Vai al contenuto

Problemi tecnici


valnuke
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 1,1k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

No, quello si chiama appunto "col legno" ed è peraltro molto raro. Credo che bordaigorl intenda l'effetto cicala come effetto sonoro che si produce suonando "normalmente" dalla parte dei crini (senza percuotere la corda) ma oltre il ponticello, cioé in quei pochi centimetri di corda che intercorrono tra il ponticello e il punto dove sono agganciate le corde stesse! Esce fuori un suono acutissimo e molto stridulo...evidentemente da quello che dice bordaigorl si può anche padroneggiare.

Link al commento
Condividi su altri siti

ma ve lo dico io come si fa!!! ghhghghgh

(mi costate un sacco di bolletta!!!)

e qualcuno mi dirà: "Henry sei un Guru? e Va fa al Guru, va"

va beh, bando alle ciance e ciancio alle bande...

quell'effetto di cui ora non ricordo il nome, si fa dietro il ponticello e precisamente sopra la parte di corda in cui c'è la "stoffa". Bisogna farlo con poco arco nella metà inferiore col polso fermo e giusta pressione. con troppa rpessione viene fuori un grattato ma via via allentandola viene l'effetto "cicala"

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie mitico Henry!

E' possibile però che sia un problema di violino? Ho provato da tempo in tutti i modi ma il suono risulta un po' goffo...tempo fa suonavo piazzolla con un gruppo, quintettotango ci chiamavamo, abbiamo pure vinto un concorso provinciale...ci siamo divertiti tantissimo!..però quell'effetto, che avrebbe dato una spinta ritmica a ciò che suonavo o improvvisavo, non sono mai riuscito ad ottenerlo...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

che vuol dire singhiozzante?

Cmq solitamente dipende dalla velocità. Il balzato è un colpo d'arco che non si esegue molto velocemente (altrimenti si usa il sautillé). Solitamente si esegue con il polso morbido e "passivo" e l'avambraccio "attivo".

L'arco deve fare una sorta di U, quindi dall'alto va verso il basso, tocca la corda e ritorna in posizione di partenza. Calcolando bene posizione di partenza e di arrivo, si riesce ad eliminare la non precisione ritmica del balzato.

Il punto di contatto deve essere in M.I. ne troppo sopra ne troppo sotto, Dipende comq dalla sonorità che si vuole ottenere e cambia da arco ad arco.

Ti "prescrivo" il metronomo e soprattutto uno studio (non molto difficile) sul quale applicarlo tipo il secondo del Kreutzer (in do maggiore), o meglio ancora il 10 in sol maggiore utilizzando i ribattuti (duina - terzina - quartina) su ogni sedicesimo, sia alternandoli sia invece facendoli tutti uguali., mentre la croma si esegue normalmente

Link al commento
Condividi su altri siti

se troppo staccato, applica il porcedimento della U lentamente e poi sempre più velocemente e portati verso la M.I. verrà meglio... fammi sapere però!

il sautillé detto saltellato in italiano, si fa praticamente eseguendo un detaché con due cm di arco molto veloce (semicrome da 130 alla semiminima in su) e con pressione costante. Vedari la bacchetta che si agita e crea un suono simile ad un balzato velocissimo. In realtà l'arco non si alza dalla corda ma la bacchetta si muove, si agita e da questo suono.

Si esegue come punto di contatto sopra la M.I. quasi superiore a seconda della velocità...

si utilizza per i moti perpetui (n° 5 di Paganini per esempio)

Link al commento
Condividi su altri siti

Scusatemi violinisti d'italia ma vorrei chiedervi una cosa...dopo quasi dieci mesi di studio ho ancora problemi con lo staccato che mi fanno rosikare non poco perchè mi ci metto e mi ci metto ma nn viene un granchè anche se io sono molto pretenzioso con me stesso e perfezionista...diciamo che ho difficoltà a condurre l'arco e a "stopparlo" con risolutezza e succede anche che vada ogni tanto fuori strada...ora,

a parte i geni come quelli che dopo 3 mesi già suonano vivaldi e bach è normale nn avere ancora la padronanza dello staccato oppure se nn lo fosse ci sono delle dritte che potete darmi?

se sto parecchio rigido riesco a condurre un pò meglio l'arco ma viene uno strozzato nn uno staccato e se sto più morbido l'arco nn lo controllo...

Qualcuno può mi può dare un consiglio che nn sia "cambia strumento"?

GRAZIE

Link al commento
Condividi su altri siti

Credo che ci voglia qualche anno per fare un picchettato in giù decente, per non parlare di quello in sù, quindi è normalissimo se non riesci ancora a condurre l'arco bene!Comunque, non stare rigido (altrimenti non riesci ad aumentare la velocità del movimento oltre a farti male e ad allenare i muscoli sbagliati che a loro volta potrebbero portare ad una condotta d'arco sbagliata) e prova ogni movimento lentissimamentee frontalmente ad uno specchio:metti pressione, osserva la posizione dell'archetto , della mano, polso, avanbraccio, braccio e spalla dx, tira togliendo pressione e usando una piccola quantità d'arco, stoppa, ricontrolla tutto e ricomincia. Memorizzato il movimento prendi uno studio qualsiasi in sedicesimi(per facilitare lo studio) (ti consiglierei la seconda parte del 4 del Kreutzer)suonalo in staccato legando a 3 o 7 etc per far venire il colpo d'arco in giù, prima lentamente (40) poi aumentando un pochino ogni giorno.

Stai sempre rilassato...lo so che è un procedimento palloso, ma ora non mi viene in mente altro, forse se hai problemi a stoppare bene l'arco dovresti studiarti bene il martellato...non ti preoccupare non è il caso di buttare il violino per così poco, ci vuole solo tanta, tanta pazienza :rolleyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy