Vai al contenuto

Delusione


I Love Cherubini
 Condividi

Recommended Posts

Scrivo poche righe per esprimere la mia più totale delusione...

a 40 anni si può essere ancora delusi?

Questa volta, però, si è comicamente delusi.

Da quando ho scoperto questo angolo virtuale m'è parso e mi sbagliavo

di scorgere una complicità di esistenze, di diverse età ed esperienze certo,

ma stimolante!

Ho cercato nei limiti del possibile, di aiutare in privato qualcuno

nella "cerca" di qualche cd o spartito.

E questo senza seconde o ambigue finalità.

Era bello ri-vivere di rimbalzo quell'entusiasmo che avevo io quindici-ventenne

alle prese con i mezzisogni di una volta.

Veniamo al dunque, senza fare nomi e senza ricordare date...

1) Mi viene chiesto in privato la copia di un cd

( che io possedevo ancora nella casa

a Vienna).

Disponibile, mi appunto nella memoria la cosa, per il prossimo viaggio.

Appena di ritorno dall'Austria con il CD, invio un MP all'interessato chiedendo

non il suo indirizzo (conosco l'educazione) ma quello di un amico, di un parente adulto,

al quale avrei provveduto all'invio postale - gratis!.

La risposta: "no la mamma non vuole che io dia indirizzi agli sconosciuti.

Se me lo puoi passare per posta elettronica".

Non sapendo come fare - perdonatemi -, gli ribadisco che a me non interessa l'indirizzo della

sua casa. Ma val bene quello di un adulto, di un negozio amico.

Nulla da fare.

Chiuso.

2) ... un altro mi chiede in MP la fotocopia di un primissimo Falaut.

Disposto anche 'sta volta. Ritrovo il Falaut. Avviso il richiedente che ho scannerizzato

TUTTA (sic!) la rivista e che sono pronto all'invio.

La risposta: no, non mi serve più. L'ho trovata, ho dimenticato di avvisarti.

Chiuso.

3) ...

4) ...

5) Ultimo, salto per decenza i punti 3 e 4... arrivo a Tommy.

Scrive sul forum del suo problema alla mano e tutti a scrivere qualcosa

per cercare un tentativo di soluzione.

Riguardo al mio consiglio, risponde l'8 gennaio scrivendo che dal giorno dopo

avrebbe seguito la mia terapia-esercizio della durata di 5-6 giorni.

Gli riscrivo sul forum per sapere qualcosa (sapete? ho a cuore l'esito di un decorso...).

Sono passati 10 giorni dal suo " da domani provo": nulla, il silenzio.

Ora... consigli su questi comportamenti, numericamente citati, non ne possiedo.

Non oso scrivere quello che penso.

Per questa volta, invece, offro a

me stesso un consiglio... e lo seguo.

Ciao,

ciao a tutti.

Saluto l'intelligenza finissima di Joachim.

Saluto la saggia sensibilità di Stefano Conti.

Saluto il candore spiazzante di Flaux.

Saluto tutti gli altri che conosco meno... purtroppo.

Tanta sana vita e musica.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 71
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Scrivo poche righe per esprimere la mia più totale delusione...

a 40 anni si può essere ancora delusi?

Questa volta, però, si è comicamente delusi.

Purtroppo le nuove generazioni hanno molta difficoltà a tenere un comportamento "normale".

Non voglio parlare di educazione, gentilezza, gratitudine o quant'altro ... mi limito a prendere atto che non si può più sperare in una semplicissima normalità nei rapporti con le persone verso le quali, senza alcun interesse, ti rendi disponibile in nome di una passione comune (in questo caso il flauto).

Nella mia esperienza di insegnante non puoi immaginare quante volte mi sono trovato in situazioni simili alle tue; ancora oggi rimango puntualmente deluso, ma sono molto meno disponibile con gli alunni o ex-alunni che non esito a definire solo profondamente egocentrici (nel significato più stretto del termine).

Link al commento
Condividi su altri siti

Scrivo poche righe per esprimere la mia più totale delusione...

a 40 anni si può essere ancora delusi?

Questa volta, però, si è comicamente delusi.

Da quando ho scoperto questo angolo virtuale m'è parso e mi sbagliavo

di scorgere una complicità di esistenze, di diverse età ed esperienze certo,

ma stimolante!

Ho cercato nei limiti del possibile, di aiutare in privato qualcuno

nella "cerca" di qualche cd o spartito.

E questo senza seconde o ambigue finalità.

Era bello ri-vivere di rimbalzo quell'entusiasmo che avevo io quindici-ventenne

alle prese con i mezzisogni di una volta.

Veniamo al dunque, senza fare nomi e senza ricordare date...

1) Mi viene chiesto in privato la copia di un cd

( che io possedevo ancora nella casa

a Vienna).

Disponibile, mi appunto nella memoria la cosa, per il prossimo viaggio.

Appena di ritorno dall'Austria con il CD, invio un MP all'interessato chiedendo

non il suo indirizzo (conosco l'educazione) ma quello di un amico, di un parente adulto,

al quale avrei provveduto all'invio postale - gratis!.

La risposta: "no la mamma non vuole che io dia indirizzi agli sconosciuti.

Se me lo puoi passare per posta elettronica".

Non sapendo come fare - perdonatemi -, gli ribadisco che a me non interessa l'indirizzo della

sua casa. Ma val bene quello di un adulto, di un negozio amico.

Nulla da fare.

Chiuso.

2) ... un altro mi chiede in MP la fotocopia di un primissimo Falaut.

Disposto anche 'sta volta. Ritrovo il Falaut. Avviso il richiedente che ho scannerizzato

TUTTA (sic!) la rivista e che sono pronto all'invio.

La risposta: no, non mi serve più. L'ho trovata, ho dimenticato di avvisarti.

Chiuso.

3) ...

4) ...

5) Ultimo, salto per decenza i punti 3 e 4... arrivo a Tommy.

Scrive sul forum del suo problema alla mano e tutti a scrivere qualcosa

per cercare un tentativo di soluzione.

Riguardo al mio consiglio, risponde l'8 gennaio scrivendo che dal giorno dopo

avrebbe seguito la mia terapia-esercizio della durata di 5-6 giorni.

Gli riscrivo sul forum per sapere qualcosa (sapete? ho a cuore l'esito di un decorso...).

Sono passati 10 giorni dal suo " da domani provo": nulla, il silenzio.

Ora... consigli su questi comportamenti, numericamente citati, non ne possiedo.

Non oso scrivere quello che penso.

Per questa volta, invece, offro a

me stesso un consiglio... e lo seguo.

Ciao,

ciao a tutti.

Saluto l'intelligenza finissima di Joachim.

Saluto la saggia sensibilità di Stefano Conti.

Saluto il candore spiazzante di Flaux.

Saluto tutti gli altri che conosco meno... purtroppo.

Tanta sana vita e musica.

...eh però così sembra un addio! Anche io sono incappato in situazioni analoghe: una volta mi fu risposto 'che la mamma non avrebbe mai consentito a dare l'indirizzo di casa ad uno sconosciuto via internet' e si trattava di spedire un cd masterizzato. Ho riflettuto poi sull'età del ragazzo che me l'aveva chiesto ed ho compreso: se fossi genitore anche io starei molto in guardia. La questione si é conclusa grazie ad msn che mi ha consentito di inviare i file in formato mp3.Ho poi avuto il piacere di conoscere diversi frequentatori del forum: mozartino (che si é presentato lui, un po' timidamente), Tommy (che mi ha riconosciuto al concerto di Pahud) e qualcun altro. Stiamo parlando di ragazzi di 17/18 anni e, se penso a quello che ero io a quell'età, preso dal flauto ma da altre diecimila cose (motorino, sport, compagni di scuola etc. etc.) non mi stupisco che una risposta possa giungere in ritardo o che, nella gerarchia delle cose che si fanno e che riempiono la nostra vita la frequentazione di questo forum occupi un posto basso. Anche io avevo preso in esame il problema di Tommy. La discussione é, in parte, continuata su FaceBook.Alla mia veneranda età :D scopro di avere tempo per il forum, che mi piace leggere gli interventi degli altri, che mi piace stuzzicarli (vedi Joachim :D)e scopro anche quello che ho fatto, quello che ho realizzato e provo interesse al confronto, senza, comunque per questo, rinunciare a progettare e a migliorare. Con ciò intendo dire che invece, a 18 anni, le esigenze sono diverse, le giornate non bastano mai e ci deve rientrare tutto: la scuola,il flauto, la ragazza, la pizza con gli amici, i compiti, una birretta e qualche attività sessuale spesso solitaria.... :D In tutto ciò può accadere che l'opinione di Stefano venga dopo un sacco di cose, ma non ne faccio un dramma perché un ragazzo di 18 anni, se l'ha appresa, so che ha preso, selezionato e vagliato quello che gli bastava, a prescindere da una sua risposta scritta su un qualsiasi forum. Sono sicuro che Tommy ha seguito i tuoi consigli, che li ha messi in pratica ed abbia tratto le sue conclusioni. Della tua sollecitudine ti ha anche ringraziato. Resta il fatto di quanto investiamo noi, nel comunicare la nostra esperienza, le nostre passioni o sensazioni. Io ci tengo molto, e mi piace trasmetterle. Ascoltare però l'esperienza di un altro non é come passarla: può darci stimoli, allargare la nostra visione della realtà ma poi spetta a noi vivere.

Scrivo questo perché a volte, nel rileggere quello che vado scrivendo, mi sembra di stare sulla cattedra di quello che il diploma l'ha preso,che i suoi concerti importanti li ha fatti,che i corsi di perfezionamento pure,che di concerti ne ha ascoltati tantissimi, ha conosciuto quello e quell'altro....Insomma che palle! E penso di poter essere noioso nei confronti di chi, in ogni caso ha tutto l'entusiasmo di vedere, sentire, sperimentare sulla sua pelle.

Va be', adesso un po' di Guns and Roses! :D :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Purtroppo le nuove generazioni hanno molta difficoltà a tenere un comportamento "normale".

Non voglio parlare di educazione, gentilezza, gratitudine o quant'altro ... mi limito a prendere atto che non si può più sperare in una semplicissima normalità nei rapporti con le persone verso le quali, senza alcun interesse, ti rendi disponibile in nome di una passione comune (in questo caso il flauto).

Nella mia esperienza di insegnante non puoi immaginare quante volte mi sono trovato in situazioni simili alle tue; ancora oggi rimango puntualmente deluso, ma sono molto meno disponibile con gli alunni o ex-alunni che non esito a definire solo profondamente egocentrici (nel significato più stretto del termine).

Eppure ripeto: quanto siamo egocentrici noi da ritenere che una nostra opinione debba essere necessariamente considerata? o meriti una risposta? non c'é del narcisismo nel riferire le nostre esperienze, la nostra cultura e quant'altro? Io credo che simili contrasti 'generazionali' siano normali, specialmente quando i ragazzi, tra i 16 e i 20/25 anni cercano dei canali di affermazione di sé stessi. Così, se noi, a loro siamo noiosi con il nostro dire quello e quell'altro, spesso condito con molto 'Io qui', 'Io lì', d'altro canto spesso, noi, non sappiamo ascoltarli.

Link al commento
Condividi su altri siti

eccccomi! vorrei chiedere SCUSA a ILC per non aver risposto subito, il motivo è il poco tempo che ho misto alla pigrizia di mettersi a scrivere!

Ho provato il tuo metodo e non ha funzionato, perche il mio non era un problema di posizione delle altre dita che irrigidiva la mano ma un problema solo del mignolo su cui scaricavo tutto il peso per sorreggere il flauto.

Ho ovviato a questo problema tenendo in modo diverso il pollice della mano destra e sorregendo lo strumento con quello, e ora dopo un po di giorni vedo che funziona.

chiedo ancora SCUSA, SINCERAMENTE a ILC per non aver tempestivamente risposto e dato notizie e lo ringrazio perche a partire da quello che mi ha detto di fare ho avuto modo di riflettere e notare dove stesse il problema.

Link al commento
Condividi su altri siti

...eh però così sembra un addio! Anche io sono incappato in situazioni analoghe: una volta mi fu risposto 'che la mamma non avrebbe mai consentito a dare l'indirizzo di casa ad uno sconosciuto via internet' e si trattava di spedire un cd masterizzato. Ho riflettuto poi sull'età del ragazzo che me l'aveva chiesto ed ho compreso: se fossi genitore anche io starei molto in guardia. La questione si é conclusa grazie ad msn che mi ha consentito di inviare i file in formato mp3.Ho poi avuto il piacere di conoscere diversi frequentatori del forum: mozartino (che si é presentato lui, un po' timidamente), Tommy (che mi ha riconosciuto al concerto di Pahud) e qualcun altro. Stiamo parlando di ragazzi di 17/18 anni e, se penso a quello che ero io a quell'età, preso dal flauto ma da altre diecimila cose (motorino, sport, compagni di scuola etc. etc.) non mi stupisco che una risposta possa giungere in ritardo o che, nella gerarchia delle cose che si fanno e che riempiono la nostra vita la frequentazione di questo forum occupi un posto basso. Anche io avevo preso in esame il problema di Tommy. La discussione é, in parte, continuata su FaceBook.Alla mia veneranda età :D scopro di avere tempo per il forum, che mi piace leggere gli interventi degli altri, che mi piace stuzzicarli (vedi Joachim :D)e scopro anche quello che ho fatto, quello che ho realizzato e provo interesse al confronto, senza, comunque per questo, rinunciare a progettare e a migliorare. Con ciò intendo dire che invece, a 18 anni, le esigenze sono diverse, le giornate non bastano mai e ci deve rientrare tutto: la scuola,il flauto, la ragazza, la pizza con gli amici, i compiti, una birretta e qualche attività sessuale spesso solitaria.... :D In tutto ciò può accadere che l'opinione di Stefano venga dopo un sacco di cose, ma non ne faccio un dramma perché un ragazzo di 18 anni, se l'ha appresa, so che ha preso, selezionato e vagliato quello che gli bastava, a prescindere da una sua risposta scritta su un qualsiasi forum. Sono sicuro che Tommy ha seguito i tuoi consigli, che li ha messi in pratica ed abbia tratto le sue conclusioni. Della tua sollecitudine ti ha anche ringraziato. Resta il fatto di quanto investiamo noi, nel comunicare la nostra esperienza, le nostre passioni o sensazioni. Io ci tengo molto, e mi piace trasmetterle. Ascoltare però l'esperienza di un altro non é come passarla: può darci stimoli, allargare la nostra visione della realtà ma poi spetta a noi vivere.

Scrivo questo perché a volte, nel rileggere quello che vado scrivendo, mi sembra di stare sulla cattedra di quello che il diploma l'ha preso,che i suoi concerti importanti li ha fatti,che i corsi di perfezionamento pure,che di concerti ne ha ascoltati tantissimi, ha conosciuto quello e quell'altro....Insomma che palle! E penso di poter essere noioso nei confronti di chi, in ogni caso ha tutto l'entusiasmo di vedere, sentire, sperimentare sulla sua pelle.

Va be', adesso un po' di Guns and Roses! :D :D

Postilla necessaria, purtroppo:

1)... non ho chiesto indirizzi personali a nessuno come ho scritto

( questo è il mio tatto) ma recapiti

di adulti o di un negozio amico. .

2) Stefano, ma credi che io (o tu, o chiunque) non abbia un cxxxx da fare a 40 anni,

rispetto alle sante e sacre cose dei cciovani

( come scrive simpaticamente Joachim)?

Clinica Universitaria con interminabili ore in Anatomia Patologica, la famiglia,

la moglie, il bimbo di tre anni, la spesa...

Eppure ho ritagliato pezzi di tempo scrivendo da un telefonino o dal Pc alle tre di

notte o alle sette del mattino solo per desiderio di poter fare qualcosa

di utile a chi come me ama la musica...

Ad esempio, io non ho tempo per scrivere nella Generale o nella Lirica...

e mi piacerebbe tanto.

3) ... ma in quale categoria inserisci i 18enni? ancora nell'infanzia?

Aho! Stè... a 18 anni si parte per il militare. Sveglia!

Io, già mi lanciavo con il paracadute (e ci si lancia ancora) da un C130 della Folgore!

Mi sarei posto dei problemi solo se mi fossi trovato con un ragazzetto di 8-12 anni...

4) non ho chiesto un grazie ad alcuno, ma almeno - e parlo dei casi 1 e 2 -

accettare quello che mi è stato chiesto in privato (cd, fotocopie) e che con

zelo e difficoltà ho recuperato .

Rinnovo i saluti e chiudo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Che pesantezza... una persona frequenta questi forum per puro svago (e se poi si trova il modo per allargare la propria cultura ben venga). Ma non ci prendiamo tutti un pò troppo seriamente??

Aiuto il bollettino di guerra con lettera d'addio!!! :)

Puoi anche fare la guerra a 18 anni! E quindi???? 18 anni sono sempre 18 anni! ;)

Se tu Cherubini hai preso questa decisione così drastica probabilme è perchè non hai saputo dare il giusto peso a questo contesto. Se poi il tuo zelo non è stato considerato ci sarà un motivo e non per questo si devono categorizzare i "giovani". Luoghi comuni su luoghi comuni!

La cosa che più mi irrita è che alcuni di voi parlano come dispensatori di verità assolute e come unici detentori della passione per la musica, gli unici che sanno cosa significhi amare la musica.

I vostri consigli sicuramente ci sono di grande aiuto nessuno lo può negare ma come si dice: "fly down"! :)

Siamo qui come "amici" di piazza!!!!!!:):)

Link al commento
Condividi su altri siti

2) Stefano, ma credi che io (o tu, o chiunque) non abbia un cxxxx da fare a 40 anni,

rispetto alle sante e sacre cose dei cciovani

( come scrive simpaticamente Joachim)?

Clinica Universitaria con interminabili ore in Anatomia Patologica, la famiglia,

la moglie, il bimbo di tre anni, la spesa...

Eppure ho ritagliato pezzi di tempo scrivendo da un telefonino o dal Pc alle tre di

notte o alle sette del mattino solo per desiderio di poter fare qualcosa

di utile a chi come me ama la musica...

Ad esempio, io non ho tempo per scrivere nella Generale o nella Lirica...

e mi piacerebbe tanto.

ma in quale categoria inserisci i 18enni? ancora nell'infanzia?

Aho! Stè... a 18 anni si parte per il militare. Sveglia!

Io, già mi lanciavo con il paracadute (e ci si lancia ancora) da un C130 della Folgore!

Mi sarei posto dei problemi solo se mi fossi trovato con un ragazzetto di 8-12 anni...

Non riesco a capire perché ti scaldi tanto, io ho parlato principalmente a titolo personale.So perfettamente che a 18 anni si parte per il militare, e allora? Non significa che a 18 anni o a 20 o 25 non si é più adolescenti. A 18 anni ti buttavi con il paracadute? Io preparavo il primo esame all'Università non credo che ci sia una gerarchia tra le due cose, e tanti altri faranno o avranno fatto cose diverse. L'approccio a queste attività, però, era quello di un adolescente, non di una persona matura e 'vissuta'di 40 anni. In ogni caso confermo in toto quanto scritto qui: 'Scrivo questo perché a volte, nel rileggere quello che vado scrivendo, mi sembra di stare sulla cattedra di quello che il diploma l'ha preso,che i suoi concerti importanti li ha fatti,che i corsi di perfezionamento pure,che di concerti ne ha ascoltati tantissimi, ha conosciuto quello e quell'altro....Insomma che palle! E penso di poter essere noioso nei confronti di chi, in ogni caso ha tutto l'entusiasmo di vedere, sentire, sperimentare sulla sua pelle'. Si tratta di semplice autocritica esposta in un forum pubblico.

Link al commento
Condividi su altri siti

Che pesantezza... una persona frequenta questi forum per puro svago (e se poi si trova il modo per allargare la propria cultura ben venga). Ma non ci prendiamo tutti un pò troppo seriamente??

Aiuto il bollettino di guerra con lettera d'addio!!! :)

Puoi anche fare la guerra a 18 anni! E quindi???? 18 anni sono sempre 18 anni! ;)

Se tu Cherubini hai preso questa decisione così drastica probabilme è perchè non hai saputo dare il giusto peso a questo contesto. Se poi il tuo zelo non è stato considerato ci sarà un motivo e non per questo si devono categorizzare i "giovani". Luoghi comuni su luoghi comuni!

La cosa che più mi irrita è che alcuni di voi parlano come dispensatori di verità assolute e come unici detentori della passione per la musica, gli unici che sanno cosa significhi amare la musica.

I vostri consigli sicuramente ci sono di grande aiuto nessuno lo può negare ma come si dice: "fly down"! :)

Siamo qui come "amici" di piazza!!!!!!:):)

Come volevasi dimostrare! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Postilla necessaria, purtroppo:

1)... non ho chiesto indirizzi personali a nessuno come ho scritto

( questo è il mio tatto) ma recapiti

di adulti o di un negozio amico. .

2) Stefano, ma credi che io (o tu, o chiunque) non abbia un cxxxx da fare a 40 anni,

rispetto alle sante e sacre cose dei cciovani

( come scrive simpaticamente Joachim)?

Clinica Universitaria con interminabili ore in Anatomia Patologica, la famiglia,

la moglie, il bimbo di tre anni, la spesa...

Eppure ho ritagliato pezzi di tempo scrivendo da un telefonino o dal Pc alle tre di

notte o alle sette del mattino solo per desiderio di poter fare qualcosa

di utile a chi come me ama la musica...

Ad esempio, io non ho tempo per scrivere nella Generale o nella Lirica...

e mi piacerebbe tanto.

3) ... ma in quale categoria inserisci i 18enni? ancora nell'infanzia?

Aho! Stè... a 18 anni si parte per il militare. Sveglia!

Io, già mi lanciavo con il paracadute (e ci si lancia ancora) da un C130 della Folgore!

Mi sarei posto dei problemi solo se mi fossi trovato con un ragazzetto di 8-12 anni...

4) non ho chiesto un grazie ad alcuno, ma almeno - e parlo dei casi 1 e 2 -

accettare quello che mi è stato chiesto in privato (cd, fotocopie) e che con

zelo e difficoltà ho recuperato .

Rinnovo i saluti e chiudo.

poi essere deluso quanto vuoi...ti ho chiesto un cd credendo che lo convertissi in mp3 (come tutti fanno) non pensavo neanche che una persona pensasse di masterizzare spedire ecc...non mi sembrava il caso...sei stato gentilissimo non lo metto in dubbio...ma ti ho chiesto scusa rispondendoti educatamente che non potevo,mi sembra che non ci sia niente da rimproverare...non si può sempre avere il tempo tra fidanzata, scuola, studio di flauto storia della musica e magari anche un pò di svago(se me lo concedi),per rispondere...

Link al commento
Condividi su altri siti

Che pesantezza... una persona frequenta questi forum per puro svago (e se poi si trova il modo per allargare la propria cultura ben venga). Ma non ci prendiamo tutti un pò troppo seriamente??

Aiuto il bollettino di guerra con lettera d'addio!!! :)

Puoi anche fare la guerra a 18 anni! E quindi???? 18 anni sono sempre 18 anni! ;)

Se tu Cherubini hai preso questa decisione così drastica probabilme è perchè non hai saputo dare il giusto peso a questo contesto. Se poi il tuo zelo non è stato considerato ci sarà un motivo e non per questo si devono categorizzare i "giovani". Luoghi comuni su luoghi comuni!

La cosa che più mi irrita è che alcuni di voi parlano come dispensatori di verità assolute e come unici detentori della passione per la musica, gli unici che sanno cosa significhi amare la musica.

I vostri consigli sicuramente ci sono di grande aiuto nessuno lo può negare ma come si dice: "fly down"! :)

Siamo qui come "amici" di piazza!!!!!!:):)

come volevasi dimostrare... certo.

dalle tue parole vedo che non hai inteso il senso della mia confessione

(bollettino di guerra???)

E ti pare che se io non considerassi con affetto i ragazzi gli

sarei stato dietro accontentandoli con le loro richieste?

Forse sono io che non mi sono preso sul serio a 'sto punto.

Non mi aspettavo nulla di più che un pochino di educazione.

Nulla più davvero... e te lo dico con cuore sincero.

Riguardo al consiglio, se mi sono permesso, perchè riguardava

l'ambito clinico (data la professione principale).

Musicalmente non ho mai dispensato consigli...

quando qualcuno mi chiede qualcosa me ne esco

sempre con il solito "suona come ti pare".

P.S.: per Stefano: non mi scaldo con te, dai...

accetta qualche intercalare "ics...ato),

le faccine a volte non bastano.

Link al commento
Condividi su altri siti

poi essere deluso quanto vuoi...ti ho chiesto un cd credendo che lo convertissi in mp3 (come tutti fanno) non pensavo neanche che una persona pensasse di masterizzare spedire ecc...non mi sembrava il caso...sei stato gentilissimo non lo metto in dubbio...

...lo sapevo che eri tu... anche con me é stata la stessa cosa. Poi ho capito come convertire i file da wave a mp3. Però a 40 anni sono un po' tardo :D; sapessi quanti cd masterizzati ho spedito. Pensa, anche negli Stati Uniti ad un ragazzo di 21 anni che non riusciva a trovare il concerto di Reinecke fatto da Galway.

Link al commento
Condividi su altri siti

come volevasi dimostrare... certo.

dalle tue parole vedo che non hai inteso il senso della mia confessione

(bollettino di guerra???)

E ti pare che se io non considerassi con affetto i ragazzi gli

sarei stato dietro accontentandoli con le loro richieste?

Forse sono io che non mi sono preso sul serio a 'sto punto.

Non mi aspettavo nulla di più che un pochino di educazione.

Nulla più davvero... e te lo dico con cuore sincero.

Riguardo al consiglio, se mi sono permesso, perchè riguardava

l'ambito clinico (data la professione principale).

Musicalmente non ho mai dispensato consigli...

quando qualcuno mi chiede qualcosa me ne esco

sempre con il solito "suona come ti pare".

P.S.: per Stefano: non mi scaldo con te, dai...

accetta qualche intercalare "ics...ato),

le faccine a volte non bastano.

io non penso di essere stato maleducato... e vorrei mi considerassi quando rispondo...

fidati te parli tanto dei giovani...si può anche essere delusi dagli adulti...sempre con noi giovani ce l'avete...

Tu andavi col paracadute a 18 anni??? complimenti...non ho proprio bisogno di farlo, finchè starò a casa dei miei faccio quello che vogliono loro...ci stessi anche fino a 30 anni...è una questione di rispetto...

Link al commento
Condividi su altri siti

io non penso di essere stato maleducato... e vorrei mi considerassi quando rispondo...

fidati te parli tanto dei giovani...si può anche essere delusi dagli adulti...sempre con noi giovani ce l'avete...

Tu andavi col paracadute a 18 anni??? complimenti...non ho proprio bisogno di farlo, finchè starò a casa dei miei faccio quello che vogliono loro...ci stessi anche fino a 30 anni...è una questione di rispetto...

Continuo a notare che è davvero inutile scrivere, chiarire, precisare.

E sopratutto comunicare educatamente come sto facendo...

Ho fatto l'esempio dell'età della leva come cifra simbolica e

qui s'inventano pasticci incredibili...

e non come invito a lanciarsi da un aereo.

Per me la categorie di età non esistono!

Giovani, adulti, anziani...

Come ve lo devo scrivere!?!?

Ho parlato solo di educazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Joachim

Cherub, spero tu non dica sul serio, ormai siamo una grande famiglia, non puoi lasciarci così :girl_cray3: ... anche a me qui è successo di tutto, vedi clod per esempio :D:rofl:

eppoi i ccciòvani si sono scusati - approposito, fidanzatina, studio, scuola, motorino evvesembra d'essere oberati... seseeee ... evvedrete quando avrete lavoro e famiglia uaaaaaaaaaaaahahahahahhhahahahahahahhhahahahahahhhahahahhahaaaahahhaahhahahhahahahahhahhahahahah

Link al commento
Condividi su altri siti

far sprecare tempo ad una persona(anche padre di famiglia), che vuole solamente fare un favore ad un giovane mi sembra una cattiveria,anche se non voluta.La delusione è normale e giusta che ci sia.I love cherubini hai perfettamente ragione e te lo dico da 18enne..

Ma guarda che nessuno gli ha puntato la pistola alla tempia per masterizare un cd!! L HA VOLUTO FARE LUI... e quindi sono affari suoi!!! :)

cee secondo me qui state tutti delirando!!:rofl::sarcastic_hand:

Cherubini io allora credo proprio di non aver colto il senso delle tue parole... anzi non l ho proprio capito!

Mi dici cosa volevi intendere quando hai scritto che tu a 18 anni ti lanciavi con il paracadute?

secondo me era un modo per dire: "guarda questi giovani d'oggi che a 18 anni pensano solo a caz......giare mentre ai miei tempi alla vostra età..."

Il senso era un pò questo... ma sicuramente ho sbagliato.

Giusto???

Link al commento
Condividi su altri siti

Cherub, spero tu non dica sul serio, ormai siamo una grande famiglia, non puoi lasciarci così :girl_cray3: ... anche a me qui è successo di tutto, vedi clod per esempio :D:rofl:

eppoi i ccciòvani si sono scusati - approposito, fidanzatina, studio, scuola, motorino evvesembra d'essere oberati... seseeee ... evvedrete quando avrete lavoro e famiglia uaaaaaaaaaaaahahahahahhhahahahahahahhhahahahahahhhahahahhahaaaahahhaahhahahhahahahahhahhahahahah

Tempo al tempo!! Come tutti!!!! :)

Link al commento
Condividi su altri siti

:to_become_senile:

Qui sta diventando tutto un delirio.

Vero, quoto in pieno. Ed è un peccato.

Perché in fondo una riflessione del genere potrebbe essere utilizzata come stimolo e pungolo a capire meglio il modo in cui gli altri vivono il "luogo" virtuale del forum invece che essere solo causa di discussione un po' troppo fine a sé stessa.

Scrivo poco qui, ma leggo costantemente e molto volentieri per quante cose interessanti e utili trovo.

Ed è un piacere in questo modo sentirsi parte di una comunità, per quanto virtuale e quindi poco "reale" possa essere.

Far parte di una comunità porta in sé la ricchezza non solo del confronto ma anche del conoscersi e del venirsi incontro per trovare un codice il più possibile univoco di condividere la comunità stessa.

Chi ha concepito il concetto di netiquette probabilmente a questo pensava, immagino.

Per questo una riflessione del genere può essere utile, una delusione così esternata mette gli accenti sulle diverse modalità di approccio al forum, e se si ha piacere di parteciparvi e stima di coloro che ne partecipano con noi provare a venirsi incontro, no?

Tutto sommato, forse a 'I Love Cherubini' consiglierei minori aspettative nel confronto umano: la rete nasconde ricchezze e risorse infinite e questo forum ne è lampante dimostrazione, ma come nasconde le ricchezze nasconde anche numerose teste di vitello (piaciuto il francesismo? :happystrange: ) che si possono annidare ovunque, e non aspettarsi troppo nell'approccio col mondo virtuale è sempre consigliabile. In più non è automatico considerare che se io vivo il forum con determinate modalità gli altri fanno altrettanto...può capitare di connettersi, fare una domanda o una richiesta e poi non ripassare per un po', non sempre è automatico leggere determinati tipi di assenze dal luogo virtuale (che mi auguro per tutti un ristretto compendio della vita reale senza schermi mouse e tastiere :smile_anim: ) come mancanza di rispetto o educazione.

Ai cosiddetti "18enni" che in questa discussione assurgono a categoria, probabilmente a prescindere dalla reale età, direi che tutto sommato provare a vivere questo determinato luogo virtuale con un po' meno di "superficialità" (mi si passi il termine) rispetto a come viene probabilmente (e giustamente, per molti versi) vissuto il resto del web può essere una cosa utile viste anche le ricchezze che si incontrano...e quindi se mi capita di chiedere qualcosa a qualcuno avere almeno l'educazione per specificare le modalità con cui una cosa mi serve, oppure avere cura di comunicare se non abbiamo più necessità non è solo consigliabile, ma anche doveroso.

Magari ci si aspettano gli mp3 e non un cd...ma visto lo sbattimento e la cortesia che una persona che tra l'altro non abbiam mai visto dal vivo ci fa non è esattamente rispettoso ed educato dire poi, no grazie (che poi tra l'altro, esula dalla mia comprensione questa difficoltà con gli indirizzi...fino a non molto tempo fa c'erano tutti su tutti gli elenchi telefonici d'Italia...sarà un mio limite per quanto sono refrattario a tutte ste paranoie sulla privacy quando poi su facebook siam capaci di far vedere chissà che cose...).

Piccola postilla tecnica: mia piccola ribellione personale --> come fanno degli appassionati di musica ad accontentarsi degli mp3? Già i supporti digitali son quel che sono, se ci aggiungiamo il taglio delle frequenze "l'anima" della musica viene ulteriormente privata di pezzi importanti!

Fatta tutta sta interminabile e noiosa pappardella (chiedo scusa se qualcuno si è per caso sentito giudicato, non era quella l'intenzione) credo che la cosa più utile del mio intervento sia stata la scoperta dei numerosissimi emoticons e concludo con quello che è il lizza per vincere la palma del migliore: :bomb_phone: ehehe

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma guarda che nessuno gli ha puntato la pistola alla tempia per masterizare un cd!! L HA VOLUTO FARE LUI... e quindi sono affari suoi!!! :)

cee secondo me qui state tutti delirando!!:rofl::sarcastic_hand:

Cherubini io allora credo proprio di non aver colto il senso delle tue parole... anzi non l ho proprio capito!

Mi dici cosa volevi intendere quando hai scritto che tu a 18 anni ti lanciavi con il paracadute?

secondo me era un modo per dire: "guarda questi giovani d'oggi che a 18 anni pensano solo a caz......giare mentre ai miei tempi alla vostra età..."

Il senso era un pò questo... ma sicuramente ho sbagliato.

Giusto???

mi permetto di interpretare:

la citazione del militare era in un contesto in cui si diceva che se un 18 è incostante e/o magari (inconsapevolmente) poco preciso o carente in educazione o rispetto (non tu, sia chiaro, in generale) è tutto sommato parzialmente da giustificare viste tutte le cose che ha da fare e gli passan per la testa...

'I Love Cherubini' per tutta risposta con l'esempio del militare diceva che a 18 anni ci si caricava (e ci si carica, rileggi bene) già di gravose responsabilità e quindi anche una mancanza di attenzione o una svagatezza non è poi così giustificabile (e questo sempre in termini generali).

Non credo volesse proprio dire "ai miei tempi tutti uomini a 18 anni mentre ora tutti debosciati e caxxxni"

Link al commento
Condividi su altri siti

C'è anche chi a 18 anni ha cambiato sesso,vedi ------------->joachimrofl.gif

Siamo tutti qui per una passione che ci unisce quella del flauto!Per scambi di idee,e di spartiti,cd e info su concerti e masterclass...mi sembra un pò eccessivo questo post!!!

Anzi rinnovo l'appuntamento del corso di Montafia(maestro di Andrea Oliva) dove io andrò,se qualcuno viene ci conosceremo!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma guarda che nessuno gli ha puntato la pistola alla tempia per masterizare un cd!! L HA VOLUTO FARE LUI... e quindi sono affari suoi!!! :)

cee secondo me qui state tutti delirando!!:rofl::sarcastic_hand:

Cherubini io allora credo proprio di non aver colto il senso delle tue parole... anzi non l ho proprio capito!

Mi dici cosa volevi intendere quando hai scritto che tu a 18 anni ti lanciavi con il paracadute?

secondo me era un modo per dire: "guarda questi giovani d'oggi che a 18 anni pensano solo a caz......giare mentre ai miei tempi alla vostra età..."

Il senso era un pò questo... ma sicuramente ho sbagliato.

Giusto???

guarda che se un ragazzo gli chiede un cd,lui usa parte del suo tempo libero per accontentare la sua richiesta e una volta che glielo deve inviare,si sente dire non mi serve piu',a casa mia significa far sprecare del tempo ad una persona....poi non so te come l'hai capita...

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy