Jump to content

La composizione più noiosa


bwv1080

Recommended Posts

C'è una composizione che sia al tempo stesso artisticamente rilevante ma terribilmente noiosa?

Per ora io metto al primo posto il "Piano and String Quartet" di Morton Feldman. Che due p***eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! E' l'unica cosa che ho ascoltato di Feldman, ma sospetto che tutta la sua opera sia allo stesso livello di pallosità.

Voi cosa mettete sul podio?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 419
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Aaargh! "Le 4 sinfonie di Brahms"! "Le sinfonie di Mahler"!! :crying_anim02:

Cane! Corri ad ascoltare Paisiello! :sarcastic_hand:

No, scherzi a parte, per essere valido deve essere qualcosa di marcatamente palloso, qualcosa che faccia (per te) della pallosità il suo principio primo, non semplicemente compositori che non ti ispirano.

Link to comment
Share on other sites

C'è una composizione che sia al tempo stesso artisticamente rilevante ma terribilmente noiosa?

Per ora io metto al primo posto il "Piano and String Quartet" di Morton Feldman. Che due p***eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! E' l'unica cosa che ho ascoltato di Feldman, ma sospetto che tutta la sua opera sia allo stesso livello di pallosità.

Voi cosa mettete sul podio?

ahaha vittima del minimalismo :laughingsmiley:

feldman ha scritto anche cose diverse... ascolta Rothko Chappel, è molto bello

Link to comment
Share on other sites

Che c'entra il minimalismo? I quartetti di Glass non sono per niente noiosi! :i-m_so_happy:

per minimalismo, in senso più ampio, intendo la ripetizione ossessiva, con minime variazioni, di una stessa cellula ritmico - melodica.... direi quindi che, seppur ben diverso da Glass e Reich, si ouò parlare di minimalismo no? :laughingsmiley:

se lo trovi ascolta "music in twelve parts" di philip glass :laughingsmiley:

Link to comment
Share on other sites

C'è una composizione che sia al tempo stesso artisticamente rilevante ma terribilmente noiosa?

Per ora io metto al primo posto il "Piano and String Quartet" di Morton Feldman. Che due p***eeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! E' l'unica cosa che ho ascoltato di Feldman, ma sospetto che tutta la sua opera sia allo stesso livello di pallosità.

Voi cosa mettete sul podio?

più che la sonata di liszt (ci pensò schumann a bollarla no??) io voto per una delle qualsiasi sonate di schubert.

poi penso a qualcosa di artisticamente molto meno rilevante...ma un mattone assoluto: l'interminabile 'passacaglia on dsch' di ronald stevenson che è "una boiata pazzesca".

Link to comment
Share on other sites

comunque cose che mi piacciono poco:

- variazioni op.34 di Beethoven .... oscene

- anche le op.35 si difendono bene....

- le variazioni op 31 di Schoenberg

- i pezzi op.23 sempre di Schoenberg, veramente osceni (mentre gli op.11 e 19 sono invece capolavori)

- il finale della 4ª di Tchaikovski (mentre i 3 movimenti precedenti sono ispiratissimi) .... dio santo che pena.... quando ci si mette riesce a tirare fuori dei veri aborti

- avete mai sentito delle opere pianistiche e liederistiche giovanili di Wagner (tutto ciò che ha scritto prima del Rienzi diciamo) .... musica molto debole, ad essere gentili... Beethoven e Schubert scopiazzati male...

- L'opera omnia di COLLA..... l'esempio lampante di come gli appoggi politici contino ben più del talento

- ho una versione in italiano dell'Histoire du soldat .... sulla musica ovviamente non si discute.... ma in italiano, con una traduzione stile filastrocca dell'asilo, è inascoltabile

- Sempre di Stravinsky, non so se avete un'incisione della 2ª versione del Sacre.... che riscrisse alla veloce unicamente per prolungare i diritti d'autore sull'opera.... è la "sorella scema" dell'originale...

.... me ne verranno in mente molte altre

anche i grandi geni ogni tanto hanno i loro attacchi di dissenteria.... sono umani pure loro....

Link to comment
Share on other sites

per minimalismo, in senso più ampio, intendo la ripetizione ossessiva, con minime variazioni, di una stessa cellula ritmico - melodica.... direi quindi che, seppur ben diverso da Glass e Reich, si ouò parlare di minimalismo no?

se lo trovi ascolta "music in twelve parts" di philip glass

Sì, hai ragione: anche se forse feldman non si è dichiaratamente schierato tra i minimalisti, quello che fa nel quintetto è decisamente minimalismo (non solo lentezza nello sviluppo tematico, ma ripetizione con piccole variazioni di una cellula tematica...), anche se diverso da glass & C.

Link to comment
Share on other sites

Leggendo certe risposte, ipotizzo che nessuno di voi abbia mai udito composizioni di Simeon Ten Holt.

Dopo un'audizione anche solo sommaria della sua musica pianistica, credo che chiunque sarebbe costretto a rivedere perfino il concetto stesso di noia.

Trenta secondi di Canto Ostinato inducono al sonno più di tutto il Ring wagneriano ascoltato tutto in fila.

Link to comment
Share on other sites

Tra le cose un po' noiose (anche se non mega) aggiungerei anche i movimenti della sonata a Kreutzer diversi dal primo. Più che altro è questione di aspettativa: dici "ma come...non era la kreutzer, una cosa hot, no??". Invece...

non concordo, il secondo tempo è un bellissimo tema con variazioni.... il finale è un bellissimo esempio di grande virtusismo d'insieme... forse ci siaspetterebbe magari un bel finalone in minore.... ma direi che ci si può accontentare egregiamente :laughingsmiley:

qui comunque ognuno esprime le proprie percezioni che magari sono diverse dal "comune sentire"

c'è un grande compositore che non mi piace proprio per niente, ma non dico chi è se no rischio il linciaggio :girl_impossible:

Link to comment
Share on other sites

non concordo, il secondo tempo è un bellissimo tema con variazioni.... il finale è un bellissimo esempio di grande virtusismo d'insieme... forse ci siaspetterebbe magari un bel finalone in minore.... ma direi che ci si può accontentare egregiamente :laughingsmiley:

qui comunque ognuno esprime le proprie percezioni che magari sono diverse dal "comune sentire"

c'è un grande compositore che non mi piace proprio per niente, ma non dico chi è se no rischio il linciaggio :girl_impossible:

Haydn? Se è Mozart puoi dirlo questo è un forum in parte anti-mozartiano.

Gli autori più attaccati sono

mozart

romantici vari: brahms chopin liszt rachmaninov (in particolare lui!)

Link to comment
Share on other sites

Haydn? Se è Mozart puoi dirlo questo è un forum in parte anti-mozartiano.

Gli autori più attaccati sono

mozart

romantici vari: brahms chopin liszt rachmaninov (in particolare lui!)

direi Beethoven :worried_anim: :worried_anim: :worried_anim:

com'è 'sta stoia di Mozart e Rachmaninov? Sono nuovo, indottrinatemi :mega_shok:

Link to comment
Share on other sites

Leggendo certe risposte, ipotizzo che nessuno di voi abbia mai udito composizioni di Simeon Ten Holt.

L'ho appena fatto (dal tubo). In questo caso x me siamo davanti ad un caso di orecchiabilità + monotonia, non so se noia...Sì forse direi anche noia. Secondo te questo canto ostinato è anche artisticamente rilevante?

Comunque, per effetti gonadoclastici assicurati consiglio Feldman. :smile_anim:

(...sebbene, localmente, non sia assolutamente fastidioso!)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy