Vai al contenuto

MENDELSSOHN


Recommended Posts

28 minuti fa, Majakovskij dice:

La musica sacra di Mendelssohn è da conoscere se si è fan di Felix, anche se se ne parla poco... dico non solo gli oratori o la Lobgesang (che sarebbe potuta essere migliore come sinfonia strumentale, detto fra noi). Ci sono molte opere sacre minori godibilissime che sfoggiano la consueta maestria artigianale dell'autore; certo parliamo di lavori fortemente ispirati allo stile barocco e quindi non miliari, tuttavia nel primo '800 mi pare l'unico che si sappia destreggiare davvero in generi così tradizionali (il rivoluzionario Berlioz è piuttosto un'eccezione).

Da quanto ho avuto modo di ascoltare grazie a questo cofanazzo riportato qui di seguito

Risultati immagini per brilliant mendelssohn 40

(le stelle non c'erano, né dentro né fuori dalla confezione, ndr), ciò che dici è verissimo: il Mendelssohn sacro è una spanna e mezza al di sopra del se stesso ammirato negli altri generi - sinfonie comprese, mi azzardo a dire: anche quando si tratta di composizioni a cappella per poche voci, la modestia dei mezzi è riscattata da un livello compositivo che. come dicono espressivamente a Trento e nelle zone circonvicine, è 'nu babà. Altro campo in cui Felix si trova maledettamente a proprio agio è quello della musica da camera con pianoforte.

Non ricordo molto i quartetti per archi, ma se rammento bene anche lì siamo su ottimi livelli, anche se rispetto a Beethoven costituiscono comprensibilmente uno o due passi indietro, restando nel solco mozart-haydniano.

Quanto alle opere per pianoforte solo, di cui in genere si ricordano i lieder senza parole e credo poco altro, chissà che Prosseda non convinca noi & others che il Bertoldo fosse un asso nella manica anche in questo sottogenere (fortunatissimo, per verità)?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 221
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

1 ora fa, kraus dice:

Da quanto ho avuto modo di ascoltare grazie a questo cofanazzo riportato qui di seguito

(le stelle non c'erano, né dentro né fuori dalla confezione, ndr), ciò che dici è verissimo

ero convinto te le dessero come riconoscimento al valore per aver terminato il box :lol:

1 ora fa, kraus dice:

Non ricordo molto i quartetti per archi, ma se rammento bene anche lì siamo su ottimi livelli, anche se rispetto a Beethoven costituiscono comprensibilmente uno o due passi indietro, restando nel solco mozart-haydniano.

A me i quartetti piacciono, sono opere ingegnose dove l'attitudine del nostro ad esprimersi attraverso il contrappunto trova uno sfogo adeguato. L'ultimo manifesta anche una retorica più romantica (in fondo mutuata pure quella da Beethoven, il Beethoven del periodo di mezzo). Certo che a confronto dei quartetti beethoveniani (anche i primi, non solo gli ultimi) queste sono "operine", ma almeno dimostrano padronanza della forma, pure una rarità nel romanticismo tedesco, nel quale non sembra esserci molto posto per un genere così fortemente classicista.

1 ora fa, kraus dice:

Quanto alle opere per pianoforte solo, di cui in genere si ricordano i lieder senza parole e credo poco altro, chissà che Prosseda non convinca noi & others che il Bertoldo fosse un asso nella manica anche in questo sottogenere (fortunatissimo, per verità)?

Data la confidenza del nostro coi generi accademici, mi sono sempre chiesto come mai ad esempio le sue sonate per pianoforte solo siano così scarse (numericamente e qualitativamente), non solo rapportate a quelle di uno Schubert, ma pure rispetto alla sua stessa musica da camera. E' possibile che non fosse molto tagliato per quel genere di composizioni. Anche la sua tecnica pianistica è ferma ad una specie di mozartismo col turbo, sembra che le conquiste tecniche di Beethoven e Schumann non l'abbiano toccato.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Majakovskij dice:

Data la confidenza del nostro coi generi accademici, mi sono sempre chiesto come mai ad esempio le sue sonate per pianoforte solo siano così scarse (numericamente e qualitativamente), non solo rapportate a quelle di uno Schubert, ma pure rispetto alla sua stessa musica da camera. E' possibile che non fosse molto tagliato per quel genere di composizioni. Anche la sua tecnica pianistica è ferma ad una specie di mozartismo col turbo, sembra che le conquiste tecniche di Beethoven e Schumann non l'abbiano toccato.

Probabile: l'idiosincrasia di Mendelssohn per le sonate ricorda un po' quella di Leopardi per i sonetti (generi dai nomi simili, peraltro :D)... Forse si sentiva più a suo agio con le forme libere per piano solo (che abbondano nel suo catalogo or ora restaurato), mentre - per un curioso paradosso, visto che di solito scrivere per più strumenti è più difficile*- era portatissimo per trii, quartetti eccetera. 

 

* Parrebbe che già passare da un quartetto a un quintetto con pianoforte comporti problemini mica da ridere anche per un compositore coi fiocchi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 year later...

Io la terza e quarta sinfonia le possiedo dirette da karajan con i Berliner per DG, incisioni che ho sempre apprezzato e tanto.

Mi sento di caldeggiare anche i due concerti per piano e per due piani. Possiedo le seguenti incisioni:

- i primi: Thibaudet, Blomstedt, Gewandhausorchester Leipzig per Decca.

- i secondi: Roland Pöntinen e Love Derwinger, Lev Markiz, Nieuw Sinfonietta Amsterdam per Bis.

Il concerto per violino ho sia Mutter con karajan che Stern con ormandy, con una leggera preferenza per la prima.

Mendelssohn è cmq un grande in tutto quello che ho sentito :lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 year later...
3 minuti fa, GiorgiaT dice:

Mendelssohn è stato anche un prolifico compositore di Lieder.

Per chi è appasnterssasionato di questo tipo di repertorio metto qui l'accompagnamento pianistico di Maienlied op. 8 n. 7

Interessante iniziativa, ho sempre considerato il canto nei lieder un grave disturbo alla musica! Magari non è questo di Mendelssohn il caso (non è certo una composizione travolgente né dal punto di vista pianistico né da quello strettamente musicale), ma seguo volentieri gli sviluppi (e i link).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Eduard Hanslick dice:

Interessante iniziativa, ho sempre considerato il canto nei lieder un grave disturbo alla musica! Magari non è questo di Mendelssohn il caso (non è certo una composizione travolgente né dal punto di vista pianistico né da quello strettamente musicale), ma seguo volentieri gli sviluppi (e i link).

Già la musica pianistica di Mendelssohn è molto... cantabile (vedasi Lieder ohne Worte).

Il repertorio liederistico merita approfondimento.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco l'accompagnamento pianistico per un altro Lied di Mendelssohn: Minnelied im Mai.

Questo testo di Hölty era stato già musicato da Schubert e venne poi musicato anche da Brahms. 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LA MUSICA UNISCE! 

Anche in quarantena stiamo cercando di mandare avanti la nostra attività musicale. Queste prove realizzate "online" vogliono testimoniare il nostro amore per la musica, che va oltre ogni difficoltà della vita e che, in questa situazione di isolamento, riesce a donarci un grande conforto.
GRAZIE MUSICA!!
Ringrazio anche la mia amica Diana Corradini e la sua Associazione Culturale Musicale Artemisnike.

Vi proponiamo:

FELIX MENDELSSOHN: MAIENLIED OP. 8 N. 7

 

Traduzione a cura di Paola Zelco

Canto di maggio (Jakob von der Warte)

Si sente cantare dolcemente ovunque nei prati

E il canto risuona bello e gioioso e preannunzia l'usignolo.

Guardate i vasti campi, guardate la luminosa brughiera

Come si è ornata con la veste del maggio.

 

Tanti piccoli fiori sorridono tra la rugiada di maggio

Nel lucente fulgore del sole,

Un tempo meraviglioso che mette in mostra il loro splendore!

Ma cosa può confortarmi l'animo?

Mi opprime il cuore afflitto

Perchè colei accanto alla quale vorrei essere

Vive lontano.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, GiorgiaT dice:

LA MUSICA UNISCE! 

Anche in quarantena stiamo cercando di mandare avanti la nostra attività musicale. Queste prove realizzate "online" vogliono testimoniare il nostro amore per la musica, che va oltre ogni difficoltà della vita e che, in questa situazione di isolamento, riesce a donarci un grande conforto.
GRAZIE MUSICA!!
Ringrazio anche la mia amica Diana Corradini e la sua Associazione Culturale Musicale Artemisnike.

Vi proponiamo:

FELIX MENDELSSOHN: MAIENLIED OP. 8 N. 7

 

Traduzione a cura di Paola Zelco

Canto di maggio (Jakob von der Warte)

Si sente cantare dolcemente ovunque nei prati

E il canto risuona bello e gioioso e preannunzia l'usignolo.

Guardate i vasti campi, guardate la luminosa brughiera

Come si è ornata con la veste del maggio.

 

Tanti piccoli fiori sorridono tra la rugiada di maggio

Nel lucente fulgore del sole,

Un tempo meraviglioso che mette in mostra il loro splendore!

Ma cosa può confortarmi l'animo?

Mi opprime il cuore afflitto

Perchè colei accanto alla quale vorrei essere

Vive lontano.

Bello, ma un po' inquietante, l'idea che una cosa del genere possa diventare la normalità e non l'eccezione mi turba alquanto.

Comunque sia, è stato fatto "in diretta" o in due momenti diversi?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre alla bellissima integrale delle sinfonie di Mendelssohn fatta da Abbado, conoscete un'altra bella edizione integrale delle sinfonie, naturalmente con tutti i ritornelli della esposizione ripetuti? 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Eduard Hanslick dice:

Bello, ma un po' inquietante, l'idea che una cosa del genere possa diventare la normalità e non l'eccezione mi turba alquanto.

Comunque sia, è stato fatto "in diretta" o in due momenti diversi?

Purtroppo non è possibile suonare esattamente "in diretta" perché ogni programma presenta un certa percentuale di latenza del suono (l'informazione deve passare da un apparecchio all'altro e questo necessita di almeno qualche secondo).

Nessun apparecchio tecnologico potrà mai sostituire la gioia di fare musica in duo, però anziché continuare a disperarci per prove, concerti e progetti saltati abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e di continuare a fare ciò che amiamo, anche se con modalità un po' diverse dal solito... Il messaggio che vorremmo dare è: mai arrendersi... E continuare a fare musica, anche e soprattutto nei momenti difficili della vita!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, ken dice:

Oltre alla bellissima integrale delle sinfonie di Mendelssohn fatta da Abbado, conoscete un'altra bella edizione integrale delle sinfonie, naturalmente con tutti i ritornelli della esposizione ripetuti? 

Non so se fa i ritornelli, ma dovrebbe essere buona l'integrale di Maag (anche se con un'orchestra secondaria). Poi sicuramente qualche filologo ci si sarà dedicato in tempi recenti (quello te lo potranno dir meglio gli esperti del settore).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, ken dice:

Oltre alla bellissima integrale delle sinfonie di Mendelssohn fatta da Abbado, conoscete un'altra bella edizione integrale delle sinfonie, naturalmente con tutti i ritornelli della esposizione ripetuti? 

Di "vecchie" integrali mi pare Ashkenazy (Decca) faccia tutte le ripetizioni. Sawallisch (Philips) fa quelle consuete e doverose nella Scozzese e nell'Italiana. Maag credo le faccia nell'integrale Arts con un'orchestra spagnola. Nelle incisioni filologiche sovente le trovi tutte, anche nella Prima (Gardiner, DeVriend, Manze...).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, Eduard Hanslick dice:

Bello, ma un po' inquietante, l'idea che una cosa del genere possa diventare la normalità e non l'eccezione mi turba alquanto.

Hans, almeno noi non diamo retta alle trombonate di professoroni e catastrofisti vari che a pranzo dicono una cosa e la sera il suo esatto contrario... 😉

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per i suggerimenti 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, Ives dice:

Di "vecchie" integrali mi pare Ashkenazy (Decca) faccia tutte le ripetizioni. Sawallisch (Philips) fa quelle consuete e doverose nella Scozzese e nell'Italiana. Maag credo le faccia nell'integrale Arts con un'orchestra spagnola. Nelle incisioni filologiche sovente le trovi tutte, anche nella Prima (Gardiner, DeVriend, Manze...).

Toh, Sawallisch non l'ho mai ascoltato nelle sinfonie. Data l'ottima riuscita del suo Elias, butterò un orecchio su youtube per ascoltare qualcosa.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, GiorgiaT dice:

Purtroppo non è possibile suonare esattamente "in diretta" perché ogni programma presenta un certa percentuale di latenza del suono (l'informazione deve passare da un apparecchio all'altro e questo necessita di almeno qualche secondo).

Nessun apparecchio tecnologico potrà mai sostituire la gioia di fare musica in duo, però anziché continuare a disperarci per prove, concerti e progetti saltati abbiamo deciso di rimboccarci le maniche e di continuare a fare ciò che amiamo, anche se con modalità un po' diverse dal solito... Il messaggio che vorremmo dare è: mai arrendersi... E continuare a fare musica, anche e soprattutto nei momenti difficili della vita!

Capisco, chiedevo perché, ovviamente, ci sono altri musicisti in difficoltà e in cerca di aiuto...

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 weeks later...

Cari amici, questo bel Lied di Mendelssohn è per esprimere la mia gratitudine a tutte le persone che, in questo lungo periodo di distanziamento di sicurezza, hanno comunque trovato il modo di dimostrarmi la loro vicinanza.
Grazie alla carissima collega Diana Corradini per la sua disponibilità, il suo talento ed il suo amore per la musica.
La mia speranza è che si possa, quanto prima, riprendere a fare ciò che più amo, ossia studiare insieme ed esibirsi in compagnia di altri musicisti e cantanti ed arricchire tutti coloro che vorranno ascoltarci.
Perché la musica è per me innanzitutto COMUNIONE.
Buon ascolto e al prossimo Lied!  🥰

Felix Mendelssohn: Minnelied im Mai (Hölty)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy