Jump to content

Nuova offerta speciale su cd e musica


Wittelsbach

Recommended Posts

  • Replies 1.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Beh, non vale, questo si chiama gettare la pietra e nascondere la mano! Spiegati un po' meglio... Anch'io ho sospettato qualcosa, ma mi son detto: ci sono di mezzo teatri di mezzo mondo e un sacco di interpreti, molti dei quali molto noti e in attività; possibile che siano così spudorati se è una cosa abusiva? Dicono che si tratta di registrazioni private...

ti rispondo in privato

Link to comment
Share on other sites

In quel cofanettone c'è il buon Cluytens, e soprattutto le sonate per piano di Hiedsieck. Il concerto per violino in versione Oistrakh-Cluytens è un grandissimo classico. Le sonate per violino sono Ferras-Barbizet, mentre in quelle per cello abbiamo Tortelier-Heidsieck. Nei piccoli brani pianistici compare anche Cziffra. Non conosco i quartetti suonati dal Quartetto Ungherese. Il Fidelio è quello di Karajan con Vickers.

Guarda, io credo che questo cofanetto, nonostante la scarsa documentazione, visto il suo basso prezzo vada acquistato, anche solo per sentire certe interpretazioni.

Gardiner e Immerseel non sono inclusi, vanno comprati a parte, ma perché non prendersi anche loro? Se hai i soldi, ovvio.

Link to comment
Share on other sites

EMI come brilliant
/>http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Beethoven-Bpo-Cluyt-Symphonien-Nr-1-9/hnum/9795662

Conosco quella serie, non so che nome abbia. E' costituita da un involucro di cartoncino in cui sono messi in fila i singoli cd in jewel case. Hanno ripubblicato così le sonate di Heidsieck e la musica sacra bachiana di Gonnenwein, più altro che sicuramente non ricordo.

C'è una serie simile nel packaging, però caratterizzata nella grafica da un'immagine del compositore in copertina. Di questa serie c'è la musica da camera di Fauré e il Bach della Tipo.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Dove hai ordinato? Su Mdt? E' la prima volta?

Edit: sì, evidentemente è mdt.

Lo shortcut è il "soprannome" che vuoi dare alla tua carta di credito. Questo serve qualora volessi memorizzare nel tuo account più carte di credito (c'è chi le ha, beati loro...). Inserendo nella prima la shortcut "pinco" e nella seconda la shortcut "pallino", al momento di pagare ti chiederà semplicemente di scegliere se vuoi usare la carta pinco o la carta pallino (c'è un elenco di caselle da spuntare).

Link to comment
Share on other sites

Dove hai ordinato? Su Mdt? E' la prima volta?

Edit: sì, evidentemente è mdt.

Lo shortcut è il "soprannome" che vuoi dare alla tua carta di credito. Questo serve qualora volessi memorizzare nel tuo account più carte di credito (c'è chi le ha, beati loro...). Inserendo nella prima la shortcut "pinco" e nella seconda la shortcut "pallino", al momento di pagare ti chiederà semplicemente di scegliere se vuoi usare la carta pinco o la carta pallino (c'è un elenco di caselle da spuntare).

Aaaaah... ho capito, grazie. Comunque ho solo una vecchia Postepay puzzona. A proposito, mi scade il mese prossimo! :girl_impossible:

Link to comment
Share on other sites

Mai avuto problemi. Chi accetta Visa accetta anche la Postepay. La Postepay è una Visa. Se non l'accettano sono dei puzzoni peggio della Postepay stessa.

infatti la PP è una visa rimarchiata poste italiane quindi funziona su tutti i circuiti visa (cioè ovunque).

Però ricordo di aver avuto problemi con la vecchia serie delle PP. In pratica quando lo shop "prenotava" la somma (perché prima si assicurano che ci sia la somma sufficiente bloccandola) questa rimaneva bloccata e dovevo aspettare un bel po' di tempo prima che tornasse usabile.

Ovviamente soldi bloccati > ordine annullato...

Ricordo ancora saldo contabile 300 euro saldo disponibile 2 euro :/

Le PP nuove hanno risolto qualsiasi tipo di problemi, vanno da dio e ci compro su jpc così come su shop giapponesi, paypal (comprato account rapidshare), ovunque.

Link to comment
Share on other sites

Più che altro mi riferisco al Ringaccio con Neuhold e una pletora di grami sconosciuti. Il Tristan di Furt è un grande documento. Però io ce l'ho con la Documents perché non hanno troppa cura per quel che fanno: i cd difettosi sono frequentissimi nelle loro pubblicazioni.

Link to comment
Share on other sites

Più che altro mi riferisco al Ringaccio con Neuhold e una pletora di grami sconosciuti. Il Tristan di Furt è un grande documento. Però io ce l'ho con la Documents perché non hanno troppa cura per quel che fanno: i cd difettosi sono frequentissimi nelle loro pubblicazioni.

Il Ring di Neuhold (chiunque sia costui) non è poi così male. Sicuramente meglio di Boulez.

Poi se ci aggiundi Die Feen e Das Liebesverbot che non è che si trovino nella uova kinder, è un gran bel cofanone. A 120 euro è caro, ma a 30 è da prendere al volo.

Link to comment
Share on other sites

Più che altro mi riferisco al Ringaccio con Neuhold e una pletora di grami sconosciuti. Il Tristan di Furt è un grande documento. Però io ce l'ho con la Documents perché non hanno troppa cura per quel che fanno: i cd difettosi sono frequentissimi nelle loro pubblicazioni.

Mai trovato un cd Documents (o Membran, che è la stessa ditta) difettoso. Eppure ne ho parecchissimi. Forse le rimasterizzazioni non saranno il top, ma per una questione etica mi rifiuto di pagare a prezzo pieno registrazioni che sono ormai fuori diritti. Per fare un esempio, la masterizzazione Documents dell'integrale beethoveniana di Schnabel mi sembra molto meglio di quella vecchia della EMI.

Link to comment
Share on other sites

Mai trovato un cd Documents (o Membran, che è la stessa ditta) difettoso. Eppure ne ho parecchissimi. Forse le rimasterizzazioni non saranno il top, ma per una questione etica mi rifiuto di pagare a prezzo pieno registrazioni che sono ormai fuori diritti. Per fare un esempio, la masterizzazione Documents dell'integrale beethoveniana di Schnabel mi sembra molto meglio di quella vecchia della EMI.

Ti appoggio pienamente sulla faccenda dei prezzi. Il fatto è che mi brucia ancora che nel cofanettino con le opere di Mozart incise dalla Decca anni '50 e ripubblicate da loro due cd su tre delle Nozze di Kleiber fossero inusabili (salti, salti e ancora salti). Mi sa che sono stato veramente sfigato. Ma visto quel che costa potrei anche ricomprarmene un'altra copia...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy