Vai al contenuto
superburp

Clavicembalo

Recommended Posts

Salve a tutti gli organisti, scrivo qui su suggerimento di terzi.

Racconto brevemente la storiella: mi piacerebbe molto imparare a suonare il pianoforte. Il problema è che mia madre dice che in casa non ci può entrare per motivi di spazio (anni fa però uno ce n'era... <_< ... lasciam perdere) così ho pensato di ripiegare sul clavicembalo, dato che mi è sempre piaciuto il suo suono e inoltre la letteratura per clavicembalo, anche se concentrata praticamente solo nel periodo barocco, è piuttosto grande e anche bella.

Per caso risulta a qualcuno se esistono insegnanti di questo strumento? Oppure uno dovrebbe andare comunque a lezioni di pianoforte e poi suonare a casa il clavicembalo dato che la tecnica per suonare è simile (anzi, sul clavicembalo è anche più semplice)? Infine, così come vengono noleggiati i pianoforti, esiste lo stesso per i clavicembali? Perchè ho visto dei prezzi piuttosto inquietanti sul sito di un costruttore.

Voi organisti come fate? Non credo abbiate un organo a canne in casa, giusto? (Altrimenti che case avete :laughingsmiley:?).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno!

Prima di tutto ti avviso subito di una cosa: la tecnica cembalistica differisce enormemente da quella pianistica. Per prima cosa i tasti del clavicembalo sono molto più piccoli e sensibili di quelli del pianoforte, questo implica dunque una postura della mano assai diversa da quella che si adotta per suonare il piano. La posizione della mano deve essere molto raccolta e occorre utilizzare non il blocco mano-braccio ma solamente le singole dita senza fare grandi movimenti con le braccia e con il corpo. Il mio insegnante di organo (che è anche cembalista e continuista in un complesso barocco) mi ha spiegato che con il cembalo "meno ci si muove è meglio è". Ecco che la tecnica è molto differente anche per il fatto che i brani per clavicembalo necessitano di una buona conoscenza tecnica e teorica dello strumento e del suo modo di "comportarsi".La mano deve stare raccolta e non molto distesa come si usa fare al pianoforte per una ragione di spazio.

Per esperienza personale ti dico che quando ho provato ad eseguire al clavicembalo un pezzo di una Suite o una Sonata di Pescetti mi sono trovato impacciatissimo proprio perchè il modo di suonare è molto più complesso e differente rispetto al piano.

Per le lezioni non credo ci siano problemi, basta che parli con un insegnante diplomato e potrai iniziare. L' unica cosa è che è necessaria come sempre per tutti gli strumenti a atasto una tecnica pianistica abbastanza solida ( IV, V anno circa).

Concludendo, non ho mai sentito di clavicembali a noleggio anche perchè richiedono una manutenzione costante e una cura particolare. Purtroppo i prezzi sono piuttosto salati ma se ne trovi uno a noleggio sei molto fortunato.

Fammi sapere! Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, sei stato gentilissimo.

Per quanto riguarda la differente tecnica per me non ci sarebbero problemi, dato che ignoro completamente quella pianistica. Si tratterebbe di partire da zero, quindi una tecnica o l'altra non cambia nulla per me. Però, se ho capito bene, prendere lezioni di pianoforte e suonare un clavicembalo a casa sarebbe una cosa insensata, giusto?

Invece, per le lezioni, non posso partire da zero? Mia sorella quest'anno ha iniziato a studiare violino e prima di cominciare non ne aveva mai preso uno in mano. Non si può fare la stessa cosa per il clavicembalo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comprendo problemi pratici, ma questo dello spazio non riesco a capirlo.

Un Clavicembalo è più "ingombrante" di un pianoforte verticale!

A meno che non ti riferivi all'ingombro "acustico" (cioè nel senso di potenza sonora), allora forse più che un clavicembalo (che in genere è meno sonoro del pianoforte ma non è certo silenzioso) è più indicata e più economica una spinetta!

Comunque, anche per avere un'idea più concreta, ti conviene andare presso un costruttore o un rivenditore e provare qualche modello di clavicembalo anche per vedere se ti piace come suono (un conto è sentirlo in CD o anche in concerto un conto è provare di persona...) e come tocco e tutto il resto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il mio insegnante di organo (che è anche cembalista e continuista in un complesso barocco) mi ha spiegato che con il cembalo "meno ci si muove è meglio è".

Questo in generale è valido anche nel pianoforte ;)

Hai perfettamente ragione quando dici che la tecnica clavicembalistica è molto differente da quella pianistica: in particolare mi sento di aggiungere solo che è molto più difficile :ph34r:

Sospetto sia per questo che il corso di clavicembalo in conservatorio dura tre anni, al primo dei quali però si può accedere solo con il diploma di pianoforte o di organo (e quindi per un diploma in clavicembalo ci vogliono tredici anni di studi).

Grazie, sei stato gentilissimo.

Per quanto riguarda la differente tecnica per me non ci sarebbero problemi, dato che ignoro completamente quella pianistica. Si tratterebbe di partire da zero, quindi una tecnica o l'altra non cambia nulla per me. Però, se ho capito bene, prendere lezioni di pianoforte e suonare un clavicembalo a casa sarebbe una cosa insensata, giusto?

Invece, per le lezioni, non posso partire da zero? Mia sorella quest'anno ha iniziato a studiare violino e prima di cominciare non ne aveva mai preso uno in mano. Non si può fare la stessa cosa per il clavicembalo?

Sinceramente non so se si possa partire da zero a suonare direttamente il clavicembalo :scratch_one-s_head: , ma ti dico per certo che andare a lezione di pianoforte e poi suonare il clavicembalo a casa è una perdita di tempo perché non impari né l'uno né l'altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Comprendo problemi pratici, ma questo dello spazio non riesco a capirlo.

Un Clavicembalo è più "ingombrante" di un pianoforte verticale!

Guarda, è un discorso che mi fa incavolare se ci ripenso. Cercherò di trovare un compromesso...

Comunque grazie a tutti per le risposte.

P.S.: La spinetta non l'ho mai sentita come suono. Com'è, simile al clavicembalo? E la tastiera che estensione ha?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la spinetta è come un cembalo ma è più piccola e le sue corde di conseguenza sono più corte e dal suono più acuto.

La tastiera è solitamente di 45 tasti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
...

Sinceramente non so se si possa partire da zero a suonare direttamente il clavicembalo :scratch_one-s_head: , ma ti dico per certo che andare a lezione di pianoforte e poi suonare il clavicembalo a casa è una perdita di tempo perché non impari né l'uno né l'altro.

...

Il dubbio espresso da Mirougil è fondatissimo.

A questo punto un consiglio per SuperBurp ce l'avrei.

Visto che sei di Roma, perché non provi a contattare direttamente uno dei più apprezzati clavicembalisti italiani? Abita a Roma (è anche un mio caro amico ma non è questo il punto importante) ed un suo consiglio o una sua lezione valgono più di mille commenti: si tratta del m.o Francesco Cera, che ha anche il suo sito internet e un recapito e.mail per contattarlo:

http://www.francescocera.it/

chiedi a lui via e.mail e penso che ti potrà rispondere o eventualmente fissarti un colloquio!

P.S. magari adesso usciranno i "soliti" critici, che diranno <<non andare da questo o da quello, vai da quell'altro che è più bravo>> ecc. ecc. Allora, magari i giudizi sui clavicembalisti oggi attivi ce li scambiamo in un altro topic.

Qui si tratta di dare consigli didattici, e un didatta -oltre che famoso concertista- come Francesco Cera è difficile da trovare non solo a Roma ma anche altrove!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mamma mia....pagherei oro 24 carati per studiare con Cera...ho una sua esecuzione del "Ballo della Battaglia" di Storace eseguito proprio al clavicembalo....bellissima esecuzione.

segui il consiglio di Antiphonal, sicuramente con un grande maestro come Cera potrai renderti conto se il tuo progetto è concretizzabile o meno.

Buona Fortuna!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le indicazioni. A dire il vero si tratta di un progetto da realizzare non attualmente anche per motivi di tempo (studio all'università e questo anno che viene sarà un macigno). Comunque lo terrò a mente, grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie mille per le indicazioni. A dire il vero si tratta di un progetto da realizzare non attualmente anche per motivi di tempo (studio all'università e questo anno che viene sarà un macigno). Comunque lo terrò a mente, grazie ancora.

Io studio Organo e Cembalo. Andando avanti e inditro Bologna-Firenze, me lo sono comprato: Cembalo a 2 tastiere Franco-Fiamingo "Goermans-Taskin" costruito da Bizzi di Varese. É molto bello e ha un suono limpido. Bizzi fa anche cembali piú piccolo, appunto per lo studio, a un prezzo di ca. 2.500 euro; opp. fa anche noleggio strumenti.

Prova al massimo da lui.

Semmai digli che ti ho mandato io, che mi conosce ultra bene (Gabriele Giunchi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Vi sembrerà strano ma anch'io studio Clavicembalo e me la cavo discretamente bene. (ho preso anche un 30 quest'anno all'esame di Triennio II di Cembalo!!!).

Vorrei aprire questa discussione parlando anche di questo povero strumento che non viene considerato come dovrebbe essere. Ricordiamoci che era lo strumento prediletto da Bach (oltre all'organo), percui vediamo di non dimenticarlo!!!!

Vorrei parlare insieme a voi di che cosa ne pensate su questo strumento.

Idee, pareri, costruttori e tipi di clavicembali!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premettendo che ne so di clavicembalo quanto ne so di cinese... questo strumento mi fa paura... tutti i pezzi per clavicembalo li vedo rapidissimi e difficili, bisogna aver fatto secopli di tecnica per farli come si deve... non mi delizia come fa l'organo ma non mi dispiace neanche sentirlo... infatti per studiare tecnica ho sostituito alla viola del Vivace 60 il clavicembalo disponibile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti. Vi sembrerà strano ma anch'io studio Clavicembalo e me la cavo discretamente bene. (ho preso anche un 30 quest'anno all'esame di Triennio II di Cembalo!!!).

Vorrei aprire questa discussione parlando anche di questo povero strumento che non viene considerato come dovrebbe essere. Ricordiamoci che era lo strumento prediletto da Bach (oltre all'organo), percui vediamo di non dimenticarlo!!!!

Vorrei parlare insieme a voi di che cosa ne pensate su questo strumento.

Idee, pareri, costruttori e tipi di clavicembali!!!

A suo tempo feci 1 anno di clavicembalo nel mentre mi accingevo a diplomarmi in organo. Purtroppo non avendone uno in casa la cosa era difficile da fare, mentre per l'organo uno a noleggio era abbordabile oltre che scroccare qualche ora in giro per le chiese.

Stabilito questo immagino tu ne abbia uno in casa oppure come ti sei organizzato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo topic può essere interessante. Non solo per ciò che Bach faceva col clavicembalo (ma bisogna dire che egli usava abitualmente numerosi strumenti, non solo "da tasto", ma anche archi, fiati e un po' anche le trombe naturali...), ma perché è uno strumento molto utile ed istruttivo e che finora è rimasto "orfano". Naturalmente, come potete immaginare, il topic è aperto non solo a cembalari e Cembali ma anche a spinellose Spinette, sistrosi Sistri e -mi voglio rovinare- anche a virginei Virginali.

h2_89.4.1778.jpg

"Virginal da viaggio et da tavola" - costruzione bavarese del XVII sec. (Augusta?), decorato da Hans Sebald Beham e Crispijn van de Passe "il vecchio", conservato nel Metropolitan Museum of Art di New York

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che vedo allora, al momento sono l'unico a possederne uno:

si tratta di una bellissima copia di Franco-Fiammingo "Goermans-Taskin" costruito nel 2007 da Guido Bizzi di Varese.

Due tastiere di 61 tasti (FF-f'''): I 8'-4'; II 8' + Liuto. Unione tastiere. Traspositore 392-415-440. Lunghezza 245 cm.

Il suono è molto bello; potete sentirne il suono qui

Sono io quello che suono (ovv.)

Rispondo anche a Giggiograno: i pezzi cembalistici non sono tutti rapidissimi e difficile (ooviamente se vai su Scarlatti o Bach le Suites, allora sì), ma ci sono alcuni autori, tipo Couperin, D'Anglebert e simili, che sono bellissimi e non richiedono una tecnica chissà come, richiedono soltanto espressione. Se dici ciò, può darsi che ti confondi coi pianisti che suonano a raffica!!!Presto metterò anche qualche foto del mio cembalo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Presto metterò anche qualche foto del mio cembalo.

In attesa, volevo segnalare a te e agli altri amici del cembalo, questo curioso cembalo in scatola di montaggio.

Si tratta di un vero cembalo, certo non sarà come quello che hai tu o quelli che ho visto a casa di amici (non so, F. Cera, M. Bassi, N. Ferroni ecc.) ma merita sicuramente attenzione in quanto un cembalo sonante fatto coi mattoncini LEGO desta sicuramente meraviglia. Ecco il sito, con tanto di Mp3

http://www.henrylim.org/Harpsichord.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io possiedo un cembalo, una copia di Taskin 1769 realizzata nel 1988, le caratteristiche sono quasi le stesse di quelle del pregevole strumento posseduto da Guilmant, le uniche differenze sono la lunghezza (io ho 232) e il mio strumento non è traspositore.

Spero che non dispiaccia a nessuno di voi illustri organisti se io, amante alla stessa misura di cembalo, organo e pianoforte (o forse con una non troppa nascosta predilezione per quest'ultimo) ho accordato il mio strumento a 440hz con il temperamento equabile, senza ottava corta.

Forse vi può sembrare una violenza, ma vi assicuro che venendo dal pianoforte il la a 415 e l'ottava corta, o il temperamento Kirnberger o Lehman mi creano diverse difficoltà...

Mi farebbe molto piacere sentire le vostre opinioni sul clavicembalo, uno strumento oramai quasi completamente dimenticato..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi farebbe molto piacere sentire le vostre opinioni sul clavicembalo, uno strumento oramai quasi completamente dimenticato..
No, non è dimenticato. Anzi, sta vivendo un periodo di non poca fortuna. Forse più dell'organo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
In attesa, volevo segnalare a te e agli altri amici del cembalo, questo curioso cembalo in scatola di montaggio.

Si tratta di un vero cembalo, certo non sarà come quello che hai tu o quelli che ho visto a casa di amici (non so, F. Cera, M. Bassi, N. Ferroni ecc.) ma merita sicuramente attenzione in quanto un cembalo sonante fatto coi mattoncini LEGO desta sicuramente meraviglia. Ecco il sito, con tanto di Mp3

http://www.henrylim.org/Harpsichord.html

Antiphonal, non so se hai sentito il suono di quel cembalo, ma è impossibile da ascoltare, ovviamente dai Lego non puoi tirarci fuori granchè.

Piuttosto, visto che siamo in tema di cembali in scatola di montaggio, guardati il sito dei cembali Zuckermann.

Io non liho mai provati, ma mi hanno detto che è una fatica boia!!!

Poi guardati su youtube il Ballo del Granduca, suonato dal sottoscritto al proprio cembalo e tuttalpiù lascia un commento!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per Ferruccio: chi è il costrutore del tuo clavicembalo???

Io poi recentemente, essendo stato a Mondomusica di Cremona, ho fatto gli occhi su un altro cembalo da comprarmi, in aggiunta ovv.: è un Clavicembalo Continuo Italiano, adatto per la musica italiana e virginalisti inglesi e soprattitto come Basso Continuo, in quanto corto (180 cm di lunghezza) e soprattutto leggero (33 kg!!!), ma con un suono potentissimo!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Antiphonal, non so se hai sentito il suono di quel cembalo, ma è impossibile da ascoltare, ovviamente dai Lego non puoi tirarci fuori granchè.
Infatti ma io pensavo che fosse solo un oggetto statico, invece in qualche modo suona!

Piuttosto, visto che siamo in tema di cembali in scatola di montaggio, guardati il sito dei cembali Zuckermann.

Io non liho mai provati, ma mi hanno detto che è una fatica boia!!!

Ne aveva qualcuno un negozio ai Parioli, che però ha chiuso 4 anni fa. Ce ne stava uno montato che comunque faceva la sua figura...

Poi guardati su youtube il Baloo del Granduca, suonato dal sottoscritto al proprio cembalo e tuttalpiù lascia un commento!!!
Complimenti per il grandioso calembour, Guilmant! Merita tanto di cappello :hi:

Sono queste le cose che rendono GRANDE questo forum e i suoi UserS!!!!

:D :D :D

In effetti Baloo aveva qualcosa di nobile nel suo portamento, l'ho sempre detto, quindi niente di male a sostenere che anche mentre ballava sembrasse un granduca:

baloo.jpg

Peraltro la canzone ("Bare necessity", in It. "Stretto indispensabile") mi pare che vinse anche un oscar!

:D :D :D

Scherzi a parte (no non era uno scherzo; il "Libro della Jungla" di W.Disney è un film che TUTTI I MUSICISTI dovrebbero vedere, ascoltare e magari anche suonare per Legge, ovviamente la Legge della Jungla), se non lasci un LINK per individuare il tuo video mi dici come faccio? Ho un video mica la sfera di cristallo.

Come non detto. Il link l'avevi messo qualche post prima ma non dicevi cosa suonavi. Il clavicembalo sembra molto buono (un po' i bassi non mi piacciono molto, sono robusti ma un po' troppo freddi), la tua esecuzione è buona, come ritmo e come passaggi d'agilità. Però suonata sempre in "forte" senza troppi contrasti; secondo me alcune variazioni potevi farle sul II man in modo molto leggero... Questo pezzo non è molto lungo quindi si può anche fare tutto in "forte", ma siamo al limite.

E' "OT" col clavicembalo, ma mi è piaciuto di più il Concerto di Vivaldi/Walther sull'organo di casa tua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo a Guilmant, dopo avergli fatto i complimenti per il suo strumento e il suo suonare.

Il mio clavicembalo è stato costruito da Claudio Tuzzi quando ancora lavorava in Italia.

Abito a 4 km da Formentelli e sono da lui spesso ad ammirare i suoi strumenti e a cercare di assorbire anche una minima parte della sua arte, e il maestro è molto gentile e disponibile e mi ha dato parecchi preziosi consigli, ma un suo strumento davvero non potevo permettermelo.

Per quanto riguarda il clavicembalo continuo, sembra molto interessante, ma alla fine svolge le funzioni di uno spinettone da teatro solo che è lungo quasi due metri?

Poi che registri ha per suonare così forte senza unione e con un manuale solo? Mi incuriosisce assai..

Un'ultima domanda agli addetti del mestiere: cosa ne pensate degli strumenti Ammer?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rispondo a Guilmant, dopo avergli fatto i complimenti per il suo strumento e il suo suonare.

Il mio clavicembalo è stato costruito da Claudio Tuzzi quando ancora lavorava in Italia.

Abito a 4 km da Formentelli e sono da lui spesso ad ammirare i suoi strumenti e a cercare di assorbire anche una minima parte della sua arte, e il maestro è molto gentile e disponibile e mi ha dato parecchi preziosi consigli, ma un suo strumento davvero non potevo permettermelo.

Per quanto riguarda il clavicembalo continuo, sembra molto interessante, ma alla fine svolge le funzioni di uno spinettone da teatro solo che è lungo quasi due metri?

Poi che registri ha per suonare così forte senza unione e con un manuale solo? Mi incuriosisce assai..

Un'ultima domanda agli addetti del mestiere: cosa ne pensate degli strumenti Ammer?

Grazie per i complimenti. Li accetto sempre molto volentieri!

Il clavicembalo continuo che ho intenzione di prendermi è lungo solo 180 cm (!!!).

Caratteristiche: manuale di 58 tasti (GG-e'''); 2 registri di 8'; traspositore 415 - 440.

Si sa che gli italiani sono i più potenti in assoluto per la poca "limatura" alle penne (di solito fatta con un bisturi)!!!

Vai sul sito di Bizzi e ascolta i file audio inerenti al cembalo continuo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...