Vai al contenuto

L'annosa questione del flauto nuovo (da studio, professionale, etc.)


Recommended Posts

@mirko996 vuoi davvero solo pareri sul Hernals Japan o preferisci che sposti la discussione nel calderone dei consigli per gli acquisti? ^_^

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 300
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

11 minuti fa, Flaux dice:

@mirko996 vuoi davvero solo pareri sul Hernals Japan o preferisci che sposti la discussione nel calderone dei consigli per gli acquisti? ^_^

All'inizio doveva essere solo un parere, visto che lo andavo a provare e sapevo poco e niente. Visto che non sono andato a provarlo puoi anche chiudere il topic prima che andiamo off, grazie a tutti dell'aiuto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, mirko996 dice:

All'inizio doveva essere solo un parere, visto che lo andavo a provare e sapevo poco e niente. Visto che non sono andato a provarlo puoi anche chiudere il topic prima che andiamo off, grazie a tutti dell'aiuto.

Ma no, perché chiudere?
Magari qualcun altro in futuro si chiederà di questa marca e arriverà qui ^^ solo che poi trovare che si parla di altre marche non è d'aiuto. L'altro topic per parlare di qualsiasi marca in modo spassionato va benissimo!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Flaux dice:

Ma no, perché chiudere?
Magari qualcun altro in futuro si chiederà di questa marca e arriverà qui ^^ solo che poi trovare che si parla di altre marche non è d'aiuto. L'altro topic per parlare di qualsiasi marca in modo spassionato va benissimo!

Ahh ok scusami tanto, allora sposta pure, scusa il fraintendimento 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Dopo tempo, e ricerche, per evitare di spendere troppo in archibugi e via dicendo, sono riuscito a trovare una bella occasione da un negoziante a Matera.
Un bel yamaha yfl 281, prezzo nuovo da altri negozianti: 600-700. 
Loro lo vendono da usato ma in realtà è perfetto, sembra nuovo di fabbrica a 350€ ed era di una ragazzina che l'ha lasciato subito. Io, sfortunatamente non sono di Matera, ma sono dall'altra parte dell'Italia, per cui mi sono fidato, c'è una garanzia sempre e comunque.
Inutile dire che mi sono fiondato subito ad acquistarlo, anche se non aveva il si discendente poco importa, è solo uno sfizio quella nota li. Un domani quando avrò più soldi lo prenderò, ma dubito...  Inoltre ha i fori aperti, in linea e senza il Mi snodato.
Inutil dire che mi è arrivato a casa due giorni dopo il pagamento (è stato stra velocissimo) e l'ho provato subito. Mi sono trovato benissimo. Credevo che il passaggio tra strumento senza fori a con i fori fosse così drammatico, in realtà ho impiegato meno di una giornata per abituarmici, visto che erano mesi che non toccavo il flauto, era normale non avere più un emissione regolare, inoltre credevo che fosse un grandissimo problema non avere il mi snodato, ma anche li, a furia di fare note lunghe e le ottave superiori sono riuscito a dominarlo piano piano... 
Ovviamente sto facendo tutto con calma visto che è da tanto che non lo suono, e per esempio fare la seconda ottava è molto difficile, sopratutto farla come voglio io e non come lo vuole lo strumento, ma è questione di esercizio e fare salti di terza con il metronomo fino ad arrivare al Do 7 (il do con tantissimi tagli... non faccio fatica a raggiungerlo, anche se le posizioni dei salti sono ostiche per adesso...)  inutil dire che ci vuole pazienza, noto solo il mio progressivo miglioramento giorno dopo giorno, consapevole degli errori e come correggerli nel migliore dei modi...
In parole povere: Un flauto veramente bello, potente e dal suono personale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 months later...

Buongiorno a tutti e grazie per questo tema molto utile.
Ho letto tutto e vorrei chiedervi un consiglio riguardo alla scelta del flauto da studio per mia figlia che inizia la 1 media nella classe musicale. I genitori dei ragazzi che già frequentano l'indirizzo musicale parlano di un livello molto buono della scuola, so che certi ragazzi partecipano anche ai concorsi. Purtroppo noi non possiamo spendere più di 400 euro. La maestra dice che deve essere a fori chiusi, mi snodato, e sol non in linea. Consiglia Yamaha o Pearl.

Sono stata in tre negozi musicali, in uno mi hanno sconsigliato gli Yamaha 211 (quello più economico). Alla fine stiamo pensando a prendere uno tra:

- Trevors James 3041 E

-Bricciardi 203 
che però è a fori aperti con tappini in gomma. Può andar bene (con i tappini) o meglio chiedere prima l'insegniate?

Cosa ne pensate? Altri soluzioni?

Grazie

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Briccialdi provato personalmente e come qualità/prezzo è ottimo (va bene che avevo in mano un modello particolarmente ben riuscito, ma mi è sembrato nettamente sopra a un 221). Credo lo facciano anche a fori chiusi, comunque i tappini sono un ottimo incentivo per passare ai fori aperti prima possibile.

Altrimenti penserei a uno Yamaha usato possibilmente delle vecchie serie made in Japan (ma ci vuole qualcuno che possa provarlo).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti, ho letto con molto interesse questa discussione e mi sono iscritto al forum.

Sono un papà alle prese con l'acquisto dei primi strumenti musicali per le mie due figlie di prima media: un flauto traverso ed un clarinetto.

Io non sono né musicista né ho dimestichezza con gli strumenti musicali, ma sono curioso e mi piace capire :D e stare un pò fuori dal coro, dalle mode imposte (Yamaha e Pearl, in questo campo nell'ambito delle scuole medie).

Ho conosciuto grazie a voi la Briccialdi e mi ispira molto prima di tutto perchè vedo molta passione e serietà nell'azienda aldilà dell'aspetto commerciale, poi perchè è italiana e di questi tempi dare fiducia ad aziende italiane è fondamentale per il nostro paese.

Aldilà di questo sono abbastanza convinto di acquistare il Briccialdi 203 anche per il rapporto qualità/prezzo.

Ma ho alcuni dubbi:

- Meglio comprarlo a fori aperti poi chiusi dai tappi, direttamente a fori chiusi, oppure è indifferente? A livello di suono e di praticità d'uso cambia qualcosa? Ho letto sul sito che è possibile ordinarlo anche direttamente a fori chiusi. Credo che mia figlia lo userà così per i tre anni delle medie essendo inesperta, o no? Poi si vedrà...

- Il professore ha consigliato il solito Yamaha 221 oppure se non si vuole spendere tanto, due marche cinesi tipo Vivaldi o Rich (marche che neanche trovo su internet) che saranno abbastanza mediocri e che immagino vi facciano inorridire. Però allo stesso tempo non vorrei che mia figlia si presentasse con un flauto che non andasse bene, sarebbe imbarazzante spendere quei soldi per ottenere lo stesso risultato di un cinese che costa tre volte meno. Le caratteristiche mi sembrano adatte per una neofita e simili allo Yamaha 211 che costa 500 e passa euro (Do, fori chiusi, mi snodato, e sol non in linea..) che forse è un pò sopravvalutato per la marca ma che non sia così strabiliante come modello.

Secondo voi vado sul sicuro con l'acquisto di questo 203 oppure prima chiedo al professore? Il mio timore è che lo sconsigli visto che è forse poco utilizzato e che neanche lo conosca più di tanto, ma a quel punto starei con più dubbi di adesso :o...

 

Grazie per i consigli.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 17/9/2016 at 12:17, remaggio dice:

Briccialdi provato personalmente e come qualità/prezzo è ottimo (va bene che avevo in mano un modello particolarmente ben riuscito, ma mi è sembrato nettamente sopra a un 221). Credo lo facciano anche a fori chiusi, comunque i tappini sono un ottimo incentivo per passare ai fori aperti prima possibile.

Si, fanno anche a fori chiusi però bisogna aspettare due mesi. Intanto ho chiesto alla maestra e mi ha risposto in modo positivo: andrà bene la variante con tappini. (Meno male!)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...
On 18/9/2016 at 14:01, Massimo70 dice:

 

Secondo voi vado sul sicuro con l'acquisto di questo 203 oppure prima chiedo al professore? Il mio timore è che lo sconsigli visto che è forse poco utilizzato e che neanche lo conosca più di tanto, ma a quel punto starei con più dubbi di adesso :o...

 

I flauti Briccialdi sono al top (ed in alcuni casi anche meglio) rispetto alle marche più conosciute...e migliorano in continuazione il prodotto in quanto non fanno stock.

Ma non vendono su larga scala...ed è anche difficile averli. Di recente hanno prodotto un modello in edizione limitata più economico rispetto al modello standard da studio "203". Mi ero informato per un acquisto di gruppo per i miei alunni....dopo 2 giorni vado per comprarlo..già tutto esaurito!!! :( e non c'è verso di averne altri.

Idem per altri modelli...a volte ci sono tempi di attesa siderali. Troppa qualità a così basso prezzo + pochi pezzi prodotti...c'è lo scotto di dover aspettare troppo per le esigenze di inizio anno scolastico...e quindi si vira su altre marche.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 months later...

Ciao a tutti! 
Avrei tantissmo bisogno del vostro aiuto..

La settimana prossima devo andare alla Dampi per acquistare un flauto nuovo.
Suono da 9 anni ho uno yamaha 221, ho iniziato con questo e ormai sento il bisogno di cambiare.
Vorrei un professionale o semi, tutto in argento ma senza superare i 2000-2500€..
Cosa mi consigliate?
(Frequento il 3 livello del preaccademico del conservatorio)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vai da Dampi, su quella cifra prendi al massimo un semiprofessionale (con testata, corpo e trombino in argento) e tamponatura + meccanica normale.

Ti consiglio:

Pearl 795

Trevor James 31VF

Prova a chiedere anche se ha un Azumi Z3.

Purtroppo da Daminelli non troverai i Briccialdi. Inutile pure chiederglieli in quanto è un marchio che ha vendita diretta e non concedono i loro strumenti ai negozianti (ma in compenso vendono a prezzo di fabbrica). Peccato perchè sui 2500€ con i Briccialdi andresti già sul professionale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 weeks later...
On 25/4/2017 at 23:56, Ro dice:

Io ho un meraviglioso Muramatsu SR con matricola sotto il 30mila, che adoro, ma che è finito inesorabilmente nel cassetto dopo l'arrivo del Briccialdi 9612....... a cui ho accoppiato una testata Lafin.

 

Un Muramatsu SR? Che meraviglia di strumento! Rispetto al Briccialdi che differenze hai notato?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si il Muramatsu Sr lo adoro, però effettivamente il nuovo 9612 suona decisamente meglio!

Il Muramatsu ha un suono piu dolce, il 9612 è piu potente e mi sembra piu intonato sulle acute, 

diciamo che quando preso da nostalgia riprendo in mano il Mura, sento molta differenza, l'sr ha sempre il suo fascino, non me ne separerei mai, ma il 9612 è proprio un gran strumento.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 months later...
  • 4 weeks later...
  • 5 months later...
  • 10 months later...

Buonasera. Sono una new entry in questo forum. Ho letto questa discussione con molto interesse, sia  perché suono (non da professionista, ma per passione) un flauto Yamaha 221 da parecchi anni e vorrei cambiare, sia perché ho letto opinioni di maestri molto competenti in materia. Mi ero convinto ad acquistare un Briccialdi, ma, dando uno sguardo ai prezzi, mi sembrano lievitati parecchio. Il 7714 2900 Euro, un 9612 5900 Euro.
Secondo voi, dovendo passare dal 221 ad uno step successivo, per questi prezzi, conviene ancora (dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo) scegliere, chessò, un 7714 della Briccialdi rispetto, per esempio, ad un Pearl 795 RBE o ad uno Yamaha YFL472?
Vi sarei enormemente grato per una vostra opinione, anche se mi dispiace riportarvi su questa discussione.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me purtroppo è passato troppo tempo da quando provai i Pearl e lo YFL per formulare un giudizio serio.

Una cosa che invece suggerirei è di verificare (gita a Imola?) se quelli esposti i prezzi reali. Concordo che siano aumentati molto rispetto a quando comprai il mio strumento, ma già allora non lo pagai "a listino" (del resto era quasi un ex-demo).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...
  • 1 month later...

Anche Briccialdi, avendo avuto ormai tantissimo successo, si è dovuta adeguare e sul sito deve necessariamente pubblicare il prezzo di listino ufficiale consigliato al pubblico, in modo da  non danneggiare i propri rivenditori all'estero (che per guadagnare qualcosa sù..devono per forza vendere i flauti a prezzo pieno) Stessa cosa che avviene quì in Italia per le marche giapponesi e americane. Per esempio un Pearl in argento che costa 2500€ quì in Italia, immagino lo pagherai la metà se lo compri in fabbrica, la differenza di prezzo è tutto guadagno per la filiera distributiva! La qualità è alta, e non bisognerebbe comunque valutare il flauto per il suo costo, ma occorre provarlo e valutare se effettivamente piace di più o meno rispetto ad un altro. Ai miei alunni per esempio faccio acquistare i Briccialdi mod. 203 da studio a prescindere dal prezzo (che si..è vero è aumentato, ma li vale tutti!). Al momento non trovo nulla di meglio in circolazione. I modelli intermedi e professionali non sono da meno.

In ogni caso quì in Italia invece Briccialdi continua a vendere direttamente al consumatore finale (senza intermediari), quindi puoi richiedere un sconto (diciamo come se fosse un prezzo all'ingrosso) rispetto il prezzo che vedi sul sito. Quindi conviene sia come prezzo che come qualità.

Riguardo il Muramatsu EX...sarà sicuramente un ottimo strumento, ma devi esserne proprio un assoluto estimatore e piacerti tanto tanto tanto più degli altri per arrivare a pagare un flauto con sola testata in argento addirittura il triplo rispetto a quelli della concorrenza con pari caratteristiche! Prova per esempio a confrontarlo con un altro flauto (di qualsiasi marca) della stessa cifra (3500€)....e vedi se realmente suona meglio. Allora compralo :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 months later...

Buona sera a tutti, 

Mi chiamo Massimo e sono del forum, è vero non sono andato nella sezione presentazioni... scusate... 🙄, mi riallaccio a questa datata discussione per chiedere a mia volta un consiglio. Ho suonato il flauto per 10 anni, dai 7 ai 17, frequentando una scuola civica a Milano, poi invece di fare il conservatorio ho proseguito il liceo scientifico... bah!!! Comunque, da lì smisi di suonare ed ora alla tenera età di 47 anni ho deciso di ricominciare... ho ripreso un pò di volte in mano il mio vecchio flauto, un Pearl in alpacca che ormai ha compiuto 40 anni e sembra accusare le primavere... quindi mi sono deciso a farmi un bel regalo, il flauto nuovo... ora, con un budget tra i 2500 ed i 3000 euro dopo lunga ricerca e lettura di forum in svariate lingue, mi ero orientato sulle seguenti alternative:

Azumi S3

Altus 907

Powell 705

Briccialdi 7714 o 7714s 

Cosa ne pensate? Consigli, alternative ed opinioni? 

Grazie mille per le  vostre risposte 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy