Vai al contenuto
Maestro

Patricola

Recommended Posts

di cosa parlate non sono riuscito a capire di quale chiave e in quale modello si trova , c'è qualche sito con delle foto esplicative, buona notte ho sonno !

Siamo andati completamente off topic e abbiamo aperto una parentesi sul Leblanc Legacy.

Prima di tornare in argomento comuqnue vorrei dire che questo strumento per il tempo che l'ho provato io mi è sembrato un buon clarinetto, l'ho preferito ai vari Buffet Tosca, Prestige ecc... Ha una buona meccanica, un'emissione libera e un discreto suono, tuttavia c'è molta differenza tra uno strumento e l'altro e i più buoni almeno per quanto mi riguarda non mi sono assolutamente parsi migliori di un Patricola sotto nessun punto di vista.

Inoltre il prezzo del Legacy è molto elevato, mentre quello di un Patricola (almeno per ora, ma speriamo lo rimanga per sempre) è di parecchio più basso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest mau70

Mau, mi puoi dare indicazioni per trovare il libro che hai citato, grazie.

Il libro è edito dalla casa editrice "zecchini"......vai sul loro sito....li' lo puoi acquistare.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

di cosa parlate non sono riuscito a capire di quale chiave e in quale modello si trova , c'è qualche sito con delle foto esplicative, buona notte ho sonno !

qui ci sono un po' di foto del Leblanc Legacy


/>https://www.wwbw.com/Item/Default.aspx?itemno=1176969&mode=5&urx=1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i patricola sono veramente dei gran bei clarinetti, hanno una libertà e una emissione a mio parere simile ai buffet vintage, ma con un suono nettamente superiore. grandi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strano, un clarinettista che conosco mi ha detto che i patricola hanno un'emissione difficile e una meccanica un po'debole... mentre sul sito è scritto tutto il contrario, e anche per come la dite voi... non saprei. :guiltysmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strano, un clarinettista che conosco mi ha detto che i patricola hanno un'emissione difficile e una meccanica un po'debole... mentre sul sito è scritto tutto il contrario, e anche per come la dite voi... non saprei. :guiltysmiley:

Guarda io non suono Patricola però sono andato a provarli nella loro fabbrica e dalla mia esperienza ti posso dire tranquillamente che l'emissione è tutt'altro che difficile anzi si ha una gamma di dinamiche tale da poter bere un bicchiere d'acqua...per la meccanica idem come sopra al tatto può sembrare più fragile ma anche qui non è così,il mio amico "Maestro" può sicuramente spiegarti meglio di me...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strano, un clarinettista che conosco mi ha detto che i patricola hanno un'emissione difficile e una meccanica un po'debole... mentre sul sito è scritto tutto il contrario, e anche per come la dite voi... non saprei. :guiltysmiley:

Evidentemente il tuo amico non ha mai provato un Patricola, io ne ho due quindi direi che li conosco abbastanza bene. La meccanica è robustissima, in quanto le chiavi hanno un'anima in acciaio. Per quanto riguarda l'emissione io ho i clarinetti in rosewood che hanno un'emissione facilissima, più di qualsiasi strumento in ebano. I Patricola in ebano sono un pò più duri rispetto ai rosewood, ma non di certo più di un Buffet

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strano, un clarinettista che conosco mi ha detto che i patricola hanno un'emissione difficile e una meccanica un po'debole... mentre sul sito è scritto tutto il contrario, e anche per come la dite voi... non saprei. :guiltysmiley:

Per quanto riguarda l'emissione, il tuo amico si sbaglia. Per la robustezza della mecccanica, molto precisa e ben fatta, credo che una prova di qualche ora non sia sufficiente per giudicarla, ma chi lo suona da anni dice che è ottima. Ci vediamo ad Assisi la seconda quindicina di luglio, potremo provare tutti i Patricola che vogliamo !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non chiedetemi come ho fatto a notarlo, ma fatto sta che anche alla Backun Musical Service, ormai famosa per i pomposi barilotti e che recentemente si è messa a costruire clarinetti, vengono suonati gli italici clarinetti Patricola!! :laughingsmiley:


/>http://www.youtube.com/watch?v=yIoeIxwZ04U&feature=related

come potrete vedere dal minuto 3:18 al 3:22 si vede chiaramente (ancora meglio se mettete la qualità HD) alle spalle del titolare una custodia Patricola con dentro un bel clarinetto in rosewood!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non chiedetemi come ho fatto a notarlo, ma fatto sta che anche alla Backun Musical Service, ormai famosa per i pomposi barilotti e che recentemente si è messa a costruire clarinetti, vengono suonati gli italici clarinetti Patricola!! :laughingsmiley:


/>http://www.youtube.com/watch?v=yIoeIxwZ04U&feature=related

come potrete vedere dal minuto 3:18 al 3:22 si vede chiaramente (ancora meglio se mettete la qualità HD) alle spalle del titolare una custodia Patricola con dentro un bel clarinetto in rosewood!

Mi sa che lo copieranno e metteranno il marco Backun ! :thumbsdown_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sa che lo copieranno e metteranno il marco Backun ! :thumbsdown_anim:

Alcune cose sono già state copiate, per esempio le famose viti di regolazione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho scambiato il mio RC con un patricola ebano e sono contentissimo. Anche se ora ho la coppia sib Patricola e la RC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve amici clarinettisti.

Giorno 22 sono andato a provare i clarinetti Patricola direttamente in fabbrica. Francesco Patricola, un artigiano veramente bravo come persona e come artigiano, mi ha messo davanti 10 clarinetti virtuoso 2011: due in rosewood e 8 in grenadilla. Inizio le prove e scarto quelli k mi sembrano "peggiori", OVVERO un pò afoni o scarni di armonici, o con il volume sonoro un po basso.. su 8 si può dire k dei grenadilla 7 erano perfetti! i rosewood erano: uno troppo chiaro x i miei gusti l'altro troppo scuro e voleva un pò di fiato in più dei soliti rosewood (k si suonano veramente in un soffio).. allora inizio a cercare la timbrica intermedia tra i grenadilla, ovvero nè troppo scuro, nè troppo chiaro.. ne trovo 2 quasi uguali.. controllo allora l'intonazione con l'intonatore k mi ha messo a disposizione Francesco Patricola.. uno dei due risultava + soffioso e calante nel sib.. allora ho scelto quello k voleva meno fiato dei due, senza il soffio di sottofondo e intonatissimo in tutti i registri.. è incredibile come riuscivo con un soffio, senza sforzarmi, a far uscire i fff senza stonare e i pianissimo senza emettere il fiato di sottofondo.. L'intonazione come già detto in questi clarinetti Patricola è stabile a 442 con il barilotto a 65 mm, con il 66 si suona benissimo a 440. Mentre sceglievo i barilotti Francesco ha uscito il suo pezzo forte : UN ROSEWOOD CON LE CHIAVI IN ORO. Era stupendo di estetica e perfetto in termini di suono.. aveva la timbrica scura (ma nn troppo) con un buon volume, ovviamente intonazione anche questa perfetta, e si suonava con meno fiato del mio granadilla k avevo già scelto.. la timbrica del rosewood in oro e del mio grenadilla era uguale cambiava solo la quantità di fiato k bisognava usare.. Sono rimasto veramente soddisfatto del prodotto k mi sono portato a casa ovvero un Bel VIRTUOSO IN GRENADILLA con3 barilotti: 65,66,67 x suonare a 440 pure con il caldo siciliano .. non ho preso il rosewood in oro xk costava troppo 3700 euro se non di +... certamente meno di un Tosca k sta sui 4000 euro. Inoltre, grazie alla possibilità di andare in fabbrica e alla disponibilità dei Patricola sono riuscito a scegliere il clarinetto adatto alle mie esigenze di allievo non ancora diplomato nè entrato ancora al Liceo Musicale.. Inoltre non darei mai a nessuno nemmeno un pezzo dei miei barilotti XK SONO SELTI X Me.. di certo sono riuscito a prendere uno dei clarinetti migliori tra quelli k mi hanno esposto.. Poi ho fatto anche il "patricola factory tour" e ho notato con quanta pazienza, tempo. e impegno, e precisione questi artigiani riescano a costruire i loro clarinetti.. e poi sono delle persone disponibilissime a ospitare e far provare i loro prodotti ai clienti

ps.: Non hanno niente a k vedere con i Prestige o gli Rc.. sono troppo perfetti x competere con i Buffet

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco qui un video dove si può ascoltare il suono dei Patricola. Gabriele Mirabassi, Luigi Picatto, Piero Vincenti e Rocco Parisi (tutti e quattro suonano con un Virtuoso)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

/>http://www.youtube.com/watch?v=Q4vkc4htK7s&feature=share

Ecco qui un video dove si può ascoltare il suono dei Patricola. Gabriele Mirabassi, Luigi Picatto, Piero Vincenti e Rocco Parisi (tutti e quattro suonano con un Virtuoso)

Molto bello veramente super, ma questi suonerebbero bene anche con un cannabuccio !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve amici clarinettisti.

Giorno 22 sono andato a provare i clarinetti Patricola direttamente in fabbrica. Francesco Patricola, un artigiano veramente bravo come persona e come artigiano, mi ha messo davanti 10 clarinetti virtuoso 2011: due in rosewood e 8 in grenadilla. Inizio le prove e scarto quelli k mi sembrano "peggiori", OVVERO un pò afoni o scarni di armonici, o con il volume sonoro un po basso.. su 8 si può dire k dei grenadilla 7 erano perfetti! i rosewood erano: uno troppo chiaro x i miei gusti l'altro troppo scuro e voleva un pò di fiato in più dei soliti rosewood (k si suonano veramente in un soffio).. allora inizio a cercare la timbrica intermedia tra i grenadilla, ovvero nè troppo scuro, nè troppo chiaro.. ne trovo 2 quasi uguali.. controllo allora l'intonazione con l'intonatore k mi ha messo a disposizione Francesco Patricola.. uno dei due risultava + soffioso e calante nel sib.. allora ho scelto quello k voleva meno fiato dei due, senza il soffio di sottofondo e intonatissimo in tutti i registri.. è incredibile come riuscivo con un soffio, senza sforzarmi, a far uscire i fff senza stonare e i pianissimo senza emettere il fiato di sottofondo.. L'intonazione come già detto in questi clarinetti Patricola è stabile a 442 con il barilotto a 65 mm, con il 66 si suona benissimo a 440. Mentre sceglievo i barilotti Francesco ha uscito il suo pezzo forte : UN ROSEWOOD CON LE CHIAVI IN ORO. Era stupendo di estetica e perfetto in termini di suono.. aveva la timbrica scura (ma nn troppo) con un buon volume, ovviamente intonazione anche questa perfetta, e si suonava con meno fiato del mio granadilla k avevo già scelto.. la timbrica del rosewood in oro e del mio grenadilla era uguale cambiava solo la quantità di fiato k bisognava usare.. Sono rimasto veramente soddisfatto del prodotto k mi sono portato a casa ovvero un Bel VIRTUOSO IN GRENADILLA con3 barilotti: 65,66,67 x suonare a 440 pure con il caldo siciliano .. non ho preso il rosewood in oro xk costava troppo 3700 euro se non di +... certamente meno di un Tosca k sta sui 4000 euro. Inoltre, grazie alla possibilità di andare in fabbrica e alla disponibilità dei Patricola sono riuscito a scegliere il clarinetto adatto alle mie esigenze di allievo non ancora diplomato nè entrato ancora al Liceo Musicale.. Inoltre non darei mai a nessuno nemmeno un pezzo dei miei barilotti XK SONO SELTI X Me.. di certo sono riuscito a prendere uno dei clarinetti migliori tra quelli k mi hanno esposto.. Poi ho fatto anche il "patricola factory tour" e ho notato con quanta pazienza, tempo. e impegno, e precisione questi artigiani riescano a costruire i loro clarinetti.. e poi sono delle persone disponibilissime a ospitare e far provare i loro prodotti ai clienti

ps.: Non hanno niente a k vedere con i Prestige o gli Rc.. sono troppo perfetti x competere con i Buffet

ecco a voi le foto del mio Virtuoso .. l'ho chiamato "osvaldo il virtuoso" XD
/>http://imageshack.us/photo/my-images/43/26731525626817105282210.jpg/
/>http://imageshack.us/photo/my-images/143/28136025626835438613710.jpg/
/>http://imageshack.us/photo/my-images/856/19775625626830438614210.jpg/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strano, un clarinettista che conosco mi ha detto che i patricola hanno un'emissione difficile e una meccanica un po'debole... mentre sul sito è scritto tutto il contrario, e anche per come la dite voi... non saprei. :guiltysmiley:

guarda mi sa che quel "clarinettista" a cui hai chiesto nn ha mai provato un patricola! sia i rosewood k i grenadilla sono fluidissimi e molto liberi nell'emissione.. i rosewood un po di + ma con i grenadilla, essendo un legno k si mette in vibrazione + difficilmente del rosewood, riesci a spingere di più nei fff.. la meccanica non è affatto debole! anzi ti assicuro k è molto precisa e resistentissima! sono tutte chiavi in alpacca, con l'anima in acciaio e sono rivestite in argento ( o oro su richiesta)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve amici clarinettisti.

Giorno 22 sono andato a provare i clarinetti Patricola direttamente in fabbrica. Francesco Patricola, un artigiano veramente bravo come persona e come artigiano, mi ha messo davanti 10 clarinetti virtuoso 2011: due in rosewood e 8 in grenadilla. Inizio le prove e scarto quelli k mi sembrano "peggiori", OVVERO un pò afoni o scarni di armonici, o con il volume sonoro un po basso.. su 8 si può dire k dei grenadilla 7 erano perfetti! i rosewood erano: uno troppo chiaro x i miei gusti l'altro troppo scuro e voleva un pò di fiato in più dei soliti rosewood (k si suonano veramente in un soffio).. allora inizio a cercare la timbrica intermedia tra i grenadilla, ovvero nè troppo scuro, nè troppo chiaro.. ne trovo 2 quasi uguali.. controllo allora l'intonazione con l'intonatore k mi ha messo a disposizione Francesco Patricola.. uno dei due risultava + soffioso e calante nel sib.. allora ho scelto quello k voleva meno fiato dei due, senza il soffio di sottofondo e intonatissimo in tutti i registri.. è incredibile come riuscivo con un soffio, senza sforzarmi, a far uscire i fff senza stonare e i pianissimo senza emettere il fiato di sottofondo.. L'intonazione come già detto in questi clarinetti Patricola è stabile a 442 con il barilotto a 65 mm, con il 66 si suona benissimo a 440. Mentre sceglievo i barilotti Francesco ha uscito il suo pezzo forte : UN ROSEWOOD CON LE CHIAVI IN ORO. Era stupendo di estetica e perfetto in termini di suono.. aveva la timbrica scura (ma nn troppo) con un buon volume, ovviamente intonazione anche questa perfetta, e si suonava con meno fiato del mio granadilla k avevo già scelto.. la timbrica del rosewood in oro e del mio grenadilla era uguale cambiava solo la quantità di fiato k bisognava usare.. Sono rimasto veramente soddisfatto del prodotto k mi sono portato a casa ovvero un Bel VIRTUOSO IN GRENADILLA con3 barilotti: 65,66,67 x suonare a 440 pure con il caldo siciliano .. non ho preso il rosewood in oro xk costava troppo 3700 euro se non di +... certamente meno di un Tosca k sta sui 4000 euro. Inoltre, grazie alla possibilità di andare in fabbrica e alla disponibilità dei Patricola sono riuscito a scegliere il clarinetto adatto alle mie esigenze di allievo non ancora diplomato nè entrato ancora al Liceo Musicale.. Inoltre non darei mai a nessuno nemmeno un pezzo dei miei barilotti XK SONO SELTI X Me.. di certo sono riuscito a prendere uno dei clarinetti migliori tra quelli k mi hanno esposto.. Poi ho fatto anche il "patricola factory tour" e ho notato con quanta pazienza, tempo. e impegno, e precisione questi artigiani riescano a costruire i loro clarinetti.. e poi sono delle persone disponibilissime a ospitare e far provare i loro prodotti ai clienti

ps.: Non hanno niente a k vedere con i Prestige o gli Rc.. sono troppo perfetti x competere con i Buffet

Sono anch'io convinto che i Patricola siano degli ottimi clarinetti ad un prezzo molto competitivo e che avranno un grande avvenire, però attenzione a non esaltarli troppo, soprattutto a scapito di altre marche che fino a ieri abbiamo osannato !

Saluti.

P.S. Se potessi e se ne avessi la necessità, lo comprerei sicuramente ma i miei Buffet R13 ed il Selmer Centered Tone, restano dei signor clarinetti !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono anch'io convinto che i Patricola siano degli ottimi clarinetti ad un prezzo molto competitivo e che avranno un grande avvenire, però attenzione a non esaltarli troppo, soprattutto a scapito di altre marche che fino a ieri abbiamo osannato !

Saluti.

P.S. Se potessi e se ne avessi la necessità, lo comprerei sicuramente ma i miei Buffet R13 ed il Selmer Centered Tone, restano dei signor clarinetti !

Quoto in pieno..!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono anch'io convinto che i Patricola siano degli ottimi clarinetti ad un prezzo molto competitivo e che avranno un grande avvenire, però attenzione a non esaltarli troppo, soprattutto a scapito di altre marche che fino a ieri abbiamo osannato !

Saluti.

P.S. Se potessi e se ne avessi la necessità, lo comprerei sicuramente ma i miei Buffet R13 ed il Selmer Centered Tone, restano dei signor clarinetti !

come abbiamo ribadito sempre nel forum ognuno ha i proprio gusti e secondo questi sceglie quello che gli pare meglio o che gli piace di +

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come abbiamo ribadito sempre nel forum ognuno ha i proprio gusti e secondo questi sceglie quello che gli pare meglio o che gli piace di +

Più che altro non vedo dove stia il problema, mah... Io per anni sono stato un Buffettaro convinto e ho suonato con degli Rc, ma ora non li vorrei più, li ho venduti e sono contento di averlo fatto.

Comunque tornando in topic sono contento per te, spero che il tuo nuovo strumento sia per te fonte di nuovi stimoli e che ti dia tante soddisfazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più che altro non vedo dove stia il problema, mah... Io per anni sono stato un Buffettaro convinto e ho suonato con degli Rc, ma ora non li vorrei più, li ho venduti e sono contento di averlo fatto.

Comunque tornando in topic sono contento per te, spero che il tuo nuovo strumento sia per te fonte di nuovi stimoli e che ti dia tante soddisfazioni.

La prima stimolazione tra tutte è stata fare la Sinfonia concertante di mozart, Adagio ovviamente!! E ho lo strumento da giorno 29 (considerando i 2 giorni di acclimatamento) XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy