Vai al contenuto
Alessandro9999

Francesco Paolo Tosti

Recommended Posts

Adoro le melodie di Tosti.

Qualcuno di altro sul forum? :happystrange:

Benvenuto Alessandro! Tosti è il nostro Schubert ma è più difficile da cantare.


/>http://www.youtube.com/watch?v=VLTyFvoLbvU


/>http://www.youtube.com/watch?v=rvVokJQbArk


/>http://www.youtube.com/watch?v=I7nZgpx3Yko


/>http://www.youtube.com/watch?v=w737qpdLHkA

L'esecuzione di Anselmi è di gusto un po' datato e inoltre ha qualche suono malfermo. Nondimeno , a 0:52, attacca "freme l'aria per dove tu vai...", con una mezzavoce di testa dolce e commossa, che resta nella memoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tosti è un grandissimo compositore e ho anche visitato la sua bellissima cittadina, Ortona, alcuni anni fa. A questo grandissimo autore è molto legato Renato Bruson, che spesso canta sue arie. Ad Ortona, dove tra l'altro ha sede la Fonzadione Tostiana, ho comprato questo bellissimo cd di arie tostiane trascritte per tenore, soprano ed archi e dirette dallo stesso arrangiatore.

160.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Lenny

Non amo particolarmente Tosti. Lo trovo autore pedante, retorico e tutto sommato secondario, intriso di stanche atmosfere demodè e stucchevoli languori squisitamente dannunziani. Forse anche per l'uso (direi quasi abuso) che spesso i grandi tenori ne hanno fatto per concludere trionfalmente i loro recital o dei tanti "dilettanti allo sbaraglio" che negli anni si sono "impossessati" della sua musica, le liriche tostiane sono divenute troppo urlate, cariche di iperboli vocali fuori luogo. Ecco perchè gradisco il Tosti cantato con tono quasi da conversazione, evocativo e languido. Per esempio:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=ESK-J_2__pY

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non amo particolarmente Tosti. Lo trovo autore pedante, retorico e tutto sommato secondario, intriso di stanche atmosfere demodè e stucchevoli languori squisitamente dannunziani. Forse anche per l'uso (direi quasi abuso) che spesso i grandi tenori ne hanno fatto per concludere trionfalmente i loro recital o dei tanti "dilettanti allo sbaraglio" che negli anni si sono "impossessati" della sua musica, le liriche tostiane sono divenute troppo urlate, cariche di iperboli vocali fuori luogo. Ecco perchè gradisco il Tosti cantato con tono quasi da conversazione, evocativo e languido.

Non sarei tanto severo, Lenny, su Tosti come musicista, che ha una sua eleganza e una capacità straordinaria di rendere il colore del suo tempo e l'ambiente intellettuale suo proprio.

Concordo invece sulla sostanziale improprietà di un certo cliché esecutivo, effettistico ed estroverso, divenuto prassi, che sovverte e snatura lo spirito di queste romanze, per le quali si addicono le intensità ridotte e il tono confidenziale.


/>http://www.youtube.com/watch?v=yckqgVLtoiM

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Ponselle, Giordano, è superlativa.

Gioca la sua esecuzione su suoni lucenti e modulatissimi, su deliziosi scarti agogici sia in "affrettando" che in "rallentando", e, soprattutto, su un "legato" eccellente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Lenny

/>http://www.youtube.com/watch?v=yckqgVLtoiM

La stavo proprio per postare...bellissima! Tosti ebbe anche un lungo periodo inglese, nel quale divenne maestro di canto della Regina Vittoria e successivamente ottenne la cittadinanza britannica. Scrisse anche liriche in inglese, come la seguente, "In the hush of the light", qui cantata da Ben Heppner:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=NxDH3VSAtpI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La stavo proprio per postare...bellissima! Tosti ebbe anche un lungo periodo inglese, nel quale divenne maestro di canto della Regina Vittoria e successivamente ottenne la cittadinanza britannica. Scrisse anche liriche in inglese, come la seguente, "In the hush of the light", qui cantata da Ben Heppner:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=NxDH3VSAtpI

In quest'aria agitata, dal tono introverso e uggioso come si conviene ai cieli inglesi, Tosti non rinuncia a un finale esclamativo , con acuti "importanti" che mettono

in lieve disagio il pur ottimo Heppner ( qui sempre valido fraseggiatore ma non al meglio della forma vocale).

A dire il vero la scrittura di qualche romanza tostiana non rinuncia all'effetto di qualche atletisno vocale, specie quelle più appassionate come questa, sui versi

barocchi e inebrianti di D'Annunzio. Canta, d'impeto ma con timbro splendido, Jussi Bjorling:

TOSTI

"L'ALBA SEPARA DALLA LUCE L'OMBRA"

ten. J. BJORLING


/>http://www.youtube.com/watch?v=g_3bGCq2lM8&feature=related

Queste due lunghe frasi, espansive e appassionate, si prestano a un canto estroverso, ma si possono anche cantare con meno slancio e più finezza di dizione e di fraseggio:


/>http://www.youtube.com/watch?v=w3u9mydyQkw

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. Sono appassionata di musica vocale da camera ed ho avuto la possibilità di studiare diverse liriche di Tosti. 

Lo considero un autore sottovalutato. È vero che alcune sue composizioni sembrano, ad un primo ascolto, dozzinali e artificiose, ma credo anche che Tosti sia riuscito ad elaborare un suo stile unico e personale, (che ad un primo ascolto può sembrare artificio, ma non lo è, è realmente la sua "firma") oltre ad aver dato un contributo unico alla romanza da camera italiana.

Infine, ci sono anche liriche molto ispirate e profonde, come ad esempio il ciclo di Amaranta, su testo di D'Annunzio. 

 

Sto registrando gli accompagnamenti pianistici di alcune delle sue romanze più celebri e non. Le posterò qui nei prossimi giorni. 

In conclusione, Tosti secondo me è un autore che merita di essere riscoperto e rispettato.

A presto 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, GiorgiaT dice:

Ciao. Sono appassionata di musica vocale da camera ed ho avuto la possibilità di studiare diverse liriche di Tosti. 

Lo considero un autore sottovalutato. È vero che alcune sue composizioni sembrano, ad un primo ascolto, dozzinali e artificiose, ma credo anche che Tosti sia riuscito ad elaborare un suo stile unico e personale, (che ad un primo ascolto può sembrare artificio, ma non lo è, è realmente la sua "firma") oltre ad aver dato un contributo unico alla romanza da camera italiana.

Infine, ci sono anche liriche molto ispirate e profonde, come ad esempio il ciclo di Amaranta, su testo di D'Annunzio. 

 

Sto registrando gli accompagnamenti pianistici di alcune delle sue romanze più celebri e non. Le posterò qui nei prossimi giorni. 

In conclusione, Tosti secondo me è un autore che merita di essere riscoperto e rispettato.

E' vero Giorgia, Tosti è, per così dire, il nostro Schubert.

Qui un ultrasessantenne ma ancora validissimo Carlo Bergonzi in una celebre romanza tostiana.

 

 

In dedica Giorgia, Persy e noone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon San Valentino a tutti gli innamorati, con questa celebre Romanza di Tosti

Francesco Paolo Tosti: Malia (accompagnamento pianistico) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(Non credo però che questa discussione sia nella sezione giusta... Risulta inserita nella categoria "opera lirica" ) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, GiorgiaT dice:

Buon San Valentino a tutti gli innamorati, con questa celebre Romanza di Tosti

Francesco Paolo Tosti: Malia (accompagnamento pianistico) 

Bravissima Giorgia!

Ecco il tuo partner ideale per questa romanza di Tosti.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nuovo video sul mio canale YouTube ancora dedicato a Tosti e alla lirica da camera italiana

Francesco Paolo Tosti: Non t'amo più 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonanotte con questa bella Ninna nanna di Francesco Paolo Tosti su testo di Gabriele D'Annunzio 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy