Vai al contenuto

Hauptwerk & Co.


Recommended Posts

  • Risposte 947
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

certamente.

come ho detto, basta azzerare il riverbero e rendere il suono "dry".

e questo lo fai per tutti i registri di ciaschedun campionamento.

naturalmente rendi uguale anche il volume e così via.

poi quando hai i suoni (.wav) tutti simili aggiungi il riverbero (magari quello che hai precedentemente tolto e memorizzato).

ci sono molti software che ti aiutano in questo e non so se nel forum li posso indicare.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per il riverbero ci sono programmi come REAPER oppure basta guardare sul web oppure nota per nota come ho fatto io con SOUNDFORCE e relativi plugins.

se guardi sul sito di Zurec qui:

http://www.hauptwerk.cz/Litomysl/Litomysl_reverb.htm

trovi istruzioni dettagliate che possono servire come base di partenza.

Ciao, molto interessante,

Io ho molti campioni di clavicembalo in versione Giga che utilizzo con il campionatore gigastudio della tascam, quando faccio delle sessioni miste, mi ritrovo con gigastudio aperto nel sequencer, vst vari e hauptwerk. Per esempio vorrei importare i singoli campioni del clavicembalo e costruirmi un set per hauptwerk, è possibilie partendo dal wave?

Io fino ad ora ho sempre editato e creato gli strumenti con gigastudio ma ora vorrei passare a qualcosa di più agile se possibile, visto che crea non pochi problemi lavorare in contemporanea con drive gsif, asio insieme e Mme insieme.

Ciao e grazie

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i file .wav sono il cardine del sistema Hauptwerk.

diamo per scontato di usare MyOrgan che è gratuito, leggero per qualsiasi sitema (l'importante è avere il + ram possibile in quanto ogni file viene caricato in memoria: quindi la somma dei file .wav deve starci nella ram) e adattabile a qualsiasi esigenza.

basta prendere un file .organ presente in un set gratuito ed editarlo sostituendo ai registri esistenti quelli nuovi.

una volta avevo fatto la traduzione completa in italiano del sistema HW1 comprerso come fare a costruirsi un organo nuovo con campionamenti propri. traduzione che poi ho abbandonato per l'avvento della versione 2 che però non mi piace perchè A MIO PARERE è troppo complessa in quanto per fare un settaggio bisogna agire in tre o quattro parti del programma.

comunque se la trovo la posto.

ma si è dimenticati l'origine del mio primo messaggio.

ovverossia la disponibilità di chiunque a mettere a disposizione prorpi campionamenti e magari creare un sistema virtuale tutto italiano con organi italiano e accessibile a chiunque.

avete visto i prezzi dei campionamenti in Hauptwerk?

chi può spendere oltre mille euro per averne almeno due?

per fare un buon campionamento basta un portatile e un microfono a membrana e posizionarlo dietro l'organista (così registreremo le stesse senzazioni).

si creerà un file con il nome del registro e del manuale relativo contenente tutte le note con almeno tre secondi di intervallo tra una e l'altra (così da eliminare un eventuale riverbero)

fatto questo per ogni registro creeremo un file per ogni nota.

naturalmente darò istruzioni dettagliatissime se sarà il caso e se qualcuno aderirà a questa proposta.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
i file .wav sono il cardine del sistema Hauptwerk.

diamo per scontato di usare MyOrgan che è gratuito, leggero per qualsiasi sitema (l'importante è avere il + ram possibile in quanto ogni file viene caricato in memoria: quindi la somma dei file .wav deve starci nella ram) e adattabile a qualsiasi esigenza.

basta prendere un file .organ presente in un set gratuito ed editarlo sostituendo ai registri esistenti quelli nuovi.

una volta avevo fatto la traduzione completa in italiano del sistema HW1 comprerso come fare a costruirsi un organo nuovo con campionamenti propri. traduzione che poi ho abbandonato per l'avvento della versione 2 che però non mi piace perchè A MIO PARERE è troppo complessa in quanto per fare un settaggio bisogna agire in tre o quattro parti del programma.

comunque se la trovo la posto.

ma si è dimenticati l'origine del mio primo messaggio.

ovverossia la disponibilità di chiunque a mettere a disposizione prorpi campionamenti e magari creare un sistema virtuale tutto italiano con organi italiano e accessibile a chiunque.

avete visto i prezzi dei campionamenti in Hauptwerk?

chi può spendere oltre mille euro per averne almeno due?

per fare un buon campionamento basta un portatile e un microfono a membrana e posizionarlo dietro l'organista (così registreremo le stesse senzazioni).

si creerà un file con il nome del registro e del manuale relativo contenente tutte le note con almeno tre secondi di intervallo tra una e l'altra (così da eliminare un eventuale riverbero)

fatto questo per ogni registro creeremo un file per ogni nota.

naturalmente darò istruzioni dettagliatissime se sarà il caso e se qualcuno aderirà a questa proposta.

Molto interessante.

Non ho mai usato myOrgan ma ne ho sentito molto parlare.

Personalmente però penso che il futuro sia avere i campionamenti esclusivamente "Dry"; di conseguenza sarebbe meglio registrare i suoni direttamente all'interno dell'Organo (Zurek registra a 50 cm max. di distanza).

Questo rende poi più "snello" e gestibile tutto il sistema; il riverbero viene poi aggiunto con software vari presenti sul mercato, alcuni anche gratuiti e di qualità.

Oltre a questo, i set di suoni dry possono essere usati direttamente in ampi edifici sfruttando così il naturale riverbero dell'ambiente.

Che organi hai campionato?

Io mi metto a disposizione.........!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
personalmente ho campionato gli organi Serassi di Calvenzano (Bg) e Imbersago (Lc) e l'organo Mascioni di Dueville (Vc)

l'idea è molto buona, però rimango un pò perplesso sul metodo di acquisizione audio. I campioni Hauptwerk costano un sacco perchè in fase di registrazione vengono utilizzate attrezzature di qualità professionale, (microfoni, preamplificatori microfonici, convertitori audio analogico digitali, e programmi vari).

ora, supponendo di avere i programmi vari che non differenziano troppo l'uno dall'altro vedi wavelab, sound forge, cool edit pro, ecc. ecc. il problema alla base è (purtroppo) il metodo di acquisizione.

Pertanto il suono acquisito con un portatile e sua relativa scheda audio integrata o una scheda sem-professionale usb o firewire collegata, non garantisce un campione di qualità e di conseguenza un organo di qualità audio.

Per non parlare del microfono, tu hai detto di aver campionato personalmente alcuni organi, mi piacerebbe sapere che microfono hai utilizzato perchè io per esempio utilizzo uno a condensatore e francamente ho problemi di fruscio quando registro in una chiesa un organo.

Non voglio deludere nessuno, anzi trovo lo spunto meritevole di stimoli per migliorarsi.

Ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ottima la discussione

io ho registrato usando usato un samson cU01 a 48 HZ (che è il massimo consentito per MyOrgan) con riverbero naturale (che poi volendo si può togliere) e microfono posizionato al centro della consolle per dare anche l'idea del suono che arriva da destra o da sinistra.

ti assicuro che la timbrica e l'attacco di ogni singola canna sono rimasti immutati

poi ho voluto (e sono stato il primo) aggiungere il rumore dei tasti e della pedaliera per dare maggiore realismo.

purtroppo con MyOrgan non si può aggiungere il rumore del registro all'atto del suo inserimento.

certo la mia dotazione non è al livello dei samples di hauptwerk però ho anche premesso che non ci si può permettere neanche di spendere tutti quei soldi ai quali vanno aggiunti gli euro necessari per adeguare il sistema e che la mia intenzione è quella di poter dare a tanti la possibilità di sentire le diverse timbriche dei nostri strumenti

ora, se si vuole acquistare in cavaillè-coll da 700 euro si dovrà giocoforza spenderne altri 1000 per adeguare il sistema e questi samples vogliono almeno 8 giga di ram!!!!!, senza parlare poi del sistema di amplificazione giacchè con la cuffia puoi suonare per un tempo limitato e sicuramente perdi la giusta dimensione del suono.

io volo un poco più basso e dico:

creiamo campionamenti di buona qualità con loops singoli, riverbero naturale e facciamoli girare su MyOrgan.

si darà la possibilità a chiunque di crearsi il prorpio organo di riferimento anche se virtuale.

per esperienza ti dico che da più soddisfazione suonare su un piccolo organo a canne che sul più grande virtuale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

mi sono appena registrato a questo forum (e presentato nella sezione appropriata), proprio per inserirmi in questa discussione...

Sono un utente di Hauptwerk gia' da quasi due anni, e sono entusiasta di questo sistema, anche se la sua complessita', la necessita' di grandi risorse hardware e il costo di software/campioni sono senza dubbio ostacoli per chi vuole a disposizione vari organi virtuali (come me), o anche per chi vuole semplicemente cominciare. Ho anche provato in precedenza myOrgan, ma qualitativamente non regge il confronto..."you get what you pay for" (uno ottiene quello per cui paga), e myOrgan e' gratis...

Frequentando anche il forum di Hauptwerk (con lo stesso nick di qui), sono aggiornato su tutte le possibilita' offerte da questo software, e mi stupisco un po' che maefe dica di accontentarsi di HW V1 o myorgan, pur possedendo una licenza di HW V2!

Proprio in questi giorni stavo riflettendo che purtroppo non c'e' nessun produttore italiano di campioni per HW...eppure in Italia non mancano ottimi organi! Quindi colgo la palla al balzo, visto che maefe e qualcun altro hanno gia' (o possono ottenere con facilita') campioni di organo (preferibilmente storico, aggiungo), e mi propongo per collaborare alla realizzazione di un set di campioni per Hauptwerk 3. O almeno proviamoci! Se si vuole, si puo' fare benissimo anche per HW 1, ma credetemi che HW 2/3 e' un'altra cosa...

Come e' stato detto, la cosa e' molto piu' complessa rispetto al caso di HW 1...Un buon punto di partenza pero' e' il CODM (custom organ design module), che a prima vista e' terribile, ma poi si impara. Sono gia' riuscito a creare un organo a tre tastiere per HW 2/3 usando i registri dell'organo Isnard di S.Maximin. Se ci si contenta di single loops, single releases, e grafica essenziale, va benissimo. Oppure, si parte dall'ODF (organ definition file) creato col CODM, e si aggiungono/cambiano pezzi per ottenere maggiore realismo. Con un po' di tempo (e io ne ho poco...) si puo' migliorare il risultato.

Quanti altri utenti di questo forum hanno accesso a organi storici italiani, sono dotati di attrezzature adeguate per la registrazione digitale (come faceva notare passacaglia), e hanno voglia di diffondere una maggiore conoscenza dell'organo italiano? In Italia, e perche' no, all'estero (la maggior parte degli utenti di Hauptwerk vengono dal mondo anglosassone).

Purtroppo, non ho ancora al momento campioni registrati da me...sia per mancanza di tempo che di attrezzatura adeguata per registrare.

Quindi, per maefe, Giggiograno e tutti quelli interessati: possiamo fare un esperimento con il CODM (io scrivo il programma per HW 2/3), se mi mettete a disposizione i files wav. Poi quando tutto funziona nelle nostre rispettive installazioni di HW 2/3 si condivide tutto nel forum, ovviamente, si raccolgono opinioni e si puo' pure fare una pagina web apposta da qualche altra parte. Dopodiche', al mondo esterno (a questo forum) non disdegnerei di chiedere un contributo, se il prodotto offerto e' ben fatto e competitivo. Se no i $$$ per acquistare i Cavaille-Coll, Silbermann, ecc. dove li prendiamo? loro non li regalano ;-)

Che ne pensate ?

Francesco

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scusa... quest'idea è nata per avere un campionato a basso costo o costo zero... la licenza per hauptwerk COSTA... tanto vale allora prenderseli gia fatti...

Alla fine lo usiamo solo per CONOSCERE e NON per farci chissà che...

Allora, la licenza di Hauptwerk costa ne più ne meno come un qualsiasi altro programma di buona fattura; anzi, per conto mio, da questo punto di vista, mi sembra anche abbastanza economico.

non trovo nulla di scandaloso in questo.

diverso il discorso per il prezzo degli aggiornamenti alle versioni seguenti, ma questa è un'altra storia.....

Gli organi hanno un prezzo a parte, tranne il St.Anne Moseley che è compreso già nel programma; questo prezzo è si, in alcuni casi, alto, ma la qualità lo è di conseguenza.

Comunque, esistono molti altri set di Organi a prezzo più abbordabile e di altrettanta ottima qualità .

Saluto anche io Franz64, avevo già visto qualche suo intervento sul forum di Hauptwerk; ripeto, io sono disponibile a qualsiasi iniziativa ed "esperimento" (tempo permettendo)......

Quando si comincia....? :laughingsmiley:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...molto interessante il Serassi!

Spiegami meglio: hai gia' fatto il lavoraccio di creare tutte le loop/releases per i campioni? Con che software?

Mi pare che hai detto di avere troncato le releases. Io se possibile vorrei provare ad usare i campioni originali, senza dovere aggiungere riverbero artificiale (che non mi convince molto...).

Per la condivisione dei files: di che dimensioni (in MB) si tratta? Il tuo provider non ti da' la possibilita' di creare uno spazio web?

P.es. con tiscali e' incluso nell'abbonamento ADSL. Io posso cercare di attivare il mio (mai usato finora).

Dalla disposizione fonica posso intanto cominciare a scrivere il CODM...un ODF "full" e' di una complessita' enorme e si potrebbe fare poi gradualmente. A proposito, ci sono foto della consolle (immagino a finestra), con tastiera, pedaliera, comandi dei registri ecc.?

A presto!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il Serassi è un lavoro di un paio di anni fa e aveva avuto un discreto successo (se tu sei registrato su HW cvon il tuo nikname mi puoi trovare perchè sono registrato anch'io con lo stesso nome (maefe))

avevo fatto per HW una versione originale a un manuale e una estesa con un secondo manuale sfruttando il fatto che tutti i registri erano spezzati. ho così creato con un sistema "random" le canne mancanti e ho ingrandito lo strumento.

il tutto se non sbaglio è circa 500 mega e ci sta su un CD.

a richiesta lo posso inviare per posta.

ripeto agli utenti che si tratta di un lavoro fatto solo per passione con strumentazione limitata e senza riverberi aggiunti.

quiandi a chi li volesse avverto che se si volessero paragonare ad altri questi mancano degli effetti aggiunti. in pratica è il tipico suono dry.

poi c'è stato l'avvento della versione 2 e allora i miei nuovi lavori (Serassi di Imbersago, Mascioni di Dueville, Nenninger di Melzo) sono rimasti fermi alla versione 1 e non ho fatto + niente e li ho tenuti per me. naturalmente li uso perchè secondo me non sono male e non hanno niente da invidiare a taluni campionamenti + blasonati: non faccio nomi ma tutto quello che circola non è perfetto. ci sono campionamenti che non superano i tre secondi e non coprono neanche tutte le canne ma sono creati virtualmente.

basta analizzare i singoli files!!!!

visto che tu sei di Palermo, lì non dovrebbero mancare organi barocchi spagnoleggianti con bellissime ance.

io sono disposto a fare "il lavoraccio" .

se qualcuno vuole campionare io mi rendo disponibile a fare il resto

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maefe,

ho cercato tra i tuoi posts nel forum HW, ho trovato un paio di links al serassi, ma nessuno funzionante...

I campioni sono scaricabili ancora da qualche parte? Se no, ti mando in PM il mio indirizzo.

Io non amo i riverberi aggiunti...ma se hai campionato ad almeno un paio di metri dalle canne dovrebbe esserci quello naturale, no?

Hai campionato ogni nota di ogni registro? E' un bel lavoro!

In definitiva, non ho ben capito quanti siano interessati ad una versione HW V2 di questo organo virtuale (gratuita!).

Riguardo agli organi qui a Palermo, mi dispiace deluderti: la dominazione spagnola ha lasciato si monumenti, ma non di questo tipo! I due organi barocchi piu' grandi non hanno affatto ance.

Sarebbe pure interessante campionarli, ma al momento non ho tutta la strumentazione necessaria (microfoni decorosi...) e in realta' nemmeno il tempo. Forse tra qualche tempo...non prometto niente pero'.

Poi abbiamo pure grandi organi moderni...

Posto qui le disposizioni foniche e qualche informazione sugli organi barocchi:

Disposizione dell'organo di Raffaele La Valle (1615), chiesa di S.Maria degli Angeli (La Gancia), Palermo

Estensione: CDEFGA-c4 (57 note), Pedale: CDEFGA-f (14 note)

Principale primo 16'

Principale secondo 16'

VIII 8'

XII 5 1/3'

XV 4'

XIX 2 2/3'

XXII doppia 2'

XXII e XXVI 2' e 1 1/3'

Altra XXVI 1 1/3'

Flauto in ottava 4'

Flauto XII 2 2/3'

Flauto XV 2'

Flauto XVII 1 3/5'

Voce umana

Contrabassi al pedale 16'

Tremolo

Unione tastiera/pedaliera

Ripieno (Tiratutti)

Massimo esempio dell'arte organaria siciliana seicentesca, l'organo della chiesa della Gancia fu realizzato nel 1615 dal celebre organaro palermitano Raffaele La Valle. Nel 1772, l'altro grande organaro palermitano, Giacomo Andronico, ricostrui' la parte meccanica ed aggiunse nuovi registri, conservando la cassa armonica e tutto il materiale fonico preesistente.

Il particolare timbro dello strumento, "rotondo" e solenne, e' dovuto alla composizione fonica basata sul Principale di sedici piedi, alla magistrale tecnica costruttiva della famiglia La Valle - che importo' a Palermo l'arte organaria lombarda - ed ai diametri della canne, piu' larghi rispetto alla norma.

Il restauro del 1963, eseguito dalla ditta Tamburini, sulla base della versione settecentesca di Andronico, lo ha riportato al suo originario splendore; pur essendo stato collegato alla consolle elettrica dell'organo nuovo (per questo e' stato accordato al sistema temperato la 440) e' stata conservata tutta la struttura meccanica e, quindi, la possibilita' di essere suonato dalla cantoria.

La tastiera e' di 57 note (do1-do6), con la prima ottava corta (unico tasto cromatico il Si bemolle) e la pedaliera, anch'essa con l'ottava corta, comprende 14 note.

Tutto l'organo e' racchiuso in una splendida cassa armonica, ricca di decorazioni lignee dorate, che mostra una facciata di

canne in stagno ripartite in tre cuspidi. Al centro delle canne maggiori di facciata e' raffigurata l'aquila, simbolo del Senato palermitano.

--------------------------------

Organo di Donato Del Piano (1769), Basilica San Domenico (Palermo)

Disposizione fonica:

Principale Primo 16'

Principale Secondo 16'

Ottava

Duodecima

Quintadecima

Decimanona

Vigesimaseconda

Vigesimasesta

Vigesimanona

Trigesimaterza

Trigesimasesta

Voce Umana (dal do3)

Flauto in VIII

Flauto in XV

Cornetto 3 file

Tiraripieno

Contrabbasso 16’

Trasmissione: Meccanica sospesa

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hauptwerk è un bel programma, molto interessante. Ed il prezzo del software in sé non è nemmeno esagerato; quel che è esagerato invece è il prezzo dei campioni. Unico neo del programma è senza dubbio la necessità di notevole RAM per gli strumenti piú grossi.

Se posso dire la mia, poi, preferisco di gran lunga MyOrgan, che è gratuito e funziona meglio dell’equivalente Hauptwerk.

Caro Maefe, se vuoi condividere in rete files grossi ti posso consigliare Megaupload, che permette il caricamento host dei files fino a 1024 MB, oppure Sendspace che ha il limite a 300 MB, però. Io l’ho usato spesso per grandi files, dividendoli in piú parti.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy