Vai al contenuto

Quali sono i primi compositori che vi hanno appassionato?


Recommended Posts

Tutti più o meno ricordiamo il primo disco o cd che abbiamo acquistato e ascoltato. Ma chi sono quei compositori (o quelle musiche) che ci sono piaciuti nei primi tempi in cui ci siamo appassionati alla classica?

Nel caso del sottoscritto, Mozart e Beethoven pressoché all'unisono (Beethoven un pochino prima, a dire il vero, perché l'effetto travolgente della 5° e della 6° sinfonia è venuto prima d'ogni altra cosa). Poi (ma molto molto dopo) ho cominciato a interessarmi anche di epoche diverse dal Classicismo e dal Romanticismo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 70
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Lo so, Leo.

Sono vittima del morbo del saccente. Penso che Rossini sia solo spuma e non riesco a togliermelo di testa. Colpa anche, non lo nego, di Gianni Boncompagni, Elio e le storie tese e altri villani che hanno sfruttato il pesarese a loro tornaconto.

Pazienza, ognuno ha le sue idiosincrasie.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel, Vivaldi, Marcello, Albinoni e autori barocchi minori italiani e francesi (Corrette), Rossini, Telemann, Bach (poco all'inizio, l'ho apprezzato pian piano), Haydn (idolo dell'infanzia) e qualcosa del 900 (Gershwin, Bartok). Strano a dirsi, mai sopportato il classicismo mozartiano, appena tollerato Beethoven, totale ostilità per il romanticismo e ascoltato più per dovere che per piacere. Verso i 17 anni ho assaggiato il '900 e... :thumbsup_still:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel, Vivaldi, Marcello, Albinoni e autori barocchi minori italiani e francesi (Corrette), Rossini, Telemann, Bach (poco all'inizio, l'ho apprezzato pian piano), Haydn (idolo dell'infanzia) e qualcosa del 900 (Gershwin, Bartok). Strano a dirsi, mai sopportato il classicismo mozartiano, appena tollerato Beethoven, totale ostilità per il romanticismo e ascoltato più per dovere che per piacere. Verso i 17 anni ho assaggiato il '900 e... thumbsup_still.png

Io di fatto a 17 anni (diciamo 16, vai) ho cominciato ad appassionarmi davvero alla musica classica, per la quale prima coltivavo una decisa simpatia ma nulla di più.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Idem per me... io cominciai ad interessarmi a Beethoven dopo aver visto "Arancia Meccanica" più o meno a quell'età.

Per me la molla è stata invece l'acquisto del lettore CD con 2 cd beethoveniani in omaggio. Da lì è partito tutto... Beeth, Mozart, poi Mendelssohn, qualcosina di Schubert e Bach, Dvorak, Vivaldi, Verdi, Puccini. Qualche anno dopo ho cominciato a interessarmi anche dei minori del '700 (che è tuttora una delle mie passioni principali).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Risposta certa e univoca da parte mia: Rossini - Barbiere - Leinsdorf.

Vivendo in una casa dove di musica ne girava tanta non sono mai stato digiuno d'ascolti, ma quel disco - avevo 10 anni - rappresentò il colpo di fulmine e fece di me un appassionato prima di lirica e poi di classica.

Una curiosità: Rossini l'amo oggi come allora, mentre Puccini - che rappresentò il secondo passo - oggi come allora non lo digerisco.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anzitutto le Nozze di Figaro e Don Giovanni, diffuse da mio padre in casa tramite LP e stereo.

POi, il Messiah di Handel (Leppard, primo cd acquistato, riversamento dell'edizione in LP di mio padre), a cui è seguita la Messa in Si Minore e la Matthaus Passion di Bach (Richter in entrambi i casi).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Particolare di colore: all'epoca (13-14 anni), e per totale pregiudizio irrazionale, ero anti-opera italiana (Puccini, Verdi, verismo...). Poi, vedi i casi strani, sono diventato vociologo e ho studiato canto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

Tutto iniziò quando mi regalarono un LP di Glenn Gould che conteneva la trascrizione della sesta di Beethoven di Liszt, poi arrivarono i lussosissimi LP Archiv dei Brandenburghesi di Karl Richter e i Concerti Grossi Op.6 di Händel (Pinnock). Li conservo ancora. :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io nacqui rockettaro :ninja: la classica di "pubblico dominio" tipo arie d'opera, il solito Mozart, una Quinta di Beethoven (solo primo movimento in esecuzioni scarsissime) ecc. non mi attirava proprio, poi tramite il cinema espressionista conobbi alcune cose di Berg, Schoenberg, Szymanowski ecc. utilizzate come colonne sonore e fu amore a primo ascolto, da lì a ritroso scoprii poi gran parte del repertorio.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io nacqui rockettaro :ninja: la classica di "pubblico dominio" tipo arie d'opera, il solito Mozart, una Quinta di Beethoven (solo primo movimento in esecuzioni scarsissime) ecc. non mi attirava proprio, poi tramite il cinema espressionista conobbi alcune cose di Berg, Schoenberg, Szymanowski ecc. utilizzate come colonne sonore e fu amore a primo ascolto, da lì a ritroso scoprii poi gran parte del repertorio.

Mamma mia, che altarini che si scoprono...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Verso i 10 anni, incuriosito da alcuni brani ascoltati a scuola, comiciai a saccheggiare la piccola discoteca dei miei genitori. Fu amore forte e duraturo. Beethoven, Ciaikovski, Dvorak, Smetana, Brahms, Sibelius. La passione più forte, mai sopita, fu per la Quarta di Brahms e per il Primo concerto per piano di Beethoven.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' strano, ma a 9-10 anni il primo compositore cui mi avvicinai fu Prokofiev, seguito da Tchaikovsky, Bartok, R.Strauss e Brahms. I "classici" come Beethoven, Bach e Mozart, vennero uno o due anni dopo. Devo dire che per questi autori nutro tuttora una forte ammirazione che sembra non voler diminuire, anzi, ogni volta che ascolto un loro lavoro l'emozione è sempre forte.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mh, il primo compositore che io abbia mai sentito è stato Vivaldi, non ricordo precisamente quale dei suoi concerti per fagotto. In pratica anche se non avessi voluto ascoltare (ma devo dire che mi piaceva molto quella musica) mio padre mi avrebbe costretto comunque visto che suona il fagotto al teatro di san carlo di napoli...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy