Vai al contenuto

Musica classica italiana del XX e XXI secolo


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

Visto che nella discussione Cosa state ascoltando è passato in sordina, riporto qui la mia domanda:


Stasera mi son trovato ad ascoltare alla radio dei bei pezzi per pianoforte molto interessanti che suonavano di inizio '900 (c'erano passaggi romantici misti ad altri dissonanti) e con mia grande sorpresa ho scoperto essere di tal Gino Tagliapietra. Conoscete? Dopo hanno eseguito altri pezzi suoi, sempre musica interessante da ascoltare e ben scritta. Che sia un nuovo minore da rivalutare (almeno per me)?
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 1,6k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Ho letto. Direi che la descrizione di Madiel coincide. Come ho detto, si sente ancora il retaggio romantico, ma mischiato a momenti armonicamente più novecenteschi. Però resta musica veramente ben scritta. Per dire, non lo considererei peggio di un Rach. Vedrò se su youtube c'è qualcosa, così da riascoltarlo.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...

81epIX4rqSL._SX522_.jpg



eccolo, appena pubblicato. Contiene lavori giovanili e, in parte, inediti



Dai sepolcri (1904)


Sinfonia degli eroi (1905)


Ditirambo tragico (1917)


Armenia (1917)


Grottesco (1918)



Grottesco è l'unico pezzo già inciso in disco, si può ascoltare qui



[media]http://youtu.be/VIiBPf62bks


Link al commento
Condividi su altri siti

Qui?

Segnalo l'uscita di questo libro su Goffredo Petrassi.

goffredo-petrassi.jpg

Vi lascio anche il commento del libro dal blog di Garzia

http://ettoregarzia.blogspot.it/2015/05/goffredo-petrassi-una-vita-per-la-musica.html

oh bello! ma non esisteva già un volume su petrassi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh, io conosco e possiedo solo quello edito da EDT curato da Restagno. Stando alle parole di Garzia, pare ne esista un'altro.

tra l'altro, quel volume è abbastanza datato (1986, ma il testo è ancora precedente di qualche anno), forse è ora di scrivere qualcosa di aggiornato e che tenga conto degli ultimi sviluppi della storia e della musicologia.

Link al commento
Condividi su altri siti

Segnalo ai Caselliani di Torino e limitrofi che nel 2016 verrà eseguita "La Donna Serpente" di Casella. Credo che sia un'evento più unico che raro... o sbaglio? :D

forse sì, ma l'opera era in repertorio fino agli anni sessanta.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...

In uscita prossimamente...Neschling ha fatto già dell'ottimo Respighi sempre per Bis:

respighi_metamorphoseon.jpg

Certo c'è sempre speranza. Chi avrebbe detto, cinquant'anni fa, che sul mercato discografico si trovavano solo i Pini e le Fontane di Roma e gli arrangiamenti orchestrali delle "antiche arie" accompagnate ai soliti pseudo-Albinoni e Pachelbel, che ci sarebbe stato nel primo decennio del 2000 questa abbondanza di incisioni respighiane? Oggi, discograficamente, Respighi sembra più popolare che so, di Hindemith. Incredibbbile amici.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy