Vai al contenuto
Janacek

Le vostre colonne sonore preferite

Recommended Posts

Quali sono le vostre colonne sonore preferite? E quali compositori di musica da film apprezzate di più?

Via faccio la mia lista. L'ordine non va inteso come un ordine di priorità, le elenco come mi vengono in mente.

1. Nino Rota, I vitelloni (Fellini)

2. Nino Rota, Le notti di Cabiria (Fellini)

3. Nino Rota, Il bidone (Fellini)

4. Nino Rota, La dolce vita (Fellini)

5. Nino Rota, Otto e mezzo (Fellini)

6. Nino Rota, Satyricon (Fellini)

7. Bernard Herrmann, Vertigo (Hitchcock)

8. Bernard Herrmann, Citizen Kane (Welles)

9. Angelo Francesco Lavagnino, Mr. Arkadin (Welles)

10. Carlo Rustichelli, L'armata Brancaleone (Monicelli)

11. Charlie Chaplin, Luci della città (Chaplin)

12. Charlie Chaplin, Tempi moderni (Chaplin)

13. Charlie Chaplin, Il circo (Chaplin)

14. Charlie Chaplin, Il monello (Chaplin)

15. Ennio Morricone, C'era una volta in America (Leone)

16. Goran Bregovic, Il tempo dei gitani (Kusturica)

17. Goran Bregovic, Underground (Kusturica)

18. Nicola Piovani, Bianca (Moretti)

19. Nicola Piovani, Palombella rossa (Moretti)

Le ho scelte sia per il loro contenuto musicale, sia per il loro "abbinamento" al film.

Alcuni di questi autori sono "classici" che hanno tentato varie contaminazioni: Rota era un compositore tradizionale che accolse varie suggestioni dal jazz, dai ballabili dell'epoca e dalla musica leggera; Bernard Herrmann era un genio, uno sperimentatore d'effetti sonori senza teorie e molto attento al risultato "scenico" della sua musica: uno sperimentatore empirico, molto americano, alla Ives, che faceva costruire tromboni di cartone apposta per le sue partiture; Morricone ha un passato di adepto di Nuova Consonanza, ma ha fatto anche l'arrangiatore di canzoni.

Altri compositori che ho menzionato (Chaplin) hanno scritto solo musica da film, bella ma con uno stile tradizionale. Piovani è il più "popolare" fra gli autori italiani del momento, con un indirizzo più decisamente leggero: in Bianca e Palombella rossa ha saputo dare vita, secondo me, nel primo caso a uno sfondo sonoro inquietante, che rispecchia in pieno l'alienazione del protagonista, e nel secondo a melodie molto semplici, che però aderiscono alla "nostalgia di non si sa cosa" dell'uomo che ha perso la memoria interpretato da Moretti.

Goran Bregovic lo conosciamo tutti. Che ne pensate? Io sono di parte perché sono Janacek lo Slavo, :D ma lo adoro. E' vero, si ripete un po' (anzi un bel po'), e le cose migliori che ha scritto non le ha scritte lui, ma sono arrangiamenti di canti popolari. Però, diamine, che arrangiamenti! Purtroppo, nel riversare le sue musiche in CD, tende a cedere alle convenzioni del rock a svantaggio dei più genuini stilemi etnici, chiaramente percepibili durante i film. Di lui mi piace ricordare soprattutto la struggente e misteriosa canzone gitana Ederlezi, in Il tempo dei gitani, e il coro bulgaro che accompagna la scena del crocifisso che brucia in Underground.

PS non so se il topic va bene qui, le colonne sonore inglobano una quantità enorme di generi musicali per cui l'ho messo in "Altre musiche".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Norbe

Se ti può interessare ho aperto una discussione sulle colonne sonore jazz nell'apposita sezione.

A casaccio, butto giù le colonne sonore che mi hanno colpito maggiormente:

-Nino Rota: Amarcord, 8 e 1/2, Roma, Giulietta degli spiriti, Le Notti di Cabiria

-Ennio Morricone The Mission, La Sconosciuta, Nuovo Cinema Paradiso, La Leggenda del Pianista sull'Oceano, la Trilogia del Dollaro, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

-Miklos Rozsa Io ti salverò

-John Williams E.T., The Terminal, Schindler's List

-Lalo Schifrin Bullitt, Amityville Horror La Nave dei dannati, Nick Mano Fredda

-Burt Bacharach Casino Royale, Butch Cassidy and the Sundance Kid, Lost Horizon

-John Barry Un Uomo da Marciapiede, Brivido caldo

-Luis Bacalov La città delle donne

-Nicola Piovani Palombella rossa, Caro diario, La vita è bella

-Pino Donaggio A Venezia un dicembre rosso shocking, Vestito per uccidere

Per ora mi sono venute in mente queste, mi riprometto di aggiornare l'elenco in futuro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi associo a chi ha citato il Nino Rota dei film di Fellini(tutti straordinari, ma "Casanova" ha qualcosa in più) e a me piace anche il suo commento del "Romeo e Giulietta" di Zeffirelli.

Poi il Chaplin struggente di "Luci del varietà" e il Morricone di "C'era una volta il West".

Ma la singolare rielaborazione di autori classici(Rossini,Verdi,Ciaikovskij, Debussy) in "E la nave va" di Fellini è qualcosa che sta a sè, assolutamente esemplare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi associo a chi ha citato il Nino Rota dei film di Fellini(tutti straordinari, ma "Casanova" ha qualcosa in più) e a me piace anche il suo commento del "Romeo e Giulietta" di Zeffirelli.

Poi il Chaplin struggente di "Luci del varietà" e il Morricone di "C'era una volta il West".

Ma la singolare rielaborazione di autori classici(Rossini,Verdi,Ciaikovskij, Debussy) in "E la nave va" di Fellini è qualcosa che sta a sè, assolutamente esemplare.

Si vede che ti piace tanto Fellini: "Luci del varietà" l'ha girato lui insieme a Lattuada nel '50, mentre Chaplin ha fatto "Luci della città" e "Luci della ribalta". A quale dei due ti riferivi? :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me la colonna sonora di Harry Potter è bellissima :ph34r:

cioè, è azzeccatissima per quel film :o vabbè che delle vostre liste di filmS non ne ho visto neanche uno :ph34r: e quindi non posso fare i dovuti confronti, ma la musica di Harry Potter è veramente spettacolare :mellow:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si vede che ti piace tanto Fellini: "Luci del varietà" l'ha girato lui insieme a Lattuada nel '50, mentre Chaplin ha fatto "Luci della città" e "Luci della ribalta". A quale dei due ti riferivi? :P

L'amore per il cinema di Fellini ( e probabilmente anche l'età e l'ora tarda) giocano questi scherzi.....

Riguardo ai due film di Chaplin,anche se "Luci della città" come film chapliniano è il mio preferito, per la colonna sonora

mi riferivo a "Luci della ribalta".

Mi scuso ancora per il lapsus freudiano ma, sai, guidare la sera con tutte queste "luci".....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Lenny
-Pino Donaggio A Venezia un dicembre rosso shocking, Vestito per uccidere

Donaggio ha scritto ottime colonne sonore, soprattutto per i thriller di De Palma. Aggiungo Body Double (da noi conosciuto con il titolo orribile di Omicidio a Luci Rosse), Carrie e Doppia Personalità. Mi piacciono John Williams (E.T. e molti altri film di Spielberg; Guerre Stellari; Il violinista sul tetto; Lo Squalo...e tanti altri), Hermann (molti film di Hitchcock), Giorgio Moroder (Fuga di Mezzanotte; Scarface), Luis Bacalov (Vangelo Secondo Matteo) con gli Osanna (Milano calibro 9), John Barry (tutta la saga di 007), Giorgio Gaslini e i Goblin (Profondo Rosso; Zombi; Suspiria; Phenomena), Ryuichi Sakamoto (L'ultimo Imperatore; Femme Fatale), Miklos Rosza (La Fiamma del Peccato e altri), Morricone (western di Leone e polizziotteschi anni 60-70). Ricordo anche Andrè Previn (Irma la Dolce, My Fair Lady) oggi direttore d'orchestra ma negli anni 50-60 proficuo compositore di colonne sonore. Non posso non ricordare l'unico contributo di Bernstein al cinema: la bella colonna sonora di Fronte del Porto di Kazan con Paul Newman. Non mi piacciono Bregovic e Piovani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarò monotono ma la colonna sonora composta da Alfred Schnittke per il film di Elem Klimov 'Agonya' sulla vita ( e morte) di Rasputin è un capolavoro (capolavoro pure il film), oltre ad essere un'opera di estrema importanza in tutta la produzione di Schnittke. Mi piace molto anche la colonna sonora di 'Rebecca' il film del 1940 di Hitchcock composta da Franz Waxman.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non sono esperto di cinema,pero' di molti film famosi conosco magari la musica senza averli mai visti.(anche perche' mi e' capitato spesso di fare trascrizioni e arrangiamenti di celebri colonne sonore).

escludendo gli autori "classici" che hanno scritto per il cinema(Prokofiev,Walton,Schostacovich,ecc ecc)

trovo gradevoli e ben scritte molte cose di Nino Rota, che era un compositore di grande talento e fantasia.

ammiro il "mestiere" e il talento di numerosi compositori(Hermann, ecc,) in particolare americani,primo su tutti J.Williams(anche se lui e i suoi colleghi sono spesso dei grandi furboni nello scopiazzare, in maniera piu' o meno velata e spesso da opere dei grandi compositori).

poi ci sarebbe da parlare ovviamente anche di Morricone,compositore preparato e di talento, anche se pero' non mi entusiasma troppo il suo stile.

molto belle le numerose colonne sonore dei film-cartoni della Disney (quelli "storici" pero', non le cacate moderne degli ultimi decenni)c'erano compositori abbastanza sconosciuti ma credo molto bravi, come un certo Churchill, autore mi sembra delle musiche di Biancaneve e altri famosi film.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo me la colonna sonora di Harry Potter è bellissima :ph34r:

cioè, è azzeccatissima per quel film :o vabbè che delle vostre liste di filmS non ne ho visto neanche uno :ph34r: e quindi non posso fare i dovuti confronti, ma la musica di Harry Potter è veramente spettacolare :mellow:

Purtroppo non posso risponderti perché non ho visto nessun film di Harry Potter... ma chi l'ha scritta la musica?

A me garbano parecchio le musiche scritte da un tizio di cui non ricordo il nome per Amelie e Good bye Lenin. La seconda in particolare ha una malinconia leggera che si sposa perfettamente al contenuto narrativo.

Chi conosce qualcosa di Mario Nascimbene?

Ah, segnalo anche il Riz Ortolani di Il testimone dello sposo (per Pupi Avati,1998).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Norbe
Purtroppo non posso risponderti perché non ho visto nessun film di Harry Potter... ma chi l'ha scritta la musica?

A me garbano parecchio le musiche scritte da un tizio di cui non ricordo il nome per Amelie e Good bye Lenin. La seconda in particolare ha una malinconia leggera che si sposa perfettamente al contenuto narrativo.

Chi conosce qualcosa di Mario Nascimbene?

Ah, segnalo anche il Riz Ortolani di Il testimone dello sposo (per Pupi Avati,1998).

Le musiche di ''Harry Potter'' mi pare siano del 150 volte premio Oscar John Williams.

Il musicista che ha scritto i commenti per ''Amelie'' e ''Good bye Lenin'' è Yann Tiersen, un polistrumentista francese.

Di Nascimbene ho sentito:

La contessa scalza

Estate violenta

Barabba

Periodicamente le passano alla Filodiffusione; è un autore interessante, ha saputo operare nell'ambito delle colonne sonore portando anche delle innovazioni dal punto di vista tecnico e sperimentale. Ha lavorato anche per grandi registi americani oltre che per cineasti nostrani.

In Barabba si avvale anche dell'uso di campionamenti, grazie al supporto di uno strumento, il mixerama, che permette il missaggio creativo dei suoni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che in mezzo a tutte queste valide citazioni occorra menzionare anche Carl Stalling, l'autore delle musiche/rumori dei cartoni della Warner Bros (Bugs Bunny, Duffy Duck, Silvestro e compagnia bella). Pensare che già nel 1936 facesse simili operazioni di commistione tra sonoro e filmato mi stupisce sempre.

La mia colonna sonora preferita è "c'era una volta in america" in cui però non sono presenti arrangiamenti di pezzi come "yesterday" e "night and day" (c'era anche un altro standard che non ricordo) chiaramente udibili durante il film. Colpa dei diritti d'autore senz'altro.

Di Morricone bella anche "giù la testa", ma forse sono influenzato dalla bellezza del film.

In assoluto penso che le più riuscite dal punto di vista di rapporto video/audio siano "psycho" e "vertigo" di Bernard Herrmann, un vero mostro di compositore per film.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda le colonne sonore il mio preferito è John Williams.

In particolare quella per il film "Superman - The movie". :wub_anim:

Poi viene Nino Rota ed Ennio Morricone.

Per me questi sono i tre pilastri del soundtrack mondiale. :bye:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho un debole per la Colonna sonora del Pinocchio di Comencini, scritta da Fiorenzo Carpi. Musica veramente notevole!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quali sono le vostre colonne sonore preferite? E quali compositori di musica da film apprezzate di più?

Via faccio la mia lista. L'ordine non va inteso come un ordine di priorità, le elenco come mi vengono in mente.

1. Nino Rota, I vitelloni (Fellini)

2. Nino Rota, Le notti di Cabiria (Fellini)

3. Nino Rota, Il bidone (Fellini)

4. Nino Rota, La dolce vita (Fellini)

5. Nino Rota, Otto e mezzo (Fellini)

6. Nino Rota, Satyricon (Fellini)

7. Bernard Herrmann, Vertigo (Hitchcock)

8. Bernard Herrmann, Citizen Kane (Welles)

9. Angelo Francesco Lavagnino, Mr. Arkadin (Welles)

10. Carlo Rustichelli, L'armata Brancaleone (Monicelli)

11. Charlie Chaplin, Luci della città (Chaplin)

12. Charlie Chaplin, Tempi moderni (Chaplin)

13. Charlie Chaplin, Il circo (Chaplin)

14. Charlie Chaplin, Il monello (Chaplin)

15. Ennio Morricone, C'era una volta in America (Leone)

16. Goran Bregovic, Il tempo dei gitani (Kusturica)

17. Goran Bregovic, Underground (Kusturica)

18. Nicola Piovani, Bianca (Moretti)

19. Nicola Piovani, Palombella rossa (Moretti)

Le ho scelte sia per il loro contenuto musicale, sia per il loro "abbinamento" al film.

Alcuni di questi autori sono "classici" che hanno tentato varie contaminazioni: Rota era un compositore tradizionale che accolse varie suggestioni dal jazz, dai ballabili dell'epoca e dalla musica leggera; Bernard Herrmann era un genio, uno sperimentatore d'effetti sonori senza teorie e molto attento al risultato "scenico" della sua musica: uno sperimentatore empirico, molto americano, alla Ives, che faceva costruire tromboni di cartone apposta per le sue partiture; Morricone ha un passato di adepto di Nuova Consonanza, ma ha fatto anche l'arrangiatore di canzoni.

Altri compositori che ho menzionato (Chaplin) hanno scritto solo musica da film, bella ma con uno stile tradizionale. Piovani è il più "popolare" fra gli autori italiani del momento, con un indirizzo più decisamente leggero: in Bianca e Palombella rossa ha saputo dare vita, secondo me, nel primo caso a uno sfondo sonoro inquietante, che rispecchia in pieno l'alienazione del protagonista, e nel secondo a melodie molto semplici, che però aderiscono alla "nostalgia di non si sa cosa" dell'uomo che ha perso la memoria interpretato da Moretti.

Goran Bregovic lo conosciamo tutti. Che ne pensate? Io sono di parte perché sono Janacek lo Slavo, :D ma lo adoro. E' vero, si ripete un po' (anzi un bel po'), e le cose migliori che ha scritto non le ha scritte lui, ma sono arrangiamenti di canti popolari. Però, diamine, che arrangiamenti! Purtroppo, nel riversare le sue musiche in CD, tende a cedere alle convenzioni del rock a svantaggio dei più genuini stilemi etnici, chiaramente percepibili durante i film. Di lui mi piace ricordare soprattutto la struggente e misteriosa canzone gitana Ederlezi, in Il tempo dei gitani, e il coro bulgaro che accompagna la scena del crocifisso che brucia in Underground.

PS non so se il topic va bene qui, le colonne sonore inglobano una quantità enorme di generi musicali per cui l'ho messo in "Altre musiche".

beh c'è anche maurice jarre (il dottor zivago), lalo schifrin (mission impossible) howard shore (il signore degli anelli e la compagnia dell'anello) ed henry mancini (operazione crepes suzette, colazione da tiffany) e miklos rozsa (per gli indimenticabili colossal tipo ben hur,giulio cesare, ivanhoe, quo vadis?)...o il mitico max steiner (casablanca, kingkong, via col vento)...cioè...hanno davvero fatto la storia del cinema americano...quando si pensa ad hollywood si pensano a quelle colonne sonore...(magari anche il bernstein di fronte del porto merita...o no?...)..

il mito che forse avete giò citato è l'autore delle bellissime musiche di tom&jerry (scott bradley, allievo di schoenberg)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me piace molto quella di Morricone per Mission, però un grosso aiuto se l'è preso copiando il giro di basso per il tema dell'oboe dall'Adagio del BWV1060 di Bach.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A me piace molto quella di Morricone per Mission, però un grosso aiuto se l'è preso copiando il giro di basso per il tema dell'oboe dall'Adagio del BWV1060 di Bach.

Ah giusto, come ho fatto a dimenticarmi di Gabriel's Oboe? :embarassed_kid:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La colonna sonora di "The Nightmare Before Crhistmas" è fantastica :ph34r:

Come tutta la produzione di Danny Elfman, a mio modestissimo parere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Norbe

Fracchia contro Dracula con le musiche di Bruno Zambrini :P c'è un temino avventuroso, verso il finale, che da bambino mi piaceva un sacco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vediamo un po' quelle che mi vengono in mente, non in ordine di preferenza, ma a caso:

- West Side Story (Bernstein,

)

- Hair (MacDermot,

)

- Zabriskie Point (Pink Floyd, esempio: inizio del film

- Picnic a Hanging Rock (Jorge Rico, esempio: tema del film comincia dopo un minuto)

- Easy Rider (autori e interpreti vari, esempio: Steppenwolf - Born to Be Wild)

- Yuppi du (Clan Celentano, esempio: Il ritorno di Silvia)

- Anonimo Veneziano (Stelvio Cipriani,

)

- Morte a Venezia (Gustav Mahler, esempio)

. Il Dottor Zivago (Maurice Jarre, esempio: Tema di Lara, titoli di testa)

- Full Metal Jacket (autori e interpreti vari,

)

- Grease (autori vari, esempio: Summer Nights)

- Exodus (Ernest Gold,

)

- Per un pugno di dollari (Ennio Morricone, esempio: titoli di testa)

- Il terzo uomo (Anton Karas,

)

Ce ne sono tanti altri, ma non ho voglia di passare la notte al pc. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

al primo posto in assoluto metto quelle di yann tiersen del favoloso mondo di amelie, semplici, "snelle" in perfetta sintonia con lo stile di vita della protagonista... film consigliatissimo :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...