Vai al contenuto
Scalmo

finalmente ho un Patricola

Recommended Posts

Ok, provvederò alla mia visita..poi se vi interessa vi faccio sapere.

intendevo se è una curiosità si può contattare o via email o telefonicamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
intendevo se è una curiosità si può contattare o via email o telefonicamente

Vi ha già risposto Pee Wee

Una volta i Patricola producevano clarinetti con il meccanismo apposito per il sib centrale.

Non so se fosse su richiesta o per tutti gli strumenti.

L'hanno eliminato dalla produzione.

Per cui l'articolo si riferisce al passato

ciao

pee wee

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non c'entra nulla quindi eventualmente si sposta ma

ho trovato qui http://www.soufflez.net/index.php/componen...t-patricola-cl7

un patricola Rosewood in vendita, è un negozio e si prende per la modica cifra di 3.550.000

è anche vero che in do ma cma il prezzo di mercato lo fanno cosi?

cioè siamo intorno al Tosca mi pare, come valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non c'entra nulla quindi eventualmente si sposta ma

ho trovato qui http://www.soufflez.net/index.php/componen...t-patricola-cl7

un patricola Rosewood in vendita, è un negozio e si prende per la modica cifra di 3.550.000

è anche vero che in do ma cma il prezzo di mercato lo fanno cosi?

cioè siamo intorno al Tosca mi pare, come valore.

Dai fratelli patricola quel modello, cioè rosewood con chiavi argentate in Do costa 2450 euro, il modello in sib invece costa 2300 mi hanno spedito il listino prezzi aggiornato al 2009 meno di un mese fa. Quindi quella cifra non è assolutamente da tenere in considerazione. Aggiungo anche che in modelli in grenadilla costano 150 euro in meno e la meccanica dorata si aggira intorno ai 750 euro (la cifra precisa dipende poi dalle quotazioni dell'oro) Le cifre mi sembrano ben inferiori a quelle di un Tosca e francamente io che ho provato tutti e due i modelli ritengo i Patricola un gradino sopra ai Buffet odierni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dai fratelli patricola quel modello, cioè rosewood con chiavi argentate in Do costa 2450 euro, il modello in sib invece costa 2300 mi hanno spedito il listino prezzi aggiornato al 2009 meno di un mese fa. Quindi quella cifra non è assolutamente da tenere in considerazione. Aggiungo anche che in modelli in grenadilla costano 150 euro in meno e la meccanica dorata si aggira intorno ai 750 euro (la cifra precisa dipende poi dalle quotazioni dell'oro) Le cifre mi sembrano ben inferiori a quelle di un Tosca e francamente io che ho provato tutti e due i modelli ritengo i Patricola un gradino sopra ai Buffet odierni.

Se non sbaglio sono prezzi inferiori a quelli buffet ?

e comunque quanti modelli ci sono ?

oltre alle varie tonalità ovvio.

Sto vedendo sul sito che c'è sia in grenadilla che palissandro, quello delle tastiere delle chitarre per intenderci.

Ma il colore che mostra è molto chiaro, noi clarinettisti invece siamo abituati al lgno scuro, ritengo logico un minimo di diffidenza in merito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dai fratelli patricola quel modello, cioè rosewood con chiavi argentate in Do costa 2450 euro, il modello in sib invece costa 2300 mi hanno spedito il listino prezzi aggiornato al 2009 meno di un mese fa. Quindi quella cifra non è assolutamente da tenere in considerazione. Aggiungo anche che in modelli in grenadilla costano 150 euro in meno e la meccanica dorata si aggira intorno ai 750 euro (la cifra precisa dipende poi dalle quotazioni dell'oro) Le cifre mi sembrano ben inferiori a quelle di un Tosca e francamente io che ho provato tutti e due i modelli ritengo i Patricola un gradino sopra ai Buffet odierni.

si certo, ce li ho anche io i prezzi aggiornati al 2009

ma dicevo che essendo i Patricola costruttori e venditori non hanno negozi di vendita, ovvero così credevo io

invece in quel negozio è in vendita seppure risulta come mancante in fatto di reperibilità ma se ce lo mettono significa che in teoria sarebbe in vendita. Quindi a questo proposito facevo una considerazione sulla commercializzazione del prodotto, se viene commercializzato (ammettiamo pure che quel negozio aumenti troppo il guafdagno) alla fine veniva a costare quasi come un Tosca, con gli aggiustmenti fatti ovvero 3550 meno i 300 euro del sib = 3.250, in sostanza sui 300 euro in meno del Tosca. o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
si certo, ce li ho anche io i prezzi aggiornati al 2009

ma dicevo che essendo i Patricola costruttori e venditori non hanno negozi di vendita, ovvero così credevo io

invece in quel negozio è in vendita seppure risulta come mancante in fatto di reperibilità ma se ce lo mettono significa che in teoria sarebbe in vendita. Quindi a questo proposito facevo una considerazione sulla commercializzazione del prodotto, se viene commercializzato (ammettiamo pure che quel negozio aumenti troppo il guafdagno) alla fine veniva a costare quasi come un Tosca, con gli aggiustmenti fatti ovvero 3550 meno i 300 euro del sib = 3.250, in sostanza sui 300 euro in meno del Tosca. o sbaglio?

Non saprei risponderti, anche perchè è difficile fare una stima del genere ora come ora. Credo che i Patricola non commercializzino ancora i loro prodotti nei negozi per via della produzione limitata, e francamente spero che non aumenti mai, altrimenti dimnuirebbe la qualità. Fino ad ora uesti strumenti sono stati prodotti interamente a mano.

Comuque anche anche se un Patricola costasse come un Tosca io comprerei lo stesso un Patricola perchè come qualità lo ritengo superiore. Non trovo assolutamente il tosca il miglior srumento sul mercato, ne ho provati diversi e devo dire di esserne rimasto profondamente deluso. Certamente i Tosca non suonano male, ma hanno una cifra spropositata in base alla loro qualità, si differenziano da un buon Rc solo per il prezzo e per la chiavetta in più (per altro inutile, ho fatto delle prove con l'accordatore a portata di mano e la variazione d'intonazione che produce questa chiave è davvero minima, per non dire ridicola, senza contare che rende lo strumento più pesante)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non saprei risponderti, anche perchè è difficile fare una stima del genere ora come ora. Credo che i Patricola non commercializzino ancora i loro prodotti nei negozi per via della produzione limitata, e francamente spero che non aumenti mai, altrimenti dimnuirebbe la qualità. Fino ad ora uesti strumenti sono stati prodotti interamente a mano.

Comuque anche anche se un Patricola costasse come un Tosca io comprerei lo stesso un Patricola perchè come qualità lo ritengo superiore. Non trovo assolutamente il tosca il miglior srumento sul mercato, ne ho provati diversi e devo dire di esserne rimasto profondamente deluso. Certamente i Tosca non suonano male, ma hanno una cifra spropositata in base alla loro qualità, si differenziano da un buon Rc solo per il prezzo e per la chiavetta in più (per altro inutile, ho fatto delle prove con l'accordatore a portata di mano e la variazione d'intonazione che produce questa chiave è davvero minima, per non dire ridicola, senza contare che rende lo strumento più pesante)

nessun dubbio su nulla ma siccome ho notato il prodotto Patricola inserito in un negozio non saprei neppure che tipo di negozio allora mi domandavo (ed ho preso il Tosca solo come mero termine di confronto) che se commercializzato potesse avere lo stesso prezzo. Non facevo raffronti di alcun tipo dato che non ho suonato un Tosca dicevo soltanto che tutto sommato va bene così, abbiamo la qualità e anche il prezzo, la piccola cosa da pagare per chi sta lontano è il viaggio. Queste erano le mie considerazioni sottintese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nessun dubbio su nulla ma siccome ho notato il prodotto Patricola inserito in un negozio non saprei neppure che tipo di negozio allora mi domandavo (ed ho preso il Tosca solo come mero termine di confronto) che se commercializzato potesse avere lo stesso prezzo. Non facevo raffronti di alcun tipo dato che non ho suonato un Tosca dicevo soltanto che tutto sommato va bene così, abbiamo la qualità e anche il prezzo, la piccola cosa da pagare per chi sta lontano è il viaggio. Queste erano le mie considerazioni sottintese.

Certo dal mio amato abruzzo, brescia dista sui 600 kilometri, sarebbe considerevole la spesa, ma comunque spenderei sempre meno del tosca,

a mio avviso se ne parlate così bene, questi patricola un po alla volta avranno un incremento di richiesta e quindi anche del prezzo, ammesso che veramente siano validi,

comunque ho già promesso al mio collega che in autunno saliamo su, da paatricola e pomarico, così scopriamo le vere caratteristiche del bocchino in ebano.

Come vedete è importante il confronto,

senza questo vostro intervento non avrei mai scoperto questi nuovi articoli .

Aspetto il trheath sulla musica nelle elementari, a preso scalmo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Certo dal mio amato abruzzo, brescia dista sui 600 kilometri, sarebbe considerevole la spesa, ma comunque spenderei sempre meno del tosca,

a mio avviso se ne parlate così bene, questi patricola un po alla volta avranno un incremento di richiesta e quindi anche del prezzo, ammesso che veramente siano validi,

comunque ho già promesso al mio collega che in autunno saliamo su, da paatricola e pomarico, così scopriamo le vere caratteristiche del bocchino in ebano.

Come vedete è importante il confronto,

senza questo vostro intervento non avrei mai scoperto questi nuovi articoli .

Aspetto il trheath sulla musica nelle elementari, a preso scalmo.

infatti un pò sono aumentati di prezzo i Patricola, perchè nonostante la crisi le vendite aumentano, speriamo solo che il prezzo non continui a lievitare, per ora l'aumento è stato di soli 150 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hai perfettamente ragione sul fatto che il legno viene trattato come un essere vivente.

A quanto mi ricordo, però, la lavorazione del legno avviene nel corso del tempo fino ad arrivare al fusto pronto per la lavorazione finale con un invecchiamento di 11/13 anni.

in altri termini, anno dopo anno il legno viene forato partendo da un foro sottilissimo che viene gradualmente aumentato di diametro fino al risultato finale.

pee wee

Salve, esatto venerdi scorso sono andato a curiosare anche io (avendo avuto un loro Virtuoso in Rosewood) da loro e la lavorazione se non ho capito male avviene anno dopo anno lentamente, praticamente spogliano il legno millimetro dopo millimetro ogni anno sino ad arrivare a misura finale dopo 11-13 anni.

Ragazzi vale la pena andare da loro, solo per vedere la lavorazione meticoloso che fanno.

Io dopo + di 20 anni di giugiuno dal clarinetto ho ripreso la voglia di suonare grazie a questo strumento e come ha detto qualcun'altro ti tira talmente tanto a suonarlo da creare una sorta di "dipendenza", dipendenza buona però non altro.

Saluti a tutti

Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
si certo, ce li ho anche io i prezzi aggiornati al 2009

ma dicevo che essendo i Patricola costruttori e venditori non hanno negozi di vendita, ovvero così credevo io

invece in quel negozio è in vendita seppure risulta come mancante in fatto di reperibilità ma se ce lo mettono significa che in teoria sarebbe in vendita. Quindi a questo proposito facevo una considerazione sulla commercializzazione del prodotto, se viene commercializzato (ammettiamo pure che quel negozio aumenti troppo il guafdagno) alla fine veniva a costare quasi come un Tosca, con gli aggiustmenti fatti ovvero 3550 meno i 300 euro del sib = 3.250, in sostanza sui 300 euro in meno del Tosca. o sbaglio?

Salve,

Scusa ma a me hanno detto che in Italia sono gli unici a venderlo, quindi mi sà che è uno specchio per le allodole.

Scusate ma quanto costa questo "Tosca" a cui molti fanno riferimento, ho sentito un mio vecchio compagno di conservatorio e mi ha detto una cifra da "mutuo".

Quanto prima ci rivedremo e faremo un confronto e vi saprò dire.

Ciao Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve,

Scusa ma a me hanno detto che in Italia sono gli unici a venderlo, quindi mi sà che è uno specchio per le allodole.

Scusate ma quanto costa questo "Tosca" a cui molti fanno riferimento, ho sentito un mio vecchio compagno di conservatorio e mi ha detto una cifra da "mutuo".

Quanto prima ci rivedremo e faremo un confronto e vi saprò dire.

Ciao Sandro

basta leggere questo e altri post e c'è scritto tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
basta leggere questo e altri post e c'è scritto tutto.

Salve,

Grazie della gentile risposta, ho dato un'occhiata per curiosità su qualche sito e la cifra che mi è stata riportata +/- è quella, caspita che prezzi.

Scusa ma dopo tanti anni che sono fuori dal "giro" sono come un novizio (a parte la mia età) e sono come un bambino alla ricerca di notizie.

Comunque tutto questo grazie a un clarinetto "Italiano" che ha risvegliato in me vecchi ricordi, per me da due mesi poco più è solo un divertimento ma che mi appassiona sempre più, tanto da perderci qualche ora di sonno per riprendere quello che mi sono scordato in anni.

Domanda io ho un Patricola Virtuoso in Rosewood mi sà dire se esistono bocchini dello stesso tipo di legno?,

Grazie anticipatamente per l'informazione.

Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Domanda io ho un Patricola Virtuoso in Rosewood mi sà dire se esistono bocchini dello stesso tipo di legno?,

Grazie anticipatamente per l'informazione.

Sandro

do un suggerimento del tutto soggettivo ma che a me ha dato soddisfazione.

ho provato il bocchino di legno Pomarico sul Roswood del Patricola e devo dire che con il barilotto apertura 3

suona da meraviglia ma mi sembra per una musica più classico-barocca che non moderna o cmq per suonare

per gusti personali, va benissimo.

Dico anche che il bocchino di legno è una apertura n. 4, ovvero il massimo, ed ho preso questo per provare

tutte le possibilità che ci sono, fermo restando che forse prenderò anche un n. 3 sto ancora pensandoci.

Il bocchino Pomarico in legno viene 100 Euro e si può ordinare alla Pomarico che lo spedisce contrassegno con 5 euro di spesa in più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
do un suggerimento del tutto soggettivo ma che a me ha dato soddisfazione.

ho provato il bocchino di legno Pomarico sul Roswood del Patricola e devo dire che con il barilotto apertura 3

suona da meraviglia ma mi sembra per una musica più classico-barocca che non moderna o cmq per suonare

per gusti personali, va benissimo.

Dico anche che il bocchino di legno è una apertura n. 4, ovvero il massimo, ed ho preso questo per provare

tutte le possibilità che ci sono, fermo restando che forse prenderò anche un n. 3 sto ancora pensandoci.

Il bocchino Pomarico in legno viene 100 Euro e si può ordinare alla Pomarico che lo spedisce contrassegno con 5 euro di spesa in più.

Grazie per la gentile risposta, dato che non abito distante da Pomarico appena mi sarà possibile andrò a vedere e a provare qualche cosa.

Una domanda, quale tipo di bariltto del Patricola ti piace di più il b3 o il b1?

Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie per la gentile risposta, dato che non abito distante da Pomarico appena mi sarà possibile andrò a vedere e a provare qualche cosa.

Una domanda, quale tipo di bariltto del Patricola ti piace di più il b3 o il b1?

Sandro

completo la situazione.

il Patricola va benissimo con imboccatura sia di legno che di cristallo.

ieri ho messo quella di cristallo apertura 3 e devo dire che va ugualmente bene

però lo abbino con il barilotto B3 quello più aperto dato che il cristallo

tiene molto il suono e con il b1 è un po misero- abbino ance N. 3 Pomarico.

Con il legno invece è preferibile usare il b1 dato che la sua caratteristica è

all'opposto del cristallo, quindi un po come per agevolare la sua struttura più diciamo

allargata è bene contrapporre un barilotto che non apra più di tanto.

mia personale convinzione è che il cristallo sia meglio per il periodo dopo il romanticismo

mentre il legno per tutto il periodo anteriore, ma questa è una convinzione mia personale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
completo la situazione.

il Patricola va benissimo con imboccatura sia di legno che di cristallo.

ieri ho messo quella di cristallo apertura 3 e devo dire che va ugualmente bene

però lo abbino con il barilotto B3 quello più aperto dato che il cristallo

tiene molto il suono e con il b1 è un po misero- abbino ance N. 3 Pomarico.

Con il legno invece è preferibile usare il b1 dato che la sua caratteristica è

all'opposto del cristallo, quindi un po come per agevolare la sua struttura più diciamo

allargata è bene contrapporre un barilotto che non apra più di tanto.

mia personale convinzione è che il cristallo sia meglio per il periodo dopo il romanticismo

mentre il legno per tutto il periodo anteriore, ma questa è una convinzione mia personale.

Caro "Scalmo",

Grazie ancora una volta della delucidazione, quanto prima proverò i Pomarico, per ora mi "accontento" di un vecchio Vandoren B40 che abbinato al B3 mi trovo da favola.

Riesco ad avere un bel suono potente,pulito e scuro ma anche nello stesso tempo bello pieno e rotondo.

Questo "Virtuoso" forse per me è troppo, non riesco a capire quale sia il limite di questo strumento, negli attacchi "al soffio" delle note è un qualcosa di estremamente facile e per tanto fiato che ci metto dentro per portarlo al limite non vi arriva, non so se accade anche a te questo.

Ciao

Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Caro "Scalmo",

Grazie ancora una volta della delucidazione, quanto prima proverò i Pomarico, per ora mi "accontento" di un vecchio Vandoren B40 che abbinato al B3 mi trovo da favola.

Riesco ad avere un bel suono potente,pulito e scuro ma anche nello stesso tempo bello pieno e rotondo.

Questo "Virtuoso" forse per me è troppo, non riesco a capire quale sia il limite di questo strumento, negli attacchi "al soffio" delle note è un qualcosa di estremamente facile e per tanto fiato che ci metto dentro per portarlo al limite non vi arriva, non so se accade anche a te questo.

Ciao

Sandro

Bisogna vedere che limiti infrangere.

con il bocchino di legno apri il suono come vuoi, ovviamente la qualità scarseggia sempre di più e devi essere

fermissimo con la posizione facciale.

Il cristallo ha dei limiti ma anche dei vantaggi non indifferenti che consistono nell'avere una limpidezza e facilità uniche.

il B40 con il quale ho fatto maggior parte degli studi ha molti limiti ma si suona il classico.

Il Patricola lo sto provando, è poco tempo e devo dire che sta andando bene.

come OT, mi piacerebbe sapere se si trova il Solfeggietto di Eddie Daniels, quello con le variazioni ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

voglio segnalare, che in data 6 maggio p.v. presso la sede del Conservatorio "N.Rota" di Monopoli (BA), sarà presente la ditta Patricola e per tutta l' intera giornata, saranno esposti e presentati i clarinetti di ultima generazione.

Chiunque fosse interessato non perda questa occasione....l' ingresso è libero.

Saluti.

FLAVUS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti,

voglio segnalare, che in data 6 maggio p.v. presso la sede del Conservatorio "N.Rota" di Monopoli (BA), sarà presente la ditta Patricola e per tutta l' intera giornata, saranno esposti e presentati i clarinetti di ultima generazione.

Chiunque fosse interessato non perda questa occasione....l' ingresso è libero.

Saluti.

FLAVUS

forse è meglio che apri un topici a parte, dato che non tutti leggono dentro i post.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda io ho un Patricola Virtuoso in Rosewood mi sà dire se esistono bocchini dello stesso tipo di legno?,

Grazie anticipatamente per l'informazione.

Sandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Domanda io ho un Patricola Virtuoso in Rosewood mi sà dire se esistono bocchini dello stesso tipo di legno?,

Grazie anticipatamente per l'informazione.

Sandro

Il bocchino in rosewood lo produce la Rampone e Cazzani, Pomarico li fa, ma solo se gli porti il legno. Cmq I Patricola so che un pochino di legno per la fabbricazione del bocchino lo forniscono. Una volta realizzato però devi tornare da loro a farlo trattare con delle cere particolari in modo che non assorba l'acqua, altrimenti il legno comincia a muoversi e addio al tuo bocchino in Rosewood. Cmq Pee Wee ha fatto questo lavoro, contattalo e fatti spiegare da lui che ne sa sicuramente più di me visto che ha questo tipo di imboccatura. Se invece non vuoi fare tutto questo lavoro vai alla Rampone e Cazzani, loro producono bocchini con molti tipi di legno, non solo in rosewood

mi era saltato completamente il senso della domanda o forse perchè davo per scontato che il bocchino in legno

di Pomarico fosse qualcosa di eccellente. nel senso che il legno usato fosse universale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mi era saltato completamente il senso della domanda o forse perchè davo per scontato che il bocchino in legno

di Pomarico fosse qualcosa di eccellente. nel senso che il legno usato fosse universale.

Non è così. esitono altre ditte che producono becchi in legno, ma io ho citato solo la Rampone e Cazzani perchè è italiana e perchè credo sia quella con la maggior varietà di legni per le imboccature.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non è così. esitono altre ditte che producono becchi in legno, ma io ho citato solo la Rampone e Cazzani perchè è italiana e perchè credo sia quella con la maggior varietà di legni per le imboccature.

ho capito, quindi sono più ditte che lavorano al bocchino in legno e la Rampone e Cazzani è una delle migliori.

E si può scegliere all'interno di una gamma di legni da loro offerta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy