Vai al contenuto

Impianti audio per ascoltare la musica classica


Recommended Posts

  • Risposte 789
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Smontando lo stereo a casa di mia mamma ho trovato un cavetto ottico. Non ricordo assolutamente perché era stato comprato. Si può collegare il lettore CD all'amplificatore con questo sistema? Possibile che il mio lettore CD Denon abbia l'uscita ottica e il mio amplificatore Denon non abbia l'ingresso ottico? Mi sfugge qualcosa?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Eduard Hanslick dice:

Smontando lo stereo a casa di mia mamma ho trovato un cavetto ottico. Non ricordo assolutamente perché era stato comprato. Si può collegare il lettore CD all'amplificatore con questo sistema? Possibile che il mio lettore CD Denon abbia l'uscita ottica e il mio amplificatore Denon non abbia l'ingresso ottico? Mi sfugge qualcosa?

in realtà il cavetto ottico andrebbe collegato in uscita dal lettore cd ed in entrata su di un supporto di registrazione "tipo DAT" o similare .l'ingresso su di un amplificatore è del tutto superfluo in quanto lla presenza di una riproduzione "optical" non ci consente di poter intervenire in alcun modo,infatti le copie ottenute da un cavetto ottico non sono altro che delle duplicazioni (meglio dire master)

le case discografiche si sono premunite contro la duplicazione di cd consentendo di farlo una sola volta  con un apposito    software di sicurezza..

 
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, polnav dice:

in realtà il cavetto ottico andrebbe collegato in uscita dal lettore cd ed in entrata su di un supporto di registrazione "tipo DAT" o similare .l'ingresso su di un amplificatore è del tutto superfluo in quanto lla presenza di una riproduzione "optical" non ci consente di poter intervenire in alcun modo,infatti le copie ottenute da un cavetto ottico non sono altro che delle duplicazioni (meglio dire master)

le case discografiche si sono premunite contro la duplicazione di cd consentendo di farlo una sola volta  con un apposito    software di sicurezza..

 

Non riesco a capire che cosa ci faceva lì questo cavetto ottico (ma si parla di una ventina abbondante di anni fa)

Per esempio la PlayStation 4 ha l'uscita ottica, a che cosa la potrei collegare?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Eduard Hanslick dice:

 cavetto ottico (ma si parla di una ventina abbondante di anni fa)

 

l'esistenza del cavetto ottico è ben superiore ai vent'anni, oggi è migliorato quelli in commercio hanno una lunghezza e una sezione maggiori.

per quanto riguarda la playstation mi trovi completamente digiuno.

saluti

paolo 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I cavi ottici non trasportano un segnale analogico (elettrico per intenderci) quindi non lo puoi collegare direttamente ad un amplificatore. Il segnale digitale (bit) che trasportano ha bisogno di una conversione in analogico prima di essere inviato all'amplificatore, conversione fornita da un DAC. Il lettore CD è dotato di un DAC interno che converte l'audio digitale in analogico e di solito esce su connettori RCA. L'uscita digitale del lettore CD bypassa il suo DAC interno ed è fornita proprio per dare la possibilità all'utente di usare un altro DAC, magari perché migliore, usando il lettore CD come sola meccanica di lettura. È possibile che un amplificatore sia dotato anche di DAC integrato. In questo caso dovrebbe avere degli ingressi digitali (ottico, coax, USB, ecc...) ai quali è possibile collegare il lettore CD (quindi bypassando il suo DAC interno).

Quindi se il tuo lettore ha l'uscita ottica ma l'ampli no, per poterli collegare usando l'uscita ottica ti serve un DAC. La configurazione è la seguente:

externaldac.gif

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, hurdy-gurdy dice:

I cavi ottici non trasportano un segnale analogico (elettrico per intenderci) quindi non lo puoi collegare direttamente ad un amplificatore. Il segnale digitale (bit) che trasportano ha bisogno di una conversione in analogico prima di essere inviato all'amplificatore, conversione fornita da un DAC. Il lettore CD è dotato di un DAC interno che converte l'audio digitale in analogico e di solito esce su connettori RCA. L'uscita digitale del lettore CD bypassa il suo DAC interno ed è fornita proprio per dare la possibilità all'utente di usare un altro DAC, magari perché migliore, usando il lettore CD come sola meccanica di lettura. È possibile che un amplificatore sia dotato anche di DAC integrato. In questo caso dovrebbe avere degli ingressi digitali (ottico, coax, USB, ecc...) ai quali è possibile collegare il lettore CD (quindi bypassando il suo DAC interno).

Quindi se il tuo lettore ha l'uscita ottica ma l'ampli no, per poterli collegare usando l'uscita ottica ti serve un DAC. La configurazione è la seguente:

externaldac.gif

E questo collegamento dovrebbe dare benefici in termini di resa audio? Comunque dal DAC all'amplificatore il segnale è analogico, immagino.

 

Comunque ho scoperto che col cavetto ottico potrei collegare una soundbar, ma non so con quale utilità nel caso del lettore CD.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Eduard Hanslick dice:

Comunque ho scoperto che col cavetto ottico potrei collegare una soundbar, ma non so con quale utilità nel caso del lettore CD.

Fondamentalmente ci sono 3 configurazioni possibili, una delle quali, quella col DAC separato, è mostrata nella figura che ho inserito sopra. Se nella figura sposti lo scatolotto giallo del DAC all'interno di quello arancio dell'amplificatore ottieni la soundbar, o più in generale gli ampli con DAC integrato. In quel caso, come si può capire dalla figura, la connessione avviene mediante il cavo digitale (quello a sinistra del DAC). L'ultima configurazione è quella nella quale sposti lo scatolotto del DAC all'interno del lettore CD ed è quella che stai già utilizzando sfruttando il DAC interno al lettore. In quel caso il collegamento con l'ampli avviene mediante i cavi analogici (quelli a destra del DAC).

Quanto all'utilità o qualità delle soundbar non saprei risponderti, non ho esperienza in merito. Personalmente le vedo più adatte all'home cinema o ai video game.

9 ore fa, Eduard Hanslick dice:

E questo collegamento dovrebbe dare benefici in termini di resa audio? Comunque dal DAC all'amplificatore il segnale è analogico, immagino.

Si, la connessione DAC -> ampli è sempre analogica (con connettori RCA, XLR o al limite il classico jack). Tutto ciò che è a monte del DAC è digitale. Tutto ciò che è a valle è analogico.

Quanto ai possibili benefici, difficile dirlo a priori, ci sono una miriade di variabili in gioco, sia relative all'eventuale DAC che vai ad inserire, sia al resto dell'impianto e ai collegamenti.
L'unico modo per saperlo è.... provare. Se hai già un DAC con ingresso ottico o puoi fartelo prestare, potresti provare con le tue orecchie. Al limite potresti acquistarlo in prova, ci sono negozi che lo fanno. Ovviamente l'eventuale restituzione (spese di spedizione) è a tue spese. Oppure siti online dove puoi fare un reso., magari approfittando della febbre da venerdì nero....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi è arrivata la cassa bluetooth JBL Flip 4 per mio padre. L'ho appena collaudata e mi è sembrata ottima, specie viste le dimensioni ridotte.

Ho da fare però una domanda: dato che non c'è il caricabatterie, ma solo il cavetto usb, come faccio a capire che caratteristiche deve avere il caricabatterie (che devo comprare a parte a questo punto)?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, superburp dice:

Oggi è arrivata la cassa bluetooth JBL Flip 4 per mio padre. L'ho appena collaudata e mi è sembrata ottima, specie viste le dimensioni ridotte.

Ho da fare però una domanda: dato che non c'è il caricabatterie, ma solo il cavetto usb, come faccio a capire che caratteristiche deve avere il caricabatterie (che devo comprare a parte a questo punto)?

Il manuale dice 5V 1A, con tempo di ricarica di 3.5 ore. Se lo colleghi ad un computer, smart TV, ecc... che di solito escono a 5V 0.5A il tempo di ricarica è doppio.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho preso lo speaker Bluetooth Philips BT100, in quanto a bassi ho sentito dispositivi più piccoli con resa migliore, ma nel complesso il suono è pulito e gradevole, al massimo del volume si "rompe" un poco, ma l'ho provato quasi esclusivamente con YouTube (e Play Radio). Ho trovato questo test (che spero non danneggi gli speaker), a certe frequenze il suono è molto fastidioso da tanto è penetrante.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/12/2019 at 19:57, hurdy-gurdy dice:

Il manuale dice 5V 1A, con tempo di ricarica di 3.5 ore. Se lo colleghi ad un computer, smart TV, ecc... che di solito escono a 5V 0.5A il tempo di ricarica è doppio.

Me l'ero perso. In realtà ho risolto chiedendoglielo via mail, mi hanno risposto il giorno dopo.

Comunque grazie ;)!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...
  • 3 weeks later...

Il mio giradischi aveva cominciato a distorcere alcuni suoni di volume elevato, ho provato ad aumentare il peso del braccetto (sul quale ero intervenuto senza molta cognizione) e il problema si è notevolmente ridotto. Ho provato ad aumentarlo ancora per piccolissimi step, ma non noto ulteriori miglioramenti e non voglio esagerare anche perché ho trovato una posizione in cui il braccetto non va alla deriva.

Ci sono altri interventi possibili?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 year later...

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy