Vai al contenuto

Galway e impostazione labbra


luciano46
 Condividi

Recommended Posts

Il mio consiglio è cmq di non fissare mai troppo l'attenzione su un particolare aspetto mentre suoni (labbra, torace, addome ecc..) ma di mantere viva una sensazione GLOBALE.

Ricordati che esiste una differenza tra un movimento muscolare, nato da una certa IDEA e attitudine psicologica, e lo STESSO movimento muscolare, nato da una DIVERSA idea e attiudine psicologica.

La differenza non è probabilmente rilevabile esternamente, neppure con la strumentazione scientifica, ma è chiaramente avvertibile nel risultato sonoro. Questo fatto ci porta a sottolineare l'importanza obiettiva degli aspetti psicologici ed "ermeneutici" del flauto e dell'arte in genere.

... o del fatto che un pensiero, un'idea, un'immagine mentale può influenzare molto il risultato sonoro...

..quindi più un brano/compositore piace e più saremo predisposti a suonarlo bene?

Mozart mi da un'energia particolare, incanalandola in modo giusto si partirebbe con "qualche metro di vantaggio" no? :scratch_one-s_head:

Ovviamente dietro ci deve stare qualcosa, perché non è che l'idea basti da sola... :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Joachim
..quindi più un brano/compositore piace e più saremo predisposti a suonarlo bene?

sì, vabbuò, certo, anche... ma qui per me il senso era tipo: pensare al colore rosso ---> aria calda, labbra rilassate

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi! :o

Oggi stavo suonando e devo dire. il suono mi piaceva assai :D

Ma mi è successa una cosa stranissima che non mi era mai capitata prima. Quando andavo dalla seconda ottava alla prima, insomma verso zona mi-re-do bassi, il labbro mi è preso a tremare spasmodico XD

Possibile che fossi così teso? SOlitamente tendo ad esser teso di collo più che di labbra... Mah >___>

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi! :o

Oggi stavo suonando e devo dire. il suono mi piaceva assai :D

Ma mi è successa una cosa stranissima che non mi era mai capitata prima. Quando andavo dalla seconda ottava alla prima, insomma verso zona mi-re-do bassi, il labbro mi è preso a tremare spasmodico XD

Possibile che fossi così teso? SOlitamente tendo ad esser teso di collo più che di labbra... Mah >___>

Indubbiamente non c'era tensione alla gola è x questo il suono era bello.Peccato che la tensione si è scaricata sulle labbra!!!! ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Mannaggia sta tenzione di M**** :angry:

Non ho mai "sofferto" di tensione alla gola (o almeno credo), nel senso che è sempre stata l'impostazione delle labbra la pecca a cui ho dovuto rimediare on lo studio. Poi avendo cambiato strumento...

Però è sicuramente come dici, parte della mia tensione si è scaricata li. Bastarda >_<

Link al commento
Condividi su altri siti

Mannaggia sta tenzione di M**** :angry:

Non ho mai "sofferto" di tensione alla gola (o almeno credo),

Mi pare di aver letto che di solito hai rigido il collo??? Anche questa è una delle tante tensioni che abbiamo e altre tipo:

mento,tutte le dita che sembra di essere attaccati ad una maniglia di un tram,spalle rigide,braccia tese,quando si supera una tensione ne inizia un altra ti dovrai fare l'abitudine.

nel senso che è sempre stata l'impostazione delle labbra la pecca a cui ho dovuto rimediare on lo studio. Poi avendo cambiato strumento...

Si la prima tensione di cui bisogna far maggiore attenzione sono le labbra.Che strumento suonavi prima???

Però è sicuramente come dici, parte della mia tensione si è scaricata li. Bastarda >_<

Non so se è sicuro quello che dico racconto solo delle mie impressioni. ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

No ALT :D

Non ho cambiato tipo di strumento è!?!?!? Ho solo cambiato FLAUTO ^__^

Ora ho un Mura, mentre prima avevo un Pearl.

Comunque si le tensioni si sa, sono queste, però alle labbra mi è successa solo oggi. Non sono mai tremate così da un momento all'altro :S

Credo sia anche perchè in questi giorni ho suonato tanto ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

beh ma di certo non è nervoso e irritante secondo me e di certo non belante come quello di certi della vecchia scuola...

Io sono per un uso molto parco del vibrato. In tal senso anche quello di Larrieu mi sembra eccessivo. L'ultimo CD con Larrieu che ho comprato, dove con i De Matola esegue i trii di Kuhlau, mi dà quasi fastidio per l'uso del vibrato ma nessuno dei tre forza il suono e Larrieu, non ostante l'età, mantiene la sua nota eleganza di fraseggio. Adorjan, tra i grandi è quello che mi piace di più per l'uso del vibrato, anche Marion, in alcuni brani lenti del repertorio francese, spesso, le note lunghe non le vibra affatto. E' una tecnica da studiare e non sempre è bello avere di fronte un flautista che vibra. Siamo oramai d'accordo tutti che il vibrato belante è brutto -l'aveva De Lorenzo, ma era un pioniere- ma anche un vibrato onnipresente rende il brano piatto.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 months later...
Io sono per un uso molto parco del vibrato. In tal senso anche quello di Larrieu mi sembra eccessivo. L'ultimo CD con Larrieu che ho comprato, dove con i De Matola esegue i trii di Kuhlau, mi dà quasi fastidio per l'uso del vibrato ma nessuno dei tre forza il suono e Larrieu, non ostante l'età, mantiene la sua nota eleganza di fraseggio. Adorjan, tra i grandi è quello che mi piace di più per l'uso del vibrato, anche Marion, in alcuni brani lenti del repertorio francese, spesso, le note lunghe non le vibra affatto. E' una tecnica da studiare e non sempre è bello avere di fronte un flautista che vibra. Siamo oramai d'accordo tutti che il vibrato belante è brutto -l'aveva De Lorenzo, ma era un pioniere- ma anche un vibrato onnipresente rende il brano piatto.

......a proposito di De Matola, hai ascoltato l'ultimo su falaut?

Link al commento
Condividi su altri siti

No, che suona?

J.J. Quantz Trio sonata in Do min.

C.Ph.E.Bach Trio sonata in Re min.

C.Ph.E.Bach Trio sonata in Mi magg.

G. Ph Telemann Trio sonata in Mi min.

..con Larrieu! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

quindi l'hai ascoltato? a me è piaciuto particolarmente. in alcuni punti mi riescono a trasmettere delle belle emozioni. c'è tanta musica. ...........aveva ragione il mio insegnante quando diceva: non è mai tanta la musica che si mette in un brano.

Ascoltato. Concordo, c'é tanta musica. Alcune triosonate già le conoscevo perché Larrieu le ha incise con Rampal in un disco che ha avuto un grande successo.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 13 years later...

Io suono da poco mi riesce ancora difficile trovare la giusta impostazione delle labbra,però volevo domandare il dito mignolo della mano sinistra deve schiacciare la levetta quella che sporge non ha tasto oppure il mignolo va tenuto vuoto come per il flauto dolce verticale???

Link al commento
Condividi su altri siti

On 8/5/2022 at 00:39, Mixer81 dice:

Io suono da poco mi riesce ancora difficile trovare la giusta impostazione delle labbra,però volevo domandare il dito mignolo della mano sinistra deve schiacciare la levetta quella che sporge non ha tasto oppure il mignolo va tenuto vuoto come per il flauto dolce verticale???

Il dito mignolo della mano sinistra si usa per la produzione del sol diesis. A volte, in alcuni pianissimi sul la può essere utile abbassare anche la chiave azionata dal mignolo della mano sinistra.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy