Vai al contenuto
gekko

Flauti Mateki

Recommended Posts

Salve a tutti!

Conoscete / suonate questi flauti artiginali? in Web non ho trovato molte informazioni su questi strumenti, e mi piacerebbe sapere le loro caratteristiche ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo è il sito ufficiale: [i]http://www.mateki.com

In 1978 we named our flute Mateki, or in Japanese "The Magic Flute." From then onward we have been driven to craft instruments that, like Tamino's magic flute, have a unique power to respond to a musician’s own artistry.

The flute is capable of a tremendous spectrum of sound, color, and emotion, from brilliant and declarative, to warm and intimate.

Fondamentalmente pare facciano flauti in oro/platino/argento.

Creati su misura, il flauto ha la capacità di un tremendo spettro sonoro, colore, ed emozione...

Boh, non li ho mai provati, sorry!! :worried_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti!

Conoscete / suonate questi flauti artiginali? in Web non ho trovato molte informazioni su questi strumenti, e mi piacerebbe sapere le loro caratteristiche ;)

Io ne ho provati diversi e mi sono piaciuti. In particolare il modello G10 costruito in una particolare lega d'argento con il 10 per cento d'oro. Il loro timbro è, comunque, generalmente scuro. Se mi contatti in privato ti posso dire chi li vende e dove provarli.

Ciao, Stefano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti sono appena iscritto e vorrei porvi un quesito che mi sta tormentando da parecchio tempo. Premetto che sto frequentando il quarto anno di conservatorio, ma seguo alcune lezioni anche in una scuola musicale nella mia città. Visto il diploma dell'anno prossimo sto cercando un flauto nuovo e ormai penso di sapere ciò che voglio a grandi linee. Il mio dilemma si basa sulla differenza tra meccaniche aperte o chiuse: il mio insegnante di conservatorio dice che il suono è identico in entrambi i casi e che la scelta dipende dall'abitudine o spesso dalla moda (Gazzelloni suonava con le meccaniche chiuse); l'altro mi ha detto che per un salto di qualità il flauto deve essere necessariamente a fori aperti, che così il suono è molto migliore e che c'è una differenza abissale, voi che ne pensate? Inoltre il mio maestro di conservatorio mi ha proposto di comprare un Mateki completamente in argento massiccio costato inizialmente 8000 euro (era il top di gamma una decina di anni fa) con le meccaniche chiuse al prezzo di circa 3000 euro, a vostro parere è un buon affare? Vi ringrazio in anticipo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sono dimenticato di precisare che il flauto in questione era in perfette condizioni ed è stato sottoposto a totale ricondizionamento e ritamponatura, per cui è pressochè nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inoltre il mio maestro di conservatorio mi ha proposto di comprare un Mateki completamente in argento massiccio costato inizialmente 8000 euro (era il top di gamma una decina di anni fa) con le meccaniche chiuse al prezzo di circa 3000 euro, a vostro parere è un buon affare? Vi ringrazio in anticipo

Ciao e benvenuto! ;)

Visto che ti riferivi ad una marca precisa, e avevamo un topic (scarno ohimè -_- ) presente sulla stessa, ho unito le due discussioni.

Per la questione fori aperti VS chiusi puoi trovare discussioni (più corpose in questo caso! ^^) nell'indice generale del forum che trovi nella mia firma.

Ti ricopio per fare prima i links:

- fori aperti/chiusi?

- fori aperti o chiusi per principiante?

- passaggio da tastiera chiusa ad aperta.

In linea di principio esistono i tappini, quindi potresti benissimo prendere a tastiera aperta che ti obbliga poi tra l'altro a tenere un'impostazione più corretta delle mani. Poi però devi anche valutare tu se in un anno ti adatti al cambiamento.

Comunque potrai leggere esperienze ed opinioni più dettagliate nei links che ti ho indicato e se hai qualche domanda specifica ti invito a postare in quei topic. :)

Buona permanenza in forum. ^____^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto! ;)

Visto che ti riferivi ad una marca precisa, e avevamo un topic (scarno ohimè -_- ) presente sulla stessa, ho unito le due discussioni.

Per la questione fori aperti VS chiusi puoi trovare discussioni (più corpose in questo caso! ^^) nell'indice generale del forum che trovi nella mia firma.

Ti ricopio per fare prima i links:

- fori aperti/chiusi?

- fori aperti o chiusi per principiante?

- passaggio da tastiera chiusa ad aperta.

In linea di principio esistono i tappini, quindi potresti benissimo prendere a tastiera aperta che ti obbliga poi tra l'altro a tenere un'impostazione più corretta delle mani. Poi però devi anche valutare tu se in un anno ti adatti al cambiamento.

Comunque potrai leggere esperienze ed opinioni più dettagliate nei links che ti ho indicato e se hai qualche domanda specifica ti invito a postare in quei topic. :)

Buona permanenza in forum. ^____^

Ti ringrazio molto per la tua disponibilità e gentilezza :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei aggiungere che leggendo su vari forum riguardo il Mateki parlavano tutti di meccanica perfetta, confermate?

Io ne ho provati di recente. Indubbiamente sono ottimi strumenti. La meccanica mi è sembrata molto solida e robusta. Un Mateki usato ma in perfette condizioni a 3000 euro mi sembra un buon affare. La ri-tamponatura è recente? Cerca di capire che tipo di tamponi sono stati messi. Mateki utilizza ancora quelli tradizionali (no Straubinger o quant'altro in materiale sintetico). Dico questo perchè la tamponatura ha effetto sulla produzione del suono.Il Mateki è uno strumento artigianale, io baderei a che le caratteristiche del flauto siano integre.Quindi, testata e boccoletta originali e così anche per la tamponatura.

Ciao, Stefano e.....in bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ne ho provati di recente. Indubbiamente sono ottimi strumenti. La meccanica mi è sembrata molto solida e robusta. Un Mateki usato ma in perfette condizioni a 3000 euro mi sembra un buon affare. La ri-tamponatura è recente? Cerca di capire che tipo di tamponi sono stati messi. Mateki utilizza ancora quelli tradizionali (no Straubinger o quant'altro in materiale sintetico). Dico questo perchè la tamponatura ha effetto sulla produzione del suono.Il Mateki è uno strumento artigianale, io baderei a che le caratteristiche del flauto siano integre.Quindi, testata e boccoletta originali e così anche per la tamponatura.

Ciao, Stefano e.....in bocca al lupo!

ciao Stefano, ho visto dal post che tu conosci i flauti Mateki... ho visto anche che scrivi che la tamponatura ha effetto sulla produzione del suono. I mateki montano i tamponi tradizionali da quello che leggo, quindi che sonorità hanno? cosa ne pensi? io sto per comprare un flauto nuovo e volevo saperne di più sui Mateki. grazie e buon weekend!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Stefano, ho visto dal post che tu conosci i flauti Mateki... ho visto anche che scrivi che la tamponatura ha effetto sulla produzione del suono. I mateki montano i tamponi tradizionali da quello che leggo, quindi che sonorità hanno? cosa ne pensi? io sto per comprare un flauto nuovo e volevo saperne di più sui Mateki. grazie e buon weekend!

Ciao, io ne ho provato diversi da Savoldi. Mi hanno molto convinto in quanto a sonoritá e intonazione. Sono strumenti molto stabili. I tamponi hanno una certa influenza sul suono. Me ne sono accorto quando ho cambiato i tamponi tradizionali e ho messo gli straubinger sul mio Muramatsu. Il materiale sintetico degli straubinger non assorbe la vibrazione dello strumento quando si suona e la rimanda tutta all'interno del tubo. Avevo fatto questo ragionamento in base a una lettura di un articolo pubblicato su una rivista. Il flauto era diventato pronto e il suono piú chiaro. Lì per lì mi era piaciuto molto ma poi ho capito che avevo fatto una stupidaggine e snaturato alcune caratteristiche del lo strumento. I suoni troppo chiari a me, personalmente, stancano un po'. Il Mateki mi é sembrato uno strumento robusto, molto sonoro con un bel colore di suono. Ne ho provati diversi, un DN, un SR e un flauto intermedio con meccanica argentata. Il DN era veramente bellissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy