Vai al contenuto
bwv1080

Il vostro primo CD

Recommended Posts

Regalatomi da mio padre: era un'edizione comprata in edicola ("music for Unicef"), contenente il trio per clarinetto, viola e pianoforte di Mozart K498 e i duetti per violino e viola K423 e K424.

Il trio lo trovo ancora meraviglioso! :wub_anim: Altro che la solita kleine Nachtmusik.

Poi assieme a quello è arrivato un cd con i quartetti per archi da 1 a 6 di Sacchini, e uno con i fighissimi concerti per violino di FJ Haydn. :speak_cool:

Stavo rischiando di diventare uguale ad Alucard :laughingsmiley: quando.....

Ecco un cd con Paganini e uno con brani romantici per violino e pianoforte!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wtf? Quartetti di Sacchini? Che cd è?

Il mio primo cd boh, forse quelli che si trovano nei supermercati. Due cofanetti, uno di Mozart e uno di Beethoven, contenenti 3 dischi ciascuno.

Di Mozart ascoltavo solo il disco col requiem, di Beethoven solo quello con la Nona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wtf? Quartetti di Sacchini? Che cd è?

Il mio primo cd boh, forse quelli che si trovano nei supermercati. Due cofanetti, uno di Mozart e uno di Beethoven, contenenti 3 dischi ciascuno.

Di Mozart ascoltavo solo il disco col requiem, di Beethoven solo quello con la Nona.

Codesto tizio qui:

Wikipedia

Suppongo sia più che altro un operista, non so se sia un "grande" - io lo conosco solo tramite quel cd: "Sei quartetti per archi Op.2", interpreti: Qartetto Academica, sempre di quella collana "Music for Unicef" al tempo probabilmente accessibile in edicola.

Molto bello il quartetto numero 6 "in stile da chiesa", con clavicembalo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il doppio cd Erato col Messiah diretto da Leppard (la vecchia edizione, quella con un'insenatura (gallese?) in copertina. La presi a 13-14 anni (ora ne ho 28), dopo intensi ascolti dai dischi in vinile di mio padre, che ce l'aveva appunto in quella versione. Mio padre aveva poi tutta la serie di vinili "I grandi compositori" della Fabbri, quelli di metà anni '80 coi fascicoli da rilegare. Erano tutte incisioni Philips e Deutsche Grammophon, c'era il Bolero di Seiji Ozawa, le Sonate di Scarlatti di Kirkpatrick (un vinile solo, quindi una selezione), i Pini e le Fontane di Roma di De Waart, i Brandeburghesi coi Musici, i vari Concerti per la notte di Natale sempre coi Musici, Vivaldi con (indovinate un po') i Musici, la Sesta di Beethoven di Bohm, l'Eroica di Karajan 1963 (o era la Quinta?), la Sinfonia Fantastica di Colin Davis, Also sprach Zarathustra di Bohm e parecchia roba di gran valore. I fascicoli, anche questi diversamente da uscite successive molto più dozzinali, erano del massimo interesse. Lo so perché un volume è stato rilegato, ed è stupendo, di taglio storico, pieno di dipinti, di aneddoti, di analisi delle composizioni. Su ebay cercherò di procurarmi gli altri due volumi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

herbert_von_karajan_dvorak_.jpg

regalo paterno, comprato appena uscito sul mercato, nel lontano 1985. A quel tempo, in paese, il lettore cd ce l'avevano solo la mia famiglia, un negoziante di hi-fi e un negozio di dischi :D

il mio primo disco comprato da solo e con i miei soldi credo fosse una compilation di concerti di Vivaldi diretti da Scimone, una ristampa RCA di una incisione Erato. Era il 1984 o lo stesso 1985, non ricordo con esattezza. Di sicuro fu acquistato poco prima del cd di von Karajan.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Codesto tizio qui:

Wikipedia

Suppongo sia più che altro un operista, non so se sia un "grande" - io lo conosco solo tramite quel cd: "Sei quartetti per archi Op.2", interpreti: Qartetto Academica, sempre di quella collana "Music for Unicef" al tempo probabilmente accessibile in edicola.

Molto bello il quartetto numero 6 "in stile da chiesa", con clavicembalo.

Sacchini lo conosco, è proprio sul cd che volevo info.

Sembra introvabile ora :(

L'unico cd disponibile è una sua opera su etichetta Naxos, in francese...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

herbert_von_karajan_dvorak_.jpg

regalo paterno, comprato appena uscito sul mercato, nel lontano 1985. A quel tempo, in paese, il lettore cd ce l'avevano solo la mia famiglia, un negoziante di hi-fi e un negozio di dischi :D

il mio primo disco comprato da solo e con i miei soldi credo fosse una compilation di concerti di Vivaldi diretti da Scimone, una ristampa RCA di una incisione Erato. Era il 1984 o lo stesso 1985, non ricordo con esattezza. Di sicuro fu acquistato poco prima del cd di von Karajan.

copia-incolla?

Se non ricordo male già facesti un post simile qualche annetto fa, chissà in che topic però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo:

4422692.jpg

avevo fatto una capatina nella sezione classica e avevo chiesto consiglio ad un cliente appassionato che era lì che spulciava gli scaffali:

"prendi questo, non è difficile da ascoltare..."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

copia-incolla?

Se non ricordo male già facesti un post simile qualche annetto fa, chissà in che topic però.

:D non proprio. E comunque, se il cd è quello mica me ne posso inventare un altro. Se vuoi posso dirti qual era il secondo lp comprato, questo non lo sa nessuno :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sacchini lo conosco, è proprio sul cd che volevo info.

Sembra introvabile ora :(

L'unico cd disponibile è una sua opera su etichetta Naxos, in francese...

Guardando a caso su internet c'è questo, con tal Quartetto Stauffer.

Ma a te interessava proprio l'Academica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guardando a caso su internet c'è questo, con tal Quartetto Stauffer.

Ma a te interessava proprio l'Academica?

no però devo vedere di trovarlo in EU.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Settembre 1973. Con qualche soldino regalatomi da un vecchio zio che eravano andati a trovare in un'altra città durante le vacanze:

Beethoven, Sinfonie n. 1 e 2, Berliner Philharmoniker, Karajan - DGG

Brahms, Sinfonia n. 1, Berliner Philharmoniker, Karajan - DGG

Ovviamente vinile. Ciascuno costava 5.200 lire.

I primi CD arrivarono se non erro nel 1987. Lavoravo già e il fatto di avere una certa disponibilità finanziaria mi portò subito ad accumularne diversi. Purtroppo con i CD abbandonai l'abitudine di segnare in bell'ordine tutti gli acquisti. Mi sembra che i primi due fossero Teldec, L'arte della fuga di Bach eseguita da Tachezi e le Sonate e il Concerto per organo di Hindemith eseguiti rispettivamente da Eliusabeth Ullmann e Anton Heiller.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lol, prima che io nascessi alcuni di voi erano già collezionisti di dischi.

Che vecchi che siete.

Non sei carino a spargere in questo modo il sale sulle ferite :embarassed_kid:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La prima audiocassetta: 1977 - Pagine scelte per pianoforte - Beethoven, Chopin, Debussy, Schubert, Mozart, Mendelssohn (scritto per errore Mendellsohn), Brahms, Schuman, Paderewski.

Il contenuto:

Lato A

W. A. Mozart - Fantasia in re minore KV 397 (all'epoca pensavo fosse un brano comico, anche se mi piaceva: le volate del pianoforte e le frasi interrotte alla CPE Bach mi sembravano assurde)

L. van Beethoven - Per Elisa, Minuetto in sol (dalla Sonata op. 49 n. 2: uno dei miei preferiti) e Rondò op. 51 n. 1

F. Schubert - Momento musicale n. 3

R. Schumann - Sogno

F. Mendellsohn (sic) - Canto di primavera

Lato B

F. Chopin - Studio n. 3 in mi op. 10 "Tristesse", Preludio n. 15 in lab "Goccia d'acqua", Mazurka n. 3 in do# min. (altro brano che amavo parecchio)

J. Brahms - Valzer in lab op. 39

C. Debussy - Clair de lune (pure apprezzatissimo)

I. Jan. Paderewski - Minuetto

Balint Vazsony, pianoforte

Il primo CD risale alla fine del '91, quando acquistai il lettore, ed era questo:

Beethoven

Sinfonia n. 5 op. 67

Sinfonia n. 6 op. 68 "Pastorale"

Czech Philharmonic Orchestra - Paul Kletzki

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il doppio cd Erato col Messiah diretto da Leppard (la vecchia edizione, quella con un'insenatura (gallese?) in copertina. La presi a 13-14 anni (ora ne ho 28), dopo intensi ascolti dai dischi in vinile di mio padre, che ce l'aveva appunto in quella versione. Mio padre aveva poi tutta la serie di vinili "I grandi compositori" della Fabbri, quelli di metà anni '80 coi fascicoli da rilegare. Erano tutte incisioni Philips e Deutsche Grammophon, c'era il Bolero di Seiji Ozawa, le Sonate di Scarlatti di Kirkpatrick (un vinile solo, quindi una selezione), i Pini e le Fontane di Roma di De Waart, i Brandeburghesi coi Musici, i vari Concerti per la notte di Natale sempre coi Musici, Vivaldi con (indovinate un po') i Musici, la Sesta di Beethoven di Bohm, l'Eroica di Karajan 1963 (o era la Quinta?), la Sinfonia Fantastica di Colin Davis, Also sprach Zarathustra di Bohm e parecchia roba di gran valore. I fascicoli, anche questi diversamente da uscite successive molto più dozzinali, erano del massimo interesse. Lo so perché un volume è stato rilegato, ed è stupendo, di taglio storico, pieno di dipinti, di aneddoti, di analisi delle composizioni. Su ebay cercherò di procurarmi gli altri due volumi.

Dai fichissimo!!! Quelli con le copertine dei dischi tutte in bianco e nero e cornice bianca e con volumotti marroni con le insegne esterne tipo "Il Primo romanticismo" "Il tardo Romanticismo"???

Ce li avevo anche io!!! sono stati quelli che mi sono letteralmente mangiato da piccoletto!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No no, questa è la serie successiva, quella anni '80, erano dischi singoli, copertine con una cornice di un colore e un "interno" di colore diverso, con un bel dipinto. Mi sembra fossero Fabbri pure loro.

Peraltro in casa avevamo anche dischi della serie cui alludi tu, quella che era Fabbri senza alcun dubbio. L'Incompiuta di Peter Maag ad esempio, che era della Vox. Ricordo il faccione di Schubert pitturato in colori seppia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No no, questa è la serie successiva, quella anni '80, erano dischi singoli, copertine con una cornice di un colore e un "interno" di colore diverso, con un bel dipinto. Mi sembra fossero Fabbri pure loro.

Peraltro in casa avevamo anche dischi della serie cui alludi tu, quella che era Fabbri senza alcun dubbio. L'Incompiuta di Peter Maag ad esempio, che era della Vox. Ricordo il faccione di Schubert pitturato in colori seppia.

Ah ho capito...

Io per intenderci ho ereditato questi:

ae677dba8f90b1247a8507b9a8dbb74c-6-3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda difficile...

Quando sono nato la casa, ringranziando il Signore, era già piena di LP.

L'unico dato certo che posso riportare è quello del primo CD entrato in casa nell'anno, credo, 1987.

Così Parlò Zarathustra iù Don Giovanni diretti da Haitink in quelle edizioni Philips con la copertina grigia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy