Vai al contenuto

Wagner e Verdi


marti
 Condividi

Recommended Posts

Salve a tutti. Avrei bisogno di alcune informazioni su Wagner e Verdi per un'esame di storia della musica ma anche e "sopratutto" per cultura personale dato che adoro la musica classica. Vi faccio alcune specifiche domande:

1)quali sono le innovazioni fondamentali di wagner?

2)mi dite in breve la trama di parsifal e falstaff

3)quali sono gli elementi che accomunano verdi con wagner e dove si differenziano.

grazie mille a tutti coloro che mi risponderanno, vi chiedo solo di essere brevi e concisi perchè ho poco tempo per integrare le nuove notizie. spero che questa discussione non venga ritenuta inutile o fuori luogo..

Link al commento
Condividi su altri siti

Salve a tutti. Avrei bisogno di alcune informazioni su Wagner e Verdi per un'esame di storia della musica ma anche e "sopratutto" per cultura personale dato che adoro la musica classica. Vi faccio alcune specifiche domande:

1)quali sono le innovazioni fondamentali di wagner?

2)mi dite in breve la trama di parsifal e falstaff

3)quali sono gli elementi che accomunano verdi con wagner e dove si differenziano.

grazie mille a tutti coloro che mi risponderanno, vi chiedo solo di essere brevi e concisi perchè ho poco tempo per integrare le nuove notizie. spero che questa discussione non venga ritenuta inutile o fuori luogo..

Le trame delle due opere sono abbastanza complesse, non si possono riassumere in due righe. Consiglio di leggere i due link:

trama del Parsifal:

http://www.delteatro.it/dizionario_dell_opera/p/parsifal.php

trama del Falstaff:

http://www.delteatro.it/dizionario_dell_opera/f/falstaff.php

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 7 months later...
Le trame delle due opere sono abbastanza complesse, non si possono riassumere in due righe. Consiglio di leggere i due link:

trama del Parsifal:

http://www.delteatro.it/dizionario_dell_opera/p/parsifal.php

trama del Falstaff:

http://www.delteatro.it/dizionario_dell_opera/f/falstaff.php

Hahahahahaha!!!!!! Non lo facesti di proposito, vero? Questa è troppo bella!

Link al commento
Condividi su altri siti

quali sono le innovazioni fondamentali di wagner?

La principale è stata quella di aver 'corroso' i dettami fondamentali dell'Armonia tonale mediante un cromatismo generalizzato. In effetti è spesso considerato, assieme a Liszt ed a Skrijabin, il primo iniziatore dell'atonalismo novecentesco (ad esempio, Schönberg partì dal cromatismo e dalle 'tonalità allargate' di Wagner per poi approdare alla tecnica dodecafonica, con la quale ebbero origine le avanguardie musicali).

Link al commento
Condividi su altri siti

La principale è stata quella di aver 'corroso' i dettami fondamentali dell'Armonia tonale mediante un cromatismo generalizzato. In effetti è spesso considerato, assieme a Liszt ed a Skrijabin, il primo iniziatore dell'atonalismo novecentesco (ad esempio, Schönberg partì dal cromatismo e dalle 'tonalità allargate' di Wagner per poi approdare alla tecnica dodecafonica, con la quale ebbero origine le avanguardie musicali).

Ci aveva già pensato Liszt...

L'innovazione di Wagner riguarda l'aver inventato un opera libera da formalismi in cui si possa trovare completa espressione il contenuto del testo letterario.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 months later...

le risposte sulle innovazioni adottate da wagner sono tutte esatte con una sola eccezione: il modo esatto di dire opera d'arte "completa" è opera d'arte "totale": wagner voleva infatti, attraverso la sua opera, creare una commistione tra tutti i generi di arti rompendo i loro recinti per creare, appunto, un'opera d'arte totale. un'altra precisazione è la seguente: il cromatismo wagneriano che anticipa la dodecafonia di shoenberg è presente nel tristano e isotta. altra innovazione è l'introduzione dei leitmotiv (temi "ritornanti"). a tal proposito su wikipedia si legge: "La musica dei drammi wagneriani è composta da un mosaico di temi conduttori (leit motiv) che incarnano uomini e cose, personaggi e stati d'animo, così che il loro continuo riapparire genera una sorta di psicologica premonizione. molto importante è la sacralità che l'autore da alla musica, infatti, se fino ad allora assistere andare all'opera era un momento di incontro mondano di classe, wagner fa della musica un luogo del divino: infatti è lui che introduce il silenzio prima ogni esecuzione e lo spegnimento delle luci prima e durante ogni atto oltre a creare il "golfo mistico" cioè la buca dell'orchestra che non deve stare più sul piano della platea ma nascosta all'occhio dello spettatore facendo in modo che la musica orchestrale sia percepita come una sorta di vero e proprio miracolo o magia la quale è contenitore di quella vocale umana che è la massima espressione di bellezza. lui voleva anche che sul palcoscenico partecipassero animali versi qualora il libretto lo prevedesse. far fare questo wagner si è fatto costruire un teatro ex novo a bayreuth nel quale tuttoggi si svolge il festival a lui dedicato gestito dai suoi discendenti. il ring è allestito integralmente ogni 5 anni circa (l'ultima volta è stato questa estate), ma gli allestimenti sono circa 6 all'anno. questo festival attira molti appassionati e soprattutto devoti wagneriani e le liste di attesa per trovare un posto libero possono anche essere di 10 anni e i prezzi, ovviamente, non sono affatto accessibili (i titoli in programma per il 2009 sono: ring integrale, tristano, maestri cantori e parsifal). per verdi non posso dirti più di tanto anche perchè mi sta un pò tantino in quel posto là ma su wagner fidati: parola di un wagneriano spietato!!! :thumbsup_anim:

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy