Vai al contenuto

Bocchino in cristallo...


deddy92
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 82
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Ciao,

ti porto il mio parere di clarinettista dilettante (pittosto modesto).

Secondo me ,già se ti sei posto il problema, mi sembra il caso di risolverlo facilmente acquistando il modello più equivalente possibile.

La spesa è contenuta.

Mi viene da aggiungere qualche altra osservazione.

I modelli Vandoren di plastica e i Pomarico di cristallo (gli unici bocchini di cristallo acquistabili nuovi al mondo) non sono sovrapponibili perfettamente, nel senso che non sono uguali, non cambia solo il materiale.

Anche se la qualità attuale della produzione migliore è notevolmente elevata, vi è anche una variabilità per lo stesso modello di qualsiasi marca.

Per quello che ho potuto sentire, vi sono eccllenti clarinettisti che usano con risultato eccellente bocchini di plastica, con bellissimo suono. Chissà che suono favoloso avrebbero con un bocchino di cristallo!!

Purtuttavia a me sembra che comunque il cristallo suoni enormemente meglio e che se ne può accorgere facilmente anche il principiante, facendo delle semplici note o lentamente una sola scala.

Più difficile è scegliere il bocchino con cui si suona meglio.

Personalmente a me la plastica non sembra un materiale molto appetibile comunque, soggettivamente mi viene molta più simpatia per il legno o il cristallo.

Non so' se Benny Goodman avesse a disposizione bocchini di plastica.

Ciao

Francesco

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche io ritengo che la scelta del bocchino sia una cosa molto personale.

Nella mia banda sono l'unica che lo usa ... altri hanno provato e poi hanno smesso. Prima di tutto si tratta di una questione di costanza. Per alcuni anni ho smesso di suonare regolarmente a causa degli studi universitari e ogni volta che dovevo fare un qualche concerto era un martirio. A questo punto era meglio fare ogni volta un rodaggio con un Vandoren.

Però, però ... al cristallo io non rinuncio: sono ormai 11 anni (quasi 12) che siamo inseparabili. A mio modesto parere con bocchino in cristallo il mio suono è migliore. Poi rimane una questione di comodità, ormai sono abituata al peso, alla grandezza, alla forza che devo fare per emettere un bel suono: non avrei voglia di ricominciare tutto da capo, quando sono abbastanza soddisfatta di quello che faccio (non che non ci sia ancora da fare ... ma mi pare di essere sulla buona strada).

Da ultimo ... il mio maestro non mi rompe le scatole perché uso un bocchino di cristallo anche se lui usa un Vandoren ... quindi la domanda non si pone neanche.

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche io ritengo che la scelta del bocchino sia una cosa molto personale.

Nella mia banda sono l'unica che lo usa ... altri hanno provato e poi hanno smesso. Prima di tutto si tratta di una questione di costanza. Per alcuni anni ho smesso di suonare regolarmente a causa degli studi universitari e ogni volta che dovevo fare un qualche concerto era un martirio. A questo punto era meglio fare ogni volta un rodaggio con un Vandoren.

Però, però ... al cristallo io non rinuncio: sono ormai 11 anni (quasi 12) che siamo inseparabili. A mio modesto parere con bocchino in cristallo il mio suono è migliore. Poi rimane una questione di comodità, ormai sono abituata al peso, alla grandezza, alla forza che devo fare per emettere un bel suono: non avrei voglia di ricominciare tutto da capo, quando sono abbastanza soddisfatta di quello che faccio (non che non ci sia ancora da fare ... ma mi pare di essere sulla buona strada).

Da ultimo ... il mio maestro non mi rompe le scatole perché uso un bocchino di cristallo anche se lui usa un Vandoren ... quindi la domanda non si pone neanche.

La scelta del bocchino è una cosa molto personale, generalmente i bocchini in cristallo hanno un suono migliore di quelli in plastica, non solo per il materiale con cui sono costruiti, ma anche per la forma e profilo che hanno. Tuttavia non sono privi di difetti. Spesso ci vuole più forza per suonarli, oppure non aiutano nello staccato.Non esiste quindi il bocchino migliore in assoluto, esiste ciò che è meglio per noi. Io per esempio uso il cristallo sul piccolo ma non sul sib e sul la.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, porto la mia personale esperienza: ho suonato con entrambi i bocchini, iniziando con un Pomarico di cristallo e passando successivamente a diversi vandoren.

A mio parere il cristallo ha un suono più brillante e ricco di armonici, ma secondo il mio gusto, un po' troppo freddo, inoltre l'ebanite permette una maggiore modulabilità del suono.

Ovviamente non c'è un bocchino "migliore" o uno "peggiore" io trovavo più facile avere un bel suono con il cristallo, ma l'ebanite mi si "cuce" meglio addosso, anche se richiede un maggior controllo dell'imboccatura, trattandosi di materiale più malleabile.

se dovessi riassumere le mie sensazioni direi:

CRISTALLO: suono bello e brillante, ma un po' "duro" da suonare e poco reattivo alle variazioni dell'imboccatura

EBANITE: suono più scuro e con meno armonici, ma più caldo. Emisione più facile, ma proprio per questo più delicata.

ovviamente, tuto questo secondo la mia personalissima esperienza..

un saluto!

Paolo

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, porto la mia personale esperienza: ho suonato con entrambi i bocchini, iniziando con un Pomarico di cristallo e passando successivamente a diversi vandoren.

A mio parere il cristallo ha un suono più brillante e ricco di armonici, ma secondo il mio gusto, un po' troppo freddo, inoltre l'ebanite permette una maggiore modulabilità del suono.

Ovviamente non c'è un bocchino "migliore" o uno "peggiore" io trovavo più facile avere un bel suono con il cristallo, ma l'ebanite mi si "cuce" meglio addosso, anche se richiede un maggior controllo dell'imboccatura, trattandosi di materiale più malleabile.

se dovessi riassumere le mie sensazioni direi:

CRISTALLO: suono bello e brillante, ma un po' "duro" da suonare e poco reattivo alle variazioni dell'imboccatura

EBANITE: suono più scuro e con meno armonici, ma più caldo. Emisione più facile, ma proprio per questo più delicata.

ovviamente, tuto questo secondo la mia personalissima esperienza..

un saluto!

Paolo

Per esempio a me succede l'esatto contrario invece:

Cristallo: suono più scuro con meno armonici ma molto bello

Ebanite: suono brillante con più armonici meno bello però

Per quanto riguarda l'emissione invece ho notato le stesse caratteristiche pure io, il cristallo è più duro da suonare mentre l'ebanite ha un'emissione più facile però meno controllabile.

Questa è la dimostrazione che da persona a persona lo stesso bocchino può reagire diversamente

Link al commento
Condividi su altri siti

Desidero anche io portare qualche commento, spero piuttosto pacato e non vorrei addentrarmi più di tanto nei commenti personali.

Certo che per il piccolo viene preferibile il cristallo, così anche avviene anche per il clarinetto basso, (anche se i Selmer sono ottimi).

Non mi addentrerei per il clarinetto in la,perchè la questione si complica.

Per il cl. in sib, concordo con quanto scrive Maestro : è generalmente opinione comune che la qualità del suono sia più bella con il cristallo, e anche il suono leggeremente più scuro, a somiglianza di apertura.

Mi sembra molto semplice che per riconoscere la qualità del suono sia sufficiente eseguire poche note, anzi forse mi pare meglio.

Attenzione a non confondere la quantità di armonici con la distorsione.

Diverso è il discorso sulla facilità di emissione : altro luogo comune è che il cristallo sia più "duro - difficile" da suonare, e qui a mio avviso si va veramente sul soggettivo ed entra in gioco il problema della scelta del bocchino che più si addice ad ognuno.

La comodità dell' imboccatura è secondo me un aspetto molto importante: Vandoren ha spopolato coi modelli profile. Vi sembrano comodi i bocchini di 30 anni fa?

Per quanto mi riguarda penso si possa suonare sicuramente anche in modo eccelso coi Vandoren, ma la stessa persona se usasse cristallo,legno o vetro avrebbe un suono più bello.

Ciao

Francesco

P.S. Per mia modesta esperienza ho potuto verificare che esiste una variabilità nella produzione.

Questo per tutte le marche, anche se l' omogeneità è divenuta veramente buona. (per Pomarico lo è sempre stata).

Trovare il bocchino che sia più facile da suonare, sia perfettamente intonato e abbia il suono più bello credo sia il miraggio di ogni appassionato.

Ultimo : per la qualità del suono è responsabile essenzialmente l' emissione dell' individuo ; il miglior bocchino non può migliorarla più di tanto

Link al commento
Condividi su altri siti

Diverso è il discorso sulla facilità di emissione : altro luogo comune è che il cristallo sia più "duro - difficile" da suonare, e qui a mio avviso si va veramente sul soggettivo ed entra in gioco il problema della scelta del bocchino che più si addice ad ognuno.

La comodità dell' imboccatura è secondo me un aspetto molto importante: Vandoren ha spopolato coi modelli profile. Vi sembrano comodi i bocchini di 30 anni fa?

A mio modesto parere il bocchino di cristallo è effettivamente più duro da suonare. Io me ne sono accorta quanto ho ripreso a suonare dopo una lunga pausa. Ma sono dell'opinione che più duro non sia necessariamente sinonimo di difficile. È vero che bisogna abituarsi e all'inizio non è facile. Io per fortuna i miei esperimenti li ho fatti quando ero giovane e molto ignorante.

La comodità a mio avviso è un fattore personale ... e ognuno finisce poi per abituarsi a ciò che usa.

I profile della Vandoren non li ho mai provati, quando usavo il B45 ne avevo uno "classico".

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

io utilizzo, oltre al Vandoren B45 prof. 88, un Pomarico 3 ovviamente in cristallo. Ho l'impressione che quasi nessuno usi il n° 3, forse non è vero ma credo che il più usato sia il n° 2. Non conosco gli altri modelli della Pomarico, anche perchè mi sembra che sul sito (tra l'altro in inglese), ci siano poche informazioni.

Chiaro che l'imboccatura è una cosa personale, ma in base alla vostra esperienza, cosa mi suggerireste di usare per il mio Buffet RC con mib discendente?

Grazie,

Dolceswing.

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti,

io utilizzo, oltre al Vandoren B45 prof. 88, un Pomarico 3 ovviamente in cristallo. Ho l'impressione che quasi nessuno usi il n° 3, forse non è vero ma credo che il più usato sia il n° 2. Non conosco gli altri modelli della Pomarico, anche perchè mi sembra che sul sito (tra l'altro in inglese), ci siano poche informazioni.

Chiaro che l'imboccatura è una cosa personale, ma in base alla vostra esperienza, cosa mi suggerireste di usare per il mio Buffet RC con mib discendente?

Grazie,

Dolceswing.

E' difficile consigliarti una cosa del genere se non impossibile senza sentirti suonare con un bocchino e con l'altro. Io posso solo consigliarti di fare delle prove tenendo conto di questi parametri: intonazione in tutti i registri, qualità e proiezione del suono, staccato, facilità di emissione nel registro acuto (e non). Il bocchino che ti darà i risultati migliori in questi settori sarà il più adatto a te.

Link al commento
Condividi su altri siti

Se devo essere sincero mi trovo bene con il b45, ma mi piace il cristallo perchè ho anch'io le mie manie e soprattutto, prima di romperlo, ho utilizzato un Bucchi per anni con il quale mi trovavo benissimo. Forse ho sbagliato acquistando un Pomarico 3, ma quando l'ho provato mi sembrava andasse bene. Penso che presto andrò a provarne altri...

Ciao,

Dolceswing

Link al commento
Condividi su altri siti

Se devo essere sincero mi trovo bene con il b45, ma mi piace il cristallo perchè ho anch'io le mie manie e soprattutto, prima di romperlo, ho utilizzato un Bucchi per anni con il quale mi trovavo benissimo. Forse ho sbagliato acquistando un Pomarico 3, ma quando l'ho provato mi sembrava andasse bene. Penso che presto andrò a provarne altri...

Ciao,

Dolceswing

Se vuoi un Bucchi ne ho 4 da vendere

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusa se mi intrometto, ma Nigun e B45 sono completamente diversi.

Ciao

Francesco

Confermo: suono con il cristallo e uso preferenzialmente l'emerald e il nigun.

Come potrai constatare dalla tavola di comparazione che è sul sito di Pomarico al B45 corrisponde, grosso modo, il sapphire.

Però, per la mia esperienza, direi di non tenere troppo in considerazione queste tavole.

Il cristallo risonde diversamente rispetto all'ebanite.

IO ad esepio usavo un B45 e un B$= e, cionostante, il primo cristallo con cui mi sono trovto benissimo è stato proprio il NIgun

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusami, una semplice curiosità.

Perchè ritieni che nel basso il cristallo sia preferibile?.

Purtropo non ho un basso, ma lo sto cercando e mi piacerebbe capire.

Grazie

Io non penso che per il clarinetto basso il cristallo sia molto indicato perchè questo strumento è piuttosto faticoso da suonare, richiede l'immissione di una quantità di aria maggiore in quanto ha un canneggio più grande, ma sopratutto è molto più lungo, quindi l'aria deve percorrere più strada prima di trovare l'uscita. Io ho smesso di suonarlo anche per questo motivo, tuttavia mi è servito molto per migliorare l'emissione. Comunque tornando in argomento, penso che il clarinetto basso richieda un bocchino che limiti un pò questo problema e non che lo accresca.

Link al commento
Condividi su altri siti

Io non penso che per il clarinetto basso il cristallo sia molto indicato perchè questo strumento è piuttosto faticoso da suonare, richiede l'immissione di una quantità di aria maggiore in quanto ha un canneggio più grande, ma sopratutto è molto più lungo, quindi l'aria deve percorrere più strada prima di trovare l'uscita. Io ho smesso di suonarlo anche per questo motivo, tuttavia mi è servito molto per migliorare l'emissione. Comunque tornando in argomento, penso che il clarinetto basso richieda un bocchino che limiti un pò questo problema e non che lo accresca.

vedi questo allora !

http://www.henribok.com/

Link al commento
Condividi su altri siti

vedi questo allora !

http://www.henribok.com/

Mi è già stato fatto presente da Marina44 che Henri bok suona il clarinetto basso con il bocchino di cristallo, tuttavia sono proprio le eccezzioni che confermano le regole. Mentre conosco moltissimi clarinettisti che suonano il piccolo con il bocchino in cristallo, non ne conosco praticamente nessuno che suona il basso con il bocchino in cristallo. Poi è chiaro che c'è chi lo usa, ma io non sto contestando ciò, bensì questa frase: "Certo che per il piccolo viene preferibile il cristallo, così anche avviene anche per il clarinetto basso". Ciò è falso, la maggiorparte dei clarinettisti che suonano il basso non usano il cristallo e secondo me la ragione è quella citata da me nei nel messaggio precedente.

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi è già stato fatto presente da Marina44 che Henri bok suona il clarinetto basso con il bocchino di cristallo, tuttavia sono proprio le eccezzioni che confermano le regole. Mentre conosco moltissimi clarinettisti che suonano il piccolo con il bocchino in cristallo, non ne conosco praticamente nessuno che suona il basso con il bocchino in cristallo. Poi è chiaro che c'è chi lo usa, ma io non sto contestando ciò, bensì questa frase: "Certo che per il piccolo viene preferibile il cristallo, così anche avviene anche per il clarinetto basso". Ciò è falso, la maggiorparte dei clarinettisti che suonano il basso non usano il cristallo e secondo me la ragione è quella citata da me nei nel messaggio precedente.

anche Giora Feidman suona il clarinetto basso con il Pomarico in cristallo !

Link al commento
Condividi su altri siti

anche Giora Feidman suona il clarinetto basso con il Pomarico in cristallo !

Resta il fatto che sono casi rari, la maggiorparte dei musicisti che suonano il clarinetto basso non usano il cristallo. Comunque penso si stia andando un pò fuori dal seminato, la discussione non è su questo argomento quindi meglio tornare nei ranghi prima di essere richiamati all'ordine dai moderatori

Link al commento
Condividi su altri siti

Per dolceswing : concordo pienamente con il desiderio di provare cose nuove. Da ciò che scrivi mi sembra che desideri provare non solamente materiali diversi, ma anche diverse aperture. Certo Pomarico 3 è piuttosto aperto. La difficoltà pratica è trovare un negoziante che ti dia la possibilità ed abbia un buon assortimento. Alternativa è quella di recarsi da Pomarico.

Per Pee Wee : non desidero affatto andare fuori tema, ne tantomeno instaurare nessuna polemica con Maestro, che non conosce clarinettisti che usano il cristallo col basso (non ne è a conoscenza lui). Personalmente ho la vaga impressione che se pure i bocchini Selmer siano ottimi, i Pomarico siano il riferimento.

Permettimi un' osservazione prettamente personale: il basso è uno strumento così bello suonato anche con la plastica, la scelta del bocchino che più si addice è forse più difficile sotto certi aspetti.

Ciao

Francesco

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy