Vai al contenuto

Georg Philipp Telemann.


Recommended Posts

  • Risposte 92
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Qualche informazione su questo autore?

vita morte miracoli, opere principali?

Perché deve essere ricordato? Come ha contribuito nella storia della musica?

Se vuoi farti un'idea delle composizioni essenziali del nostro, io e altri colleghi forumisti nelle pagine precedenti abbiamo tentato di indicare le cose più significative da avere. Fossi in te, che se ben capisco dalla domanda parti da zero con lui, mi prenderei la Brilliant Edition e con 55 Eur ti porti a casa qualcosa di notevole (solo per l'ottima incisione delle suites l'acquisto sarebbe consigliabile e in più hai tutto il resto) e non ti rovini finanziariamente.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vuoi farti un'idea delle composizioni essenziali del nostro, io e altri colleghi forumisti nelle pagine precedenti abbiamo tentato di indicare le cose più significative da avere. Fossi in te, che se ben capisco dalla domanda parti da zero con lui, mi prenderei la Brilliant Edition e con 55 Eur ti porti a casa qualcosa di notevole (solo per l'ottima incisione delle suites l'acquisto sarebbe consigliabile e in più hai tutto il resto) e non ti rovini finanziariamente.

Si diciamo che invitavo gli appassionati dell'autore a dare qualche informazione in più.

Io avevo acquistato il boxino da 10cd dell'harmonia mundi ma non l'ho ancora aperto.

Da quel che ho letto in rete pare fosse un musicista molto capace che scriveva di getto e velocemente. Una buona vena melodica, umanamente partecipato il suo approccio alla musica (insinsomma non era un pedante accademico), uomo ccoltissimo che godeva dell'ammirazione (artistica e umana) dei propri colleghi tra cui Handel

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da quel che ho letto in rete pare fosse un musicista molto capace che scriveva di getto e velocemente.

Però, a giudicare da questo fragrante gioiello, non direi:

>https://www.youtube.com/watch?v=IiH5VoBb6cc

Si nota una certa cura dei particolari.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si diciamo che invitavo gli appassionati dell'autore a dare qualche informazione in più.

Io avevo acquistato il boxino da 10cd dell'harmonia mundi ma non l'ho ancora aperto.

Da quel che ho letto in rete pare fosse un musicista molto capace che scriveva di getto e velocemente. Una buona vena melodica, umanamente partecipato il suo approccio alla musica (insinsomma non era un pedante accademico), uomo ccoltissimo che godeva dell'ammirazione (artistica e umana) dei propri colleghi tra cui Handel

A volte che ho ascoltato "alla cieca" qualche suo concerto alla radio ricordo di aver notato una specie di commistione tra gli stili italiano e tedesco.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però, a giudicare da questo fragrante gioiello, non direi:

>https://www.youtube.com/watch?v=IiH5VoBb6cc

Si nota una certa cura dei particolari.

In realtà una volta acquisita una buona mano scriver bene e scriver veloce diventano quasi tutt'uno, anche Donizetti tendeva a fare in questo modo.

Il concerto per flauto dolce e flauto traverso è geniale, uno dei miei Pezzi di Telemann preferiti in assoluto :o :o .

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In realtà una volta acquisita una buona mano scriver bene e scriver veloce diventano quasi tutt'uno

Beato lui :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si diciamo che invitavo gli appassionati dell'autore a dare qualche informazione in più.

Io avevo acquistato il boxino da 10cd dell'harmonia mundi ma non l'ho ancora aperto.

Da quel che ho letto in rete pare fosse un musicista molto capace che scriveva di getto e velocemente. Una buona vena melodica, umanamente partecipato il suo approccio alla musica (insinsomma non era un pedante accademico), uomo ccoltissimo che godeva dell'ammirazione (artistica e umana) dei propri colleghi tra cui Handel

e che aspetti ad aprirlo? :laughingsmiley:

quel boxino è ottimo, fra l'altro c'è l'integrale in 5 CD del Getreue Music-Meister che è un capolavoro della musica cameristica del periodo, penso sia uno dei migliori box usciti in quella serie di edition DHM

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Basta" avere il Compimento Medio (oggi pre-AFAM) di Composizione :o :o . Quando l'avrò preso cercherò di darti conferma...

Non a caso considero chi sa comporre un privilegiato.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' risaputo ma mi fa sempre un certo effetto pensare che...quell'anno, quel mese, e per pochi giorni, quel giorno, vennero alla luce Handel, Bach e Telemann. Un annata niente male :cat_trance:

Formidabile quell'anno (semicit.)... In effetti mi sembra che di "raccolti" musicali così abbondanti non ve ne siano stati molti altri in altri periodi, ma forse un'altrettale messe si è riverificata nel '900 e mi son perso qualcosa.

Aggiüngo tra l'altro che, per quanto non siano affatto nuovi CD con il famigerato titolo "The best of Telemann", sarebbe il caso che affidassero la selezione a noi forumisti e che creassimo noi un "meglio dei suoi megli", solo per veri intenditori :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' risaputo ma mi fa sempre un certo effetto pensare che...quell'anno, quel mese, e per pochi giorni, quel giorno, vennero alla luce Handel, Bach e Telemann. Un annata niente male :cat_trance:

Ho appena controllato su wikipedia, Telemann è del 1681. I tre grandi coetanei sono Bach, Händel e Scarlatti (Domenico).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Formidabile quell'anno (semicit.)... In effetti mi sembra che di "raccolti" musicali così abbondanti non ve ne siano stati molti altri in altri periodi, ma forse un'altrettale messe si è riverificata nel '900 e mi son perso qualcosa.

Infatti, è incredibile. Nel '900 o nei due secoli precedenti non so se si è mai verificata simile coincidenza.

Devo però correggermi su quanto scritto prima..mi sono sbagliato, oppure nel frattempo hanno aggiornato le date di nascita: solo Bach e Handel sono dell'1685, mentre Telemann è dell'81. Io mi ricordavo che erano tutti e tre dell'85. Fonte: wiki-anagrafe...quindi non del tutto affidabile (non come me :D )

In ogni caso cambia poco: è stata una bella sfornata di giganti.

Ora però, già che c'ero ho controllato meglio anche altri compositori dell'epoca, e si configura un nuovo terzetto: infatti dell'85 sono Bach, Handel e Domenico Scarlatti. Dell'86 è Benedetto Marcello. Appena due anni prima di Bach, nel1683, nasceva Rameau, mentre Telemann è appunto dell'81...e volendo anche Vivaldi, che è del '78, fa parte della generazione. Nell'arco di pochi anni è nata tutta quella messe di compositori...Effettivamente sembra un evento più unico che raro.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 years later...

La Tafelmusik più recente, e secondo me più consigliabile, è questa (tutta su piattaforme di streaming):

51pB9wHGhmL._AC_.jpg

Bellissimo il cd con le Ouvertures eseguite dall'ensemble Zefiro di Alfredo Bernardini, citato qualche post fa.

Per chi voglia confrontare direttamente la Musica sull'acqua di Telemann con quella decisamente più celebre di Handel, c'è questo disco molto bello sempre dellla stessa compagine:

81L-vvU8vML._AC_SL1500_.jpg

71vXi1RnQBL._AC_SL1200_.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy