Vai al contenuto

Suonandolo, il violino migliora


Dott_Khan
 Condividi

Recommended Posts

Ciao a tutti.

E' gia' da un po' che sento dire da diverse persone che il suono del violino migliora se si continua a suonarlo, volevo sapere se la cosa e' una bufala o se corrisponde al vero.

Nel caso corrispondesse al vero mi chiedo, come e' possibile cio'? Cioe', non e' che tutte le volte che si suona un violino lo stesso cambia o si evolve in qualche modo, a me pare strano.

Grazie per le risposte ;-)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao,

è vero, il violino migliora suonandolo e suonandolo bene. Fisicamente non so da cosa dipenda, comunque più le corde vibrano più vibra il legno e così il suono aumenta e diventa più bello. Se guardi le corde mentre suoni ti rendi conto di quando un suono (soprattutto forte) fa vibrare la corda e quando invece la schiaccia; in quest'ultimo caso hai la sensazione di suonare forte ma non è così. Ricordo che quando riprendevo il violino dopo che la mia insegnante (violinista famosa) lo aveva suonato mi accorgevo che il suono era bellissimo.... E comunque Kato Havas, nel suo libro sulla paura del pubblico, racconta di accergersi addirittura di quanto e come studia da una settimana un allievo solo suonando il suo strumento.

Link al commento
Condividi su altri siti

Non è che il suono migliori in assoluto, ma è vero (in ogni caso io lo credo, soggettivamente) che il suono si 'apra' et si 'chiuda' rispettivamente suonandolo e non suonandolo.

Inoltre, l’apertura richiede più o meno tempo a seconda del…tempo appunto durante il quale il violino non è stato suonato.

Molto dipende anche da 'come' lo si suona (diciamo pure da 'chi' lo suona)…

C’è tutta una corrente di pensiero (alcuni dicono di credenza) riguardo la 'maturazione' di un violino nuovo, o anche la 'rieducazione' di un violino vecchio o antico, ottenuta tramite un certo modo di suonarlo (suonare molto alla corda, suoni filati lunghi, forte et fortissimo, su tutte le frequenze eccetera…)

Insomma, è un argomento sul quale non c’è consenso assoluto :

Alcuni credono che siano tutte storie, altri si rifiutano di suonare in concerto senza aver almeno una mezzora di tempo per ‘scaldare il violino’ (ne approfittano anche per scaldare se stessi, è ovvio), varie esperienze alla cieca hanno dato risultati discordanti…

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

è vero, un violino suonandolo si apre di più e suona meglio. Non sono sicurissimo ma credo dipenda dal fatto che vibrando il legno della cassa si elasticizzi, un po' come se avesse bisogno di "sgranchirsi" dopo lungo tempo. E' vero, non c'è un consenso generale però è universalmente riconosciuto che i violini (e gli strumenti ad arco in generale) vanno suonati regolarmente se no si rovinano. Per questo le fondazioni concedono in prestito i loro strumenti ai validi musicisti.

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest keine_sorge

condivido sia susa che briel: anche con me accadeva che la mia insegnante suonasse sul mio violino, e quando lo riprendevo suonava meglio. Alcune persone hanno un suono naturale poderoso senza schiacciare sullo strumento, e le invidio molto perchè invece io devo creparmi a fare suoni filati e tecnica tutti i giorni altrimenti non riesco proprio a suonare.

Il mio violino è antico però va suonato cmq, non è vero infatti che bisogna far "aprire" solo gli strumenti nuovi.

Inoltre se studio tantissimo per un lungo periodo riesco a suonare anche a freddo. Ora è una settimana che non studio (perché ho finito gli esami) e sono tornato punto e accapo, stamattina non si riusciva nemmeno ad accordare il violino :( scusate l'italiano ma sono stanco e influenzato

Link al commento
Condividi su altri siti

keine il fatto che il suono dello strumento si apra o no non dipende, in questo caso, da come viene tirato l'arco.. il bel suono del violinista prescinde il bel suono dello strumento in sè... un violino poi non ci credo che migliora nel giro di 5 minuti perchè allora ogni studente del conservatorio dopo 1 anno dovrebbe possedere uno stradivari :thumbsup_still:

l'"apertura" del suono è un fenomeno fisico-acustico che avviene con gli anni... e di certo è più facile che si apra uno strumento di liuteria piuttosto che un infimo strumento di fabbrica... il potenziale quando lo prendi in mano lo avverti...

il miglior consiglio per favorire l'apertura del suono è di utilizzare corde un pò "dure", non dico per forza le corde di acciaio, ma comunque corde "che vibrino con vigore"... a questo proposito io utilizzo le EVAH Pirazzi, ma vanno benissimo anche le Thomastik come le Infeld (se le volete in acciaio) o le classiche Dominant (in sintetico rivestito).

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

keine il fatto che il suono dello strumento si apra o no non dipende, in questo caso, da come viene tirato l'arco..

scherzi?

è importantissimo come si tira l'arco al fine di aprire o meno il suono di uno strumento. un violinista che schiaccia tutto o che suona troppo sulle uova non apre niente, bisogna cavare il suono e far vibrare bene tutto per ottenere qualche risultato da questo punto di vista. Tra l'altro molti liutai mi han detto che quando mi prestano i violini e poi glieli ridò indietro, questi migliorano notevolmente per via della maniera di suonare che ho, a differenza di altre persone a cui prestano violini e glieli ritornano peggio di prima.

potrebbe diventare il mio lavoro :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

ah dici? allora ti chiedo scusa :P

dunque l'importante non è "farlo vibrare" ma "come" lo fai vibrare, quindi l'aggeggio elettrico americano potrebbe rivelarsi una truffa allucinante :thumbsup_still:

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

ah dici? allora ti chiedo scusa :P

dunque l'importante non è "farlo vibrare" ma "come" lo fai vibrare, quindi l'aggeggio elettrico americano potrebbe rivelarsi una truffa allucinante :thumbsup_still:

questo non te lo so dire, però mi pare di aver letto che l'aggeggio diabolico rilascia solo certi tipi di frequenze studiate, quindi si ritorna al "come si fa vibrare". Poi non è solo una questione di "come", ma anche di "quanto". Se tu schiacci il suono o viceversa suoni sulle uova, il violino vibra molto meno! e qui parliamo di quantità, di ampiezza delle vibrazioni. Quindi come si suona modifica anche il quanto lo strumento vibra ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest keine_sorge

sì infatti alcuni hanno una cavata talmente "ideale" che farebbero suonare anche uno scassone, per cui è naturale che il suono prescinda anche dal violinista e non solo dallo strumento.

Riguardo al fatto dei 5 minuti che ti posso dire, non saprei se è un'impressione ma non credo: il violino rispondeva subito molto meglio come se la prof avesse lasciato il suo tocco... successe col mio vecchio violino in italia, e con quello nuovo che ho ora in germania da una prof molto in gamba. mi diceva "ma perché non ti viene? fammi controllare il tuo violino" e lei trovava la cavata giusta in due secondi.

poi sono tornato io a schiacciare le corde e quindi punto e accapo. infatti non parlavo di un'apertura definitiva, è impossibile con 5 minuti, ma soltanto appunto di una migliore risposta e più bella data da questa gente che subito trova il suono ideale sopra a qualsiasi pezzo di legno

Link al commento
Condividi su altri siti

mmm beh ritengo che il saper cavare bei suoni da "qualunque pezzo di legno" dipenda più dall'esperienza del violinista, gli insegnanti sono tutti diplomati e con quasi sempre una notevole esperienza ale spalle tra masterclass, concorsi, orchestra, ecc... quindi è normale che noi studenti troviamo più fatica a cavar suono anche da un buon violino

Link al commento
Condividi su altri siti

molti liutai mi han detto che quando mi prestano i violini e poi glieli ridò indietro, questi migliorano notevolmente per via della maniera di suonare che ho,

...mi puoi spiegare più o meno in che modo bisognerebbe suonare per ottenere questo? Tutti (TUTTI!) quelli che provano il mio vl invariabilmente mi dicono cose tipo "sì ha un bel suono ma è un po' chiuso, sembra che tu non l'abbia mai suonato per davvero"

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

Si può fare anche un "esperimento" con noi stessi, ossia suonare per qualche giorno piano e leggero, e ascoltare il suono del violino. Poi suonare una mezzoretta forte, magari delle doppie corde, degli accordi; chi non è in grado di suonare una fuga di Bach può semplicemente suonare due corde vuote seguite da un primo dito: sol-re-si naturale primo dito sul la; oppure re-la-fa diesis primo dito sul mi.

Provate con forza e con tutto il peso del braccio, con slancio.

Si dovrebbe percepire un altro suono dopo.

Link al commento
Condividi su altri siti

il violino di paganini esposto a genova viene suonato continuamente per questo motivo...anche chi colleziona violini di questo livello,se non sono loro capaci a suonarlo chiamano persone apposite per questo...non male come lavoro.. :thumbsup_anim:

Poveri violini... chissà quanti restauri/ammodernamenti hanno già subito... di originale sarà rimasto solo il nome.

Come qualsiasi "pezzo" di legno, il tempo è tiranno anche con i violini "storici"...

ma sappiamo tutti che bel mercato c'è dietro, vogliamo mica farlo morire? :D

(il mercato, mica il violino.. quello sarà già morto da un pezzo )

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

bellissimoooo!!!!! anche io lo voglio suonare!!!!!!!!!!!!!!!

allora datti da fare e vinci il "Paganini" :D il premio per il vincitore è un concerto con "il Cannone" di Paganini

(a parte che il "Cannone" l'ha suonato anche la mia insegnante, che al "Paganini" è arrivata "solo" 3a... <_< )

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy