Vai al contenuto

Problemi tecnici


valnuke
 Condividi

Recommended Posts

ciao a tutti, è da tanto che non vengo più sul forum però mi chiedevo se riuscite a togliermi un dubbio :)

io sono un violinista amatoriale...niente conservatorio e poca teoria quindi non ammazzatemi se la domanda sarà una boiata :P sono quasi certo che mi la cosa che sto per chiedervi sia banalissima...

cmq sia mi trovo di fronte a uno spartito che comincia con un bicordo DO-LA entrambi sotto il rigo, cioè quelli che si suonano solo sulla corda SOL...come faccio a fare il bicordo di questa cosa?

e poi sempre nello stesso punto compare scritto come indicazione div. cosa significa?

grazie a tutti!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 1,1k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

ciao a tutti, è da tanto che non vengo più sul forum però mi chiedevo se riuscite a togliermi un dubbio :)

io sono un violinista amatoriale...niente conservatorio e poca teoria quindi non ammazzatemi se la domanda sarà una boiata :P sono quasi certo che mi la cosa che sto per chiedervi sia banalissima...

cmq sia mi trovo di fronte a uno spartito che comincia con un bicordo DO-LA entrambi sotto il rigo, cioè quelli che si suonano solo sulla corda SOL...come faccio a fare il bicordo di questa cosa?

e poi sempre nello stesso punto compare scritto come indicazione div. cosa significa?

grazie a tutti!

Forse lo spartito a cui ti riferisci è una parte orchestrale dove quando si trovano i bicordi questi si suonano divisi tra chi sta a destra e chi sta a sinistra al leggio, infatti chi sta a destra suona la nota sopra mentre chi è a sinistra (si dice anche : chi è interno ) suona la nota sotto, se non dovesse essere così allora sarei curiosa di sapere di che spartito si tratta ossia di quale musica parli e di quale autore è...(la musica contemporanea a volte è scritta in modo assai particolare) :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

è proprio come dice carletta, quel "div." (divisi) sta a indicare che il leggio si spartisce il bicordo ;)

se non dovesse essere così allora sarei curiosa di sapere di che spartito si tratta ossia di quale musica parli e di quale autore è...(la musica contemporanea a volte è scritta in modo assai particolare) :laughingsmiley:

sì, ma i compositori conoscono gli strumenti :D

Link al commento
Condividi su altri siti

ahhhh che bella notizia!!! e io che stavo impazzendo perchè la prima riga è TUTTA di bicordi così strani che ogni bicordo per essere eseguito deve saltare di posizione...paf paf meno male!!

cmq si, è una parte orchestrale, la 1a della mia vita e mi è stata data da studiare per un audizione...chissà come andrà :P

mi piacerebbe proprio provare l'esperienza orchestrale ma come dicevo su nn è la mia principale attività quella musicale...

mini dubbio, ma questo DIVISI vale per tutto il pezzo?

e poi questa cosa di dividere è proprio tipica? cioè anche se non ci fosse scritto div. lo farei cmq in orchestra?

grazie ragazzi per le risposte!!

Link al commento
Condividi su altri siti

ahhhh che bella notizia!!! e io che stavo impazzendo perchè la prima riga è TUTTA di bicordi così strani che ogni bicordo per essere eseguito deve saltare di posizione...paf paf meno male!!

cmq si, è una parte orchestrale, la 1a della mia vita e mi è stata data da studiare per un audizione...chissà come andrà :P

mi piacerebbe proprio provare l'esperienza orchestrale ma come dicevo su nn è la mia principale attività quella musicale...

mini dubbio, ma questo DIVISI vale per tutto il pezzo?

e poi questa cosa di dividere è proprio tipica? cioè anche se non ci fosse scritto div. lo farei cmq in orchestra?

grazie ragazzi per le risposte!!

In genere in orchestra ogni volta che vedi bicordi questi si fanno divisi, a meno che non ci siano indicazioni diverse, in bocca al lupo per la tua audizione! :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

In genere in orchestra ogni volta che vedi bicordi questi si fanno divisi, a meno che non ci siano indicazioni diverse, in bocca al lupo per la tua audizione! :laughingsmiley:

ahhh grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie

perfetto! mi avete risparmiato ore di fatica a fare bicordi pazzeschi!! B) B) :lol: :lol: :lol::D :D :D :D

ho solo 7gg per prepararmi ed ero fermo da mesi...A MORTE I LUPACCHIOTTI!!! (ovviamente solo qeulli incaricati di mangiarmi)

Link al commento
Condividi su altri siti

ahhh grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie

perfetto! mi avete risparmiato ore di fatica a fare bicordi pazzeschi!! B) B) :lol: :lol: :lol::D :D :D :D

ho solo 7gg per prepararmi ed ero fermo da mesi...A MORTE I LUPACCHIOTTI!!! (ovviamente solo qeulli incaricati di mangiarmi)

:thumbsdown_anim: i lupacchiotti che sbranano :good: per te!

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 weeks later...
  • 2 weeks later...
  • 3 weeks later...

Ciao a tutti, oggi ho suonato per la prima volta in una piccola orchestra dilettantesca, il repertorio era principalmente Mozart, Geminiani (Follia), Lully e De Lalande. L'esperienza è stata positivissiva, ma il direttore d'orchestra mi ha chiesto di usare molto meno vibrato, o piuttosto di eliminarlo del tutto. Mi sono reso conto di aver avuto un approccio un po' troppo "romantico", considerato il repertorio, ma la mia ignoranza sulla musica barocca è crassa, per quanto ami ascoltarla! Ho provato anche un po' di amarezza, considerando il tempo e gli sforzi impiegati per imparare a vibrare decentemente.

Premettendo che suoniamo con strumenti e archetti moderni, e che non siamo professionisti, qualcuno puo' darmi qualche dritta o indicazioni su dove documentarmi sul vibrato barocco?

Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, oggi ho suonato per la prima volta in una piccola orchestra dilettantesca, il repertorio era principalmente Mozart, Geminiani (Follia), Lully e De Lalande. L'esperienza è stata positivissiva, ma il direttore d'orchestra mi ha chiesto di usare molto meno vibrato, o piuttosto di eliminarlo del tutto. Mi sono reso conto di aver avuto un approccio un po' troppo "romantico", considerato il repertorio, ma la mia ignoranza sulla musica barocca è crassa, per quanto ami ascoltarla! Ho provato anche un po' di amarezza, considerando il tempo e gli sforzi impiegati per imparare a vibrare decentemente.

Premettendo che suoniamo con strumenti e archetti moderni, e che non siamo professionisti, qualcuno puo' darmi qualche dritta o indicazioni su dove documentarmi sul vibrato barocco?

Grazie!

e pensare che nell'orchestra (sempre di non professionisti) dove suono io ci viene detto di vibrare di più...ora stiamo provando alcune musiche di mozart...

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos
Ciao a tutti, oggi ho suonato per la prima volta in una piccola orchestra dilettantesca, il repertorio era principalmente Mozart, Geminiani (Follia), Lully e De Lalande. L'esperienza è stata positivissiva, ma il direttore d'orchestra mi ha chiesto di usare molto meno vibrato, o piuttosto di eliminarlo del tutto. Mi sono reso conto di aver avuto un approccio un po' troppo "romantico", considerato il repertorio, ma la mia ignoranza sulla musica barocca è crassa, per quanto ami ascoltarla! Ho provato anche un po' di amarezza, considerando il tempo e gli sforzi impiegati per imparare a vibrare decentemente.

Premettendo che suoniamo con strumenti e archetti moderni, e che non siamo professionisti, qualcuno puo' darmi qualche dritta o indicazioni su dove documentarmi sul vibrato barocco?

Grazie!

io ho avuto la fortuna che il primo concerto che ho fatto in orchestra abbiamo suonato il Dixit Dominus di Vivaldi e il Magnificat di Albinoni, e inoltre il nostro direttore è abbastanza un talebano della filologia :D

per quello che posso dirti, non esiste un vibrato barocco, in questa musica in orchestra è molto meglio evitare assolutamente di vibrare, di fare sempre messa di voce sulle note lunghe e di avere molta aria nel suono, non ti preoccupare di avere un suono brutto, ti assicuro che in orchestra e da fuori l'effetto è molto buono :)

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 months later...

salve a tutti... avrei una cosa da chiedervi :scratch_one-s_head: ...io sono una ragazzina che studia il violino da 4 anni, e le sta succedendo una cosa un pò troppo strana! :confused02: ... mentre suono, la pelle della mano sinistra (in parole povere la pelle che c è nei polpastrelli) si stacca e a volte mi esce pure sangue e fa malissimo! :cray: ...ora vorrei chiedervi,c è qualcuno di voi che ha già avuto questo tipo di problema e mi può aiutare a risolverlo?? o qualcuno ha idea di cosa possa essere e mi può dare consigli?? :girl_cray3: aiutatemi perfavore ....grazie e a presto :worried:

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche suonando molte ore al giorno, i polpastrelli non dovrebbero spellarsi e ancor meno sanguinare.

Se succede ci sono due cause principali possibili :

- troppa pressione e/o sfregamenti (glissati, pizz mano sinistra...)

- allergia : il rivestimento di alcune corde contiene nickel, cromo...

Verifica tutto cio’ e facci sapere come va

Link al commento
Condividi su altri siti

:scratch_one-s_head: all opzione della troppa pressione nn ci avevo pensato, ma nn penso che sia questo il motivo... cmq x il fatto dell allergia il mio professore già l aveva pensato,infatti mi ha fatto cambiare le corde ma ancora i popastrelli si spellano! :confused02: forse xk ancora sono irridati dalle vecchie corde??? boh ... ma cmq nn esiste qualche creama o un qualcosa che può aiutare a far guarire le dita se è vero che ancora sono irridate?
Link al commento
Condividi su altri siti

a costo di essere ripetitivo io ti consiglierei per prima cosa di accertarti che quando metti giù ad esempio il quarto dito, non siano ancora premute le prime tre sulle corde. (che devono restare si sulla corda, ma non in pressione)

anche se i polpastrelli in questo caso dovrebbero essere l'ultimo problema... avresti prima male al polso che alle dita, ma tu comunque controlla che non fa mai male. mai tendere un solo muscolo più del necessario, è una regola anche di vita! :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy