile aprirne altri, c'è già quello giusto).

Merita una bella pacca sulle spalle ! :D

Anche perché a suonare davanti a lui non ho nessuna intenzione, non mi va di sprecare -dove sarei malapprezzato per preconcetto evidente- le mie interpretazioni (ne ho postate varie nel topic degli mp3, se ha stomaco di ferro si diverta ad ascoltarle e a valutare quanti anni luce ci separano fra le rispettive interpretazioni dei medesimi pezzi). A Pesaro ci sarei andato finché c'era il Maestro Baldassarri ora non ne ho alcun interesse.

Quanto al mio Nick name, caro Maestro, io non mi nascondo affatto in anonimato, se per Lei è così è evidentemente l'unico sulla faccia della terra che non ha capito (o voluto capire) quale nome e quale cognome ci sono dietro E mo' una risata ci vuole! :rofl:

Per la cronaca:

Il post di Guilmant esprimeva una sua opinione e può darsi che nell'invocare "note giuste" si riferisse non ad errori tecnici ma interpretativi e questo è un fatto che dipende dal gusto personale di chi ascolta, e pertanto ogni concertista non può che subire anche se non concorda (e su questo so che cosa si prova).

Io, non avendo ascoltato il concerto, né avendo la possibilità di smentire Guilmant, ho ovviamente replicato che se le cose erano andate così poteva essere a causa di una qualche emozione. I nervi d'acciaio non sono da tutti.

Tutti i successivi post di Guilmant sono stati occultati perché in quei successivi post egli ha trasceso ed ha scritto cose che non ho ritenuto accettabili per il forum. Pur essendo persona di non poca cultura organistica, da tempo non frequenta più questo Forum e pertanto probabilmente non replicherà al post in cui è stato contumeliato e sfidato a non farsi vivo in Conservatorio a Bologna. Infine: Guilmant lo conosco personalmente e NON SI CHIAMA Arcangelo, NE' di nome NE' di Cognome.

L'affermazione di Organum86 su Pesaro l'ho lasciata come cosa "criptica" non avendone afferrato il senso ma nemmeno ravvisandovi alcunché di offensivo verso taluno.

Quanto a me, è notorio che non frequento conservatori. E' altrettanto vero che non frequento nemmeno casbah, suks, mercati americani, sacrestie, anticamere, palazzi del potere, stanze dei bottoni, seminari, caserme e nemmeno lupanari. Insomma una vera NOIA. Per di più, come ho scritto in QUESTO POST,

Per quanto mi riguarda (e io non scherzo) nessun Dittatore mi obbligherà a frequentare un conservatorio o altri luoghi che abitualmente non frequento.

Anzi, dirò di più, se un conservatorio l'incontro per strada, nemmeno lo saluto!

:D

Quindi di ciò che si fa/non si fa nei Conservatori (esami, lezioni, e quant'altro) non mi frega assolutamente nulla. L'unico consiglio sarebbe semmai quello di cambiare i programmi e mettere in programma solo brani credibilmente eseguibili sugli strumenti che vengono propinati agli allievi.

Altro consiglio, sei io fossi un vero insegnante di conservatorio, non arriverei mai a scrivere un post come quello qui sopra, zeppo d'acredine verso allievi e verso colleghi. Sono talmente stupefatto, oltre che irritato e visibilmente contrariato, che eccepisco che Lei "Traerialettitamburini" sia il vero Arlotti cui mi periterò di segnalare quanto Lei "Traerialettitamburini" ha scritto utilizzando nome e cognome di Arlotti.

Se invece lo è, dovrò dar consiglio a chiunque me lo chieda di evitare di avere come Maestro una persona col carattere umorale come ha dimostrato di averlo chi ha scritto il post qui sopra.

:scratch_one-s_head:

Link al commento
Condividi su altri siti

Oggi un amico giornalista con cui ho contatti via e.mail ha tirato in mezzo al nostro scambio di messaggi il Direttore di una blasonatissima rivista musicale (che non nomino, nel pieno rispetto delle regole di questo Topic).

La cosa non mi è stata per nulla gradita, e il personaggio in questione si è dimostrato difatti assai sgradevole (ma c'era da aspettarselo). Infatti il "signore" in questione, forse abituato ad essere adulato e blandito da musicisti che lo supplicano e lo implorano di pubblicare articoli e CD (in genere in allegato alla medesima rivista musicale), nel caso mio ha trovato "pane per i suoi denti".

Tant'è vero che ho dovuto rispondergli, mio e suo malgrado, a musoduro scrivendogli che non ho alcun bisogno delle sue elemosine e che semmai io potevo solo fargli un'offerta disinteressata quale favore a lui e alla sua rivista. E, nel caso l'avesse dimenticato, direttori lo si diventa per un tempo limitato mentre organisti lo si è tutta la vita.

Con ciò intendevo significargli (spero che l'abbia capito) che prima o poi anche lui se ne andrà (o sarà mandato via) dalla poltrona e allora ce ne sarà uno nuovo. Io sto qui a guardare e, se mi va, ad aspettare. Non mi cambia nulla. A lui, si! avendo peraltro perso una grossa occasione con me.

Sono rimasto schifato e costernato e ho chiesto al mio amico giornalista di non frammischiare MAI PIU' nessuna terza persona, per quanto gallonata, nelle nostre corrispondenze.

:thumbsdown_anim:

Link al commento
Condividi su altri siti

NAPOLI

Domenica 24 ottobre 2010, alle ore 19.30, nella Basilica Santuario del Carmine Maggiore (piazza del Carmine), appuntamento particolare nell´ambito della IV edizione della rassegna "Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli - Vespri d´organo", organizzata dall´Associazione Trabaci, il cui direttore artistico è il maestro Mauro Castaldo.

L´evento, organizzato in collaborazione con la Fondazione F. M. Napolitano ed intitolato "Omaggio a Franco Michele Napolitano (GAETA, 1887 - NAPOLI, 1960)", ricorderà il compositore ed organista nel 50° Anniversario della morte.

...(cut)...

Toccherà a Maurizio Rea, Organista Titolare della Basilica del Carmine Maggiore, chiudere l´intera manifestazione, prima con la Sonata per Organo in memoria di F. M. Napolitano di Graziano Fronzuto, nato a Gaeta nel 1964 e noto sia come interprete, sia come studioso di arte organaria, poi con Invocazione, Allegretto Pastorale e Preghiera, tratti dalla produzione di Franco Michele Napolitano (Gaeta 1887- Napoli 1960).

Nonostante l'invito scritto e via e.mail, l'Amministrazione Comunale di Gaeta non ha inviato nessuno (la distanza tra Gaeta e Napoli è di soli 79 km, non un anno-luce) e alla fine l'unico concittadino di Napolitano presente in chiesa ero io.

Dall'Assessorato alla Cultura, purtroppo, nemmeno un rappresentante!

Link al commento
Condividi su altri siti

E te ne rammarichi?

Secondo te le autorità sanno di chi e cosa stai parlando?

Uhmm.....

Ahmé no... però quando è stato celebrato lo scorso anno il maestro di Napolitano, e cioè Giuseppe Martucci -a quanto mi risulta- la città natale (Capua) ha inviato alcuni suoi rappresentanti...

:scratch_one-s_head:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 weeks later...

Visto che siamo in tema di Tamarrate Galattiche, ecco un paio di sobri organetti ................

66301_1595485454446_1455244980_1512255_5307422_n.jpg

68733_1608257093729_1455244980_1539830_844062_n.jpg

75617_1621833313126_1455244980_1569514_6434103_n.jpg

Aggiungo pure un capolavoro firmato da un anonimo Cavallo Collo di area romana che andrebbe appunto decapitato ...........

30517_1411211367709_1455244980_1062854_4884984_n.jpg

E anche un organaro/cuoco sempre di area romana che aggiusta le membrane Ruffatti con il domopak ...........

28417_1432968911634_1455244980_1109170_3780931_n.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Vabbè, per farmi perdonare le brutture metto un'immagine celestiale ..........

I francesi ce l'hanno sempre a morte con noi, ci invidiano la Ferrari, la Lamborghini, la Ducati, la Aprilia, gli Stradivari, i Guarnieri, ecc. ecc.

Loro però hanno avuto LUI !!!!!!!!!!!!!!!!

26015_1360555861353_1455244980_949165_7066750_n.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy